NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

Comunicato Stampa Cgil vertenza Centro Le Rose

Centro le Rose di Policastro Bussentino. La Cgil al tavolo tecnico in Provincia giovedi prossimo.
Policastro Bussentino (SA) - Una prima importante novità arriva a pochi giorni dalla paventata chiusura del "Centro le Rose"preannunciata per il 31 gennaio. La società Multiservice Sud, ha notificato agli operai interessati dalla vertenza il differimento della data di cessazione del rapporto di lavoro al termine della procedura di licenziamenti collettivi. Nella nota l'azienda avvisa che seguirà una ulteriore nota per comunicare l'evoluzione della vertenza licenziamento. Un segnale timido ma positivo che fa intercedere un nuovo spiraglio. Uno spiraglio ed una speranza che si è riaccesa anche in virtù della convocazione da parte della Provincia di Salerno per giovedi prossimo, 26 gennaio, a palazzo Sant'Agostino della Cgil, della Multiservice Sud, del Prefetto di Salerno, dei rappresentanti del Piano Sociale di Zona S9, di Mons. Angelo Spinillo, quale amministratore  della Diocesi di Teggiano-Policastro, dell'assessore alle Politiche Sociali della Provincia Sebastiano Odierna. La convocazione è a firma del neo assessore alle Politiche del Lavoro della Provincia, Pina Esposito. "Un segnale di speranza e di attesa per la risoluzione della questione - ha dichiarato Mimmo Vrenna, responsabile della Camera del lavoro di Sapri - che premia l'impegno e gli sforzi a sostegno dei lavoratori del "Centro le Rose" che come sindacato stiamo facendo dallo scorso agosto - ha continuato Vrenna - Ora chiediamo con forza che si metta la parola fine alla vicenda dando certezza ai lavoratori, assicurando dignità agli anziani ospiti della struttura, agevolando chi deve eseguire i lavori di adeguamento della struttura con le dovute autorizzazioni, sostenendo la cooperativa Multiservice sud per far si che mantenga i livelli occupazionali attuali. Un impegno che deve vedere in prima fila gli amministratori del Piano Sociale di Zona S9, da troppo tempo poco attenti a questa grave vertenza" ha concluso Vrenna.
Sapri, 21 gennaio  2011
(Lorenzo Peluso)

Inserito da Golfonetwork sabato 21 gennaio 2012 alle 18:19


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 79.45.40.xxx - da: Italia. Scritto domenica 22 gennaio 2012 alle 18:31
"I ciucci si truzzani e li varliri si ruppini".
Ho letto con vivo interesse il comunicato stampa della CGIL, ma ancora
non ho trovato il bandolo della matassa. E' da ritenere che il nodo
sia un'autorizzazione. Nella news, infatti, è detto: "agevolando chi deve
eseguire i lavori di adeguamento della struttura con le dovute autorizzazioni".
L'esternazione appare, a chi non conosce i fatti, poco chiara.
Da essa non si evince se si tratta di
un permesso dovuto o compiacente.
Ogni Comune, in presenza di richieste
conformi alla normativa vigente, è tenuto, entro certi tempi, a dare una risposta.
In mancanza, la parte soccombente può
adire le vie legali.
Poichè da anni è in piedi una vertenza
tra due parti, perchè non si riesce a far luce sull'annosa problematica, in ossequio alle leggi di trasparenza nella P.A. ?
Le frizioni non possono compromettere
l'assistenza agli anziani e l'occupazione ai lavoratori.
In caso contrario, troverebbe conferma
l'antico proverbio: Gli asini si scontrano e i barili si rompono".
Cordialità.
prof. Nicola Pisani



Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica