NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 45

Sapri, al via l’international week end gay

Domani la presentazione del libro di Cecchi Paone.
Anticipata a domani la presentazione del libro di Alessandro Cecchi Paone, “Il Campione innamorato”. E intanto Sapri si prepara ad accogliere gli ospiti del primo International week end gay.
Sapri, 31 agosto 2012 – Tutto pronto per il primo “International week end gay Sapri”. Un evento unico per la provincia di Salerno, messo in piedi da un ventenne di Sapri, Nicola Cessari: «E’ nato tutto per gioco, mentre parlavo con un mio amico . Mi sono messo in moto e ho contattato le varie associazioni»
Ospite d’onore Alessandro Cecchi Paone, accolto con grande affetto dalla gente del posto. «Ho accettato di venire per due motivi: quando posso, cerco di dare il mio contributo per rendere normale la vita dei gay. L’altro motivo è che il Cilento, con la sua natura incontaminata e i suoi grandi spazi, ha tutto quello che serve per permettere ai gay di vivere la propria quotidianità e di trascorrere delle belle vacanze. Il Cilento potrebbe incrementare i propri flussi turistici grazie al turismo Lgbt (gay, lesbiche, bisessuali e transessuali, ndr). Con dati alla mano posso dimostrare come il turismo omosessuale sia trend- setter: sono sempre di più i ragazzi etero, infatti, che scelgono di trascorrere le vacanze nei posti che accolgono favorevolmente il t urismo gay. Perché? Gli omosessuali vanno nei posti belli, dove si ascolta la musica più bella e dove vengono lanciate le ultime tendenze».
Il noto giornalista italiano, docente di scienze del turismo, domani presenterà il suo libro “Il campione innamorato. Giochi proibiti dello sport” presso lo spazio Crivella a partire dalle 20. Sempre domani si terrà un’escursione in barca lungo la costa che da Sapri porta a Maratea.
L’“International week end gay Sapri” andrà avanti fino a domenica. (Comune di Sapri)

Inserito da Golfonetwork venerdì 31 agosto 2012 alle 20:13 commenti( 2 ) -

Sapri: il Basso Cilento ricorda Giuseppe Garibaldi

Sapri- Il Basso Cilento ricorda Giuseppe Garibaldi che il 3 settembre del 1860 sostò a Sapri e, dopo aver pernottato a Vibonati, proseguì per il Fortino, frazione del comune di Casaletto Spartano ai confini con la Lucania. Le celebrazioni organizzate dal Dopolavoro ferroviario di Sapri avranno luogo il 2, 3 e 4 settembre 2012. Sarà presente anche Anita Garibaldi, pronipote dell’Eroe dei Due Mondi.  L’iniziativa giunge a conclusione  del progetto “Il Mosaico dei Tempi” varato 4 anni fa dalla sezione cultura del DLF di Sapri e finalizzato a  riscoprire e ricordare le origini e la storia di Sapri e del comprensorio tutto.
“In occasione del 150^ Anniversario dell’Unità d’Italia – afferma il presidente del Dlf Enzo De Luca - , abbiamo voluto ricordare il passaggio di Garibaldi da Sapri, avvenuto il 03 settembre 1860. Riteniamo importante questo avvenimento – continua De Luca -, in quanto lo stesso viene considerato dagli storici, anche se nessun testo scolastico ne parla, come una mossa strategica determinante per la riuscita della missione. Infatti, mentre i Borbone si erano attestati nella piana di Eboli per affrontare gli uomini di Garibaldi, questi, che proveniva dalla Calabria, arrivato a Rotonda, dopo aver fatto attestare tre velieri provenienti da Paola, discese a Praja e da Tortora proseguì in barca fino Sapri. I Borbone sospettando che Garibaldi volesse attaccare Napoli via mare, si affrettarono a rientrare per proteggere il Re. Invece, Garibaldi, dopo una breve sosta a Sapri, ripartì per Vibonati e dopo aver riposato proseguì per il Fortino. Riteniamo che la baia di Sapri rappresenta un punto luminoso del Risorgimento Italiano, ricordando anche la sfortunata spedizione di Pisacane” conclude il presidente del Dlf.
Programma della manifestazione:
- 2.9.2012 (17.30) saluto di benvenuto presso la sede del DLF di Sapri;
- 3.9.2012 (18.00) presso l’Auditorium di Sapri convegno di studi storici Garibaldini che proseguirà il giorno successivo con inizio alle ore 9; partecipano, tra gli altri Anita Garibaldi, il prof. Carmine Pinto e il prof. Alberto Cafarelli;
- 4.9.2012 viaggio in autobus con tappe a Vibonati (per visitare la casa dove ha dormito Garibaldi) e Tortorella. L’arrivo al Fortino è previsto per le ore 13.00, dove ci sarà la possibilità di degustare prodotti preparati dalle persone del posto. La manifestazione è patrocinata dai comuni di Sapri, Vibonati, Tortorella e Casaletto Spartano. (Mario Fortunato)

Inserito da Golfonetwork venerdì 31 agosto 2012 alle 13:02 commenti( 1 ) -

Sapri: concluso il Torneo della gioventu'

Primo torneo di calcetto svoltosi sui campetti "Domingo" in contrada "Pali".
Il primo torneo di calcetto della gioventù, organizzato da Gennaro Caputo e Pasquale Barile (nella foto, mentre espone i trofei), lo ha vinto la squadra saprese "Cantera rù ranco". Sei le squadre partecipanti: quattro di Sapri e due di Capitello ! La finale tra "Cantera rù ranco" di Sapri e "Black ops" di Capitello, l'ha vinta ai rigori "Cantera rù ranco" (nella foto, non al completo). Questi i giovani della squadra vincente: Francesco Cernicchiaro, Ignazio Luppino (capitano, nella foto con Barile), Francesco Bruzzese, Gennaro Caputo, Samuel Salvatori, PierVito Rinaldi e Vittorio Fortunato. Il miglior calciatore del Torneo è stato Francesco Bruzzese, mentre, con venti reti, Gennaro Caputo, s'è aggiudicato il trofeo di goleador. "Questo Torneo -osserva soddisfatto Pasquale Barile- ha riscosso un buon successo di critica e di pubblico: sono sicuro che il prossimo anno parteciperanno numerose squadre di calcio a 5!". (Tonino Luppino)

Inserito da Golfonetwork venerdì 31 agosto 2012 alle 13:01 commenti( 0 ) -

Maratea (Pz): convegno sulle malattie rare
Maratea (Pz)- “Si svolgerà oggi il convegno organizzato dall’Ast, l’Associazione Sclerosi Tuberosa Onlus, su “Le terapie ricreative, teorie e prassi, nelle malattie rara. Perché il sostegno?” a Maratea. Un’occasione per sensibilizzare sul problema della disabilità e, grazie a uno scambio di conoscenze e di esperienze, si parlerà di questa specifica malattia rara”. L’appuntamento è alle 18.00. A introdurre i lavori, la presidente nazionale AST, Velia Maria Lapadula, tra i partecipanti: il delegato regionale AST della Basilicata, Carmine Rosa, il sindaco di Maratea, Mario Di Trani. Ci saranno inoltre gli interventi di: Andrea Pisani Massamormile (presidente UBI Banca Carime); Francesca Macari (Segretaria Nazionale Ast); Pierfranco De Marco (Presidente proloco La perla di Maratea); Luisella Graziano (Responsabile progetti sociali Ast); Fabrizio Dafano (Docente universitario); Debora Pitruzzello (Presidente Coop. Sopra Le Righe – Roma). Subito dopo la conferenza, Maurizio Rigatti (regista) e Riccardo Zinna (attore) saranno presenti alla proiezione del cortometraggio “L’agnellino con le trecce”, realizzato per sostenere le attività dell’Associazione Sclerosi Tuberosa, prodotto da Diva Universal e da Unicorno visioni parallele. Il corto ha vinto il prestigioso “Premio come Miglior cortometraggio sezione diversamente abili” all’ArTelesia Festival di Telese Terme lo scorso 4 agosto. Nel cast, oltre alla partecipazione straordinaria di Nino Frassica testimonial dell’Associazione, anche Riccardo Zinna, Gianluca Grecchi, Manuela Morabito ed Enrico Ianniello. L’evento si inserisce all’interno dello Stare Assieme in Basilicata 2012, l’incontro annuale dei soci Ast che per quest’anno hanno scelto la località di Maratea, sono arrivati, infatti, da tutta Italia: Milano, Roma, Imola, Agrigento, Caltanisetta, Trapani, per citarne solo alcuni, e si fermeranno in Basilicata fino al 4 settembre, dopo aver visitato alcuni dei comuni lucani più caratteristici. (Regione Basilicata)
Inserito da Golfonetwork venerdì 31 agosto 2012 alle 12:55 commenti( 0 ) -

Vibonati: sequestrato villaggio turistico abusivo

Vibonati- I militari della Tenenza di Sapri, nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio, predisposti e coordinati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, hanno eseguito una specifica attività ispettiva presso un villaggio turistico sito nella zona di Vibonati (SA), al cui interno hanno rinvenuto la presenza di 16 manufatti completamente abusivi realizzati in muratura con annessa piscina, bar e ristorante, tutti privi delle prescritte autorizzazioni edilizie ed urbanistiche. La struttura, sita in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale, nata per essere a servizio degli impianti sportivi negli anni è diventata un vero e proprio residence privo dei requisiti amministrativi ed edilizi stabiliti dalla Legge. All’interno del complesso, le Fiamme Gialle hanno, inoltre, rinvenuto la presenza di 12 lavoratori “in nero”. Il villaggio turistico, ubicato in una zona di particolare bellezza, era ben organizzato ed in grado di offrire un servizio impeccabile sotto l’aspetto organizzativo, tanto da diventare punto di riferimento di turisti provenienti da tutte le parti d’Italia e dall’estero. Le verifiche eseguite dai finanzieri hanno consentito di ricostruire la vera identità dell’attività esercitata, dichiarata quale associazione culturale, in realtà funzionava come un vero e proprio “villaggio vacanze”, con piscina, servizio spiaggia, bar, ristorante etc.. Il tutto veniva pubblicizzato su un sito internet appositamente dedicato e con brochure distribuite capillarmente nei centri di promozione turistica. I militari, una volta esperiti gli accertamenti del caso hanno proceduto su ordine dell’A.G. al sequestro preventivo dell’intera area, denunciando alla Procura della Repubblica di Sala Consilina il proprietario ed un altro soggetto coinvolto. (Guardia di Finanza)


(Foto Guardia di Finanza)

Inserito da Golfonetwork giovedì 30 agosto 2012 alle 12:00 commenti( 1 ) -

Policastro: primo meeting del soccorso e della prevenzione

Prevenire è meglio che... Questo è il titolo della giornata per la prevenzione e la sicurezza che si terrà il primo settembre a Policastro Bussentino, l’evento è organizzato dall’Associazione Sportinsieme in collaborazione con la Pro-Loco Buxentum, patrocinata dal Comune di Santa Marina e dalla Provincia di Salerno.
Un avvenimento unico nel suo genere, per la prima volta nel Golfo di Policastro sarà affrontato il tema della prevenzione e sicurezza a trecentosessanta gradi. Sul Porto di Policastro saranno effettuate simulazioni di soccorso incidenti in mare con il Rescue Boat, un mezzo speciale di assistenza in acqua, infortuni stradali e primo intervento a terra con ambulanza, soccorso in montagna, aiuto in caso di terremoto, assistenza anziani, e simulazioni con i cani del Gruppo Cinofilo “Il Sorriso” di Montecorvino Rovella.
La giornata inizierà alle ore 8:30, sul il Porto di Policastro, presso il Poliambulatorio mobile, donato dalla Humanitas di Salerno, sarà possibile effettuare misurazione della pressione arteriosa e screening glicemia, con personale medico del Distretto Sanitario di Sapri. Alle ore 18:00 saranno effettuate le simulazioni di soccorso, per terminare alle 20:00 con una tavola rotonda che affronterà temi quali: la prevenzione di calamità naturali, incendi boschivi, sicurezza stradale e i pericoli causati dall’abuso di alcool e droga. Interverranno all’ incontro il Sindaco di Santa Marina dott. Dionigi Fortunato, il Consigliere Provinciale e Regionale on. Giovanni Fortunato, il Gruppo Cinofilo, gli Operatori dell’Associazione Carmine Speranza, Gli addetti del 118, la Capitaneria di Porto e i Carebinieri, a moderare la tavola rotonda la giornalista Biagina Grippo. 
Gli incassi raccolti durante la giornata saranno devoluti per l’acquisto di un defibrillatore da donare al Comune di Santa Marina, che sarà istallato sul Porto di Policastro Bussentino. (Comune di Santa Marina)



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork giovedì 30 agosto 2012 alle 10:27 commenti( 1 ) -

Sapri. Gli anni 60 fanno il botto con Al Bano

Chiude alla grande la manifestazione dedicata agli anni d’oro della musica italiana. Domani sera (giovedì 30 agosto) il palcoscenico del lungomare ospiterà l’artista di Cellino San Marco e la città della Spigolatrice si mobilita per il grande evento musicale. L’inizio del concerto è previsto intorno alle 22,  ma Albano sarà a Sapri già nel pomeriggio. Imponente il servizio d’ordine predisposto dall’Amministrazione comunale, guidata da Giuseppe Del Medico, in sinergia con il Comitato organizzatore, capitanato da Vito Sofo, e delle forze dell’ordine presenti sul territorio (carabinieri, guardia di finanza, polizia stradale e ferroviaria, forestale e polizia municipale), coordinate dal capitano dei carabinieri Emanuele Tamorri. In allerta anche Protezione civile, Croce Rossa e New G.e.o. Gruppo operativo emergenza.
Aree di sosta sono predisposte in località Brizzi, nei pressi del campo sportivo e all’Eurospin; a completamento dei parcheggi cittadini entreranno in funzione le aree predisposte nel vicino comune di Vibonati (contrada Oliveto e Centro Commerciale), con apposite navette programmate dal comitato organizzatore. A disposizione del pubblico ci saranno circa 3000 sedie: posti offerti gratuitamente dagli organizzatori.
Successo pieno hanno ottenuto le prime quattro serate che hanno registrato la partecipazione del gruppo locale “A città e pullicenella” (una vera e propria rivelazione), del campione del mondo Franco Causio (vincitore del premio “Anni Sessanta”), di Eddy Napoli e di Nick Celentano e la sua band.
Buona riuscita anche per la prima Fiera Expò “Città di Sapri” (con una trentina di stand provenienti soprattutto dalle province di Salerno e Potenza: ingresso gratuito e apertura dalle 18 alle 24) che ha registrato una massiccia presenza di visitatori. Un vero e proprio trionfo per gli spazi riservati: ai ricordi (lo stand n. 20 di Claudio Latella con la proiezione di vecchie foto di luoghi e gente del posto); alla gastronomia; alla cultura e l’esposizione di motociclette, vespe e lambrette degli anni del boom. Per l’ultima serata (in attesa del concerto di Albano),  la squadra coordinata da Gagliardi allestirà un’esibizione di pizzaioli acrobatici con Carmine Ragno (showman), Marco Amoriello (campione pizza senza glutine), Antonio Vanacore (campione pizza acrobatica), Lucio, Franco e Umbertino (i più piccoli pizzaioli freestyle).  Un plauso al Comitato organizzatore, ai sostenitori,al giornalista Francesco Lombardi che ha curato brillantemente l’angolo riservato al grande calcio (con Franco Causio, Giocondo Martorelli e Sergio Fortunato) e ai presentatori Maria Cristina Annunziata ed Eugenio Bove anfitrioni dotati di garbo e maestria.
Uno spettacolo di fuochi pirotecnici della ditta Antonio Setaro di Teggiano darà l’arrivederci alla quinta edizione.
(Mario Fortunato)


Squadra pizzaioli


Al Bano

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 agosto 2012 alle 14:58 commenti( 5 ) -

Futani: Folclore e allegria nelle valli del Cilento

Successo di pubblico e di partecipanti al  2° Raduno Nazionale di Organetto “Città di Futani”. La kermesse  musicale, svoltasi  nei giorni 25-26 agosto 2012, è stata organizzata . da Graziano Tambasco, in collaborazione con l’A.M.I.SA.D. di Maiolati Spontini (AN) e l’Associazione Amici dell’Organetto e dei Fanciulli di Policastro  Bussentino, e ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Salerno e il Comune di Futani. Quattro le  categoriein gara  (A -nati dal2000, B – nati dal1997, C –nati dal 1994 e D –nati dal 1993 in poi). Le audizioni dei concorrenti, provenienti maggiormente dalle regioni del  centro-sud,  sono state effettuate nella Sala Consiliare del Comune di Futani ( Sabia Giuseppe di Ascea, il più piccolo di 6 anni e il 58enne Ezio Montuori di Policastro, entrambi della provincia di Salerno, il più anziano). Erano presenti alla premiazione, nella serata conclusiva del 26, in Piazza Granci di Futani, oltre agli organizzatori e alla Giuria, il Sindaco Pompeo Trinelli, Giancarlo Ronconi e Olimpia Gaudio, rispettivamente presidenti dell’A.M.I.SA.D. e dell’Associazione “Amici dell’Organetto e dei Fanciulli”, i componenti della giuria, Filippo Maria Tambasco, il Campione del Mondo nonché Ambasciatore nel Mondo di Organetto Giuliano Cameli e Graziano Tambasco (quest’ultimo con funzioni di notaio). Presentatore delle serate Rocco Fortunato.Sono risultati vincitori: per la cat. A, ex-aequo,  Antonello Inbrogno  di Cuccaro Vetere e Mario Romano  di Montesano S/M ; per la cat. B Angelo Spinelli  Valentino di Montesano S/M e per la Cat. D  Paolo Vertullo di San Giovanni a Piro. Alla Cat. C. non è stato assegnato il vincitore. Hanno allietato le due serate della manifestazione Giuliano Cameli (ambasciatore nel mondo dell’organetto), Manuel Scarpitta (neo-vincitore 2012 del titolo europeo) e il complesso di Alessandro Gaudio (già campione italiano e mondiale di organetto).                                
(Ufficio Stampa A.M.I.SA.)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 agosto 2012 alle 13:26 commenti( 0 ) -

Lettera minoranza Ispani



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 agosto 2012 alle 13:21 commenti( 0 ) -

Vibonati: morte Novellino, nella notte fermato un uomo per omicidio

Vibonati- Da circa due giorni si erano ormai perse le sue tracce. Martedì sera la macabra scoperta. Intorno alle 20.00, i Carabinieri della Compagnia di Sapri, dopo 24 ore di ininterrotte ricerche, hanno rinvenuto, sepolto sotto terra, il cadavere di Giuseppe Novellino, 71enne di Vibonati, ma residente a Torino, del quale martedì mattina ne aveva denunciato la scomparsa il nipote. Quel cumulo di terra, in aperta campagna nel comune di Vibonati, in località “Gallari”, aveva insospettito gli inquirenti. E così, dopo aver scavato nel terreno, è emerso il corpo. Le immediate indagini, coordinate dal Dottor Carlo Rinaldi, Sostituto Procuratore del Tribunale Sala Consilina, hanno da subito portato ad un sospettato, proprietario di alcuni terreni vicini al luogo dell’omicidio. In effetti, poco dopo, A.M., 61enne del posto, è stato portato in caserma per essere sentito. Negli uffici del Comando Compagnia, dopo un lungo interrogatorio, il principale indiziato ha confessato, non reggendo più ai sensi di colpa. Il movente sarebbe riconducibile a futili motivi legati a confini di proprietà. Sul posto, per i rilievi tecnici, è giunta la Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Salerno. (Carabinieri)

Vibonati- Un litigio scoppiato per motivi di confine dei terreni: questo il movente dell'omicidio di Giuseppe Novellino, il pensionato di 71 anni, residente a Torino, trovato morto ieri sera dai Carabinieri della Compagnia di Sapri in una scarpata di località Gallieri, nel comune di Vibonati. Nel corso della notte i militari della locale Compagnia, diretta dal Capitano Emanuele Tamorri, ed i colleghi del reparto investigativo del Comando provinciale di Salerno hanno fermato un allevatore di bestiame del posto, Antonio Mariano, di 61 anni, titolare di una lavanderia, che dopo alcune ore di interrogatorio ha confessato di aver colpito alla testa con una pietra il pensionato, provvedendo successivamente ad occultarne il cadavere. Il delitto è avvenuto nella mattinata del 27 agosto scorso al culmine di un litigio scoppiato per motivi di confine. A recuperare il corpo dell'ex operaio della Fiat, nato a Vibonati ma residente a Torino, sono stati i Vigili del fuoco. Il corpo, che presentava lo sfondamento del cranio nella regione frontale, era stato sepolto in una scarpata. Ad effettuare il ritrovamento alcuni abitanti della zona che partecipavano alle ricerche avviate dai militari, dopo la denuncia di scomparsa effettuata da alcuni familiari. Novellino, che non era sposato e viveva da solo, da quando era andato in pensione trascorreva soprattutto i mesi estivi nella sua località d'origine. (La Città di Salerno)

Sono in corso ulteriori indagini da parte dei Carabinieri per stabilire eventuali complicità nel delitto.

Secondo alcune indiscrezioni trapelate, l’assassino ha confessato dopo una notte di interrogatorio in caserma. Antonio Mariano, dopo aver colpito Novellino con un sasso lo avrebbe ulteriormente colpito con un bastone.
 “Sì, sono stato io, l’ho colpito con una pietra e poi a bastonate”, ha spiegato ai Carabinieri di avere successivamente legato una corda alla caviglia del cadavere per trascinarlo nel vallone per la sepoltura improvvisata. "Aveva presentato un esposto contro di me, per degli abusi edilizi", avrebbe dichiarato Mariano agli investigatori, "pretendeva una servitù di passaggio in un mio terreno che gli avevo peraltro già autorizzato. È stato un momento di rabbia". Nelle ultime settimane, Mariano aveva avuto diversi contrasti con Novellino.

Inserito da Golfonetwork mercoledì 29 agosto 2012 alle 13:13 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44  45  46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica