NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news_regionali20092014

 







Fare Verde Campania: pericolosa consuetudine i botti di Capodanno

Fare Verde Campania: Botti di capodanno, cattiva e pericolosa consuetudine

Per gli uomini, la notte di passaggio tra il 31 dicembre e il primo gennaio è una notte di festa; per tutti gli altri animali si trasforma in un vero e proprio incubo notturno infestato da tante luci scoppiettanti, da rumori improvvisi e ripetuti a intervalli irregolari, da colpi che improvvisamente esplodono nel buio e nel vuoto, sempre più ravvicinati e di intensità elevata: Ogni anno i  botti e fuochi artificiali causano la morte di almeno cinquemila animali. E' importante ricordare infatti – evidenzia Giuseppe Solla Presidente Regionale di Fare Verde Campania Onlus - che gli animali hanno una diversa percezione dei rumori;  il loro udito, per esempio, è più fine del nostro, tanto che riescono a percepire suoni che noi non sentiamo. Non c'è da stupirsi, dunque, se noi troviamo divertente quel frastuono improvviso emesso da un botto, mentre il nostro cane, invece, fugge a gambe levate, per cercare immediatamente un riparo sicuro o, ancora se, un uccello si schianta contro un palazzo. Inoltre, una componente dei fuochi per noi marginale, quella olfattiva, è particolarmente rilevante per i cani che sono in grado di sentire odori a una concentrazione un milione di volte inferiore a quella percepita dall'uomo e a una distanza per noi inimmaginabile. Per il 2014 il bilancio feriti è stato, per fortuna,  poco più di 350 e non c'è stata nessuna vittima, non accadeva dal 2010. Ma oltre a danni causati da scoppi accidentali di botti il primo dell'anno, nelle città si supera il limite di legge di 50 microgrammi al metro cubo fissato per il PM10, con un valore, a seconda delle città, da doppio a triplo rispetto alla media del periodo. Quindi a causa dell'aumento delle polveri sottili in questo giorno, i soggetti maggiormente a rischio come gli asmatici, gli allergici o tutte quelle persone che soffrono di patologie respiratorie, corrono inconsapevolmente elevati rischi. Per festeggiare l'arrivo del nuovo anno, conclude Solla, basta un unico botto quello di una bottiglia di spumante.

(Fare Verde Campania)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 31 dicembre 2014 alle 15:54 -

Televisione: Sky rafforza la sua presenza sul digitale terrestre
SKY Italia e Class Editori hanno firmato un accordo per la creazione di una collaborazione che riguarderà il digitale terrestre italiano per il lancio di un canale (di SKY) sulla numerazione LCN 27 (che attualmente ospita Class Tv). Il valore economico di questa parte dell’accordo è di circa 9 milioni di euro. Pochi minuti fa ha divulgato la notizia il gruppo Class Editori, precisando che l'accordo si estenderà a una collaborazione fra la concessionaria pubblicitaria di Sky e la concessionaria di pubblicità di Class. Secondo alcuni analisti del settore televisivo l'accordo tra Class e Sky potrebbe essere l'anticamera per lo sbarco sul digitale terrestre (ed in forma gratuita) di SkyTg24.
Inserito da Golfonetwork martedì 30 dicembre 2014 alle 12:16 -

Comunicato stampa Consigliere Regionale Anna Petrone

La Petrone sul rinvio delle primarie
"I campani in trepida attesa del Profeta portatore di pace e unità"

"E' divenuta ormai prassi consolidata rappresentare la realtà dei fatti ad uso e consumo di interessi autoreferenziali, salvo poi interrogarsi come mai si divarica la distanza dalla politica, si dà luogo al voto di protesta fine a se stesso, si incrementa l'astensionismo. Dal 2010 ad oggi, molti cambiamenti sono avvenuti, ciò che non è mutato è che chi come allora non fu in grado di trovare per le primarie un candidato di riferimento, definiamola per eufemismo, della propria area, e a distanza di 5 anni sono ancora in attesa che piovi dall'alto il Profeta. L'unico risultato di questa litigiosità sarà riconsegnare la Regione Campania a Caldoro che intanto, mentre noi dissertiamo su fantomatiche strategie unitarie, fa approvare il bilancio preventivo di fine legislatura pur non avendo la sua disciolta maggioranza ancora ratificato il Rendiconto del 2013 lasciando in perenzione ingenti fondi che rappresentano linfa vitale per l'economia della Campania e le sue imprese." E' quanto afferma la Petrone sull'eventualità di un ennesimo rinvio delle primarie che aggiunge: " Mi sforzo sempre di pormi dall'angolo di visuale dei cittadini e mi ritrovo come loro nel trovare incomprensibili queste laceranti manfrine per superare le attuali candidature ed evitare cruente e disastrose divisioni. Mentre si cerca di giustificare il rinvio della primarie per non spaccare il partito gli unici che parlano di programmi, di prospettive nuove per la Campania, in questo momento sono solo i legittimi candidati alle primarie. " Ma perché mai" conclude la Petrone " debbono con certezza verificarsi scontri epocali, divisioni e conseguenze disastrose in un partito che ha origine con le primarie?  Credo che lo spessore e la storia politica dei candidati, non dimentichiamolo autorevoli dirigenti del PD, non darà luogo a ottusi ostruzionismi, anzi coerenza e lealtà politica farà si che ognuno si adoperi affinché il PD governi la Campania qualunque sia il candidato indicato dai cittadini. La credibilità di un partito si fonda su regole chiare, sul rispetto delle stesse e sulla partecipazione attiva. Tutto il resto sono giochetti di palazzo". 
Napoli 29-12-2014
(Emanuela Adinolfi - addetta stampa Consigliere Regionale Anna Petrone)


Inserito da Golfonetwork lunedì 29 dicembre 2014 alle 20:07 -

Meteo: in arrivo piogge e vento dal 28 dicembre

Una perturbazione proveniente dall'Europa settentrionale raggiungerà il nostro Paese nella notte fra Natale e Santo Stefano, determinando nella giornata del 26 dicembre condizioni di maltempo su gran parte delle regioni centro-meridionali, con venti forti e nevicate fino a quote collinari. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le Regioni coinvolte ha emesso, quindi, un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche. L'avviso prevede dalle prime ore di venerdì 26 dicembre, venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca, sulla Sardegna, in estensione nel corso della giornata ad Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, con possibili mareggiate sulle coste esposte. Sono attese, inoltre, nevicate localmente fino a 400-600 m su Marche, Umbria, zone orientali del Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e al di sopra degli 800 m su Basilicata e Calabria, con quantitativi da deboli a moderati. Il Dipartimento della Protezione Civile in contatto con le strutture territoriali segue l'evolversi della situazione.

(adn kronos)

Inserito da Golfonetwork giovedì 25 dicembre 2014 alle 13:35 -

Special: telegiornale regionale



Special n.26 del 2014
Conduce Katiuscia Laneri
www.telearcobaleno1.it



Inserito da Golfonetwork mercoledì 24 dicembre 2014 alle 19:25 -

Comunicato stampa Comitato Mogli Operai Pomigliano

Donne operaie con diavoli per capello fanno perdere la testa alla Fiat di Marchionne
FA "FETECCHIA" IL PUERILE TENTATIVO AZIENDALE DI DISTURBARE LA MANIFESTAZIONE MONTANDO A POCHI METRI OTTO CASSE ACUSTICHE PER IMPEDIRE L'ASCOLTO DI "NON LAVORO PIU'… IN FIAT"…
BABBO NATALE OPERAIO, LISTATO A LUTTO, FA ASCOLTARE, E DISTRIBUISCE ALLE FAMIGLIE DEI LAVORATORI, IL CD-AUDIO DI ZEZI/MOGLI OPERAI SUL             REPARTO-CONFINO DI NOLA… E CENTINAIA DI OCCHIALI
Ieri mattina vi è stato l'ennesimo e mortale infortunio in Fiat (questa volta sarà classificato  "in itinere" dall'INAIL perché avvenuto nel ritorno a casa dalla fabbrica - ma il lacunoso racconto dei media sul tragico episodio ingenera più di qualche giustificato sospetto). Il 7 dicembre scorso è morto Oreste Zevola, l'artista che realizzò il disegno del "piano di Marchionne", oggi frontespizio della copertina del cd-audio dei ZEZI che ha animato stamattina il NATALE OPERAIO organizzato dalle donne del comitato mogli operai di Pomigliano d'Arco.
Sono troppo i "morti i di sfruttamento padronale" tra gli operai ed i lavoratori in generale (dai suicidi alla Fiat di Nola raccontati nel cd-audio, ai morti di cancro per l'ILVA, alle migliaia di morti per cancro - dall'Eternit alla Montedison, alla Marlane Marzotto ecc., morti che in queste settimane ed in questi giorni sono "seppelliti da inquietanti sentenze della magistratura" (il jobs act di Renzi sta facendo scuola !): "loro"   stanno autorizzando i padroni a trattare le vite degli operai, ed il territorio, alla stregua di mera merce da sfruttare!
La Fiat, in crisi per il "messaggio forte" divulgato stamattina e che ha riscosso forti consensi tra le famiglie dei lavoratori intervenute - nonché tra gli agenti delle forze dell'ordine presenti che hanno richiesto il cd-audio e disponibili anche a pagarlo con sottoscrizione individuale - ha perso la testa fino al punto di accerchiare con potenti mezzi acustici trasmettendo la canzone "io so pazz" (e questa scelta aziendale è tutto un dire) e la pretesa di nascondere le bandiere a lutto di Slai cobas con suoi drappi aziendali. Ma, esattamente come i "piani di Marchionne" anche gli amplificatori aziendali hanno fatto cilecca, sovrastati dal potente impianto sonoro delle donne… e ad abbattere i drappi aziendali ci ha pensato il vento! Nemmeno con le centinaia di occhiali distribuiti ai presenti dal babbo natale operaio i lavoratori sono riusciti a vedere realistiche date di ripresa lavoro, ormai spostate dall'a.d. Marchionne al… 2018. Ma "noi" già sappiamo come l'a.d. mantiene i suoi impegni" ! intanto donne preparano il video-clip della manifestazione.
(Comitato Mogli Operai Pomigliano)

Inserito da Golfonetwork domenica 21 dicembre 2014 alle 20:37 -

Giancarlo Giannini ad Acerra per la presentazione di un documentario
Giancarlo Giannini ad Acerra per presentare il documentario di Giuseppe Alessio Nuzzo: «Rivalutiamo questa città e la maschera di Pulcinella»
Un documentario per parlare di Acerra, al di là dei preconcetti legati alla Terra dei Fuochi, questo l'obietto di “Primitivamente”, opera del regista Giuseppe Alessio Nuzzo presentata in anteprima assoluta dl Cinema Teatro Italia di Acerra.
La struttura, che ha da pochi giorni riaperto i battenti, ha registrato il sold out di spettatori per la prima del documentario, che ha visto anche la partecipazione del candidato Premio Oscar Giancarlo Giannini.
L'attore, voce narrante del viaggio attraverso le risorse e le tradizioni culturali e culinarie della cittadina in provincia di Napoli, è salito sul palco per raccontare come è nato questo progetto insieme al regista Nuzzo e ha voluto svelare il suo legame con la maschera di Pulcinella: «Ho studiato e lavorato a Napoli e conosco bene il suo patrimonio culturale, ma non sapevo che Pulcinella fosse acerrana. A questa maschera sono molto affezionato perché quando ho fatto Pasqualino Settebellezze ho immaginato un Pulcinella in un campo di concentramento e ci ha valso 4 candidature agli Oscar» - ha poi proseguito - «Acerra è piena di risorse ed è necessario rivalutarle, al di là degli appellativi brutti, che in certi casi si rivelano anche falsi».
In conclusione di intervista Giannini è stato premiato con il Premio Pulcinella, simbolo della città di Acerra, e omaggiato di una scultura opera del maestro d'arte Domenico Sepe.
Il regista di Primitivamente, Giuseppe Alessio Nuzzo, ha mostrato grande soddisfazione: «Volevo fare qualcosa per la mia città, perché la sento preda di cattivi stereotipi, quando, al contrario, c'è tanto di positivo da mettere in luce: dal castello baronale alle sorgenti del Riullo, dalle tradizioni antiche della coltivazione dei campi agli scavi archeologici di Suessula, alla Casina Spinelli. Ringrazio Giancarlo Giannini per aver prestato la sua voce a questa narrazione e per avermi saputo consigliare quando ha voluto che le parti in napoletano rimanessero non sottotitolate, per lasciare che la musicalità del dialetto parlasse da sola» - «Un grazie anche a Enzo Avitabile che ha partecipato entusiasticamente a questo progetto, concedendoci anche di utilizzare le sue musiche».
Ospite della serata anche l'attore teatrale Carmine Coppola, ultimo erede della maschera di Pulcinella, che gli fu donata da Edoardo De Filippo: «Interpreto sempre con piacere Pulcinella, ormai la maschera è la mia prima pelle, per questo sono stato ben contento di partecipare al progetto di Primitivamente. È stato un onore farlo ad Acerra, sua patria natale».
Prossima tappa di Primitivamente è la presentazione e distribuzione del documentario in tutte le scuole, acerrane e non solo, per far sì che l'identità culturale e le bellezze di questa cittadina siano conosciute anche dai più piccoli.
Acerra, 20 dicembre 2014
(Ufficio Stampa Carla Panico - Stefano Petrella)

Inserito da Golfonetwork sabato 20 dicembre 2014 alle 19:47 -

Caserta: 2^ edizione del torneo di calcio "Terra dei Valori"

2^ edizione del torneo di calcio "Terra dei Valori" organizzato dai ragazzi dell'istituto Isiss di Caserta -  Il Coisp premia il primo posto: i nemici sono coloro che hanno reso questo territorio "Terra dei Fuochi"
Caserta - Giunge al termine con grande successo e massiccia affluenza di pubblico, la 2^ edizione del torneo di calcio "Terra dei Valori" organizzato dai ragazzi dell'Istituto ISISS di Caserta per manifestare contro le ecomafie e il biocidio nella terra dei fuochi. Alla manifestazione, nata lo scorso anno da un idea della Preside dell'Istituto Dott.ssa Emilia Nocerina coadiuvata da tutto il corpo docente, era presente anche la delegazione del sindacato di polizia Coisp guidata dal Segretario Generale Regionale Giuseppe Raimondi il quale come la scorsa edizione ha voluto premiare i ragazzi qualificatosi al primo posto con il trofeo della Legalità .
"L'augurio - commenta a termine della manifestazione, Giuseppe Raimondi , Segretario Regionale del Coisp - e? che questi ragazzi in futuro , come oggi, partecipino sempre a queste iniziative come protagonisti e non come semplici spettatori per mantenere alta, ancora una volta, l'attenzione sui temi della legalita?, della sicurezza e del rispetto delle regole. A nostro avviso  continua ad essere importante una mobilitazione dal basso che risvegli le coscienze di tutti , politici compresi , perche? dimostrino con la loro determinata partecipazione, facendo vedere le proprie facce senza esitazioni e senza timori, qual e? il tipo di societa? che vogliono e quale grado di vivibilita? cercano davvero per la loro e nostra provincia. Insomma il vero auspicio - continua il rappresentante del Coisp - e? che non ci capiti, come nel passato , di dover essere scrutati da occhi celati nel silenzio dietro le imposte chiuse delle finestre attorno a noi. Prevenzione e controllo, tutela ed ascolto, parole e fatti, sono il nostro impegno verso Uomini e Donne della Polizia di Stato e verso l'intera cittadinanza. Un impegno che il sindacato di polizia Coisp porta da Nord a Sud non solo negli Uffici e sui luoghi dove i colleghi svolgono i loro servizi, ma anche nelle strade , nelle piazze, a tu per tu con la gente, con le Istituzioni e come in questo caso con i giovani nelle scuole. La? dobbiamo essere per vedere e sentire la verita?, e la? continueremo ad essere giorno dopo giorno presentandoci a loro come amici in divisa e non nemici da evitare. I nemici della società  - conclude il leader campano del sindacato di polizia Coisp  - sono coloro che hanno reso questo territorio "Terra dei Fuochi" che oggi rinnoviamo con questa straordinaria manifestazione sportiva in "Terra dei Valori" . Ecco che ringrazio la Preside Emilia Nocerino per aver voluto fortemente questa iniziativa, dimostrando ancora una volta di essere una portatrice sana della Legalità e sensibile alle problematiche sociali della provincia di Caserta ". 
Caserta  19.12.2014
(L'addetto stampa Fusco Luigi)


Inserito da Golfonetwork venerdì 19 dicembre 2014 alle 20:55 -

De Cristofaro (Sel): violati diritti umani in Campo Rom di Scampia

NAPOLI. DE CRISTOFARO (SEL): VIOLATI DIRITTI UMANI IN CAMPO ROM DI SCAMPIA, ALFANO INTERVENGA
"Gli abi­tanti del campo rom di via Cupa Perillo, a Scam­pia (Napoli), sono da mar­tedì  scorso senza corrente elettrica  e senza acqua:  800 per­sone, di cui ben 200 bam­bini rima­sti al freddo, al buio e con i rubinetti a secco. E' l'ennesimo atto che denuncia il clima anti rom  in Campania, per questo chiedo al Ministro Alfano se non intenda verificare i fatti accaduti e intervenire al fine di  garantire i diritti umani fondamentali, nonché verificare che tutte le risorse stanziate a favore delle comunità rom siano effettivamente utilizzate per le finalità preposte".
Lo ha chiesto il senatore campano di SEL Peppe De Cristofaro in un'interrogazione rivolta al Ministro dell'Interno.
"ll distacco di servizi essenziali alla sopravvivenza per gli abitanti del campo rom da parte della magistratura si profila come un intervento vessatorio che non risolverà nulla, se non costrin­gerli a trovare espedienti non regolamentari per non soccombere".
"Riportare la legalità - ha concluso Peppe De Cristofaro - presuppone uscire dal degrado e mettere in campo politiche adeguate, dunque soluzioni abitative permanenti volte a favorire l'inclusione delle comunità rom e non la loro ghettizzazione, così come ci chiede anche l'Europa".
(Ufficio Stampa Gruppo Misto Senato)

Inserito da Golfonetwork venerdì 19 dicembre 2014 alle 20:47 -

Fiat Pomigliano: un Babbo Natale… davvero speciale

BABBO NATALE RACCOGLIE L'INVITO DI GIUSY: DOMENICA 21,  LUI CI SARA' !
E' appena di ieri la commovente lettera di Giusy a Babbo Natale: …"fai rientrare al lavoro i nostri genitori. Di cassa integrazione si può anche morire"!
E Babbo Natale raccoglie l'invito: domenica 21 ai cancelli della Fiat, in occasione del Natale Bimbi organizzato dalla Fiat lui ci sarà !
E così Marchionne, che distribuirà "caramelle e frottole" alla famiglie operaie, sarà "fronteggiato" da un "babbo Natale veramente speciale": Alessio, che con le mogli del comitato degli operai e agli altri componenti del gruppo 'E ZEZI di Pomigliano sapranno "suonargliele e cantargliele" di santa ragione a Marchionne con adeguate performance realizzate per "rendere visibili" a tutti i lavoratori i piani industriali della Fiat!
DOMANI CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELL'INIZIATIVA DEL COMITATO MOGLI OPERAI POMIGLIANO:
H 10.30  C/O SALA ASSEMBLEE SLAI COBAS POMIGLIANO ( VIA MASSERIA CRISPO N. 16)
(Comitato Mogli Operai Pomigliano)


Inserito da Golfonetwork giovedì 18 dicembre 2014 alle 21:07 -

© Riproduzione riservata

Archivio news

© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica