NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

Morigerati. Convegno “Olio, un motore sostenibile”

Sabato 26 Novembre a Morigerati (SA), presso la sala del Consiglio Comunale, si è discusso di "Olio, un motore sostenibile". L'iniziativa rientra nella manifestazione, curata dal Gruppo di Azione Locale Casacastra, "Sapori D'Autunno nel Cilento", in cui si toccheranno le tematiche legate ai prodotti tipici locali ed all'agricoltura.  L'incontro dello scorso sabato ha riunito ricercatori, operatori, enti locali e scuole professionali, per trattare, con un forte spirito pragmatico, del futuro dell' olivicoltura e delle ricadute positive che essa può avere per il Cilento. Nell'incontro è emerso quanto "la valorizzazione dei prodotti tipici di qualità possa essere una delle risposte occupazionali per i giovani" come ha ricordato il sindaco Cono D'Elia aprendo i lavori e dando il benvenuto aggiungendo che "La formazione, l'impresa ed una buona amministrazione sono lo schema positivo per immaginare il futuro all'interno di un Territorio". Di futuro che affonda le radici nel nostro presente, ha parlato Il Presidente del GAL, dott. Pietro Forte che ha presentato le azioni specifiche dedicate dal GAL al settore agricolo, attività di ricerca e diffusione delle conoscenze acquisite. Nel suo intervento ha sottolineato la necessità di programmare dal basso e di come il GAL procederà in tal senso attivando tutti gli strumenti previsti dalla programmazione in attuazione della strategia di sviluppo locale del GAL Casacastra, che rispecchia quanto previsto nell'ambito dell'Asse 4 del PSR 2007\2013 in Campania. Nel suo intervento il dr. Felice Berardi del CeSA di Policastro ha disegnato il quadro della condizione dell'olivicoltura nel basso Cilento e rappresentato le ragioni su cui è possibile fondare un'azione di prospettiva nella valorizzazione dell'olivo pisciottano. Di gestione del territorio e del ruolo dell'olivicoltura nella valorizzazione del paesaggio, ha parlato Pietro D'Angelo, Sindaco di Torre Orsaia. Angelo Malandrino, Direttore del Consorzio del DOP Cilento, e  Giovanni Alfano del Consorzio DOP delle Colline Salernitane hanno parlato delle esperienze maturate. Della qualità sensoriale degli olii Cilentani ha parlato con grande passione Gaetano Avallone (capo panel Assaggiatore Oleum), sollecitando il GAL, gli enti locali ed i ricercatori ad approfondire gli studi che permettano poi loro di poter meglio svolgere un ruolo di divulgazione e formazione sul prezioso prodotto che nasce dalla Pisciottana. La passione per gli alberi monumento e per l'olio ha caratterizzato anche l'intervento del professore Raffaele Sacchi, docente della Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi Federico II, che ha concluso i  lavori. Il professor Sacchi ha ribadito la necessità di essere operativi sul territorio collaborando con i frantoi ed i produttori allo scopo di portare avanti la ricerca sul campo. In questo quadro di cooperazione per rendere l'olio il reale motore di uno sviluppo sostenibile, ha detto Sacchi rivolto agli studenti ed alla Dirigente prof.ssa Franca Principe dell'IPAA (st. Prof. Industria e Artigianato) di Sapri, hanno un ruolo fondamentale i giovani, che devono essere preparati per quando prenderanno in mano il timone e saranno i protagonisti della sviluppo dell'Olivicoltura e del suo indotto. In tale prospettiva ha assunto una particolare importanza la presenza ai lavori degli studenti che hanno dato prova delle loro abilità e competenze nella degustazione di prodotti tipici da loro curata. Dal Brainstorming del Convegno di Morigerati sono emerse esigenze ed insieme idee per costruire un ramificato albero delle opportunità. Parola chiave è stata filiera, non legata al solo prodotto, ma allargata ai soggetti che a diverso titolo e con differenti ruoli partecipano alla creazione di circuiti virtuosi che rendono possibile un continuo e proficuo flusso di informazioni. Il GAL si impegna a dare il proprio contributo intessendo rapporti con gli altri attori socio\economici e facendo la sua parte per poter raccogliere poi i frutti di questo comune lavoro. (Gal Casacastra)

Inserito da Golfonetwork lunedì 28 novembre 2011 alle 16:58


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.



Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica