NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 170

Comunicato Acu - Associazione Consumatori Utenti

Comunicato stampa chiusura Tribunale di Sala Consilina.
Così come previsto dalla bozza del piano di revisione della giustizia, voluta e formulata, dal Ministro Nitto Palma, anche il Tribunale di Sala Consilina con la Sezione staccata di Sapri è destinato alla soppressione.
Nel piano di previsione del Governo Berlusconi si specifica che saranno chiusi i tribunali con meno di 15 magistrati in organico: sono 63 in Italia le strutture di questo tipo che rischiano quindi la chiusura. Tutti i Sindaci i cui comuni ricadono nel distretto di Sala Consilina hanno il dovere di portare la questione all'attenzione del  Governo. I Sindaci del comprensorio hanno il dovere di convocare i consigli comunali per adottare specifiche delibere per il mantenimento del Foro Salese.
Il Tribunale di Sala Consilina non può essere soppresso o peggio assorbito, sia perché il bacino di utenza di oltre centomila persone giustifica ampiamente la presenza di un tribunale nel distretto di competenza, sia perché il Tribunale di Sala Consilina ha raggiunto esperienza e livelli di efficienza e qualità come testimonia la recente introduzione del processo civile telematico, senza dimenticare la funzione di presidio anti-crimine svolta dalla Procura della Repubblica.
Il decreto n.138 del 13 agosto scorso é inutile ai fini del risparmio economico, poiché la chiusura dei piccoli Tribunali quantifica un ben misero risparmio di risorse. Per salvare il tribunale di Sala Consilina è necessaria una grande battaglia civile, per l'importante ed indispensabile funzione di giustizia che svolge per il Vallo di Diano, il Golfo di Policastro e la Bassa Valle del Tanagro.
(Il Presidente  Gianfrancesco Caputo - Il Responsabile organizzativo Avv. Domenico A. Ferrante)

Inserito da Golfonetwork martedì 13 settembre 2011 alle 11:53 commenti( 0 ) -

Maratea (Pz): comunicazione del Sindaco
In apertura del nuovo Anno Scolastico 2011-2012, desidero rivolgere un caloroso e sincero augurio, a nome mio personale e della Civica Amministrazione, ai Dirigenti, ai Docenti, agli Alunni e Genitori, al Personale Tecnico, Amministrativo e Ausiliario tutto della Scuola di Maratea.
L’inizio di un nuovo Anno Scolastico rappresenta per tutti coloro che studiano ed operano nel mondo della Scuola una fase assai determinante: è l’avvio di un nuovo progetto di crescita interiore, umana e culturale. Purtroppo, oggi accade sempre più spesso che ci si dimentichi dell’autentico “senso” dell’Istituzione Scolastica, del ruolo di importanza vitale che essa riveste per la Società e, soprattutto, per le giovani Generazioni che la frequentano. Nel clima, tipico della nostra epoca, caratterizzato da incertezza e disorientamento, nonché dalle sensibili innovazioni introdotte dalla Riforma che in questi ultimi anni hanno investito la Scuola italiana nel suo complesso, i Giovani necessitano sempre maggiormente di capisaldi e modelli di riferimento che li aiutino a progettare il futuro pianificando al meglio il proprio destino occupazionale e sperimentando la positività dei valori ancora esistenti e diffusi nella realtà circostante.
Ed è proprio l’Istituzione Scolastica, indiscutibile bene comune, preziosa risorsa e fonte inesauribile di Sapere che, offrendosi come valido strumento di equità e luogo ideale di confronto immune da qualsiasi tipo di discriminazione, ha l’arduo compito di istruire i Ragazzi provvedendo al loro arricchimento morale e culturale, educandoli alla coesione sociale e alla vita democratica. In tale importantissimo iter formativo, Scuola e Famiglia costituiscono un binomio inscindibile: è, infatti, il loro rapporto altamente proficuo a creare le condizioni per un armonioso sviluppo cognitivo degli Adolescenti e per una loro sensibile fortificazione emotiva.
Nonostante numerose continuino ad essere le problematiche all’orizzonte, quali il decremento delle iscrizioni o la diminuzione delle Sezioni nell’ambito del medesimo indirizzo formativo, anche quest’anno il nostro Sistema Scolastico sarà certamente all’altezza di assolvere la sua difficile missione, assicurandosi, in un clima di serenità relazionale, quell’efficienza necessaria ad elevarne la competitività didattica. A tal proposito, sono lieto informare che dal prossimo Anno Scolastico 2012/2013 l’offerta formativa dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Giovanni Paolo II” di Maratea, che attualmente vanta l’Istituto Alberghiero, il Liceo Artistico e il Liceo Scientifico, si arricchisce notevolmente mediante l’attivazione dell’ Istituto Nautico - Indirizzo “Trasporti e Logistica” : questo nuovo Istituto, perfettamente in linea con le peculiarità e potenzialità di questo Territorio, è caratterizzato da un’elevata valenza didattica sia dal punto di vista più propriamente culturale che per quanto riguarda gli aspetti tecnico-pratici. Questa Amministrazione, che nell’inverno scorso si è fortemente battuta per la permanenza del Liceo Scientifico nell’alveo dell’ISIS “Giovanni Paolo II” scongiurando, così, il pericolo di un suo ridimensionamento consistente nell’accorpamento del predetto Istituto ad altro ISIS del Lagonegrese, continuerà a guardare con la massima attenzione e sensibilità alla Scuola di ogni grado e indirizzo formativo, assicurandole la propria consueta disponibilità e vicinanza, garantendo, altresì, la regolare funzionalità dei Servizi “Mensa” e “Trasporto”. Rinnovo, quindi, all’intero Sistema Scolastico di Maratea le più sentite espressioni augurali affinchè il nuovo percorso di studi sia per tutti sereno e gratificante. Buon lavoro. (Mario Di Trani - Sindaco di Maratea)
Inserito da Golfonetwork lunedì 12 settembre 2011 alle 21:06 commenti( 0 ) -

Sapri, i ragazzi dell'oratorio "Don Bosco" in ritiro a Policastro

Quando sono andato con il mio secondogenito  Manuel  a Policastro presso la casa "Emmaus" in contrada "l'orto del conte", per ri-accompagnare a Sapri il primogenito sedicenne Ignazio , non immaginavo di ri-vivere un'esperienza piacevole, che mi ha riportato indietro nel tempo, allorquando, alla stessa età di Ignazio, partecipavo ai campi scuola della Parrocchia dell'Immacolata ( unica Parrocchia!), guidata da don Antonio Cantisani, nominato, poi , Vescovo. Ho riassaporato lo stesso clima di amicizia fraterna di oltre quarant'anni or sono. Nei cinque giorni di ritiro, i ragazzi, assistiti da Paolo e Simone Gentile, Fabio Pannullo di Padula, e dalle amiche Maria e Pina Striano e Maria Rosaria Ortenzi, hanno pregato, cantato e sviluppato temi di scottante attualità. Il comune denominatore è stato lo stare insieme , per ben comprendere il senso dell'Amicizia e della preghiera. Dopo il pranzo finale ( che superpranzo!), don Enzo Morabito e lo Stimmatino padre Antonio Maria Finelli hanno concelebrato la Santa Messa ( alla quale hanno partecipato i genitori dei ragazzi) nella cappella di casa "Emmaus", al termine della quale è stato consegnato ai partecipanti uno splendido Crocifisso in ceramica. Prima dei saluti, dolci e thè per tutti, e abbracci e baci, con l'impegno di far tesoro dei momenti di fratellanza e di riunirsi alla prossima occasione . Per concludere, voglio nominarli tutti: Federico Cipro, Samuele e Federico  Rizzo, Ignazio Luppino, Saverio Reitano, Flavio Vita, Paolo Lauria, Gaetano Ferrara, Antonello Propato, Vincenzo Fortunato, Lucia Schettino, Francesco Amato e PierVito Rinaldi. (Tonino Luppino)

Inserito da Golfonetwork sabato 10 settembre 2011 alle 20:52 commenti( 0 ) -

Ogni pintone 'na sunata e 'na cantata, Villammare 5-7 Settembre 2011

Ottimo riscontro per "Ogni pintone… 'na sunata e 'na cantata", Villammare 5-7 Settembre 2011.

Si è conclusa con un bilancio molto positivo, e per i partecipanti e per gli organizzatori, la rassegna Ogni pintone 'na sunata e 'na cantata, percorso culturale ideato da Francesco Augurio e Chiara Riva che mira a valorizzare e far conoscere al pubblico alcuni degli angoli ("pintoni") caratteristici di Villammare.
La rassegna, realizzata dall'Associazione Culturale Agorà in collaborazione con la Parrocchia di San Giovanni Battista di Sapri e dall'Associazione "Artisti per caso" di Policastro Bussentino, patrocinata dal Comune di Vibonati, ha registrato in ogni serata una presenza costante di oltre cento persone che, provenienti dai paesi limitrofi (Sapri, Vibonati, Torraca, Capitello, Policastro, Torre Orsaia, Celle di Bulgheria, Scario) ed anche da località lontane (Padova, Firenze, Roma, Germania, Inghilterra), hanno conferito un taglio più "internazionale" all'evento.
La rassegna si era aperta Lunedì 5 Settembre con "Almanacco del giorno dopo", immagini e curiosità del passato villammarese, curate secondo lo stile dell'omonima trasmissione RAI degli anni Ottanta da Chiara Riva e accompagnate da Francesco Augurio al pianoforte e dalla maestria gastronomica dei soci dell'Agorà. Il giorno dopo, Martedì 6 Settembre, è stata la volta di "El sonido del cuatro", suoni, ritmi ed emozioni dal continente latino-americano, intervallati da brani italiani e napoletani proposti al cuatro da Sandro Bello, accompagnato da Francesco Augurio. La rassegna si è conclusa Mercoledì 7 Settembre, nella piazzetta della Torre Petrosa, con "Si canta e si sona int' a 'sta Torre?" dove si è avuta la possibilità di ascoltare il musicista austriaco di fama internazionale Christian Germaine che con il clarinetto, il sassofono e la voce ha intrapreso un viaggio musicale attraverso paesi e culture dell'area mitteleuropea, accompagnato al pianoforte da Francesco Augurio. Succulenti pietanze intonate al genere musicale hanno deliziato il pubblico presente, concorde tutto nel ribadire la necessità di attività culturali del genere, tese ad arginare subculture e volgarità sempre più dilaganti.


Francesco Augurio, Christian Germaine e Sandro Bello

Inserito da Golfonetwork sabato 10 settembre 2011 alle 20:46 commenti( 2 ) -

Sanza: fratelli allevatori sparano sui Carabinieri

Sanza- Questa mattina due allevatori di Sanza (due fratelli) hanno speronato con un fuoristrada un'auto dei Carabinieri della Compagnia di Sapri sfondando un posto di blocco. I militari erano giunti sul luogo per compiere alcuni accertamenti. Uno dei due fratelli avrebbe sparato contro un militare. Il Carabiniere è rimasto ferito. In queste ore i due fratelli si sono barricati in casa situata lungo la strada provinciale Sanza-Rofrano in una zona di montagna. I Carabinieri hanno circondato l'abitazione dopo aver chiamato rinforzi. Presente anche un'ambulanza e un magistrato. Aggiornamenti nelle prossime ore su golfonetwork news.

Aggiornamento delle ore 12.20: Il Carabiniere ferito (un sottoufficiale) è stato colpito al braccio e al volto da colpi di carabina. I due fratelli sono già noti alle forze dell'ordine per numerosi precedenti penali. I due pregiudicati abitano con gli anziani genitori e pare ci siano trattative per la resa con la madre nella funzione di mediatrice. I due avrebbero chiesto la presenza sul posto del loro avvocato. La situazione non è però delle più semplici. Sono giunti sul luogo ulteriori rinforzi e i tiratori scelti dell'Arma dei Carabinieri con base a Salerno.

Aggiornamento delle ore 13.30: I due fratelli sono fuggiti dall'abitazione circondata dai Carabinieri. Intanto sul luogo era giunto l'avvocato di fiducia come richiesto. I fuggitivi sono ricercati nelle campagne anche dall'alto con un elicottero. Il maresciallo ferito (Francesco Benevento comandante della stazione di Laurito) è stato trasportato presso il nosocomio di Sapri.

Aggiornamento delle ore 13.40: I due ricercati sono Biagio e Felice De Stefano di 36 e 35 anni. E' in corso la perquisizione dell'abitazione. Sul posto è giunto il Comandante provinciale dei Carabinieri di Salerno Gregorio De Marco.

Aggiornamento delle ore 14.40: E' risultato sprovvisto di assicurazione il veicolo fuoristrada dei due fratelli fuggiaschi.

Aggiornamento delle ore 14.50: Sono circa 70 gli uomini dell'Arma dei Carabinieri impegnati nella caccia ai fuggitivi tra le campagne di Sanza, Rofrano e Laurito. Tutti  i militari sono provvisti di giubbotti antiproiettile. Stanno per arrivare da Pontecagnano i cani del Nucleo Cinofili dei Carabinieri. Il maresciallo ferito al volto (in particolare al naso) e al braccio è in condizioni critiche. I due fratelli latitanti, dalla lunga pedina fenale sporca, avevano precedenti penali per reati contro il patrimonio e aggressione a pubblico ufficiale. 

Aggiornamento delle ore 17.20:  Gli uomini dell'Arma (circa 70 Carabinieri di diverse unità operative) hanno circondato la zona dove si nascondono i fratelli Biagio e Felice De Stefano. Da quello che si apprende in questi minuti il loro avvocato di fiducia (avv. Bortone) sta trattando per la resa. I due sono ancora armati e i militari non abbassano la guardia.  

Aggiornamento delle ore 20.30: I due fratelli Biagio e Felice De Stefano si sono arresi ai Carabinieri alle 17.20. Erano nascosti sul Monte Cervati che avevano raggiunto a piedi. La trattativa per la resa è stata portata a buon esito dal Capitano dei Carabinieri Gianmarco Pugliese e dall'avvocato Bortone. I due fuggiaschi, dopo essere stati ammanettati, sono stati condotti presso la caserma Carabinieri di Sanza e successivamente tradotti presso la caserma Carabinieri di Sapri. Dopo le formalità di rito saranno rinchiusi in carcere.

Aggiornamento delle ore 10.30 del 10/9/2011: I due fratelli di Sanza sono stati rinchiusi nel carcere di Sala Consilina. Oggi saranno sottoposti all'interrogatorio di garanzia. L'arma con cui hanno sparato al maresciallo dei Carabinieri non è stata recuperata (probabilmente i fratelli l'hanno occultata sul Monte Cervati). Intanto i due fratelli non rispondono a diverse domande dei militari. E' stato accertato che il fuoristrada su cui viaggiavano era sprovvisto di assicurazione e di targa di circolazione. Il maresciallo Francesco Benevento, per fortuna colpito in maniera lieve al volto e al braccio, è in via di miglioramento e sta bene. Ma poteva andare molto peggio.


Biagio e Felice De Stefano


Inserito da Golfonetwork venerdì 9 settembre 2011 alle 12:10 commenti( 1 ) -

Sapri: cambio al vertice della Compagnia Carabinieri
Sapri- Il giovane Capitano dei Carabinieri Gianmarco Pugliese, comandante della Compagnia CC. di Sapri, dopo tre anni di servizio, lascia la cittadina balneare del Golfo di Policastro. Sarà trasferito presso il Comando Compagnia di Poggioreale di Napoli. Un impegno delicato in un territorio difficile. Al suo posto a Sapri arriverà il Tenente Emanuele Tamorri.
Inserito da Golfonetwork venerdì 9 settembre 2011 alle 11:56 commenti( 0 ) -

Comunicato stampa R.C. n. 537/IX Leg. - Proposta di legge On.le Fortunato

IV Commissione: incardinata e fissato termine emendamento Pdl trasferimento funzioni Genio Civile.
Fortunato (Caldoro-presidente): legge fondamentale per amministrazione amica e per rilanciare Genio Civile.

NAPOLI, 8 SETTEMBRE 2011.  La IV Commissione consiliare permanente, presieduta dal consigliere regionale del PdL, Domenico De Siano, ha fissato il termine di dieci giorni per la presentazione degli emendamenti, nel corso del quale saranno ascoltati i rappresentanti degli Ordini professionali e delle Associazioni dei Comuni, alla proposta di legge, a firma dei consiglieri Giovanni Fortunato (Caldoro-Presidente), Pietro Foglia (Udc) e Raffaele Topo (Pd) per trasferire le procedure di rilascio delle autorizzazioni in zona sismica, per tutte le strutture di modesta entità, dal Genio Civile ai Comuni o Unioni di Comuni al fine di alleggerire il carico di migliaia di pratiche che attualmente grava sugli uffici del Genio Civile e per favorire il rilascio delle autorizzazioni in tempi ridotti. La proposta di legge prevede che al Genio Civile resterebbe la competenza per il controllo a campione su tutti gli interventi e per le opere di interesse provinciale, regionale e nazionale. "In questo modo", ha sottolineato il consigliere Fortunato ,che già in occasione dell'esame dell'ultima legge finanziaria regionale, aveva presentato un emendamento in materia, "si avrebbe un'amministrazione finalmente amica per le imprese e per i cittadini.Inoltre si riassegnerebbe al Genio Civile la sua funzione di progettazione ed effettivo controllo delle opere pubbliche di competenza, liberandolo dal mortificante ruolo burocratico. Infine  si creerebbero 1500 opportunità professionali per altrettanti ingegneri ed architetti che, attraverso gli Ordini professionali, sarebbero chiamati ad operare per conto dei Comuni per il rilascio delle autorizzazioni sismiche". Positivo il commento alla proposta di legge del consigliere Angelo Consoli (Udc) che ha evidenziato come, soprattutto nell'area casertana, il settore edilizio sia bloccato a causa delle migliaia di pratiche che giacciono presso il Genio Civile; dello stesso avviso il vice capogruppo del Pd, Umberto Del Basso De Caro: oggi, cittadini ed imprese attendono anche otto mesi per una autorizzazione in zona sismica e, spesso, non sono garantiti a causa della carenza delle necessarie professionalità, carenza che la proposta di legge tende a colmare grazie al coinvolgimento degli Ordini professionali di ingegneri ed architetti.

Inserito da Golfonetwork giovedì 8 settembre 2011 alle 20:23 commenti( 0 ) -

Policastro Bussentino: a rischio chiusura l'Istituto Alberghiero
Policastro Bussentino- Dopo due anni di attività, l’Istituto Alberghiero “Giovanni Palatucci” di Policastro Bussentino è a rischio chiusura. La comunicazione ufficiale arriva a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico. Protestano alunni e genitori. “Tra i motivi alla base della chiusura ,si legge nella nota ufficiale dell’Istituto,l’assenza di utenza a seguito dell’apertura del nuovo Istituto alberghiero di Sapri”. Le alternative per gli alunni giunti al terzo anno di studi potranno essere solo Vallo della Lucania e Maratea distanti numerosi chilometri dai paesi di residenza degli iscritti.
Inserito da Golfonetwork giovedì 8 settembre 2011 alle 12:01 commenti( 2 ) -

Sapri: iniziate le riprese del film "Bellerofonte" di Domiziano Cristopharo

LA SPECOLA DI SAPRI APRE PER LA PRIMA VOLTA LE SUE STANZE AL CINEMA E AL PUBBLICO.

Ma non è l'unica meraviglia architettonico/naturale del Cilento che vedremo nel film. Andrea Conticelli si occuperà degli innumerevoli e strabilianti effetti visivi del film, mentre i costumi dell'atelier Modum ed i gioielli di Maurizio Carrara, avranno un ruolo chiave nel film, costruendo architettonicamente anche il personaggio di Nancy de Lucia che apparirà essere quasi una estensione vivente della Torre. Svolta stilistica anche nella ricerca musicale, affidata nella costruzione dei suoni e delle atmosfere a Fabrizio Scene Greco, e nel tema d'amore al "globo d'oro" Marco Werba. Impreziosisce il tutto i sensuali camei di Roberta Gemma ed Arian Levanael. Di seguito la trama dettagliata con alcune anticipazioni.
C'era una volta paese di mare, di pescatori. Gente tranquilla e silenziosa, che viveva le giornate nella routine della pesca e della vendita del pesce.. E nel paese c'era un castello con una torre che dominava sul mare e sul paese. C'era è c'è ancora, ma sembra deserto e vuoto. I paesani evitano quasi di girare lo sguardo verso la torre. E quando lo fanno, corrugano la fronte e sui loro volti si dipinge un'espressione preoccupata. I pescatori commentano con alcune scarne battute appena biascicate il fatto che il castello sia nuovamente abitato. Sofiane e la bella Jazira hanno comprato il castello e sembrano voler ricominciare una nuova vita felice, tagliando i ponti con il passato.Sofiane compra una piccola barca da pesca e si dedica a ciò che preferisce. Passa le notti al largo e pesca. Non pesca pesci, però. Stranamente, nelle sue reti, non rimangono intrappolati pesci ma oggetti. Oggetti dal passato. Un passato che sembra voler tornare a galla. Sofiane, tutte le volte, ributta in mare il suo passato e torna al castello senza pesce. Fino a quando una notte particolarmente tranquilla non ne pesca finalmente uno. Ma è un pesce strano... E' luminoso e sembra uno di quei bruttissimi pesci degli abissi, solo che è molto più grosso. Uscito dall'acqua si dibatte come un dannato per liberarsi delle reti. Poi si mette a urlare. Urla strazianti e quasi umane, femminili... poi vomita nelle mani di lui tre strane pepite che sembrano pulsare di luce. Il pesce muore e le pepite, che illuminavano il suo corpo, si spengono. Sofiane ributta il cadavere del pesce in mare e sta per fare altrettanto con le tre pietre, ma ci ripensa e se le porta alla torre, donandole a Jazira, che adesso è incinta di alcuni mesi. Appena la donna prende le pietre tra le mani, queste sembrano tornare debolmente a brillare. Lei sembra morbosamente attratta da esse. Non se ne vuole più separare. Dice che sono un dono delle Sirene. Ne fa una collana e se le mette al collo, senza mai separarsene. Nei suoi lavori, Domiziano Cristopharo mantiene sempre una vena provocatoria e cupa costante, immancabile e essenziale caratteristica, ma con Bellerofonte assistiamo ad una vera e propria svolta mistica, anche spiritualista, per questa sua nuova arte d’impatto decisamente più positivo. (Comune di Sapri)


Nella foto Domiziano Cristopharo (regista) con Roberta Gemma (attrice)

Inserito da Golfonetwork giovedì 8 settembre 2011 alle 10:25 commenti( 1 ) -

Ultima serata di "Ogni pintone… 'na sunata e 'na cantata"

Villammare 5-7 Settembre 2011

Questa sera, Mercoledì 7 Settembre 2011, sempre alle 20.30, nella piazzetta della Torre Petrosa, serata conclusiva della rassegna Ogni pintone 'na sunata e 'na cantata, percorso culturale ideato da Francesco Augurio e Chiara Riva, che mira a valorizzare e far conoscere al pubblico alcuni degli angoli ("pintoni") caratteristici di Villammare.
La serata clou è intitolata "Si canta e si sona int' a 'sta Torre?" e vedrà la partecipazione straordinaria del musicista austriaco di fama internazionale Christian Germaine che con il clarinetto, il sassofono e la voce intraprenderà un viaggio musicale attraverso paesi e culture dell'area mitteleuropea. Insieme a Francesco Augurio al pianoforte, saranno proposti brani elaborati con arrangiamenti degli stessi musicisti ed eseguiti con magistrale virtuosismo.
Anche in questa ultima tappa la gastronomia sarà intonata alla musica.
Si ringraziano tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell'evento: i commercianti di Villammare e di Sapri, le famiglie proprietarie dei "pintoni", i cuochi che si sono alternati durante le tre serate, gli assidui presenti, i soci dell'Associazione Culturale Agorà, la Parrocchia di San Giovanni Battista di Sapri nella persona del parroco don Enzo Morabito, l'Associazione "Artisti per caso" di Policastro Bussentino. Arrivederci al prossimo anno! Per info: 348.7337257 - 348.3640697 - www.francescoaugurio.com

 

Inserito da Golfonetwork mercoledì 7 settembre 2011 alle 13:00 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169  170  171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica