NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 156

Comunicato stampa I.C. Caselle in Pittari

Progetto gratuito di alfabetizzazione digitale "nonni sud internet", promosso dalla Fondazione Mondo Digitale.
Il dirigente scolastico comunica che questa Istituzione ha avviato dalla data odierna un progetto gratuito di alfabetizzazione rivolto ai NONNI degli alunni della scuola primaria (classi 4^ e 5^) e secondaria di I grado di Caselle in Pittari, che si avvarrà dell’apporto dei NIPOTI per agevolare la fruizione di INTERNET e l’accesso al mondo dei servizi in rete da parte di quei nonni che ne sono esclusi per mancanza di conoscenze e opportunità.
Il progetto di durata biennale si avvale della collaborazione e del supporto finanziario della Fondazione Mondo Digitale.
Responsabile del Progetto: Prof. Bovi Gerardo. Coordinatore: prof.ssa Esposito Nadia.
Il progetto si svolgerà nel laboratorio multimediale della scuola media di Caselle in Pittari di sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00,  per il primo anno nel periodo ottobre 2011-aprile 2012. E’ indispensabile che ogni nonno/a  per poter partecipare sia affiancato da un nipote frequentante la scuola media.
Il corso si è avviato con 8 nonni assistiti da 8 tutor (i nipoti alunni) sotto il coordinamento della Prof.ssa Esposito Nadia.
Il dirigente scolastico
Prof. Biagio Bruno

Inserito da Golfonetwork sabato 29 ottobre 2011 alle 18:25 commenti( 1 ) -

Comunicato del comitato "Cilento oltre il rifiuto"

Laurito- Cresce la preoccupazione per la paventata realizzazione di una nuova discarica per lo smaltimento dei rifiuti nel territorio comunale di Laurito. Il comitato "Cilento oltre il rifiuto" ha inviato una lettera a Legambiente Campania, ad Unesco Elea, al Parco Nazionale del Cilento alla Soprintendenza dei Beni Ambientali per sensibilizzare tutti gli enti sulla vicenda alquanto "spinosa".

Ecco il testo della lettera:

L’ente Provincia di Salerno, ha individuato nel territorio comunale di Laurito, un sito di stoccaggio per  rifiuti  biostabilizzati, provenienti dallo “STIR“ di Battipaglia. Il suddetto sito, ricade interamente nel comune di Laurito ed è contiguo sia al Parco Nazionale del Cilento che al comune di Montano Antilia, prossimale ai territori di Celle di Bulgheria, Roccagloriosa, Alfano, Rofrano e Centola. I 110.000 metri cubi che dovrebbero riempire l’area, sono conteggiati in base alla frazione umida dell’indifferenziata prodotta nell’ambito del Co.ri.sa. 4, con in più i comuni del Golfo di Policastro, Agropoli e Sanza. Il 50% di questi rifiuti sono prodotti  dai comuni della fascia costiera, in particolare, Ascea, Camerota e Centola, Casalvelino nei soli  tre mesi estivi. Si è costituito a Laurito, un comitato di cittadini , i quali, spontaneamente, si sono riuniti e hanno avviato un raro (per il Cilento) e virtuoso esempio di cittadinanza attiva. Una delegazione del comitato, ha incontrato a Salerno, negli uffici provinciali di via Mauri: il commissario straordinario per l’emergenza rifiuti, dott. Vardè, l’assessore all’ambiente della provincia di Salerno, avv. Fasolino, ed il responsabile dell’area tecnica, nonché progettista dell’impianto ing. D’Acunzi. Dalla riunione è emerso che:

1-      Il rifiuto da trasportare in discarica prende il nome di FOS (frazione organica stabilizzata).

2-      La biostabilizzazione dei rifiuti è legata alla realizzazione nell’ambito dello STIR di una specifica linea di lavorazione che sarà impiantata a titolo gratuito dall’ impresa che ha vinto l’appalto per il trasporto dell’immondizia.

3-      La discarica, secondo quanto riportato dal commissario, sarà attiva per 4 anni, dopo i quali sarà ricoperta da telo specifico, interrata e piantumata, nonché monitorata per alcuni decenni. La durata del conferimento è in realtà legata indissolubilmente alla realizzazione del termovalorizzatore di Salerno.

4-      L’impianto costerà 15 mln di euro . Gli oneri di realizzazione dell’impianto, saranno totalmente a carico della ditta che vincerà l’appalto e che gestirà il sito.

5-      Lo stato Italiano, rischia una sanzione nell’ordine del miliardo e 500 mln di €, qualora la regione Campania non adempisse alle direttive di Bruxelles in materia rifiuti.

In una fase preliminare, sono stati inoltre inviati in loco delle macchine per i sondaggi geologici. I lavori sono stati svolti violando alcune proprietà private, senza dunque preventivamente avvisare gli stessi proprietari.

La mancanza di trasparenza, i metodi utilizzati, le incongruenze manifestate dai 3 livelli (tecnico, amministrativo e politico) con cui ci siamo confrontati, la scelta del luogo, la totale assenza di garanzie, la continua e crescente sfiducia nei confronti della politica che ha partorito questo obbrobrio, portano il comitato a dire un NO fermo e a chiare lettere. In materia rifiuti, ci sono delle responsabilità oggettive che vanno individuate: i paesi della fascia costiera, come abbiamo appena dimostrato, non possono  continuare a produrre questa mole spaventosa di rifiuto indifferenziato, considerando anche la loro inadempienza nei confronti della Yele e degli operai dei rispettivi comuni. La provincia di Salerno non può ricordarsi di noi soltanto quando si tratta di evitare pesanti sanzioni al governo centrale. Il sacco del Cilento è iniziato già da molto, gli interessamenti e gli investimenti di sospette società lungo la costa sono sotto gli occhi di tutti, la camorra è già da tempo entrata nel territorio. A mano a mano state cedendo la nostra economia basata su due pilastri, turismo e agricoltura, mettendola al servizio di una imprenditoria dalla genesi molto sospetta. La vocazione del parco nazionale del Cilento è invece quella di conservare l’unicità naturalistica dei siti, motivo per cui quest’area è riconosciuta come patrimonio UNESCO.  Gli unici scavi compatibili, in questo contesto, sono quelli finalizzati al recupero dei beni archeologici contigui all’area identificata come discarica. Altri tipi di scavi e, nello specifico quelli per discariche, sono, per le aree contigue ,  sottoposti a pronunciamento  da parte dei vari enti competenti,  perché soggetti a vincoli paesaggistici ambientali e sanitari rispetto ai quali è urgente il pronunciamento dei direttivi di tutti gli enti preposti. Non spalancheremo le nostre porte al business dei rifiuti, non saremo la nuova Gomorra. La camorra continua ad avere in Campania il controllo della “monnezza”, continua a gestire i grossi trasporti, ricicla soldi attraverso prestanome nelle attività più disparate, dall’immondizia alla grande distribuzione. Il Cilento è microcosmo fatto di prodotti di nicchia, di sudore e fatica nella terra, di gente che è emigrata, ha fatto fortuna e adesso vuole rientrare in una terra pulita come l’ hanno lasciata. Noi non ci riconosciamo in un sistema che individua in una maniera così semplicistica la risoluzione di un grande problema. Per questo motivo, per evitare lo scempio, i cittadini                                                

CHIEDONO:

l’immediato e perentorio intervento degli enti locali e degli organi di competenza, a partire dalla comunità del Parco. Responsabilmente il comitato, non intende soltanto rigettare l’istanza discarica, ma elaborare un modello gestionale dei rifiuti disegnato intorno a questo “quasi” virtuoso territorio. L’attuale e speriamo non momentanea presa di coscienza da parte dei cittadini nei confronti del tema rifiuti, deve essere necessariamente spunto per i sindaci di questo territorio e per tutta la comunità del parco per un cambio di rotta, suggerendo, anche al legislatore competente una gestione, in territori come il nostro, di ambito comprensoriale, seguendo il principio delle 4R ( riduzione, riutilizzo, riciclo, recupero ). Un ultimo messaggio al governo centrale. Con i fondi FAS per il mezzogiorno, grazie alla lega nord avete pagato le multe per le quote latte degli allevatori padani. I soldi fateveli dare da loro! I territori si pianificano in accordo con le comunità. Dopo 17 anni di scellerata, collusa e mafiosa gestione dei rifiuti in Campania, non potete far ricadere la responsabilità della sanzione su di una comunità di 850 abitanti (Laurito) e su di un territorio di 174.000 abitanti (il Parco del Cilento). Nel 1828 i nostri avi reclamarono a gran voce una sacrosanta costituzione, furono proprio i nostri paesi, neanche a farlo apposta,  a dare il maggior contributo. L’eco della loro richiesta di giustizia, rimane a tutt’oggi inascoltato. E’ tempo di prendere in mano il proprio destino in maniera pacifica, massiva e costituzionale. Non possiamo più delegare soltanto alla politica scelte così importanti per il nostro avvenire. Non saranno i Cilentani e i cittadini di Laurito a togliervi le castagne dal fuoco barattandole con la propria salute  e con quella dei propri figli!(Il Comitato “Cilento oltre il rifiuto”)

Inserito da Golfonetwork sabato 29 ottobre 2011 alle 10:07 commenti( 0 ) -

Golfo di Policastro: continua la lotta all'abusivismo edilizio

Golfo di Policastro- Continua la lotta senza quartiere all'abusivismo edilizio, una vera piaga per il territorio per regioni come la Campania e la Calabria ai primi posti nella classifica nera nazionale. In totale sono state denunciate 5 persone tra  Celle di Bulgheria, Lentiscosa, Casaletto Spartano e Torre Orsaia accusate del reato di illecito edilizio ed alterazione delle bellezze naturali in luoghi soggetti a speciale protezione, realizzazione di opere sottoposte a vincolo paesaggistico ed ambientale. I Carabinieri della Compagnia di Sapri hanno verificato che in località ”Valle Nocella” del Comune di Torre Orsaia, all’interno del parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, in assenza del permesso a costruire, è stato realizzato un manufatto adibito a civile abitazione, per una volumetria complessiva di circa 70 metri cubi e per un valore complessivo di 90.000 Euro, non sottoposto a sequestro poichè già ultimato. A Lentiscosa,frazione del Comune di Camerota, senza il permesso a costruire, è stato realizzato un manufatto adibito a civile abitazione su due livelli, per una volumetria complessiva di circa 110 mc e per un valore complessivo di 190.000 Euro, sottoposto a sequestro. A Sanza, inoltre, stata costruita una veranda in alluminio, adibendola a civile abitazione, per una volumetria complessiva di circa 10 mc e un valore complessivo di 10.000 Euro.
Infine a Casaletto Spartano è stato eretto abusivamente un muro di contenimento in pietra e cemento ed una scala in blocchi di cemento, per un valore di circa 1.000 euro. Chi realizza queste opere spera, probabilmente, in un prossimo condono per sanare le situazioni illegali.

Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 19:23 commenti( 0 ) -

Detenzione abusiva di armi, denunciate due persone
Golfo di Policastro- Durante un'operazione contro la detenzione abusiva di armi e munizioni, la Compagnia Carabinieri di Sapri ha denunciato 2 persone. La Stazione Carabinieri di San Giovanni a Piro, diretta dal Maresciallo Aiutante Roberto Ricotta, ha denunciato V.G., di 34 anni del posto, in quanto responsabile del reato di detenzione illegale di armi comuni da sparo. I militari, a seguito della perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto una pistola lanciarazzi a tamburo calibro 5,56 mm, marca Volcanic model V22 sprovvista di matricola. Durante la stessa operazione, i militari della Stazione CC.di Torre Orsaia, agli ordini del Maresciallo Aiutante Domenico Nucera, hanno denunciato F.A., di 65 anni residente a Roccagloriosa, in quanto deteneva illegalmente circa 300 proiettili di vario calibro. L’arma e le munizioni abusivamente detenute sono state sequestrate.
Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 19:11 commenti( 0 ) -

Torre Orsaia: imprenditore ruba acqua al Consac
Torre Orsaia- Un imprenditore edile di Torre Orsaia, è stato pizzicato dai Carabinieri della locale stazione a rubare acqua al Consorzio degli acquedotti del Cilento. L'accusa: Furto aggravato e violazione di sigilli. Con l'ausilio di una derivazione irregolare, l'uomo aveva collegato una tubazione alla condotta idrica trafugando abusivamente acqua al Consac, procurando un danno economico pari ad euro 3.769,00.
Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 19:05 commenti( 0 ) -

Rivello (Pz): il Comune cerca un custode per il cimitero

Rivello (Pz)-  Avviso pubblico di avviamento a selezione su prenotazione presso il Comune di Rivello di 1 unità con la qualifica di Custode di Cimitero cat. B1 tempo indeterminato. (1 posto) DIR n. 72 del 24.10.2011 Scad. 23.11.2011.

(Comune di Rivello)

Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 18:48 commenti( 0 ) -

Comunicato Stampa On. Giovanni Fortunato

"Nessun attacco ad Angelo Vassallo, uomo valido ed esempio per la Politica"
L'onorevole Giovanni Fortunato smentisce le notizie apparse stamane su diversi quotidiani, che lo davano come autore di duri attacchi nei confronti del compianto sindaco, barbaramente ucciso lo scorso 5 settembre.
"Non ho mai espresso parole né contro la persona, né tantomeno contro un uomo che ha dimostrato di essere un ottimo amministratore. Ho soltanto dichiarato apertamente quali sono, a mio avviso, le priorità da affrontare per lo sviluppo del Cilento e del Vallo di Diano, all'indomani della notizia dell'esclusione dei progetti presentati dagli amministratori dell'area più meridionale della provincia di Salerno nell'ambito delle grandi opere della Regione Campania e dichiarate immediatamente ammissibili da parte della Unione Europea.
La mia contrarietà è riferita al Piano energetico del Parco. Un progetto che non condividevo ieri e che non condivido oggi. Già qualche anno fa nel corso di un'Assemblea dei sindaci, manifestai apertamente, anche ad Angelo Vassallo, la mia non condivisione del progetto. Senza ipocrisie, quindi ho rimarcato, quanto già avevo detto a Vassallo. Ritengo, invece, strategiche altre opere, quali: La strada del Parco, che insieme al presidente Edomondo Cirielli ci stiamo adoperando per il finanziamento; il risanamento della fascia costiera compresa tra Agropoli e Sapri e l'ottimizzazione degli impianti di depurazione delle acque reflue.  Il volano per lo sviluppo del Cilento e del Diano è rappresentato solo ed esclusivamente dal turismo, quindi, è sul turismo che dobbiamo investire, valorizzando e privilegiando le ricchezze che madre natura ci ha donato. Diversamente il Parco energetico può essere realizzato ovunque". (Onorevole Giovanni Fortunato)

(Roberta Cosentino)


On. Giovanni Fortunato

Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 17:48 commenti( 2 ) -

Avviso Comune di Ispani



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 17:44 commenti( 1 ) -

Sapri: Festa di "Aulin" il 30 ottobre

In attesa di Halloween la testa deve essere pronta ad affrontare un week-end di baldoria e travestimenti. Serve, dunque, calmare i dolori in attesa di una delle feste più pazze dell'anno, nata negli Usa ma che oramai ha preso piede anche in Italia. E per far questo nulla è meglio dell'Aulin. No, non è il medicinale, ma il titolo dell'evento pre-Halloween in programma domenica 30 ottobre a Sapri, tutto a base di animazione per bambini e tanta buona musica con i gruppi emergenti provenienti dal Cilento e dal Vallo di Diano. Non partecipare - come recita il sottotitolo in cartellone - nuocerebbe gravemente alla salute. La manifestazione è organizzata dall'associazione G.G.T. (Gruppo Giovani Torresi), che autofinanziandosi tra mille difficoltà ed in pochissimo tempo è riuscita, con la collaborazione del gruppo Orpheus, ad allestire una delle poche manifestazioni all'aperto di grande interesse per i giovani nel Golfo di Policastro nel fine settimana del "ponte" di Ognissanti. Scenario della kermesse sarà la villa comunale di Sapri. Si parte alle 15:30 con un momento di giochi ed animazione dedicato ai più piccoli. I motori inizieranno a scaldarsi dalle 21:00, quando un trio di presentatori molto particolare, - Vale, Ema ed Alfredino - introdurranno le band che - tra zucche, bare finte, catene e spiriti più o meno malefici - si esibiranno per far trascorrere un paio di ore di rock ed energia allo stato puro.
L'unica vera paura sarebbe quella di non divertirsi abbastanza. Ma è un demone che verrà immediatamente esorcizzato. Non mancherà il momento del ricordo. Un tributo agli amici ed ai tanti giovani le cui vite sono state spezzate sull'asfalto.
L'appuntamento con "La Notte di Aulin" è anche sul web. La serata musicale verrà, infatti, trasmessa su Radiofree ( http://radiofree.it ).
(L'Ufficio Stampa de "La Notte di Aulin")

Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 13:25 commenti( 0 ) -

Montano Antilia: la posizione del Comune sulla discarica di Laurito

Nella giornata del 20 ottobre 2011, la Commissione consiliare comunale speciale composta dal Sindaco, dal consigliere Domenico Serra e dal vice sindaco Antonio Guglielmelli ha incontrato, presso gli uffici provinciali del settore ambiente,  il Commissario Prefetto Vardè, l'Assessore provinciale all'Ambiente Avv, Fasolino, il Dirigente del settore ambiente della provincia di Salerno Ing. D'Acunzi e tutto lo staff tecnico.

Dall'incontro è emerso quanto segue:

1) La facoltà di Ingegneria dell'Università di Salerno avrebbe indicato il sito di Laurito come possibile luogo in cui istituire un impianto per rifiuto bio stabilizzato;

2) L'impianto avrebbe una capacità massima di 113 mila metri cubi e non di un milione di metri cubi come in origine prospettato;

3) La viabilità di accesso non intaccherebbe l'abitato di Montano Antilia.

L'impressione emersa dall'incontro è che la realizzazione dell'impianto sia molto più che una sola ipotesi. I componenti della Commissione consiliare hanno ribadito la contrarietà alla istituzione della discarica pur in un contesto di responsabilità istituzionale e di collaborazione alla risoluzione di una problematica non più procrastinabile. In questo senso hanno consegnato la delibera di C.C. con la quale si stabiliva la contrarietà alla ipotesi di localizzazione della citata discarica. L'Amministrazione comunale pertanto rimane contraria alla istituzione di qualsiasi discarica o impianto rimanendo al contempo aperta e responsabile e trovare soluzioni alternative e più consone ad una area protetta. (Comune di Montano Antilia)

Inserito da Golfonetwork venerdì 28 ottobre 2011 alle 13:15 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155  156  157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica