NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

Sapri: crolla volta del cementificio
Sapri- E' crollata una volta della copertura dell'ex cementificio sito in località Pali nei pressi della foce del torrente Brizzi. Lo scheletro del cementificio, opera incompiuta dal lontano 1950 e simbolo in negativo della città di Sapri, probabilmente a causa delle piogge delle ultime settimane e della sua struttura obsoleta e fatiscente, è iniziato a collassare nella notte tra giovedi e venerdi. Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco ed i Vigili urbani di Sapri per verificare la staticità del manufatto. Per fortuna il crollo non ha provocato danni alle persone. Infatti, da qualche tempo, il piano inferiore dell'ecomostro saprese è occupato dai rom oltre ad essere utilizzato come deposito di materiale per l'edilizia. Nelle vicinanze, inoltre, si trovano parcheggiate le roulotte dei rom ed alcuni mezzi pesanti.
Inserito da Golfonetwork sabato 28 aprile 2012 alle 10:47


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 79.30.119.xxx - da: Italia. Scritto lunedì 30 aprile 2012 alle 18:59
In hoc signo vinces.
L'angustia finanziaria dei Comuni, causata dall'austerità governativa, poco lascia sperare per Sapri.
Il futuro Sindaco, nonostante le
ristrettezze, se abile massaia, potrebbe gestire almeno le brutture.
Tra queste lo scheletro del
"cementificio".
Lo stabile, che è icona di riferimento degli Amministratori che si sono alternati nel tempo, non piace alla gente e quindi va rimosso.
Gli aspiranti "primo cittadino"
quali impegni prenderanno per tale
problematica ?
Un chiarimento è d'obbligo.
Attendo con ansia una risposta.
Nicola Pisani

Commento di: Utente non registrato - Ip: 79.30.119.xxx - da: Italia. Scritto lunedì 30 aprile 2012 alle 18:20
L'ecomostro saprese.
La natura, col tempo, rimedia alle
malefatte degli uomini.
La salsedine marina, infatti, ha
attaccato il ferro dello "scheletro"
del mancato cementificio, facendolo implodere un pezzo dopo l'altro.
Lo stabile, frutto di passate speculazioni finanziarie, pare che oggi appartenga a società privata.
Il suo volume potrebbe essere
utilizzato per diverse tipologie di
fabbricati ?
I due candidati a Sindaco, che sanno,
faranno luce sull'annoso problema ?
Anche l'Ospedale, nei suoi primi decenni di vita, era un ingombro di
cemento.
Un bel giorno i sapresi, che hanno un limite nella tolleranza, dissero basta:
"se non ora quando" ?
Il movimento popolare spontaneo che
nacque, moderato dal compianto amico e collega don Giovanni Iantorno, riuscì
a mostrare "muscoli",da far impallidire
i politici d'allora, con i risultati noti.
E' da ipotizzare che, prima o dopo,
altro movimento possa prendere iniziative analoghe, magari moderate da
altro sacerdote ?
La competizione elettorale, nel suo
esordio, si è risolta in fuochi
d'artificio privi di effetti.
Il finale, con i suoi colpi scuri,
creerà le necessarie emozioni capaci
di coinvolgere.
Tra questi, ci sarà la "bomba" cementificio ?
Chi la farà esplodere per primo potrebbe risultare vincente !
Maria Trotta

Commento di: Utente non registrato - Ip: 93.68.10xxx - da: Sapri. Scritto sabato 28 aprile 2012 alle 16:07
Magari crollasse tutto (senza nessun Rom sotto ovviamente)



Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica