NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news

 



Torna alle news dal Golfo

Policastro B.no: vasto incendio in corso in località Hangar, chiusa SP430

Policastro Bussentino: un vasto incendio è in corso in località Hangar, chiusa la SP430 in direzione Palinuro. Richiesto l'intervento di un canadair.

Diretta web (aggiornamenti in tempo reale)

Aggiornamento ore 17.00 I mezzi aerei sono impegnati in altre località della regione Campania devastate dal fuoco. In lista di attesa, prima di Policastro Bussentino, ci sono venti comuni che hanno fatto richiesta di mezzi aerei, tramite i rispettivi sindaci, prima di Santa Marina. Il forte vento che spira sul territorio regionale non facilita le operazioni di volo degli elicotteri.

Aggiornamento ore 17.30:  Incendio a Napoli sulla collina di Posillipo. Molti mezzi concentrati in questo territorio.

Aggiornamento ore 17.45:  Segnalato incendio anche sulle colline di Agropoli.

Aggiornamento ore 17.50:  Chiusa la S.P. 430 Cilentana tra Roccagloriosa e Policastro Bussentino.

Aggiornamento ore 18.00:  Bloccato dalle Ferrovie dello Stato il transito dei treni sulla tratta ferroviaria tirrenica tra le stazioni di Battipaglia e Sapri. Le fiamme lambiscono i binari. Forti disagi per i viaggiatori.

Aggiornamento ore 18.10:  Senza l'intervento dei mezzi aerei l'incendio partito dalla località Hangar di Policastro Bussentino si è esteso anche ai territori comunali di San Giovanni a Piro, in particolare della frazione Scario.

Aggiornamento ore 18.15:  Fiamme alte oltre 25 metri proseguono nella loro opera distruttrice.

Aggiornamento ore 18.20:  Scario e Capitello raggiunte dalla cenere dell'incendio.

Aggiornamento ore 18.25: Evacuate alcune famiglie in località Spineto di Scario.

Aggiornamento ore 18.30: L'incendio si propaga: interessato dalle fiamme il territorio comunale di Roccagloriosa.

Aggiornamento ore 18.35: Situazione drammatica in tutto il Cilento e Golfo di Policastro sul fronte degli incendi. Numerosi i comuni presi di mira dai piromani/delinquenti. Le fiamme, diverse ore fa, hanno interessato la macchia mediterranea che costeggia la ex S.S. 104 nel tratto che collega Sapri con Rivello (Pz). Segnalati incendi anche ad Agropoli (collina San Marco), Albanella, Laura di Capaccio/Paestum, Laureana Cilento (località Acquasanta), Sicignano degli Alburni, Torchiara (località Case Bianche), Ceraso, Ascea (località Terradura), Ogliastro Cilento.

Aggiornamento ore 18.45: Evacuate a Scario, a scopo precauzionale, alcune abitazioni nei pressi della Valle di Natale. Sul posto i Carabinieri ed il sindaco di San Giovanni a Piro Ferdinando Palazzo.

Aggiornamento ore 19.00: L'incendio partito dalla località Hangar di Policastro Bussentino interessa ora anche il territorio comunale di Torre Orsaia.

Aggiornamento ore 19.10: L'incendio ha raggiunto il centro cittadino in località Terradura di Ascea:  in fiamme alcuni giardini che circondano le case. Evacuate dieci abitazioni, quattro persone anziane risultano intossicate dal fumo.

Aggiornamento ore 19.15: Turisti bloccati in un B&B a Laureana, le fiamme circondano la struttura turistica.

Aggiornamento ore 19.20:  Agropoli, viaggiatori dei treni bloccati alla stazione ferroviaria assistiti dalla locale Protezione Civile.

Aggiornamento ore 19.22: Policastro Bussentino, devastati dalle fiamme decine di ettari di macchia mediterranea, distrutti uliveti in località Hangar.

Aggiornamento ore 19.30: L'incendio che da diverse ore sta interessando i comuni del Golfo di Policastro (Santa Marina, San Giovanni a Piro, Torre Orsaia e Roccagloriosa) prosegue la sua opera nefasta. I soccorritori, in questi minuti, stanno valutando se far evacuare altre 150 abitazioni e tre strutture turistiche.

Aggiornamento ore 19.35: Segnalati 50 incendi in tutto il Cilento; il bilancio è drammatico con case danneggiate, strade e ferrovie chiuse, persone evacuate ed anziani intossicati.

Aggiornamento ore 20.05: L'incendio in località Hangar di Policastro Bussentino diminuisce di intensità. Sul posto Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile e numerosi volontari. Persistono, purtroppo, diversi piccoli focolai.

Aggiornamento ore 20.30: Cala il buio sul Golfo di Policastro, impossibile l'uso di elicotteri e canadair per domare gli incendi. Le fiamme hanno raggiunto alcune villette.

Aggiornamento ore 20.50: Smantellamento del Corpo Forestale dello Stato da parte delle Istituzioni centrali romane: cresce il malumore della popolazione italiana.

Aggiornamento ore 20.52: I roghi che stanno distruggendo l'Italia in queste ultime settimane, causati da piromani/delinquenti, potrebbero avere in moltissimi casi una matrice criminale gestita da organizzazioni mafiose e non mafiose. Le motivazioni che hanno distrutto il Parco Nazionale del Vesuvio, si ipotizza, potrebbero essere due: il business del rimboschimento e le pratiche di spossessamento attuate nei confronti di numerosi edifici costruiti abusivamente lungo le pendici del vulcano. Le fiamme che hanno devastato il Vesuvio sono partite contemporaneamente da ben otto punti diversi e tutti allocati in valloni non raggiungibili dai veicoli a quattro ruote. Esiste poi il piromane, non collegato a sodalizi criminali, che accende il fuoco per il suo personale piacere e magari non sa nemmeno che rischia 15 anni di carcere. In alcuni casi ci sono poi i pastori/allevatori che per fare pulizia nei propri appezzamenti di terreno giocano con il fuoco ma rischiano di...bruciarsi! Il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti oggi, ospite al Giffoni Film Festival, ha dichiarato: in Campania gli incendi potrebbero avere una matrice criminale. L’ipotesi principale, continua Roberti, è di soggetti che vogliono sottrarre così il territorio al turismo per utilizzarlo invece in chiave di sfruttamento imprenditoriale o criminale, di speculazione edilizia, o come sostiene qualcun altro, per lo smaltimento illegale dei rifiuti.

Aggiornamento ore 21.10: Emergenza incendi, ad Agropoli chiesto lo stato di emergenza e l'invio dell'Esercito; annullato il Consiglio Comunale previsto per le ore 19.30. La stazione ferroviaria trasformata in quartiere generale dei soccorsi.

Aggiornamento ore 21.15: Ripristinato il traffico ferroviario tra le stazioni di Agropoli e Vallo della Lucania. Si segnalano danni alla rete ferroviaria causati dalle fiamme. I convongli in transito sulla tratta tirrenica delle FS hanno accumulato notevoli ritardi. Sono al lavoro, al momento, i tecnici di RFI.

Aggiornamento ore 21.30: In fiamme a Salerno anche il Forte la Carnale.

Aggiornamento ore 21.40: Scario, poliziotto salva una famiglia che dormiva all'interno di una villetta imboscata e minacciata dalle fiamme. Gli occupanti dell'abitazione non si erano accorti di nulla.

Aggiornamento ore 21.45: Scario incendio in località Spineto, segnalato pericolo esplosione bombole di gas.

Aggiornamento ore 22.00: Riaperta la S.P. 430 Cilentana nel tratto tra Roccagloriosa e Policastro Bussentino. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Sapri e la Polizia Stradale di Sapri.

Aggiornamento ore 02.00 del 18/7/2017: Incendio tra Scario e Policastro Bussentino: le fiamme hanno raggiunto località Santa Lucia.

Aggiornamento ore 02.30 del 18/7/2017: Il Golfo di Policastro nella morsa degli incendi: presenti tre focolai tra Policastro Bussentino e Scario; a sud lungo la costa tirrenica segnalati ben cinque roghi tra Praia a Mare (Cs) e Diamante (Cs).

Aggiornamento ore 02.45 del 18/7/2017: Concerto di Gabbani a Scario: polemiche infinite per la mancata sospensione dell'evento a causa del terribile incendio che ha colpito la comunità di San Giovanni a Piro.

 


Inserito da Golfonetwork lunedì 17 luglio 2017 alle 16:35



Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.





Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?





© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica