NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 194

Antonella Perazzo, ballerina e coreografa, questa sera su Rai 1

Antonella Perazzo, ballerina e coreografa di Policastro Bussentino, Comune di Santa Marina, questa sera debuttera’ su Rai 1 in un balletto della trasmissione “Ora ci vorrebbe un amico”, nuovo show condotto da Lorella Cuccarini. Un format olandese che racconta storie, emozioni e sorprese prendendo spunto da internet. L’inizio del programma è alle 21.20. La bravissima Antonella ha un curriculum degno di nota, nonostante la giovane eta’. La sua formazione nel  mondo del ballo è iniziata con l’etoile Margarita Trajanova, con la danza classica, e proseguita presso la F.I.T.D. e lo I.A.L.S. di Roma, con la danza classica e modern jazz. Antonella, alla ricerca costante di stili diversi ed innovativi, continua gli studi a New York, presso la Steps on Broadway, l’Alvin Aley  e la Broadway Dance Center, dove crea, affina e potenzia uno stile proprio, originale e creativo. E’ stata anche insegnante di danza in diverse scuole nazionali e danzatrice e capo balletto nella compagnia evolution dance theatre di Antony Heinl, gia’ assistente coreografo Momix e Erzalow. Vanta numerose partecipazioni a spettacoli teatrali e musical su importanti palcoscenici italiani. Questa sera la vedremo in un balletto del  nuovo programma di Rai 1 all’interno di una sfera. Una presenza meritata sulla famosa rete nazionale che portera’ sicuramente la ballerina policastrese ad altri traguardi prestigiosi. (Biagina Grippo)


Curriculum  Antonella Perazzo:
La formazione tecnica si deve allo studio, in giovane età, della danza classica con l’etoilè Margarita Trajanova, proseguendo gli studi di danza classica e modern jazz presso la F.I.T.D.(Federazione italiana tecnici danza) e presso lo I.A.L.S. in Roma, con gli insegnanti Fontana Roberta, Francesco Saracino, Salaorni Roberto, Mauro Astolfi, Erwann Strauss, dove intraprende e studia anche le tecniche della danza acrobatica.
Costantemente alla ricerca di stili diversi ed innovativi continua gli studi a New York, presso la Steps on Broadway, l’Alvin Aley  e la Broadway Dance Center con i maestri e coreografi Suzi Taylor, Derek Mitchell, Jane Xhicks, Max Stone, Wes Veldink e Jolea Maffei; dove crea, affina e potenzia uno stile proprio, originale e creativo. Esperienza professionale nella compagnia di danza di Emiliano Pellissari, ideatore di “NO GRAVITY”.
Insegnante di danza in diverse scuole nazionali, tra le quali la f.i.t.d.(federazione italiana tecnici danza) in Roma, “Centro danza Il Balletto” di Susanna Bucci in Roma, “Athena” in Ciampino (vincitrice del primo premio “migliore coreografia” del concorso “Tivoli…in danza”, nella cat. 10/14anni).
Ballerina e coreografa nella tournèe stagionale nazionale dello spettacolo “A spasso nel tempo” con Tommaso Accardo e lo staff di “Stasera pago io”
Ballerina in diversi musical presso il teatro Olimpico di Roma, coreografie di Paola e Stefania Santinelli
Ballerina in spettacoli teatrali (“Mary Pop”, “Pastori” basilica di S. Lorenzo in Verano e Teatro dell’Unione di Viterbo e ”Fiabe”),   coreografie  di Elisabetta Melchiorri, già assistente di Renato Greco, con la regia di Marco Prosperini(tournèe teatrale 2006/07)
Ballerina nello spettacolo “Histoire du soldat”, con la regia di Maria Rosaria Omaggio e la partecipazione di Roberto Ciufoli ed Ennio Coltorti (Giardini della Filarmonica in Roma, Palazzo dei Priori a Viterbo, Fossombrone (PU); tournèe estiva 2008)
Danzatrice e capo balletto nella compagnia eVolution dance theatre di Anthony Heinl (già assistente coreografo Momix e Erzalow), partecipazione a spettacoli Teatro Comunale di Ventimiglia, Amsterdam, “Acrobazie di cinema” in Cinecittà, “Sognahndo” in Teatro Rossini in Roma, “Riccione per la danza” Festival in Riccione, Brancaccio in Roma, Teatro della Luna in Milano.
Collaborazione coreografica per lo spettacolo Fire Fly, di Anthony Heinl, per la compagnia del Maggio Danza al Teatro del Maggio Fiorentino in Firenze.


Antonella Perazzo

Inserito da Golfonetwork venerdì 1 luglio 2011 alle 10:25 commenti( 0 ) -

Al via la manifestazione "Le quattro stagioni Vibonatesi"
Si è tenuta ieri, giovedì 30 giugno alle ore 17.30 presso l'aula conferenze del Comune di Vibonati (SA), la conferenza stampa di presentazione del progetto "Immagini, storia e cultura del passato Vibonatese". Un evento di promozione delle risorse naturali, culturali e produttive del territorio che prenderà vita nei mesi di luglio e agosto, tra Vibonati e Villammare (frazione di Vibonati). Una fitta programmazione di manifestazioni e spettacoli rievocheranno l'atmosfera della Vibonati contadina nelle stradine del borgo al fine di far conoscere e promuovere il meglio della cultura e della tradizione del piccolo borgo incastonato nella baia del Golfo di Policastro. A presiedere l'incontro con la stampa il sindaco Massimo Marcheggiani affiancato dall'assessore al turismo del Comune di Vibonati, Biagio Midaglia e dal responsabile del progetto Domenico Cuozzo.
Il progetto, che rientra nella misura 313 "Incentivazione di attività turistiche" del P.S.R. CAMPANIA 2007-2013, nasce dalla necessità di sostenere originali percorsi di programmazione integrata che incidano con inedite modalità sulle variabili critiche dello sviluppo locale. Si punta a creare i presupposti e le condizioni necessarie per realizzare una strategia integrata destinata ad innescare processi di sviluppo locale centrati sulla valorizzazione delle risorse e delle specificità territoriali. Una caratteristica peculiare del progetto è la partecipazione attiva dei cittadini attraverso forme associative. Quest'ultima affermazione è sostenuta dalla individuazione e costruzione di un valido "Partenariato Locale", inteso come un insieme di soggetti pubblici e privati che, attraverso discussioni ed accordi, ripensano, promuovono e gestiscono lo sviluppo complessivo del proprio territorio. Soggetto attuatore del progetto è il Comune di Vibonati, un piccolo borgo situato nel Parco del Cilento e Vallo di Diano, nell'area del Bussento che si affaccia sul Golfo di Policastro, estremo lembo meridionale della Campania, uno degli angoli più suggestivi del Cilento. Nei mesi estivi il comune, che ha una popolazione residente di poco superiore ai 3000 abitanti, raggiunge le oltre 40000 unità. Il Progetto, intende costituire un moderno itinerario di visita culturale che abbracci le ricchezze del borgo storico e crei un itinerario "Immagini, storia e cultura del passato Vibonatese". L'evento "Le quattro stagioni Vibonatesi", si svolgerà nei mesi di luglio ed agosto, tra Vibonati e Villamare (frazione di Vibonati), prevedendo una fitta programmazione di manifestazioni e spettacoli che rievocheranno l'atmosfera della Vibonati contadina nelle stradine del borgo. Il nome deriva dall'idea di celebrare i momenti salienti del succedersi delle quattro stagioni nel piccolo borgo. Il programma dell'evento si articolerà in un percorso nel centro storico di Vibonati con guida turistica, in giorni e orari prefissati, garantendo, inoltre, il servizio navetta gratuito che parte dalla stazione di Sapri. Il percorso sarà allietato da degustazioni enogastronomiche dei prodotti tipici locali. Lo scopo di questo percorso è la valorizzazione del "territorio storico", che costituisce, non solo, una doverosa scelta di rispetto per la "memoria" di questi luoghi, ma anche un orientamento complementare a quello naturalistico in grado di strutturare in maniera compatibile le scelte per un nuovo modello di sviluppo e, in aggiunta, esaltare quelle che sono le tipicità locali, dalle tradizioni ai prodotti enogastronomici del posto. Si continua con la settimana musicale con la direzione artistica del Maestro Giuseppe Del Plato. Durante la settimana si terranno, nel pomeriggio, corsi di musica e, nella serata, concerti musicali in varie location del borgo di Vibonati, con una serata conclusiva a Belvedere Petrosa. L'evento, inoltre, includerà varie serate allietate da esibizioni di gruppi folkloristici e sbandieratori, che durante il giorno si cimenteranno con la formazione ai giovani locali e, poi, in serata, le esibizioni. Altro punto forte dell'iniziativa è il concorso fotografico dal titolo "Il Borgo Medioevale" a cura di Destalabstudio, che si strutturerà in due aree: professionisti e principianti con esposizione presso la Galleria V. Gerbase. Da non dimenticare, l'evento "cult" dell'estate Vibonatese, la festa della spiaggia con la proclamazione di Miss Sud-Ragazza in Jeans che si terrà nella serata del 6 Agosto a Villamare. In conclusione, attraverso questa serie di manifestazioni, il Comune di Vibonati vuole dare un segno di svolta positiva all'attività turistica, che rappresenta la base dell'economia del posto, promuovendo e valorizzando le tipicità del luogo ed incrementando la collaborazione tra istituzioni pubbliche e attività private, il tutto per ottenere una fidelizzazione del cliente-turista, in modo costante e, soprattutto, destagionalizzato. (Ufficio Stampa Coop. "il Melograno")


Scarica Flash Player per vedere questo video.
Interviste di Lorenzo Peluso e Telearcobaleno 1
al sindaco di Vibonati dott. Massimo Marcheggiani
e al prof. Vincenzo Abramo

www.telearcobaleno1.it







Inserito da Golfonetwork venerdì 1 luglio 2011 alle 10:11 commenti( 1 ) -

Sapri: Miss e Mister Italia - Europa - Universo
Nei giorni del 2 - 3 e 4 luglio prossimi si terrà l'evento organizzato dal Prof. Biagio Filizola e dal figlio Temugin, arrivato ormai al suo 41° anno.

Il Programma:
sabato 2 luglio: Mister e Miss Italia
domenica 3 luglio: Mister e Miss UNIVERSO
lunedì 4 luglio: Mister e Miss EUROPA

Negli alberghi è già tutto esaurito. La manifestazione, come sempre del resto, riempe di turisti, sia italiani che stranieri, la cittadina saprese.
L'evento gratuito si terrà presso i giardini pubblici del lungomare.



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork giovedì 30 giugno 2011 alle 20:48 commenti( 1 ) -

Enel Green Power nel Golfo di Policastro

Sabato 2 Luglio farà tappa l'iniziativa di Enel Green Power anche nel Golfo di Policastro. In 100 città italiane saranno presenti i gonfiabili all'interno dei quali esperti di energie rinnovabili forniranno informazioni sul 4o conto energia, sugli impianti fotovoltaici e su come utilizzare al meglio l'energia elettrica all'interno delle abitazioni.
Dalle 9 alle 20.30 di sabato 2 luglio Enel Green Power sarà presso il Centro Commerciale Le Ginestre di Vibonati (Sa).

Inserito da Golfonetwork giovedì 30 giugno 2011 alle 20:43 commenti( 0 ) -

Diamante (Cs): ai nastri di partenza le manifestazioni estive
Diamante (Cs)- Già dai primi giorni di luglio il cartellone delle manifestazioni estive previste a Diamante sarà caratterizzato da due importanti eventi come il "Diamante Film Festival" (dal 7 al 9 luglio) e da il "Mundialito di Beach Soccer" (dall'8 al 10 luglio). Si proseguirà con una serie di manifestazioni, pensate per ogni tipo di pubblico e per soddisfare i gusti e gli interessi di tutti.
Inserito da Golfonetwork giovedì 30 giugno 2011 alle 11:14 commenti( 0 ) -

Diamante e Cirella oggi su Unomattina
Diamante (Cs)- Si comunica che giovedì 30 giugno, tra le ore 10.15 e le 10.45, all'interno di "Uno Mattina Estate" , la nota trasmissione di Rai 1, sarà trasmesso un approfondito servizio giornalistico, che avrà come tema dominante il mare e sarà dedicato alle eccellenze che contraddistinguono l'offerta turistica di Diamante e Cirella. Il servizio, che si occuperà anche di Cetraro, è stato pensato come un vero e proprio spot che esalterà le peculiarità di due delle località più note del Tirreno cosentino e dell'intera Calabria. In particolar modo, con riferimento a Diamante e Cirella, nello spazio su "Uno Mattina Estate", un esperto operatore del settore, l'albergatore Luigi Fabiani, guiderà i telespettatori a scoprire la rinomata accoglienza di cui sono protagoniste le strutture ricettive e turistiche della "Perla Tirreno". Nel corso del programma inoltre sarà esaltata la ricchezza e la varietà della gastronomia di Diamante e Cirella che vede il predominio delle specialità legate al mare, nella quale, inoltre, un ruolo non secondario, ma di assoluta eccellenza, hanno sicuramente i prodotti del rinomato artigianato dolciario. In questa straordinaria varietà di sapori tra i protagonisti indiscussi risultano il cedro, "Il cibo sacro delle sirene" e naturalmente "Sua Maestà il Peperoncino" che a Diamante viene celebrato nel famoso Festival. Sempre guidati da Fabiani, i telespettatori, avranno modo di conoscere la varietà della proposta turistica del nostro territorio, nel quale dalla straordinaria bellezza del mare attraversando il "Parco Enzo La Valva", un vero e proprio "polmone verde" della Città, si può raggiungere in breve tempo Buonvicino; porta del "Parco del Pollino", il Parco Naturale montano più grande d'Italia. I telespettatori di una delle più popolari e seguite trasmissioni RAI, avranno, quindi, giovedì, la possibilità, attraverso suggestive riprese effettuate anche dal mare, di conoscere ulteriormente Diamante e Cirella in un appuntamento di straordinaria valenza promozionale che segue quello di "Linea Blu" di sabato scorso. L'Amministrazione Comunale intende esprimere la sua gratitudine a tutti coloro che hanno partecipato e dato il loro determinante contributo, consentendo con la loro collaborazione la realizzazione della trasmissione.
(Comune di Diamante)
Inserito da Golfonetwork giovedì 30 giugno 2011 alle 10:13 commenti( 0 ) -

Policastro: comunicato dei lavoratori del Centro Le Rose

Accogliamo con moderata soddisfazione la notizia che il Piano Sociale di Zona S/9 ha nuovamente focalizzato il proprio impegno sulla questione del Centro.
Ciononostante, pur apprezzando il senso di responsabilità del Piano Sociale di Zona S/9 e la decisione  dell'azienda Multiservice Sud di sospendere i licenziamenti fino al 31 luglio 2011, annunciamo  che manterremo alta l'attenzione sulla vicenda, a tutela della nostra occupazione e del destino dei degenti della struttura.
I Lavoratori

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 giugno 2011 alle 12:51 commenti( 0 ) -

Riceviamo e pubblichiamo: per Rosita, pensieri in forma di cuore

Ho pregato la dottoressa Evidea Ferrara di autorizzarmi a pubblicare il suo intervento nel ricordo di mia moglie Rosita, pronunciato con  evidente e comprensibile emozione al termine della Santa Messa  del 22 giugno scorso. Sapevo della stima nei suo confronti da parte della dottoressa Ferrara e del corpo docente, ma non di tali proporzioni ! Pertanto, Vi propongo di seguito , cari visitatori di questo splendido portale, i pensieri dell' amica Evidea, sicuro che ne trarrete tutti giovamento.(Tonino Luppino)

                                           ************************

Dopo l'essenzialità e l'esaustività delle parole di don Nicola e la sacralità
del rito funebre, dopo le toccanti parole di Caterina pronunciate evidentemente
in rappresentanza di tutte le amiche, è difficile aggiungere parole. 

Io in più devo far leva su tutta la mia scarsa capacità di autocontrollo emotivo
per pronunciare non un elogio funebre - non ne ha la pretesa - ma trasmettere,
come sento di fare, attraverso le parole, un'emozione. Sono qui per esprimere il
cordoglio unanime della scuola che amorevolmente ha accolto Rosita qualche anno
fa nel suo organico e che poi l'ha come adottata, sentendola ancora una parte di
sé, in attesa che arrivasse il sospirato trasferimento definitivo e finisse
questa brutta storia del problema di salute dal quale non riusciva, ma sperava
caparbiamente, di venire fuori, prima o poi.
Niente da fare, Rosita!
La tua vicenda terrena si è conclusa col più ineluttabile e crudele verdetto che
noi pur  temevamo ed il nostro anno scolastico deve registrare il malinconico
epilogo che mai avremmo voluto immaginare e che abbiamo scongiurato, fino alla
ferale notizia che ci ha lasciati sgomenti, sbigottiti, addolorati. 

Abbiamo respinto, fino all'ultimo, con tutte le nostre forze, l'oscuro presagio
di morte che aleggiava ormai, purtroppo, nei nostri discorsi. "Solo un
miracolo",  sussurravamo l'uno all'altro. "Un miracolo!", abbiamo invocato,
sperato, pregato!
Sapevamo del tuo Calvario. Ti seguivamo da lontano, quelli tra noi che non
avevano il coraggio di incontrarti, Rosita: come superare  l'imbarazzo? Come
infonderti coraggio?
Come ero stata brava, invece, tre anni fa, quando ero stata da te stessa messa
al corrente di un qualche problema di salute su cui bisognava indagare. Eri
all'inizio, e non lo sapevi!, dell'ancora nebuloso viaggio della speranza ed io
ti ho sostenuta, quasi scrollata con forza , vincendo le tue resistenze ad
assentarti, esortandoti a non fare calcoli sui giorni di assenza ma di prendere
per te stessa tutto il tempo che ti occorresse: gli adempimenti burocratici
potevano attendere.
Era un giorno di giugno, come adesso.
Era giugno anche quando due anni prima a Sanza, in commissione d'esame, avevo
conosciuto una professoressa di francese schiva, discreta, riservata ma della
quale ho subito pensato: "ma come è brava e composta questa professoressa!" 

Il mio pensiero in questo triste momento va ad altre due valenti docenti che
negli ultimi tre anni ci hanno lasciato, nel pieno svolgimento della loro vita
professionale o appena  all'inizio della stagione del meritato riposo,
egualmente estratte come a sorte, per precederci nell'aldilà, in questa
paradossale roulette che ci appare a volte la vita.
Le accomuno a te, Rosita, per un debito nei loro confronti, ora che il tempo
trascorso mitiga il mio coinvolgimento personale per analoghi contemporanei
epiloghi luttuosi sofferti e mi fa essere più tetragona, più rassegnata ad
accettare per tutti noi la volontà di Dio.
Nemmeno a loro sono riuscita in vita a dare una parola di conforto; a loro
nemmeno una parola di commiato!
Le vicende terrene che si concludono così in anticipo rispetto a ciò che è
lecito sperare, suscitano inevitabilmente incredulità, costernazione e
rimpianto, soprattutto per la sensazione di strappo, di fiore reciso anzitempo
che le accompagna.
Ma la brevità del percorso esistenziale non è mai avara di messaggi
significativi per chi li vuole cogliere e ne vuole serbare memoria.
Tanti flash la illuminano ora la mia memoria: pochi per tratteggiare con dovizia
di particolari una personalità, sufficienti per lasciare una traccia indelebile
ed inequivocabile, nel momento dell'estremo saluto.
Seria, impegnata, competente, Rosita.
Amava il suo lavoro nella scuola, Rosita. Approfondiva sempre più le sue
conoscenze; era lei a nobilitare la propria materia di insegnamento e la propria
professione, non il contrario, come qualche volta purtroppo accade.
Mai una sbavatura, una caduta di tono o di stile nel comportamento professionale
integerrimo di Rosita che la faceva a volte apparire severa perché esigente.
Protagonista all'interno della scuola senza averne l'aria, la pretesa o la
vocazione; protagonista - come dire - suo malgrado, per la coerenza e l'onestà
intellettuale che la contraddistinguevano e la ponevano nella condizione di
esprimere opinioni, forse scomode, ma ineccepibili, che mettevano un punto fermo
su tante parole. 

Povera, cara Rosita! Quanta tenerezza suscita oggi - ed era giugno, sempre
giugno, come oggi - il ricordo dell'ultima volta che è venuta a scuola, un anno
fa, a salutare i suoi colleghi. Maldestramente e goffamente ho mascherato
l'imbarazzo esibendo una falsa, disinvolta gaiezza, mentre avrei voluto solo
abbracciarla e piangere con lei, visto che quelle preoccupazioni sulla salute
confidatemi tre anni prima si erano rivelate ben più gravi di quelle che lei
allora temeva!
Quanta tenerezza, quanti sensi di colpa per non avere saputo trovare - pur
avendoci provato - il modo, la forma, l'occasione per fingere altrettanta
gaiezza e passare a salutarla, così, quasi per caso,  in questo ennesimo, ultimo
giugno in cui spesso mi veniva riferito: "Direttrì, vi manda tanti saluti
Rosita". E pensavo: " Allora devo proprio andare, non posso più nascondermi: ma
come faccio? E se sbaglio? Non sono brava a recitare!"
Rosita dignitosa,  Rosita schiva, Rosita affettuosa, Rosita riconoscente.
Questa la Rosita che abbiamo portato nel cuore in questi anni, in questi mesi,
in questi giorni, nelle ultime sue ore terrene. Questa la Rosita che porteremo
ancora nel cuore e che ci spronerà sempre col suo esempio: dignitosa nello
svolgimento del suo compito professionale come nell'affrontare la sofferenza
della malattia; sempre discreta, sorridente, mi dicono, quasi a scusarsi di
stare male. 

Questa è la Rosita che siamo certi ora veglierà su tutti noi che abbiamo avuto
il privilegio di conoscerla ed amarla ma soprattutto sui suoi adorati Ignazio e
Manuel, su Tonino, sul papà, la sorella, sui parenti tutti tra cui le
instancabili cognate ed amiche che hanno provato ad alleviarle le sofferenze
fisiche e morali (Evidea Ferrara, Dirigente scolastica)
Sapri, 22 giugno 2011


Rosita Arato

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 giugno 2011 alle 12:36 commenti( 3 ) -

Supernonna di Vibonati di 104 anni, operata all'anca, cammina dopo 24 ore

Sapri- E' stata operata con successo all'anca, presso l'ospedale di Sapri, la "supernonna" di Vibonati di 104 anni Maria Carmela Orlando. Dopo 24 ore dall'intervento era già in piedi grazie alla sua tenacia e vitalità. L'intervento chirurgico, grazie ad una particolare tecnica operatoria, è stato compiuto dallo staff medico del primario dottor Attilio Molinaro.


(Foto di Pino Di Donato)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 giugno 2011 alle 11:33 commenti( 0 ) -

Policastro Bussentino: tavola rotonda con il gourmet Marco Rossetti

Policastro Bussentino- Da giovedi’ 30 giugno a domenica 3 luglio Marco Rossetti , noto gourmet di Alice, canale sky  416, conduttore del programma “La gola in viaggio”, sara’ nel Cilento . A fare da guida nel Golfo di Policastro, in questa  tre giorni, la giornalista del settore enogastronomico Francesca Pellegrino, conduttrice di una rubrica televisiva dedicata alla cucina molto seguita e componente della pro-loco “Buxentum” di Policastro Bussentino. Ed è proprio grazie alla corrispondenza fra i due ed alla visione del programma tv da parte di Rossetti che è nata l’idea di una visita ai nostri meravigliosi luoghi dai deliziosi e seducenti sapori. Per i giornalisti e gli operatori enogastronomici, presso il ristorante “Il Ghiottone” di Maria Rina, a Policastro Bussentino, nel Comune di Santa Marina, si terra’ venerdi’ 1 luglio, alle ore 17.30, una tavola rotonda alla quale parteciperanno: Dionigi Fortunato,sindaco del Comune di Santa Marina, Domenico Sateriano,professore e storico, Carlo Sacchi,imprenditore, Enzo Crivella,imprenditore e fiduciario slow food, Maria Rina,chef, Francesca Topi, responsabile del canale di Alice e il gourmet Marco Rossetti. A fare da moderatrice Francesca Pellegrino. Si parlera’ di storia del nostro territorio, della tipicita’ della nostra cucina e dei nostri prodotti, delle nostre attivita’ ricettive,di accoglienza,di promozione, di miglioramenti dei servizi e delle offerte per favorire la crescita di un turismo enogastronomico. Dopo l’incontro, presso “Il Ghiottone”, Marco Rossetti e gli altri relatori saranno accompagnati a visitare le bellezze paesaggistiche e le ricchezze architettoniche e storiche del Comune di Santa Marina. (Biagina Grippo)


Francesca Pellegrino e Marco Rossetti

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 giugno 2011 alle 10:05 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193  194  195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica