NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news

 



Torna alle news dal Golfo

L´angolo della Grande Guerra: Gli Eroi di Torraca





Per essere stato prorogato il tempo della "rimembranza" sulla Grande Guerra fino al 4 novembre 2021, giorno in cui giunse a Roma il Milite Ignoto, e ricordando che Ulisse, mentre narrava ai feaci i molti e difficili ostacoli che dovette affrontare nel corso del suo lungo viaggio verso Itaca, raccontava che la prova più pericolosa a cui era stato sottoposto fu quella dell'oblio; mi sono spinto a offrir ragguagli, credo ignoti ai più.
Uno di questi è il modo come i nostri eroi caddero su quel fronte.
Quindi, a te che leggi, porgo la parte centrale, il cuore, dei certificati di morte che giunsero in comune, e che vennero trascritti sul relativo registro in un dato periodo (1915-1932) e in un dato comune. Va ricordato che, considerando tempi, condizioni e cause, non di ogni caduto il certificato giunse nel rispettivo comune. In ogni paese, i certificati sono stati sempre di numero inferiore rispetto all'elenco posto sulla lapide o sul monumento appositamente ivi eretto. Per molti si dovette ricorrere, a mezzo del tribunale competente, alla morte presunta del soldato avvenuta lì dove il congiunto poteva dimostrare l'ultima notizia avuta dal fronte.
Ogni atto veniva accompagnato da una nota in cui s'invitava il sindaco a verificare l'esattezza dei dati in esso contenuti e, rilevandosi errori, notificarli al Ministro della Guerra.
Gli atti qui esposti, anche per dare idea del caos in cui si viveva, sono in ordine di arrivo e di registrazione piuttosto che, per esempio, in ordine alfabetico: essi sono quelli giunti nel comune di TORRACA.
(Ferruccio Policicchio)



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




CARDINO AGOSTINO (3.6.1899 - 3.11.1987)
di Torraca
Combattente Prima e Seconda Guerra Mondiale
Cavaliere dell'Ordine di Vittorio Veneto.
(Fare clic sull'immagine per ingrandire)





IANNELLI Marcello (18.2.1878 - 11.8.1956)
di Torraca
(Fare clic sull'immagine per ingrandire)

Il richiamo delle classi anziane fino al 1874 comportò, da queste parti, la mancanza di braccia per le operazioni agricole soprattutto in occasione degli importanti lavori di raccolto tra cui la mietitura e la vendemmia.


Inserito da Golfonetwork martedì 12 marzo 2019 alle 13:44



Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.26.37.xxx - da: Italia. Scritto martedì 19 marzo 2019 alle 23:13
Non saprei dire se la definizione più pregnante che possa essere data a questi miei concittadini sia quella di "eroi". Difficile indagare la loro vocazione all'estremo sacrificio: la trincea, la granata del nemico si incaricarono di scriverne il destino.
Ma non può non commuovere la litania della lettura delle loro sorti. Traspaiono vite giovanissime mancate, anziani genitori straziati, vedove ventenni... Genera un sentimento di profondo rispetto il sacrificio di tanta gioventù.
Il mio ringraziamento, per quel che vale, va a Ferruccio Policicchio, che ci rende possibile onorare questa memoria.
Giuseppe Tancredi

Commento di: Utente non registrato - Ip: 79.53.91xxx - da: Sapri. Scritto giovedì 14 marzo 2019 alle 00:08
Alla richiesta "per Casaletto S." rispondo che il lavoro, sullo stesso tema, è pronto ed aspetta solo il suo turno per essere pubblicato. Perchè non ti sei presentato? Hai fatto una domanda utile, legittima e nobile.

Al commento di Torraca (Mister X), rispondo che dall'esposizione sembreresti un "dotto", ma poi non appari tale perchè, palesemente, dichiarandoti orfano del Borbone ti comporti proprio da Borbone quando ti nascondi e ti fai scudo dell'anonimato e ti nascondi in esso. Hai qualcosa o qualcuno che temi?
Quella guerra, vero, può essere anche detta quarta guerra d'indipendenza (lo ha ricordato anche l'intervento del saprese, purtroppo anch'egli anonimo) perchè ha fruttato il completamento dell'Unità d'Italia. Tale fu definita da una categoria di persone, mi sai dire di quale categoria si tratta?
Può, però, essere chiamata in altri tre modi, mi sai dire quali e perchè?
Avendo capacità e volontà di rispondere, quando lo farai, sei pregato di far sapere chi sei e, bada, non sono adirato, ho solo suggerito un modo di comportamento civile e leale. Grazie. (Ferruccio Policicchio)

Commento di: Utente non registrato - Ip: 82.53.45.xxx - da: Sapri. Scritto mercoledì 13 marzo 2019 alle 12:51
Durante il dibattito/incontro dello scorso anno sulla Grande Guerra organizzato da Policicchio e Limongi a Sapri a Maggio all'IIS Leonardo Da Vinci si è parlato proprio di 4' guerra d'Indipendenza.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 5.170.138.83 xxx - da: Casaletto Spartano. Scritto martedì 12 marzo 2019 alle 18:50
Perchè non fate ricerche anche per Casaletto Spartano ?

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.17.247xxx - da: Torraca. Scritto martedì 12 marzo 2019 alle 18:46
Il Sig Policicchio dovrebbe capire che la prima guerra mondiale non e' stata altro che la 4^ guerra di indipendenza conseguenza della mala Unita' fatta con il sangue, le promesse, le menzogne e di conseguenza con l'affermazione definitiva di quei poteri forti che oggi, silentemente gestiscono e affamano, con la poverta', l'incertezza, l'emigrazione il nostro territorio





Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica