NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 174

Presentato a Sapri il libro "Gesù è più forte della camorra"

Sapri.  Grande successo di critica e di pubblico, la sera del 24 agosto, per la presentazione del libro "Gesù è più forte della camorra" (edito da Rizzoli) di don Aniello Manganiello, ex parroco guanelliano di Scampia, e del giornalista salernitano Andrea Manzi. Nella straordinaria cornice del porto di Sapri, hanno seguito la manifestazione, con interesse ed estrema attenzione, alcune centinaia di persone, che, alla fine, non solo hanno acquistato il libro, ma hanno anche espresso ammirazione e compiacimento per la bella e significativa iniziativa culturale. Notevoli e di grande spessore gli interventi del giornalista Leonardo Guzzo e Andrea Manzi, del magistrato Nicola D'Angelo e, infine, del protagonista della serata Don Aniello Manganiello, moderati, con classe e la consueta perizia, dal giornalista e scrittore Angelo Guzzo. Alla fine della manifestazione, tra gli applausi scroscianti del numerosissimo pubblico, ai partecipanti è stato consegnato un gradito omaggio da  parte degli organizzatori del Progetto "Tutti i mari del mondo", realizzato dal Comune di Sapri e finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale dell'Assessorato all'Agricoltura della Regione Campania. I proventi della vendita del volume di Don Manganiello e Manzi, che racconta sedici anni di lotte della chiesa di frontiera contro il dilagare della camorra nell'area nord di Napoli, andranno al Centro Sociale Don Guanella di Scampia in favore dei ragazzi particolarmente bisognosi e dei malati di Aids.

Inserito da Golfonetwork venerdì 26 agosto 2011 alle 12:37 commenti( 0 ) -

Raccolta fondi "Per il cuore di Policastro"


Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork giovedì 25 agosto 2011 alle 19:44 commenti( 0 ) -

Sapri, lancette dell’orologio indietro di 50 anni

Tutto pronto per la tre giorni dedicata agli anni Sessanta: sul palco Peppino di Capri, Edoardo Vianello e la cover band di Renzo Arbore e Reato Carosone. Sulla terrazza Crivella, invece, cibo e atmosfera anni Sessanta.
Sapri, 25 agosto 2011 – Parte lunedì la tre giorni dedicata agli anni Sessanta, e quest’anno sarà possibile conoscere, oltre alla musica, anche i sapori e la cultura dell’epoca. In occasione della terza edizione di “Sapri anni Sessanta”, che vedrà alternarsi sul palco, tra gli altri, Peppino di Capri ed Edoardo Vianello, sono in programma una serie di eventi collaterali per gustare la cucina e i cocktail in voga negli anni della dolce vita.
Enzo Crivella, fiduciario “Slow Food”, in collaborazione con "Città del Parco", ha  organizzato “Terrazzo in concerto” per conoscere, in concomitanza con l’esibizione dei cantanti, quali erano i cibi più apprezzati negli anni Sessanta. «Vogliamo riproporre la cucina e la cultura di quegli anni – spiega Crivella –, servendo dei piatti che oggi sono superati, ma che all’epoca rappresentavano l’innovazione». In un’atmosfera tutta proiettata indietro di 50 anni, con i camerieri vestiti alla francese e le abat-jour in voga negli anni Sessanta ad illuminare la serata, sarà possibile assaporare, tra le altre cose, Bloody Mary, Gin Fizz, Campari soda, pennette alla vodka, involtini alla russa, uova all’americana e farfalle al salmone. 
«Non solo cibo – spiega Crivella-, si tratta infatti di un evento culturale. Durante la serata ci confronteremo su quello che gli anni Sessanta hanno rappresentato per la crescita dell’Italia e un interessante spunto di riflessione ce lo darà “La strada dritta”, libro scritto da Francesco Pinto, direttore del Centro di produzione della Rai di Napoli. Ovviamente, da questo palco privilegiato, sarà possibile ascoltare l’esibizione dei cantanti, magari sorseggiando un Bloody Mary o un bicchiere di Lancers».
Il 29 agosto è in programma il concerto della cover band di Arbore e Carosone, il 30 salirà sul palco Peppino di Capri e il 31 si esibirà Edoardo Vianello. L’evento, che si terrà sul lungomare, è ad ingresso libero. (Giuseppe Izzinosa)

Inserito da Golfonetwork giovedì 25 agosto 2011 alle 11:23 commenti( 0 ) -

Sapri rivive il mito degli anni Sessanta

Sapri. La Spigolatrice indossa l’abito delle grandi occasioni per rivivere i mitici anni della canzone italiana. Grande musica, profumi cilentani e fascino mediterraneo alla manifestazione “Sapri Anni Sessanta”. La kermesse giunta alla terza edizione avrà luogo nei giorni 29, 30 e 31 agosto. Sul palcoscenico allestito sul lungomare Italia - nell’area antistante lo storico chalet Crivella - si esibiranno, tra gli altri, Peppino di Capri, Edoardo Vianello, la Cover Band Renato Carosone/Enzo Arbore e l’opinionista Josè Altafini, indimenticato centravanti di Milan, Juventus e Napoli. A disposizione del pubblico ci saranno circa duemila sedie; posti a sedere forniti gratuitamente dagli organizzatori. Su prenotazione, sarà possibile poter degustare i piatti anni 60 sul terrazzo allestito da Enzo Crivella. Sono previsti speciali sconti nei vari negozi della cittadina della spigolatrice. Una decina di amici cilentani, che lavorano da tempo in Germania, hanno programmato le ferie estive per non mancare alla manifestazione. Le luci del festival si accenderanno la sera del 29 agosto (alle ore 21) con la consegna del premio “Sapri anni 60”. La serata proseguirà con il revival delle melodie e della musica di Carosone e Arbore. Il 30 agosto il sipario si alzerà (sempre alle 21) per eleggere la “Miss anni 60” che precederà l’attesissima esibizione di Peppino di Capri, con inizio del concerto previsto poco dopo le 22. A chiudere la manifestazione, organizzata dal comitato capitanato da Vito Sofo, ci penserà Edoardo Vianello. La kermesse dedicata agli anni 60 - ideata tre anni fa da un gruppo di amici sapresi - in poco tempo ha conquistato i consensi del pubblico che nelle scorse edizioni ha fatto registrare il pienone delle grandissime occasioni. Nel corso della tre giorni fine agosto il lungomare si vestirà a festa per rivivere (anche con documenti, filmati e fotografie) un periodo straordinario e irripetibile che ha stravolto e cambiato la vita nel nostro Paese. Sono previste mostre e sfilate di macchine e motocicli dell’epoca proveniente da diverse parti d’Italia. Un bocca al lupo per la buona riuscita della manifestazione, che è sicuramente tra le più belle e interessanti del nostro territorio, e buon lavoro al comitato organizzatore e agli sponsor che sostengono con viva partecipazione il revival dei mitici Anni Sessanta. (Mario Fortunato)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 24 agosto 2011 alle 18:34 commenti( 2 ) -

Sapri: "Pisacane 2011"

Prenderà il via domani 25 agosto la diciassettesima edizione della rievocazione storica dello Sbarco di Carlo Pisacane, l'eroe risorgimentale che con 300 fedelissimi (per di più prigionieri politici) raggiunse Sapri via mare il 28 giugno del 1857.
Come sempre il 'Pisacane' si articolerà in quattro giorni: domani alle ore 22.00 in Villa Comunale vi sarà la presentazione del libro "Uno scoglio in un mare di illegalità", alla presenza del prete anticamorra Don Luigi Merola. Presiederà l'incontro il Commissario Prefettizio del Comune di Sapri dott. Vincenzo Amendola e il teologo Don Roberto Comune. Modererà i lavori Pompeo Cafiero, docente di storia e filosofia.
Don Luigi Merola sceglie la vita sacerdotale nel 1997. Il 1 ottobre 2000 diventa parroco di San Giorgio, parrocchia del quartiere napoletano di Forcella, dove vi resta per sette anni, fino al 24 giugno del 2007, giorno in cui celebra la sua ultima messa a Forcella.
In questi anni si è impegnato per sottrarre il quartiere al degrado. Nella città, in via Piazzolla al Trivio, nel quartiere Arenaccia, ha sede la fondazione "'A voce d'e creature", voluta da don Merola per i ragazzi a rischio e in particolare per quelli che si sono allontanati dalla scuola. La frequentano in ottanta, tra i sei e i quindici anni, altri quaranta sono nella sezione distaccata tra Pompei e Castellammare; fanno lezioni di recupero, partecipano ai laboratori musicali e teatrali, seguono corsi di formazione e lavoro.
Nel 2003, inoltre, don Luigi ha fatto smantellare tutte le telecamere nel paese che erano state messe dai clan della camorra e ha consegnato al questore una videocassetta per documentare lo spaccio di droga nel quartiere. Questi sono solo alcuni degli atti che hanno dato inizio al calvario di don Luigi. Infatti, sempre nello stesso anno, viene intercettata la frase di un camorrista: "Lo ammazzerò sull'altare". È proprio tale frase che segna l'inizio della vita blindata del parroco. Nel 2004 infatti gli viene assegnata la scorta che don Luigi Merola ama definire "i miei angeli terreni".Ha descritto la situazione in un libro, Forcella tra inclusione ed esclusione sociale. Il suo periodo di permanenza a Forcella è stato segnato dal tragico evento dell'uccisione, avvenuta il 27 marzo 2004, di una ragazza di 14 anni, Annalisa Durante, trovatasi per caso a passare nel luogo dove era in atto un agguato camorristico e raggiunta dai colpi. Ignorando gli inviti a mantenere un profilo basso, don Merola nell'omelia del funerale ha attaccato duramente la camorra. Successivamente è stata aperta una scuola che tuttora porta il nome di questa ragazza. Pur se fatto oggetto di minacce e costretto a vivere sotto scorta, don Merola ha proseguito il suo impegno per sensibilizzare i suoi parrocchiani contro la criminalità organizzata. Nel 2007 lascia il posto "in trincea" per trasferire il suo impegno a Roma con il ministero dell'Istruzione, che gli assegna un incarico di studio per la promozione della legalità nelle scuole. La soddisfazione più grande arriva il 23 marzo 2010, la nomina a consulente per la commissione parlamentare antimafia. Per questo è stato definito "parroco anticamorra", definizione che però egli non è solito attribuirsi. La "missione" nelle classi italiane non dovrebbe essere rinnovata alla sua scadenza prevista per giugno 2010. Tuttavia don Luigi non è dispiaciuto e ha rivelato che il suo sogno sarebbe quello di tornare nella sua città come parroco, perché "il compito di un sacerdote è lavorare tra la gente". Sogno che si è avverato il primo settembre del 2010, quando il Cardinale Sepe lo ha nominato Parroco della chiesa di San Carlo Borromeo alle Brecce, in via Galileo Ferraris a Napoli e Cappellano alla Stazione Centrale di Napoli. Nel mese di marzo 2009 è stato insignito del Premio "Roberto I Sanseverino" X edizione, organizzato da "La Magnifica Gente dò Sud" e dalla città di Mercato San Severino. L'11 Ottobre 2009 in occasione del VI anniversario della festa "Pompei è Città" gli è stata conferita dal Sindaco D'Alessio la cittadinanza onoraria di Pompei E' stato insignito del premio nazionale "Donato Carbone", giovane vittima della Sacra Corona Unita pugliese, nel 2007 dall'Ass.ne S.I.N.G. - Oratorio "volante" Don Bosco - onlus, ad Oria (brindisi). Interpreta sè stesso nel film di Antonio Capuano L'amore buio, Italia, settembre 2010, in una scena in cui tiene un discorso al carcere minorile di Nisida, salutato dagli applausi dei ragazzi-detenuti.

Venerdì 26 alle ore 18.00 presso il complesso dell'ex scuola media "Santa Croce" sarà invece inaugurata la nuova sede del "Centro di documentazione e ricerche Carlo Pisacane", con l'intitolazione della sala lettura all'indimenticato prof. Luciano Russi, fondatore del Centro e recentemente scomparso. Alle 22.00, poi, la serata proseguirà in Villa Comunale con "Pensieri e Parole per Luciano": ricordi e testimonianze di amici, allievi conoscenti, studiosi, giornalisti, professori. Un incontro a cura di Leonardo La Puma e Adolfo Noto. Seguirà la proiezione del film " "Sulle tracce di Pisacane", di Rosario Galli e Luciano Russi (regia di Elfriede Gaeng).
Sabato 27, invece, sarà il giorno della Rievocazione Storica dello Sbarco. Alle ore 19.00 per le strade cittadine sfilerà il Corteo Storico, alle 20.00 momento religioso al largo dei Trecento in ricordo dei caduti. Alle 22.00, invece, sotto l'abile regia di Gaetano Stella nello splendido scenario di Piazza San Giovanni andrà in scena la rappresentazione "Nel 154° anniversario dell'Unità d'Italia 1857… tutto ebbe inizio: Da Pisacane a Garibaldi un sogno di libertà". Un titolo provocatorio ("nel 154° anno dell'Unità d'Italia…) proprio a simboleggiare il fatto che per Sapri l'Unità della Nazione è arrivata con quattro anni di anticipo grazie a Carlo Pisacane e ai suoi valorosi trecento. Non a caso nel sottotitolo della rappresentazione è specificato "La vera storia scritta con il sangue dei vinti".
Domenica 28 chiusura della Manifestazione con la consegna dell'ambitissimo Premio Internazionale "Carlo Pisacane", ricevuto nel recente passato anche dall'attuale Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. Ospiti della serata Stefano Antonucci, Enrico Beruschi, Mimmo Locasciulli, Marco Simeoli e Gabriele Galli. Presenterà Rosario Galli. (Comune di Sapri)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 24 agosto 2011 alle 18:33 commenti( 1 ) -

Uno Mattina a Policastro

"Un momento di promozione davvero importante per Policastro Bussentino e Santa Marina ,grazie al Presidente della provincia di Salerno,l'onorevole Edmondo Cirielli ,che ha scelto il nostro Comune per  il suo intervento su Rai 1 ".Questa la dichiarazione dell'onorevole Giovanni Fortunato,consigliere regionale e provinciale e presidente del consiglio nel Comune di Santa Marina. Martedi' mattina e' intervenuto in diretta, in collegamento dalla localita' balneare cilentana,a sud di Salerno, con l'onorevole Edmondo Cirielli e il consigliere provinciale Simone Valiante, durante la rassegna stampa del tg 1 mattina,condotta dalla giornalista Gabriella Capparelli ,con la quale era in studio a Roma ,il presidente del parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano ,Amilcare Troiano . Ieri mattina ,alle 7 ,sul porto di Policastro Bussentino erano presenti vigili ,protezione civile e dipendenti comunali ,insieme a molti residenti e turisti ,nonostante l'ora ,per presenziare ed assistere a questo storico momento che ha fatto conoscere al pubblico nazionale e non solo, Santa Marina e la sua splendida frazione che da' il nome al Golfo. Il primo intervento durante la diretta ha riguardato l'onorevole Edmondo Cirielli ,in qualita' di presidente della quarta commissione difesa della camera dei deputati, sulla situazione che sta coinvolgendo in questo momento la Libia. Successivamente l'onorevole Fortunato ha potuto elogiare le bellezze ambientali e il patrimonio storico del  suo Comune ,illustrandone la precisa collocazione geografica .Il consigliere provinciale Valiante ha parlato  della crescita e della qualita' delle strutture ricettive e dell'ospitalita' diffusa. L'onorevole Edmondo Cirielli ha sottolineato l' importanza dell'enogastronomia e dell'accoglienza dei cilentani. Il presidente Troiano ha messo in rilievo che il parco e' patrimonio dell'umanita' dell'Unesco.Tramite una  scheda informativa ed un  video ,con riprese e montaggio effettuati da Fabio Miceli , gli spettatori di rai 1 hanno anche potuto ammirare Policastro Bussentino, il suo mare brillante ,il fiume Bussento,la Cattedrale di Santa Maria Assunta,il castello medievale , le torrette e le mura greco-romane,la chiesetta di Santa Croce a Santa Marina e il meraviglioso paesaggio  incontaminato.

Inserito da Golfonetwork martedì 23 agosto 2011 alle 18:52 commenti( 0 ) -

Riceviamo e pubblichiamo da Manuel Borrelli

Il Compito della Politica! Riflessioni di Manuel Borrelli

E' assolutamente naturale , una volta finita la campagna elettorale ed acquisito l'esito della votazione, che per un certo periodo di tempo continui il confronto tra maggioranza ed opposizione.
Molte volte gli strascichi postelettorali rappresentano una proiezione nel tempo della contesa ed allontanano la classe politico-amministrativa dai veri problemi che riguardano la  comunità d'appartenenza.  Personalmente sono convinto che non si può immaginare uno stato permanente di conflittualità: la campagna elettorale non può durare cinque anni! In un qualsiasi Stato democratico la maggioranza  ha il diritto ed il dovere di governare mentre l'opposizione deve  svolgere   il ruolo di controllare. Essa deve  cercare  di favorire l'alternanza  e soprattutto, a mio modesto avviso, deve assumere le caratteristiche di una forza attiva , capace di travalicare il proprio interesse di schieramento in favore di un obiettivo superiore senza puntare a paralizzare l'azione di governo. Occorre, pertanto, porre fine , una volta per tutte, alle recriminazioni ed insofferenze ed accingersi a giocare quel ruolo che gli elettori hanno consegnato alle parti in gioco.
Oggi i comuni  vivono una delle fasi più drammatiche della storia repubblicana. La manovra finanziaria   ,approvata dal governo alcune settimane fa  e  che sta per iniziare il suo cammino in parlamento, cancella di fatto il tanto atteso federalismo fiscale e finisce per  scaricare sugli enti locali il peso principale della manovra.  Un momento difficile, che costringerà   le amministrazioni comunali  a i miracoli per non tagliare i servizi indispensabili per i cittadini. Si è deciso  ancora una volta di adottare purtroppo  scelte demagogiche ( soppressione dei comuni sotto i 1000 ab. )  e di rinviare i tagli ( riduzione del numero dei parlamentari, soppressione dei vitalizi agli ex-deputati , riduzione dei Cda e dei 29 milioni di euro che i cittadini italiani pagano ogni anno per i pranzi e le cene dei nostri 930 parlamentari ) a quelli che sono i veri sprechi della politica e che nell'immaginari collettivo  sono percepiti come odiosi .
Ora più che mai  dobbiamo rimboccarci le maniche, rilanciare l'azione amministrativa, indicando quelle che sono le vere priorità per lo sviluppo del  territorio e portare a compimento il lavoro che,come amministrazione, abbiamo iniziato cinque anni fa. In autunno  apriremo diversi cantieri e realizzeremo  opere importanti  attese da anni, come il recupero del dissesto idrogeologico all'ingresso di Vibonati, la realizzazione della passeggiata tra Villammare e Sapri e della pista ciclabile che condurrà fino ad Ispani. Saremo impegnati a far finanziare le altre opere inserite all'interno del parco progetti della Regione Campania  ( recupero centro storico di Vibonati , recupero ex-edificio scolastico di Villammare). La nostra amministrazione dovrà  essere in prima linea , coinvolgendo  le altre istituzioni del Golfo di Policastro e gli enti sovra comunali  , nell'indicare soluzioni per la risoluzione di quei quotidiani  problemi che riguardano l'intero comprensorio come l'Adeguamento della SS 18 (tratto Sapri-Policastro), l'Erosione costiera e la Depurazione delle acque reflue. E' arrivato il momento di iniziare a delineare le basi di quella che il mio amico Luciano Ignacchiti chiama  "La Città del Golfo".
Vibonati, 23.08.2011
Di Manuel Borrelli
Assessore ai Lavori Pubblici Comune di Vibonati

Inserito da Golfonetwork martedì 23 agosto 2011 alle 18:47 commenti( 14 ) -

Riceviamo e pubblichiamo - Vibonati: nuove interrogazioni gruppo minoranza

Fare clic per scaricare il file

Inserito da Golfonetwork martedì 23 agosto 2011 alle 18:40 commenti( 0 ) -

Caldo torrido: i consigli della Protezione Civile
Golfo di Policastro- La Protezione civile della Regione Campania ha diffuso un nuovo avviso di criticità per ondate di calore per ulteriori 72 ore. Si prevede che fino a giovedì prossimo le temperature saranno superiori alle medie stagionali di 5 gradi con picchi di 7 gradi. Si consiglia di non esporsi al sole e praticare attività sportive nelle ore più calde della giornata. La fascia oraria più critica del giorno è quella tra le 14 e le 17.30. Particolare attenzione deve essere prestata dalla popolazione al di sopra dei 65 anni; si consiglia di bere molta acqua ed evitare bevande alcoliche.
Inserito da Golfonetwork martedì 23 agosto 2011 alle 11:59 commenti( 0 ) -

Padula, l'attore Pedro Sarubbi rapito dalla Certosa

Accompagnato dal suo amico Tonino Luppino (nella foto), storico speaker radiofonico di Sapri, l'attore Pedro Sarubbi, famoso per aver interpretato Barabba nel film di Mel Gibson "The passion of the Christ", ma ruoli importanti anche nel film "Il mandolino del capitano Corelli", in "Scugnizzi" di Salce, ed in fiction come "Il Maresciallo Rocca" e "Gente di mare", è rimasto letteralmente rapito dalle bellezze architettoniche e storico-artistiche della Trecentesca Certosa di Padula. Lo hanno ricevuto il Sindaco Paolo Imparato e l'Assessora alla Cultura Tiziana Bove Ferrigno (nella foto), che gli hanno regalato monografie di pregevole veste editoriale. Con la sua numerosa famiglia (nella foto, era assente il primogenito!), moglie e cinque figli, Pedro ha visitato la Certosa, rimanendo affascinato dai vari luoghi dell'importante monumento certosino, patrimonio mondiale dell'Umanità. Ha promesso che la farà visitare anche al suo caro amico Mel Gibson. Chissà, Mel potrebbe trovare, visitandola, l'ispirazione per un film su San Bruno ed i Certosini. V'è da evidenziare che Pedro, grazie al Sindaco Imparato ed all'Assessora Bove Ferrigno, ha avuto la possibilità di visitare anche il Battistero Paleocristiano di San Giovanni in Fonti, la cui area è stata sapientemente riattata dall'Amministrazione Comunale di Padula.

Inserito da Golfonetwork lunedì 22 agosto 2011 alle 18:50 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173  174  175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica