NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 74

Varato il MES (o ECM) dall'Europa. Timori per una dittatura economica ?

Meccanismo Europeo di Stabilità (in inglese, European Stability Mechanism, abbreviato in ESM), è un fondo di salvataggio europeo, nato dalle modifiche al Trattato Europeo approvate il 23 marzo 2011 dal Parlamento Europeo e ratificate dal Consiglio Europeo a Bruxelles l'11 luglio 2011 Il Consiglio Europeo di Bruxelles del 9 dicembre 2011, con l'aggravarsi della crisi dei debiti sovrani, decide l'anticipazione dell'entrata in vigore del fondo, inizialmente prevista per la metà del 2013, a partire da luglio.
Nella notte tra il 28 e il 29 giugno 2012 il Consiglio Europeo nel tentativo di trovare un argine alla crescente esposizione dei paesi dell'Eurozona (in particolare alcuni paesi mediterranei tra cui Italia e Spagna che pongono in veto allo scopo di esercitare pressione sul Consiglio) alla crisi di fiducia degli investitori, delibera di implementare l'utilizzo del MES come copertura dai rischi di rifinanziamento degli stati e di fare del fondo, accanto all'European Financial Stability Facility, un meccanismo di preservazione dall'aumento incontrollato dei rendimenti dei titoli pubblici, attribuendo agli stessi la funzione di intervenire acquistando per conto della BCE titoli di debito pubblico sul mercato secondario, a condizione che il paese richiedente sottoscriva un documento di intesa In più viene attribuita al MES la facoltà di ricapitalizzare le banche senza l'intermediazione dei governi nazionali. L'ESM sostituirà i fondi European Financial Stability Facility (EFSF) ed European Financial Stabilisation Mechanism (EFSM) attualmente ancora in vigore, nati per salvare gli stati di Portogallo e Irlanda, investiti dalla crisi economico-finanziaria. L'Esm sarà attivo a partire da luglio 2012 e avrà una capacità di 500 miliardi di euro, compresi i fondi residui dal fondo temporaneo europeo, pari a 250-300 miliardi. L'ESM sarà regolato dalla legislazione internazionale e avrà sede a Lussemburgo. Il fondo emetterà prestiti (concessi a tassi fissi o variabili) per assicurare assistenza finanziaria ai paesi in difficoltà ma a condizioni molto severe. Sono previsti interventi sanzionatori per gli stati che non dovessero rispettare le scadenze di restituzione i cui proventi andranno ad aggiungersi allo stesso ESM.Il fondo sarà gestito dal Consiglio dei governatori formato dai ministri finanziari dell'area euro, con diritto di voto, e dal commissario UE agli Affari economico-monetari e dal presidente della BCE nel ruolo di osservatori. Le decisioni del Consiglio dovranno essere prese a maggioranza qualificata.L'ESM emetterà titoli simili a quelli che l'Efsf ha emesso per erogare gli aiuti a Irlanda, Portogallo e Grecia (con la garanzia dei paesi dell’area euro, in proporzione alle rispettive quote di capitale nella BCE) e potrà acquistare titoli di stati dell’euro zona sul mercato primario e secondario. È previsto l'appoggio anche delle banche private nel fornire aiuto agli stati in difficoltà. In caso di insolvenza di uno stato finanziato dallo Esm, quest’ultimo avrà diritto a essere rimborsato prima dei creditori privati. L'operato dell'ESM, i suoi beni, averi, ovunque si trovino e chiunque li detenga, dovranno avere immunità da ogni forma di processo giudiziario. Nell'interesse dell'ESM, tutti i membri del personale dovranno essere immuni da procedimenti legali in relazione ad atti da essi compiuti nella loro veste ufficiale e godranno dell'inviolabilità nei confronti dei loro atti e documenti ufficiali.


MES (o ESM)  - IL TIMORE DI UNA DITATTURA EUROPEA


La Teoria dei complottisti, di ADAM KADMON.

In questo periodo storico si va a rafforzare l’ipotesi, fra molti pensatori della comunità europea, che un’occulta dittatura finanziaria stia cercando di usurpare le sovranità nazionali degli Stati aderenti alla Comunità Europea, sfruttando la connivenza o l’ingenuità dei politici democraticamente eletti. Secondo alcune teorie quanto sta accadendo è un piano posto in essere dai cosiddetti “Illuminati” (Governo mondiale occulto al di sopra di tutti gli stati del pianeta). Lo scopo è rafforzare la crisi negli Stati della comunità Europea , rendendoli insolvibili e quindi costretti alla corruzione. Gli illuminati hanno previsto che alcuni Stati  sarebbero stati insolventi e nell’orlo del fallimento. I potenti che avevano investito in quegli Stati non avrebbero permesso l’uscita di questi dalla zona Euro, poiché in tal caso avrebbero perso i loro investimenti. Gli illuminati sfruttano l’avidità e gli interessi di famiglie potenti per far redigere e approvare trattati come quello di Lisbona del 2009 e quello che originò il MES “Meccanismo Europeo di stabilità” nel dicembre del 2011, fondo Europeo creato per salvare le Nazioni a rischio di fallimento. L’approvazione da parte del Parlamento Europeo fu rattificata nel marzo del 2012 dal Consiglio europeo. In sostanza, i membri di questo organo sopranazionale , sarebbero al di sopra della legge, avrebbero completa autonomia decisionale, e le loro identità, comprese quelle che lavorano per loro, non verrebbero mai rese pubbliche, tanto meno verrebbero fatte conoscere ad autorità esterne dallo stesso organismo qualora decidano di non farne più parte. In sostanza, il MES, che avrebbe titolo di salvare o far affondare intere nazioni, sarebbe nelle mani di onnipotenti, intoccabili misteriosi ignoti. Non si parla di una fantomatica società segreta, ma di un organismo economico , la cui esistenza è certa e, secondo il trattato, obbligherà ogni nazione Europea a pagare centinai di miliardi di euro di debito, soldi che verranno prelevati dalle tasse e dalle tasche dei cittadini e, qualora le nazioni fossero in difficoltà, non potrebbero rifiutare il prestito, con tassi fissi o variabili. Se tale somma non verrà restituita, unitamente agli interessi, entro la data di scadenza, saranno applicate sanzioni severe. Se la nazione debitrice non avesse i soldi per la restituzione, in quale modo saranno sanzionate? Potranno colpire le pensioni, gli stipendi e le proprietà immobiliari , se non il territorio della stessa Nazione, che sarà costretta a vendere (Vs la Grecia, che vende le proprie isole). La Nazione potrebbe rifiutare il prestito, ma dovrebbe adire alla Corte di Giustizia Europea e, come semplice intuire, non sarebbe un percorso semplice. Dal trattato si capisce che il fondo sarà gestito dai governatori, o i propri vice, che saranno i ministri dell’economia e delle finanze di ogni Nazione che ne facciano parte. E’ stato altresì stabilito che i membri del MES potranno rimuovere i Governatori dai loro incarichi, senza chiedere il permesso a nessuno, un potere praticamente assoluto. La maggior parte delle persone non conosce l’istituzione di questa organizzazione Europea. Si afferma che nei vari trattati approvati nei decenni dai politici europei, all’insaputa delle stesse popolazioni, esisterebbe anche quello di Lisbona del 2009, che secondo alcuni pensatori, conterrebbe la possibilità di imporre l’intervento di una forza armata sopranazionale, in nome della salvezza economica Europea. In poche parole, qualora una Nazione avesse chiesto un prestito e non onorasse il debito, i padroni del MES potrebbero pignorarla con qualsiasi mezzo.

Chi elegge questa Teoria invita i lettori a scaricare il trattato e leggerlo attentamente, per farsene una propria opinione. Ho inserito il link del testo in Italiano,

http://www.european-council.europa.eu/media/582889/08-tesm2.it12.pdf

Visti i problemi emergenti in questo periodo storico, non nascondo che la lettura delle disposizioni ivi inserite possono far nascere una certa inquietudine.

(Il Cannocchiale)

Inserito da Golfonetwork venerdì 6 luglio 2012 alle 19:35 commenti( 0 ) -

Sapri: Body Building, Santaniello protagonista per il 2012
Sapri- “Le gare servono per migliorare i propri limiti ed apprendere ulteriori nozioni in ottica personal trainer”. Una considerazione condivisibile di Carlo Santaniello. Il bodybuilder avellinese ha stupito nella storica kermesse “Mister e Miss Italia 2012 – Mister e Miss Universo IBFA”, organizzata da ormai 40 anni sullo splendido lungomare di Sapri dal professore Biagio Filizola e svoltasi nello scorso fine settimana. Nel “Mister Italia” di sabato Santaniello, nella categoria 173 cm +6 kg, ha sfiorato il podio posizionandosi al quarto posto nella classifica generale. E’ andato meglio il giorno successivo con un entusiasmante terzo posto nella “Mister Universo”. “E’ stata un’emozione unica che ha ripagato il sottoscritto e tutto l’entourage che con passione e dedizione”, ha dichiarato l’atleta irpino che nell’esperienza salernitana è stato coadiuvato da Giovanni Borriello, titolare della palestra “Fitness Evolution” in via Palatucci, dall’istruttore e prossimo personal trainer Antonio Petruzzi e dalla personal trainer Anna Musi, e sostenuto dal compagno di allenamento Emiliano De Vito. (Irpinia Oggi)
Inserito da Golfonetwork venerdì 6 luglio 2012 alle 12:56 commenti( 0 ) -

Scario: 53 ville abusive, 112 persone denunciate dai Carabinieri
Scario- 53 ville sequestrate e 112 persone deferite all’Autorità Giudiziaria. E’ questo l’epilogo dell’imponente operazione che dalle prime luci dell’alba di oggi sta vedendo impegnati i Carabinieri della Compagnia di Sapri. L’indagine coordinata dalla Procura di Vallo della Lucania diretta dal Procuratore Grippo Giancarlo è stata condotta dai militari della Stazione di San Giovanni a Piro, agli ordini del Maresciallo Roberto Ricotta. Il tutto nasce agli inizi del novembre del 2011 a seguito di un importante intervento edilizio, localizzato in località “Valle di Natale“ della frazione Scario del comune di San Giovanni a Piro, costituito da 53 unità immobiliari (abitazioni e lussuose ville per vacanze) per una superficie complessiva di circa 4.500 mq. ed un valore stimato di circa dodici milioni di Euro. 112 avvisi di garanzia a firma del Dott. Alfredo Greco che ha materialmente diretto l’indagine ,per il reato di lottizzazione abusiva stanno per essere notificati ai relativi proprietari, progettisti, direttore dei lavori e responsabili delle ditte esecutrici delle opere. In sostanza gli indagati, in un territorio privo di strumenti urbanistici, a seguito del frazionamento in più lotti di un’originaria particella, in difformità dal vincolo agricolo dei fabbricati imposto, al fine di aumentare le volumetrie degli stessi su terreni privi delle caratteristiche necessarie della coltivazione del fondo, nonché operando la modifica di destinazione d’uso degli immobili, hanno realizzato le 53 ville, concretizzando quindi una lottizzazione abusiva. Gli indagati sono quasi tutti residenti nella provincia di Salerno e nel napoletano, mentre gli immobili dovevano essere le dimore per le vacanze estive, anche se qualcuno aveva già deciso di trasferirsi per tutto l’anno. (Carabinieri)
Inserito da Golfonetwork venerdì 6 luglio 2012 alle 11:12 commenti( 3 ) -

Riceviamo e pubblichiamo da Maria Trotta

Egregi Signori Amministratori,
rimetto l’intercorsa corrispondenza col Sindaco del Comune di Senigallia, poiché può riguardare, in parte, pure  Sapri.
Mi riferisco, in particolare, all’annoso problema delle barriere architettoniche: stalli gialli sul corso Italia e non solo, accessi ai marciapiedi, passi per l’arenile, ecc. Con l’occasione faccio presente che, nonostante le assicurazioni, la contrada San Francesco -Via A. Manzoni-, per l’assenza di segnaletica orizzontale e verticale, è a rischio per l’incolumità di pedoni ed automobilisti. Il Piano di Zona, allora redatto dalla Regione Campania, che individuava area di sedime della strada e dei parcheggi - uno dei quali occupato da una scala di cemento e da numerosi vasi - è stato stravolto, con evidente disordine, che crea tensioni e malumori. Le vetture, pertanto, parcheggiate a pettine lungo la strada, quindi anche a ridosso della scalinata che mena alla mia abitazione -civico 3-, me ne impediscono l’utilizzo. Il ricorso a vasi dissuasori, analoghi ad altri presenti su numerose strade cittadine, assentiti tacitamente dal Comune, si è rivelato solo in parte risolutore del problema, dato che puntualmente vengono rimossi da parte di gente priva di senso civico. Lo stallo giallo orizzontale, pure esistente nelle adiacenze del sito indicato, pare disposto dal Signor Capitano Rag. Pietro Caruso, a dire del vigile rag. Giovanni Di Muoio, non è conforme a legge, poiché privo del segnale verticale. Lo stato del luogo, quindi, consente a chiunque di farne uso, senza possibilità di censura da parte degli organi di controllo: Vigili, Carabinieri, Polizia stradale, ecc. Tutto ciò premesso e considerato, chiedo, nelle more della soluzione globale della problematica viabilità a Sapri, di voler disporre: 1) che lo stallo giallo orizzontale venga integrato col segnale
verticale, onde renderlo legale; 2) che il passo pedonale d’accesso all’invito al marciapiedi, che mena alla scalinata e al portone dell’abitazione, venga distinto con area zebrata bianca, assistita da ordinanza di divieto di fermata, di sosta e di parcheggio. D’altra parte, l’art. 3 della Costituzione, nell’asserire “ l’uguaglianza dei cittadini”, conferma anche  che “è compito della Repubblica rimuovere ostacoli .........”.
Resto in attesa di un cortese riscontro, che non si risola in altra nota interlocutoria, priva poi di risultati.
Sentiti ringraziamenti e cordiali saluti.
Maria Trotta

Inserito da Golfonetwork giovedì 5 luglio 2012 alle 21:06 commenti( 1 ) -

Scario: saggio di danza della maestra Bruno Rosanna


Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork giovedì 5 luglio 2012 alle 19:00 commenti( 0 ) -

Sapri: esposizione marinellArte


Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork giovedì 5 luglio 2012 alle 19:00 commenti( 0 ) -

Sapri. Ordinanza Sindacale 62 2012
Si rende nota copia dell'Ordinanza Sindacale con la quale è stata disposta la gratuità della sosta nei parcheggi a pagamento "strisce blu" per i disabili muniti di contrassegno.
(Antonio Pompeo Abbadessa)



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork giovedì 5 luglio 2012 alle 13:32 commenti( 0 ) -

Comunicato stampa Comune di Santa Marina

LA VERITÀ SUI LIDI ENTRO 100 GIORNI
Cari cittadini,
nelle ultime settimane si è tanto parlato della mancata apertura degli stabilimenti balneari del nostro litorale. L'opposizione, con l'appoggio di alcuni amministratori di comuni vicini, non ha perso occasione per strumentalizzare le difficoltà dei nostri concittadini  mettendo in atto un vero e proprio sciacallaggio politico. Loro possono permettersi pure questo, tanto la faccia l'hanno già persa da anni!!! Ma ciò che più mi rattrista è che molti titolari di stabilimenti, pur sapendo di chi è la responsabilità, hanno manifestato contro l'attuale amministrazione comunale, impegnata da anni nel ripristino della legalità e nello sviluppo dell'intera comunità, come i fatti dimostrano  nel nostro territorio. E per questo l'Amministrazione Fortunato ha  deciso di istituire una commissione tecnica d'inchiesta che, in 100 giorni, dovrà relazionare sulla mancata apertura degli stabilimenti, individuando i responsabili di tale situazione. In pratica, la commissione, formata dagli avvocati Franco Castiello e Lorenzo Lentini e dall'ingegnere Massimo Adinolfi, dovrà fare luce su eventuali inadempienze di enti pubblici o di privati. Chi ha sbagliato è giusto che paghi.  L'Amministrazione comunale si riserva di costituirsi parte civile per il risarcimento dei danni di immagine subiti da questa situazione.
Santa Marina lì, 04.07.2012
(Il presidente del C.C. On. Giovanni Fortunato)

Inserito da Golfonetwork giovedì 5 luglio 2012 alle 12:42 commenti( 9 ) -

Comunicato stampa on. Giovanni Fortunato

Napoli, 04 luglio 2012
 
Al Commissario Straordinario
ASL SALERNO
dott. Maurizio Bortoletti

Al Commissario Sanitario
ASL SALERNO
dott.sa Sara Caropreso
Al Commissario Amministrativo
ASL SALERNO
dott.sa Marisa Annunziata

Egregi Commissari,
già in precedenza ho avuto modo di segnalarVi la grave carenza di personale medico, in servizio soprattutto nel reparto UTC del Presidio Ospedaliero dell’Immacolata di Sapri.
Una situazione ormai insostenibile che vede medici costretti a turni massacranti e che minano la salute degli operatori e rischiano di diminuire la qualità del servizio prestato, poiché tutto questo rappresenta una situazione che potrebbe diventare cronica nei prossimi giorni, a causa della stagione estiva, e compromette la salvaguardia della salute dei cittadini.
E' quindi necessario provvedere ad horas al potenziamento del personale medico, altrimenti, la situazione collasserà definitivamente e tutto a danno del popolo.
Pertanto, vi  ringrazio per il duro e difficile lavoro che state svolgendo con grandi risultati per il risanamento e il rilancio della sanità nella Provincia di Salerno, dopo circa venti anni di disastro provocato dai Governi di centrosinistra, nelle persone di: Antonio Bassolino - Vincenzo De Luca – Antonio Valiante e da tutti gli amministratori locali che li hanno sostenuti.
Nell’attesa di un celere riscontro colgo l’occasione per inviarvi cordiali saluti.
(On. ing. Giovanni Fortunato)

Inserito da Golfonetwork giovedì 5 luglio 2012 alle 12:42 commenti( 2 ) -

Sapri: in arrivo i Parcheggi rosa
Sapri- Parcheggi rosa in arrivo a Sapri. Dal comune, guidato dal sindaco Giuseppe Del Medico, arriva l’approvazione di una delibera sulle strisce rosa nel centro della città e in particolare in prossimità di supermercati, poste e stazioni. Il servizio è riservato alle mamme in attesa. “Abbiamo fatto questa scelta principalmente per dare un segnale di attenzione”, ha detto all’Agenparl (agenzia di stampa parlamentare) il primo cittadino Del Medico. Ma il segnale è anche per il governo centrale affinchè “si faccia carico di una regolamentazione dei parcheggi rosa”. “Siamo convinti che il Paese riceverà in modo positivo questa solleciatzione soprattutto in un momento di difficoltà come questo - dice ancora il sindaco -, in cui le nascite sono quasi pari a zero nel bilancio demografico”. Soddisfatto del provvedimento incassato, il primo cittadino ha voluto dare così una risposta alle necessità della cittadinanza e contribuire ad incentivare l’arrivo di cicogne in città. Auspica “l’arrivo di nuovi nati in un paese che invecchia”, ha aggiunto, ma è anche “un gesto di cultura già adottato in altre nazioni europee”.
Inserito da Golfonetwork giovedì 5 luglio 2012 alle 12:34 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73  74  75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica