NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » community » guestbook

 


Bacheca Golfonetwork
In questa sezione puoi leggere i messaggi dei nostri visitatori.
Se ne hai appena inserito uno e non lo visualizzi, fai un refresh della pagina (pulsante aggiorna).
Golfonetwork Forum
Entra nel forum

» Lascia un messaggio in questa bacheca
Finora abbiamo ricevuto 9081 messaggi

»Messaggio pubblicato giovedì 6 ottobre 2005 alle 09:34
Nome:
M
Città:
M  
Nazione:
Italia  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Grazie webmaster, ora anche io ho potuto vedere la mia amatissimi Sapri!
Grazie assai!
 
»Messaggio pubblicato giovedì 6 ottobre 2005 alle 08:31
Nome:
biochip
Città:
xxx  
Nazione:
xxx  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
In nomine ratzinger...

IL CASO
Scuole e cliniche cattoliche
il Senato cancella l’Ici
Approvata la norma sull’esenzione. In rivolta Comuni e centrosinistra

ROMA - Scuole private, strutture alberghiere per pellegrini e cliniche di proprietà della Chiesa non pagheranno più l’Ici. L’articolo 6 del decreto Infrastrutture, che porta la firma del ministro Pietro Lunardi, approvato ieri in Senato, estende infatti le agevolazioni previste per le chiese cattoliche a tutti gli immobili dove si svolgono attività "connesse a finalità di culto" anche in "forma commerciale". In pratica, se finora l’Ici non doveva essere pagata per i luoghi di culto e le loro pertinenze (oratori e sale giochi, conventi e monasteri), la nuova legge allarga l’esenzione a scuole private, case di cura, ristoranti e foresterie appartenenti alle istituzioni cattoliche (e non alle altre confessioni religiose).

Il danno calcolato dall’Anci per le casse dei Comuni è di almeno 300 milioni di euro, 25 dei quali solo a Roma e di una perdita del 30 per cento del gettito in località come Assisi (dove il sindaco di centrodestra si è lamentato). La stima potrebbe però peccare per difetto: solo le strutture destinate all’ospitalità (alberghi per pellegrini, case per ferie, colonie, pensionati e simili) sono circa 3.000 in tutta Italia.

La vicenda, oltre ad essere contestata per la disparità che crea a favore delle attività gestite dalla chiesa cattolica, apre preoccupanti risvolti di finanza pubblica. La norma infatti è di carattere interpretativo e dunque dà la chiave di lettura della legge che istituì l’Ici nel 1993: si apre la porta di conseguenza ad un contenzioso gigantesco di fronte ai giudici tributari, ai quali potranno ricorrere i proprietari degli immobili che fino ad oggi hanno regolarmente pagato la tassa comunale.

"Se il governo voleva fare un intervento di questo genere libero di farlo, ma avrebbe dovuto dare una adeguata copertura senza mettere le finanze dei Comuni in grave rischio", ha detto il ds Morando. Del resto il provvedimento era stato bloccato in commissione Bilancio del Senato alcuni giorni fa proprio per mancanza di copertura finanziaria.

Preoccupato il giudizio di Angius (Ds): "E’ un altro dei regali che la Cdl ha fatto in questi anni alla Cei".
Il colpo di mano sull’Ici "ecclesiastica" non fa che gettare benzina sul fuoco dello scontro tra enti locali e governo per i tagli di 3,1 miliardi previsti dalla Finanziaria. Ieri il presidente dell’Anci Domenici è tornato a parlare di manovra "autoritaria e non concertata", Legautonomie propone di sospendere tutti i servizi comunali di un’ora per protesta e il sindaco di Bologna Cofferati ha invitato a "difendersi dall’aggressione".

Ancora regali ai parassiti...
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 20:23
Nome:
Webmaster
Città:
Golfo di Policastro  
Nazione:
Italia  
Sito web: http://www.golfonetwork.it Indirizzo Ip: xxxxxx
I video sono stati codificati anche nel formato adatto al Real player.
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 17:55
Nome:
M
Città:
m  
Nazione:
Italia  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Nei prossimi giorni le famiglie italiane riceveranno la lettera firmata dal Presidente del Consiglio Berlusconi in cui
il premier spiegherà le ragioni, i particolari e tutto ciò che riguarda la finanziaria appena varata e la riforma delle pensioni.
Oltre18 milioni di capi famiglia riceveranno la lettera per una spesa che supererà i 7 milioni di euro, a carico del ministero del Tesoro e quindi di tutti i contribuenti.
Chiaramente le ragioni della spedizione di questa lettera sono ben altre di quelle ufficiali. In vista delle mobilitazioni dei lavoratori del 24 ottobre e delle elezioni europee e amministrative delle prossima primavera e visti i sondaggi che indicano
un calo notevole delle preferenze accordate a questo governo, il premier intende continuare nella sua operazione tutta politica e mediatica iniziata con il vergognoso comunicato a reti unificate delle scorse settimana.
Insomma è l’ennesimo scempio che questo governo si accinge a compiere. Quello che invitiamo a fare e respingere al mittente la lettera che riceverete, nel momento in cui il postino ve la consegna o portandola successivamente all’ufficio postale. E’ sufficiente barrare con due righe in diagonale l’indirizzo del destinatario e scrivere RESPINTO AL
MITTENTE. Un’iniziativa civile per esprimere il nostro dissenso. Inoltra la mail a più gente possibile, se la ritieni un’iniziativa condivisibile!

 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 17:28
Nome:
M
Città:
M  
Nazione:
Italia  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Non darà alcuna risposta perchè non gli verrà fatta aluna domanda!
Funziona così con la Chiesa!
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 17:10
Nome:
biochip
Città:
xxx  
Nazione:
xxx  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
FERRARA - Tre dipendenti di un asilo parrocchiale sono state licenziate dopo aver accusato un sacerdote di atti sessuali su una decina di bambine. E’ accaduto in un istituto della provincia di Ferrara: due educatrici e la cuoca che segnalarono per prime quei fatti sospetti sono state licenziate con una lettera firmata dallo stesso religioso.

Le due educatrici e la cuoca hanno ricevuto la lettera il 3 settembre, due giorni prima dell’apertura dell’asilo. Tutte e tre hanno però impugnato i licenziamenti e tramite il loro legale attendono la fissazione dell’udienza di conciliazione con la controparte, la curia che di fatto gestiva la struttura.

La vicenda è esplosa nel marzo scorso con l’arresto del sacerdote, di fatto gestore dell’asilo nonché rappresentante legale, che venne accusato di comportamenti, atteggiamenti e gesti ambigui che penalmente, dopo un’indagine durata mesi, si sono trasformati in un’accusa di violenza sessuale: per il prete, infatti, il pubblico ministero Filippo Di Benedetto ha chiesto il rinvio a giudizio e l’udienza preliminare è fissata per i primi di dicembre.

Chissà se quel grand’uomo di Ruini, sempre pronto a sparare kazzate, ha qualcosa da dire in proposito!
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 17:09
Nome:
M
Città:
M  
Nazione:
Italia  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 16:51
Nome:
biochip
Città:
xxx  
Nazione:
xxx  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
una piccola curiosità, dateci un’occhiata...

http://www.golfonetwork.it/elezioni2001_2.html
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 16:38
Nome:
biochip
Città:
xxx  
Nazione:
xxx  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Zì vasa vasa" di Forza Italia
("Zio bacia bacia")

Cuffaro gia’ pupillo di Calogero Mannino(L’ex ministro mafioso Dc, assolto dall’accusa di mafia con la stessa formula della sentenza Andreotti: insufficienza di prove) ai tempi del potere incontrastato della Dc siciliana... Per l’occasione Rocco Buttiglione al cospetto di oltre cinquemila ex dc alla Fiera del Mediterraneo fra gli applausi e l’inno del Biancofiore , ha affermato: «Mannino non è un mafioso, è un democratico cristiano che ha molto sofferto e ha diritto a un pieno risarcimento morale e politico. La democrazia cristiana non era il partito della mafia. E’ il partito che ha fatto il bene dell’Italia»

Di Salvatore Cuffaro i giornali scrivono che" si vanta di avere distribuito a Raffadali (AG), suo paese di nascita, 3000 baci nel corso della recente campagna elettorale. E’ il perfetto esempio del politico maghrebino: grasso ma non troppo, molle quanto basta, assessore alla sanita’ di *ogni* governo regionale, di destra o di sinistra, protagonista di curiose citazioni da intercettazioni telefoniche di alcune dozzine di boss. Dopo lunga militanza DC, dopo essere stato assessore nel governo regionale di centro-destra con il CDU, di centro-sinistra con l’UDEUR, di nuovo di centro-destra con il CDU (sembra divertente, ma non lo e’), Cuffaro capisce che il suo cuore batte a destra, e si candida, con la benedizione di Formigoni, alla presidenza della regione sotto il simbolo della Casa delle liberta’."Infatti Cuffaro nel corso del 2000 si trova ad essere l’uomo del momento della politica siciliana potendo vantare il passaggio di una ventina di collegi elettorali dal centrosinistra al centrodestra.Persino Berlusconi aveva voluto conoscerlo :Lo ricevette nella sua villa di Arcore e gli disse/sabato 22 luglio/2000): «Caro Totò, se lei riesce a portarmi Mastella e tutto l’Udeur e a far cadere il governo, io sono pronto ad immolare il vitello più grasso...»

Dall’articolo " PALERMO, SOLDI PUBBLICI AI GOVERNATI... E AL "GOVERNATORE" di Sergio Rizzo, "CorrierEconomia"( allegato al "Corriere della Sera" del 10 Febbrajo) si puo’ apprendere che:(...) unitamente ai suoi fratelli, è diventato socio dei proprietari terrieri produttori di Marsala, quando era soltanto assessore all’agricoltura. Gli Hopps e i Cuffaro possiedono due società, costituite lo stesso giorno: il 27 gennaio del 1999. Sono la H & C and Sons (acronimo che sta evidentemente per Hopps & Cuffaro e figli), che gestisce l’hotel Capo Rossello a Realmonte, in provincia di Agrigento, e la Raphael Srl, che al pari della H & C and Sons ha come oggetto sociale l’attività turistica ed è titolare di un albergo, stavolta però a Palermo. In base all’ultimo elenco soci di questa impresa, i due fratelli Hopps detengono il 26,6% delle azioni. I tre fratelli Cuffaro il 27,6%, diviso in parti uguali: ossia, il 9,2% ciascuno. E il resto? E’ nelle mani di Sviluppo Italia, la società del Tesoro che ha come scopo sociale, fra l’altro, quello di finanziare le attività imprenditoriali meridionali.

Anche nel turismo, settore che sta particolarmente a cuore al governatore della Sicilia, per ragioni istituzionali oltre che personali. Non più tardi del 23 settembre scorso Totò Cuffaro, in questo caso nelle vesti di presidente della Regione, ha siglato proprio con Sviluppo Italia un accordo per la valorizzazione dei porti turistici dell’isola.(...)C’è da dire che Totò "vasa vasa" Cuffaro, di professione medico, non è mai comparso attivamente nell’operazione. Alla stipula dell’accordo con Sviluppo Italia ha delegato per proprio conto il fratello Silvio. Ed è l’altro fratello Giuseppe, presidente del consiglio di amministrazione della Raphael, che in assemblea rappresenta sia il presidente della Regione che Silvio. Del resto Giuseppe, classe 1960, presidente della società Raphael, è la vera mente imprenditoriale dei Cuffaro e ha in mano il piccolo impero dell’autonoleggio fondato dalla sua famiglia. Innanzitutto la Cuffaro Tours, agenzia di noleggio pullman che ha prestato recentemente servizio (al prezzo di 80 euro a persona per andata e ritorno da Palermo) per gli ospiti dell’annuale riunione del Forex che stavolta si è tenuta ad Agrigento, il regno di Totò. E poi Mediterranea Touring, Cefalù Autoservizi, Gamma Bus, Erana Autostrasporti Carburanti. Fra le società che fanno capo a Giuseppe Cuffaro ci sono la Eco Protection, di cui è azionista anche Silvio, e la O. M. Ag., Officine Meccaniche Agrigentine, impresa che un anno fa il ministero delle Attività produttive ha considerato idonea alla concessione di un contributo della legge 488 di 1.453.000 euro. Nel piccolo impero dei Cuffaro non poteva poi mancare una finanziaria. Ha sede a Brescia ed è stata battezzata Fin. Co. (Financial consulting). Silvio ne è azionista al cinquanta per cento."


Appena diventato Presidente della regione Sicilia Cuffaro rilascia queste dichiarazioni:«La Giunta della città ci ha consegnato la Valle dei Templi in modo perfetto»
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 5 ottobre 2005 alle 16:28
Nome:
teladoiolamerica
Città:
vancouver  
Nazione:
meritocratica?  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
E infatti, hanno cercato di parlare con qualche responsabile ma nessuno ha avuto il corggio di farsi riprendere dalla telecamera, naturalmente nemmeno la pingua commissaria.
Ragazzi, che vi devo dire, cerco di non pensarci, ma poi a quelli che mi vengono a dire che lo stato siamo noi li seppellirei vivi.
 





Naviga tra le pagine della Bacheca di Golfonetwork:
(Sei nella pagina 542 di 909)
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 636 637 638 639 640 641 642 643 644 645 646 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 675 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 697 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 726 727 728 729 730 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 741 742 743 744 745 746 747 748 749 750 751 752 753 754 755 756 757 758 759 760 761 762 763 764 765 766 767 768 769 770 771 772 773 774 775 776 777 778 779 780 781 782 783 784 785 786 787 788 789 790 791 792 793 794 795 796 797 798 799 800 801 802 803 804 805 806 807 808 809 810 811 812 813 814 815 816 817 818 819 820 821 822 823 824 825 826 827 828 829 830 831 832 833 834 835 836 837 838 839 840 841 842 843 844 845 846 847 848 849 850 851 852 853 854 855 856 857 858 859 860 861 862 863 864 865 866 867 868 869 870 871 872 873 874 875 876 877 878 879 880 881 882 883 884 885 886 887 888 889 890 891 892 893 894 895 896 897 898 899 900 901 902 903 904 905 906 907 908 909


Messaggi più recenti

Home page Golfonetwork




© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica