NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 98

Riceviamo e pubblichiamo da Rocco Cantisani

Quando perdi una competizione elettorale è necessario, ai fini della tua sopravvivenza politica e di una più incisiva programmazione del futuro (politico), fare almeno tre esercizi:
1.valutare l’entità della sconfitta;
2.analizzare le ragioni di essa;
3.saper comunicare nel modo più semplice ed efficace i risultati emersi: i punti di debolezza e quelli di forza; il quadro reale delle criticità espresse e in parallelo quello delle opportunità che si aprono
La Lista N.2 di Giuseppe Del Medico ha prevalso con 300 voti di scarto (voto più, voto meno) su quella di Vito D’Agostino. Questo è il dato crudo della sconfitta di Insieme per Sapri ad opera di Sapri Democratica, che ha coinciso (questa è una mia personale valutazione) con la vittoria di Angelo Branduardi e la sua “Si può fare”  su  “La Cura” di Franco Battiato. A proposito…non so cosa  pagherei  per conoscere il nome di colui/colei che ha ispirato questa sciagurata scelta; una “cosa” che assomiglia molto più al  Te Deum Laudamus che alla colonna sonora di un evento di aggregazione politica . Questo ha procurato, in questi giorni e a tanta gente (vi giuro che non mento… e il responsabile dovrebbe riflettere a lungo su questo) parecchi problemi di tenuta, con evidenti manifestazioni depressive causate dalla reiterata esposizione al prodotto discografico.
Bisogna ammetterlo… sotto il profilo del ritmo non c’è stata partita! Sapri Democratica ha saputo imprimere sin dall’inizio della campagna un ritmo frenetico e incalzante; una caratterizzazione che i supporters hanno saputo esprimere molto efficacemente nel corso degli eventi/incontri con la cittadinanza, forti della straordinaria ricchezza di colori delle loro mise, del volume delle chiome (femminili e maschili), dal vigore e dalla esuberanza di un’ anagrafe impietosa (per noi). Ma è nella rete (nei Blog) che si è consumata la più chiara e profonda differenza di ritmo, di presenze e di sostanza: elementi che hanno finito col decretare una superiorità schiacciante, che si è saputa trasformare in efficace arma di “annientamento dell’avversario”. Fatevelo dire da chi come me si è fatto carico (insieme al mio caro amico Vincenzo Folgieri) di rintuzzare un esercito di internauti agguerriti e molto spesso incazzati neri. Per loro sono stato un bersaglio  su cui riversare tonnellate di rabbia e di frustrazioni accumulate negli ultimi quattro anni. Devo confessare che, pur essendo uno dalle spalle larghe, ho vissuto momenti tremendi durante i quali ho pensato di lasciar perdere e abbandonare la rete. Ma io sono un combattente (un soldato leale, non un generale), e come un soldato ho potuto godere di un angolo di osservazione che i generali non possono avere, che mi ha permesso (lo ritengo un privilegio) di combattere sul fronte le mie battaglie. Ma questo mio essere soldato, e di parte ovviamente, non mi può esimere oggi dal raccontare e testimoniare alla pubblica opinione le ragioni dalle quali nascono le fortune di una vittoria (quella di Sapri Democratica) e le pesanti responsabilità che hanno fatto maturare una sconfitta (quella di Insieme per Sapri). Il mondo cambia, e con esso la comunicazione,  i modi e i tempi di relazionarsi con gli altri. Gli altri… che di volta in volta sono amici, parenti, clienti, fornitori, compagni di viaggio e (guarda caso) ciclicamente, anche elettori. Già, gli elettori! Ciò che il Gruppo Insieme per Sapri non ha saputo fare, a differenza di Sapri Democratica, è stato quello di essere prossimo agli elettori, nei tempi e nei modi che la modernità suggerisce (e spesso impone). Non si può, nel 2012, non essere attori di una competizione elettorale senza godere del prezioso supporto di un proprio portale web. Un gap che ha mostrato tutto il suo peso e il cinismo dei suoi effetti il pomeriggio di ieri 7 Maggio 2012, il giorno dei responsi elettorali.  Mentre, da una parte (Insieme per Sapri) ci si affannava ad aggiornare i dati delle sezioni cittadine che arrivavano tardi e inesatti, cercando la tessitura di una rete di improbabili contatti telefonici plurimi con i rappresentanti di lista, dall’altra parte (Sapri Democratica), insieme ai dati aggiornatissimi faceva gustare ( ad amici e avversari) sul portale web le immagini della vittoria, in sezione e lungo le vie cittadine. E’ stato quello il segno della differenza delle forze in campo. Una differenza  che ha colorato la loro vittoria e che li ha resi (se possibile) ancor più “belli e fascinosi” agli occhi dei tanti sapresi sparsi per il mondo. Una partecipazione alla vittoria, la loro, decisamente più immediata di quanto non sia stata la nostra capacità di  comprendere la gravità di una sconfitta annunciata….dalla rete! Una sconfitta che va ben oltre la differenza dei 300 voti.Voto più, voto meno.
Rocco Cantisani (Portavoce Sapri Cantiere Aperto)

Inserito da Golfonetwork martedì 8 maggio 2012 alle 22:46 commenti( 6 ) -

Comunicato stampa Associazione Onlus Carmine Speranza

Quante altre tragedie, prima che…?
Servono tanta prevenzione, tanti soccorritori, ma soprattutto tanti defibrillatori
I tragici eventi che hanno sconvolto il mondo dello sport in queste settimane vanno visti in un contesto più ampio: c’è la necessità di estendere capillarmente anche in Italia l’educazione al soccorso cardiorianimatorio e di diffondere i Defibrillatori semiautomatici esterni (DAE), obiettivo per il quale la nostra Associazione quotidianamente si trova a combattere resistenze e timori anacronistici.
Le strazianti scene, ora videoriprese e viste con grande emozione da milioni di persone, capitano purtroppo nella realtà con grande frequenza ma i commenti relativi si concentrano ancora purtroppo sul tardivo arrivo dell’ambulanza, vista come la soluzione del problema, mentre è il suo contenuto in uomini e materiale che deve intervenire subito col defibrillatore. In Italia perdiamo per morte improvvisa cardiaca 60.000 persone all’anno. Molte morti resteranno inevitabili (ad esempio se il paziente è solo, se altre cause cardiache o no rendono non salvabile quel paziente). Ma tutte le esperienze, anche italiane, sono concordanti: applicare subito il defibrillatore vuol dire sapere immediatamente se è un arresto cardiaco da fibrillazione ventricolare e quindi poter salvare le persone. La scossa salvavita dà il massimo successo se erogata entro i primi 5 minuti! Si potrebbero salvare percentuali molto più elevate di queste persone se tanti cittadini sapessero praticare le manovre di soccorso e se fosse già attivato l’obbligo di presenza del DAE nei luoghi in cui il rischio è statisticamente maggiore. La scuola italiana non insegna le tecniche elementari di soccorso ai ragazzi che escono dalla scuole medie superiori, pur avendo noi dimostrato che si può fare attraverso gli Insegnanti. Il Defibrillatore semi\automatico esterno (DAE), dotazione di soccorso comune all’estero, è ancora temuto o sconosciuto. È assolutamente sicuro: NON EROGA SCARICHE SE NON INDISPENSABILI. Parla e dà istruzioni stesso attendibili al 99,9%. Rende molto più sicuri una palestra, un cinema, una chiesa, la “panchina” del campo di calcio o tennis, un treno, uno stabilimento balneare una stazione ferroviaria, un aeroporto, un centro commerciale ecc.…
Si acquista con 1.500,00 €: un giorno di degenza in Rianimazione costa molto di più. Tutti possono imparare ad usarlo: basta superare un corso di 4-5 ore; in alcune realtà anche di durata inferiore! La legge d’obbligo c’è già (n. 191 del 23 dic. 2009 e relativo DM 18\3\2011): le Regioni debbono però ora applicarla in modo più rapido, estensivo, duttile, guardando sia alle forze dell’ordine, ma anche a un volontariato da sempre disponibile, vocato e oggi autorizzato a lottare contro il flagello a costo zero. A tal fine sarebbe necessario che, in tutta Italia, i 118 collaborassero e rispondessero positivamente ad ogni stimolo proveniente da questo mondo che sta, vive e opera sul territorio. Non invochiamo nuovi centri costosissimi di alta specializzazione per superselezionare gli atleti: le Cardiologie italiane sono già all’altezza, se convenientemente coinvolte. I centri esistenti si mettano in sintonia con un compito così vitale!
(Associazione Onlus Carmine Speranza) 

Inserito da Golfonetwork martedì 8 maggio 2012 alle 15:49 commenti( 0 ) -

Comunicazione di servizio del Comune di Vibonati
Il Comune di Vibonati, informa che sul proprio portale istituzionale raggiungibile all'indirizzo www.comune.vibonati.salerno.it, è attivo il  Servizio del Calcolo Imu On-Line, tutti i cittadini potranno utilizzarlo per calcolare l'imposta di propria spettanza. Inoltre, la funzione permette di stampare anche il modello F24 per il pagamento.
(Comune di Vibonati - Ufficio Tributi)

Inserito da Golfonetwork martedì 8 maggio 2012 alle 15:10 commenti( 0 ) -

Comunicato stampa Insieme per Sapri

Sapri li, 08-05-2012
La lista Insieme per Sapri nel ringraziare i cittadini sapresi che in maniera forte e calorosa hanno sostenuto questa nuova sfida elettorale nell'assicurare continuità, impegno ed azione, metterà in campo tutte le risorse e le capacità disponibili a salvaguardia e tutela dello sviluppo della città. I nuovi amministratori sappiano sin d'ora che non sarà consentito prevaricare ed emarginare qualsiasi pezzo della società saprese. Il candidato Vito D'Agostino:-nel prendere atto del risultato elettorale, ringrazio i 2186 cittadini che hanno condiviso con noi il progetto della Sapri futura. La vostra fiducia sarà la nostra forza e la nostra voce in consiglio comunale e all'interno della città. (Insieme per Sapri)

Inserito da Golfonetwork martedì 8 maggio 2012 alle 13:37 commenti( 9 ) -

Elezioni amministrative 2012: i risultati in tempo reale

Sapri (Affluenza 72,30 % aventi diritto)
DATI DEFINITIVI:
Lista n.1 Insieme per Sapri
(candidato a sindaco Vito D'Agostino)
Voti: 2186 (tutte le sezioni)

Lista n.2 Sapri Democratica
(candidato a sindaco Giuseppe Del Medico)
Voti: 2436 (tutte le sezioni)




Roccagloriosa (Affluenza 61,29 % aventi diritto)
DATI DEFINITIVI

Lista La Rocca
(candidato a sindaco Felice Marotta)
Voti: 079

Lista Arcobaleno
(candidato a sindaco Maria Balbi)
Voti: 284

Lista Amministriamo Insieme
(candidato a sindaco Giuseppe Balbi)
Voti: 844


Sanza
(Affluenza 70,03 % aventi diritto)
(DATI DEFINITIVI)

Lista Il Faggio per una nuova primavera
(candidato a sindaco Antonio Peluso)
Voti: 1007

Lista Per Sanza insieme per cambiare
(candidato a sindaco Francesco De Mieri)
Voti: 1047

 

Tutte le preferenze, candidato per candidato: FARE CLIC QUI


Diretta dalle sezioni di Sapri del 7 Maggio 2012. Inviato Massimo Cerquaglia (inizio diretta ore 16.00 - fine diretta ore 19.00):










Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio












Ascolta l'audio

Inserito da Golfonetwork lunedì 7 maggio 2012 alle 14:37 commenti( 5 ) -

Policastro Bussentino: gara regionale di Canoa
Policastro Bussentino- Sabato 5 maggio 2012, sul fiume Bussento si è disputata la gara regionale di Canoa Specialità Discesa Sprint. La manifestazione è stata organizzata dal Canoa Kayak Policastro-Capitello, in collaborazione con uno sponsor. Hanno partecipato tre club del salernitano ed uno del cosentino. Nello specifico: Canoa Kayak Policastro-Capitello, Polisportiva Cilento, Canottieri Agropoli,  Canoa Club Lao Pollino. La gara si è disputata su una lunghezza di circa 400 metri da ripetere due volte. La premiazione è avvenuta alle ore 15,00 in un albergo di un hotel di Policastro Bussentino. La Società che ha vinto il maggior numero di medaglie è stata: la Polisportiva Cilento, seguita dal Canoa kayak Policastro-Capitello, dalla Canottieri Agropoli e, fanalino di coda, dal Canoa Club Lao Pollino.
Inserito da Golfonetwork lunedì 7 maggio 2012 alle 10:56 commenti( 0 ) -

Sapri Calcio: fatture false, cento indagati per frode
Sapri- La Guardia di finanza a Sapri ha scoperto una complessa frode fiscale che ha permesso, attraverso un meccanismo di fatture per sponsorizzazioni, di finanziare una squadra di calcio dilettante, il Sapri Calcio, evadendo imposte milionarie. Nell'inchiesta ci sono complessivamente cento indagati, perché il sistema prevedeva l'utilizzo di associazioni satelliti per trattenere parte delle tasse dovute. Per la Gdf gli amministratori delle associazioni sportive aggiravano le norme che riconoscono vantaggi contabili e fiscali per chi opera nel settore sportivo amatoriale. Così il Sapri Calco utilizzava o emetteva fatture per prestazioni di servizi (principalmente sponsorizzazioni) prive di logica, permettendo anche a molti imprenditori di medie e grandi dimensioni di evadere le imposte, attraverso la detrazione e deduzione dai loro redditi di costi e spese mai sostenuti. Le indagini si sono sviluppate attraverso incrocio di banche dati e complessi accertamenti bancari, ricostruendo un volume di affari realizzato dalla società sportiva per un valore di 4 milioni di euro, che, insieme ai costi fittizi dedotti integralmente e illecitamente anche dai soggetti beneficiari, ha portato complessivamente l'imponibile sottratto a 8 milioni. Accertata l'esistenza di una associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale. L'attività ha portato alla segnalazione alla procura di Sala Consilina di 100 persone, tra dirigenti dell'associazione e rappresentanti legali delle imprese destinatarie delle fatture, nonchè al sequestro della documentazione. Ipotizzati i reati di dichiarazione fraudolenta mediante l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, di emissione di fatture per operazioni inesistenti e di occultamento della documentazione contabile. (La Repubblica)
Inserito da Golfonetwork venerdì 4 maggio 2012 alle 19:40 commenti( 1 ) -

Stasera a Villammare presentazione del libro "il Sindaco Pescatore"

Nel centro rivierasco del Golfo di Policastro la storia di Angelo Vassallo verrà raccontata e analizzata dal Sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, e da Dario Vassallo. Questa sera alle ore 18, presso la Sala de Il Gusto Divino a Villammare , ci sarà la presentazione del libro "Il sindaco pescatore" di Dario Vassallo Edito da Mondadori. Introducono  il dibattito Manuel Borrelli, Consigliere Comunale  di Vibonati  e Bruno Speranza,Consigliere comunale di Caselle in Pittari. Intervengono Maria de Biase , dirigente scolastico , Gianni Speranza , Sindaco di Lamezia Terme e Dario Vassallo, fratello di Angelo e autore del libro. Modera  Gaetano Bellotta. "Chissà cosa mi ha spinto venti giorni dopo a tornare su questa strada troppo stretta e in salita. La fame di verità totale o piuttosto una rabbia feroce, insopprimibile, il rifiuto della realtà. Per questo adesso prendo a calci il muretto vicino al quale hanno ammazzato mio fratello. Sono come imprigionato dentro la gabbia dei ricordi, provo a ribellarmi ma inutilmente: è una sensazione che non riesco a definire. Pensare ad Angelo mi aiuta a sopravvivere al dolore." Il 5 settembre 2010 sette colpi di pistola a bruciapelo hanno posto fine alla vita di Angelo Vassallo, il primo cittadino di Pollica, in provincia di Salerno, conosciuto da tutti come il sindaco pescatore. Sono passati quasi due  anni, ma nella mente e nel cuore della sua famiglia - la vedova, i due figli e gli altri parenti - tutto è rimasto fermo a quella notte buia: chi ha ucciso Angelo?, chi sono i complici?, chi è il mandante? Soltanto il perché di questo delitto è evidente e non deve attendere i tempi lunghi dell'investigazione. Angelo Vassallo è  stato ucciso perché era il simbolo della buona politica del Sud. La politica della legalità e dello sviluppo a costo zero per l'ambiente. La politica dell'ascolto e del darsi da fare per risolvere i problemi. La politica che piace alle persone oneste e dà fastidio ai potenti e ai farabutti. Per questo è stato ucciso. Grazie all'amministrazione Vassallo, oggi il comune di Pollica è il motore strategico di una zona che ha nel territorio il suo orizzonte economico: cinque vele da Legambiente per la qualità del mare, sede dell'Osservatorio della Dieta mediterranea con riconoscimento dell'Unesco, "cittàslow" per le prelibatezze enogastronomiche, un porticciolo accogliente e pieno di servizi. Angelo non c'è più, ma tutto continua secondo la sua impostazione. In questo libro il fratello Dario ripercorre la tragica vicenda del sindaco assassinato. Fra un pianto e un ricordo personale, il dolore per la perdita lascia spazio all'orgoglio per ciò che questo piccolo grande uomo è riuscito a fare in nome del bene comune. E alla certezza che di lui qualcosa resterà. (Manuel Borrelli)

Inserito da Golfonetwork venerdì 4 maggio 2012 alle 13:07 commenti( 1 ) -

Sapri: ordinanza comunale impianti sportivi via lungomare Italia

Il Commissario Straordinario
Rilevato che, a seguito dei continui atti vandalici, cagionati anche dall’uso improprio ed non autorizzato degli impianti in argomento, i quali risultano al momento non idonei all’uso cui sono destinati in attesa dei necessari interventi manutentivi e delle modalità di gestione in corso di definizione;
Ritenuto dover garantire la pubblica e privata incolumità di cose e persone e salvaguardare i beni di proprietà comunale da ulteriori danneggiamenti, adottando nello specifico i consequenziali atti amministrativi inerenti l’accesso e l’uso, anche improprio, degli spazi destinati ad impianti sportivi in Via Lungomare Italia;
Visto l’art. 50 del T.U. Enti Locali approvato con il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

Ordina
E’ vietato l’accesso e l’uso, anche improprio, degli spazi destinati ad impianti sportivi in Via Lungomare Italia.
Si avverte che i trasgressori saranno perseguiti a norma di legge.
Si dà mandato al Comando di Polizia Locale di Sapri per l’affissione della presente Ordinanza.
La presente Ordinanza sarà altresì pubblicata all’Albo Pretorio On line del Comune.
Trasmettere copia della presente al Comando di Polizia Municipale di Sapri, alle Forze dell’ordine Locale per la vigilanza in ordine al puntuale rispetto della presente Ordinanza.

(Comune di Sapri)

Inserito da Golfonetwork giovedì 3 maggio 2012 alle 21:20 commenti( 1 ) -

Maratea (Pz): si avvia la Raccolta Differenziata

A breve, su tutto il Territorio comunale, prenderà avvio la RACCOLTA DIFFERENZIATA, un Servizio importantissimo, la cui buona riuscita è fondamentale per il rafforzamento dell’ “IMMAGINE” della nostra Città.
Per un migliore svolgimento del Servizio e al fine di verificare “sul campo” tutte le eventuali criticità, si è ritenuto di dividere, almeno inizialmente, la nostra Città in 2 ZONE:

ZONA 1 – “Centro Storico e Dintorni”
ZONA 2 – “Resto del Territorio”

Nella ZONA 1 – “Centro Storico e Dintorni” – la Raccolta avverrà con il Sistema cosiddetto del “PORTA A PORTA”.
La ZONA 1 comprende: (in ordine alfabetico) Corso Garibaldi – Largo Cappuccini – Largo Immacolata – Largo Palazzo – Largo Santa Maria Maggiore – Piazza Buraglia – Piazza Europa – Traversa Dietro l’Annunziata – Via Angiporto Cavour – Via Arenara – Via Capo Casale – Via Cardinal Gennari – Via Carlo Mazzei – Via Casaletto – Via Cavour – Via Croce – Via Dietro il Trappeto – Via Dietro l’Annunziata – Via Dietro l’Arancia – Via Gafaro – Via Giardelli – Via Guglielmo Marconi – Via La Rosa – Via Largo Monastero – Via Mandarini – Via Molo Piccolo – Via Piedi Li Cirasi – Via Pietra del Pesce – Via Pietra del Sole – Via Pietra San Biagio – Via Prazza Inferiore – Via Prazza Superiore – Via Roma – Via Rovita – Via Salita Addolorata – Via Salvo d’Acquisto – Via San Francesco – Via San Francesco dei Poverelli – Via San Pietro – Via Sant’Anna – Via Sant’Elia – Via Santa Maria delle Grazie – Via Santicelli – Via Sopra la Grotta – Via Sospiro – Via Sotto il Campanile dell’Annunziata – Via Sotto il Campanile Maggiore – Via Sotto l’Ospedale – Via Spassiarella – Via Tocco – Via Vissini della Garazza – Via Za’ Pagana – Vico Aspromonte – Vico Casaletto – Vico Gafaro – Vico Rovita – Vico San Pietro.

Nella ZONA 2 – “Resto del Territorio” – la Raccolta avverrà con il Sistema del conferimento dei Rifiuti da parte dei Cittadini negli appositi Contenitori – nuovi, ben 4 di colore diverso, a seconda del tipo di “rifiuto” – collocati nei punti dove si trovano oggi i tradizionali “bidoni”.
La ZONA 2 comprende: Valle Alta – Valle Bassa – Acquafredda – Cersuta – Fiumicello – Porto – Marina – Castrocucco – Santa Caterina – Massa – Brefaro.

Nei prossimi giorni Operatori dell’Associazione “Protezione Civile”, per conto del Comune, gireranno per tutto il Territorio – ZONA 1 e ZONA 2 – provvedendo a consegnare a tutti i Nuclei Familiari il seguente materiale:
a) Lettera di presentazione del Servizio;
b) Brochure contenente tutte le istruzioni utili al Cittadino per conformarsi al meglio al nuovo Servizio. Le istruzioni riguarderanno in particolare la tipologia di rifiuto per sacchetto, gli orari per il conferimento dei sacchetti nei rispettivi Contenitori e, relativamente al Servizio Porta a Porta, oltre quanto precede, anche il giorno di conferimento dei diversi sacchetti.
c) Una dotazione di sacchetti di 4 colori diversi per la raccolta in casa dei Rifiuti.
Ai soli Nuclei familiari compresi nella ZONA 1 sarà consegnato, oltre al materiale menzionato alle precedenti lettere a), b) e c), anche il Secchiello per contenere il Sacchetto, destinato a sua volta ad accogliere i Rifiuti.

In caso di irreperibilità, sarà depositato nella “Buca della Posta” un messaggio con il quale si informerà in quali Uffici (indirizzo, recapito telefonico, ecc.) recarsi per il ritiro del suddetto materiale.

I 4 diversi colori dei Sacchetti sono uguali sia per la ZONA 1 che per la ZONA 2 e sono:

      Marrone – Umido e Indifferenziato
      Giallo – Imballaggio e Plastica
      Verde – Vetro e Metalli
      Azzurro – Carta e Cartone


Nei programmi di questa Amministrazione vi è la ferma intenzione di estendere sempre più, seppure in maniera graduale, il raggio di azione del Servizio Porta a Porta.
La RACCOLTA DIFFERENZIATA ha rappresentato ovunque è stata attuata, e Maratea non può sfuggire a questa regola, una RIVOLUZIONE EPOCALE rispetto ad antiche e consolidate abitudini, ma il CAMBIAMENTO, soprattutto in questo caso, E’ VITALE.
Buona regola sarà seguire, sempre ma specialmente all’inizio, con diligenza e scrupolo le istruzioni contenute nella Brochure. E’ importante, altresì, che eventuali difficoltà vengano superate non con “propria soluzione” ma chiamando ai numeri telefonici che, prima dell’Avvio del Servizio, saranno resi noti.

(Mario Di Trani-Sindaco di Maratea)

Inserito da Golfonetwork giovedì 3 maggio 2012 alle 21:13 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97  98  99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica