NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

Prof. Abramo: Carlo Pisacane è sbarcato a Villammare (tenimento di Vibonati)
Invio copia del Verbale di sopralluogo che il Procuratore Generale della Gran Corte Criminale di Salerno, Francesco Saverio Pacifico che in data 09 Settembre 1857 insieme ad i due "indicatori" ed "i due periti nautici": Leopoldo Peluso, Canonico Flaminio, Peluso Giovanni e Autuori Pasquale, accertarono che "...lo sbarco del Vapore Sardo il Cagliari" avvenne "sulla "Spiaggia dell'Uliveto tenimento di Vibonati"..." distanza dal limite del tenimento di Sapri mezzo miglio circa". Di fronte al Cimitero di Sapri fino all'anno 1945 vi era una lapide su un muro che ricordava tale evento (lo sbarco di Carlo Pisacane), ma in seguito all'allargamento della strada scomparve sia il muro che la lapide, ma la testimonianza degli storici seri non di parte è sempre restata: vedi Leopodo Cassese, Fusco Felice, Policicchio Ferruccio, Bilotti Paolo Emilio, Galzerano Giuseppe...
Vibonati 28 Maggio 2012
(Abramo Vincenzo)

Fare clic qui per scaricare la copia del verbale (2,5 Mb circa)

Inserito da Golfonetwork lunedì 28 maggio 2012 alle 20:01


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.6.194.xxx - da: Sapri. Scritto venerdì 1 giugno 2012 alle 07:37
Bla,bla,bla ..........! La Spigolatrice di Sapri. Punto e basta !!!!!!!!!!!

Commento di: Utente non registrato - Ip: 109.77.73xxx - da: Italia. Scritto giovedì 31 maggio 2012 alle 11:18
Alla fine, carissimi esegeti di entrambe le parrocchie, Cristoforo Colombo pensava di essere sbarcato in India...insomma non è che questi navigavano con il radar, tutto sommato un po' di metri di scarto glieli possiamo anche consentire.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.22.247xxx - da: Casaletto Spartano. Scritto giovedì 31 maggio 2012 alle 11:16
Che poi, diciamocelo tra noi, in questa storia di Pisacane non è che ce ne usciamo bene: gli abbiamo voltato le spalle dopo averlo illuso, l'abbiamo tradito e infine ammazzato.
E vabbè...
Nicola

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.22.247xxx - da: Casaletto Spartano. Scritto giovedì 31 maggio 2012 alle 10:41
Non penso si tratti di "stupidi campanilismi" (anche perché io non sono di Vibonati), ma di una risposta storica e documentata all'"appropriazione indebita" che il comune di Sapri ha fatto del luogo dello sbarco di Pisacane. Infatti sull'obelisco posto vicino alla specola sta scritto:" Il 27 giugno 1857 Carlo Pisacane sbarcò su questa spiaggia precursore di Garibaldi. Sapri nel centenario."
Nicola

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.16.156.xxx - da: Italia. Scritto mercoledì 30 maggio 2012 alle 20:18
Sono daccordo sul fatto che ci troviamo davanti a stupidi campanilismi.
La spedizione di Sapri, perchè così viene chiamata da sempre, è iniziata nel comune di Vibonati, cosa c'è di tanto eclatante? E' sicuramente una puntualizzazione storica che serve a comprendere meglio lo svolgimento dei fatti dei dettagli, ma non aggiunge nè toglie nulla alla "grande storia" della spedizione di Sapri di Carlo Pisacane!

Commento di: Utente non registrato - Ip: 79.34.21xxx - da: Vibonati. Scritto mercoledì 30 maggio 2012 alle 17:53
Bei commenti! Vedo che nel nostro golfo qualcuno s'interessa di un argomento che non sia la "politica". Mi volevo complimentare con il Prof. Abramo per il lavoro svolto per la nostra comunità e non riesco a capire il comportamento di alcune persone che parlano di "stupido campanilismo" o le solite frasi "ma vi siete ricordati solo adesso che Carlo Pisacane é sbarcato da voi?".
I sapresi non dovrebbero essere avversi a questa realtà ma accettarla e divulgarla. Utopia? Credo proprio di si.

Lù brigante

Commento di: Utente non registrato - Ip: 151.30.105xxx - da: Villammare. Scritto mercoledì 30 maggio 2012 alle 14:49
tenetevi pure cari sapresi lo sbarco noi che viviamo di cultura ci teniamo la storia. se Mercantini nel 1857 s'avissi fattu i fatti soi non scrivendo la spigolatrice di sapri. Ma sapri dove coltivava il grano nelle pietre a ridosso dell'eco mostro cementificio. O forse nei pressi del cimitero "territorio di Vibonati"

Commento di: Utente non registrato - Ip: 2.47.205xxx - da: Italia. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 22:11
Questo dato dimostra quanto sia friabile il terreno su cui cammina la storia. Come detto da Nicola, Vibonati era il paese più conosciuto del Golfo di Policastro e le testimonianze non mancano,anzi,abbondano e chi non le conosce ha perso la possibilità di fare bella figura tacendo. Ben venga la notizia del sempre puntuale prof. Abramo. I vibonatesi non sono in lotta con Sapri ma la storia va definita. La cittadina saprese è stata tirata in ballo solo per l'imprecisione di un poeta poco dedito alla geografia (Sapri era famosa per i campi di grano!). Ubi maior minor cessat. P. G.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 82.187.175.xxx - da: Sapri. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 21:55
Beh era quantomeno stupido pensare che Pisacane, uomo arguto e militare esperto, potesse sbarcare direttamente nella baia di Sapri alla vista di chiunque... sicuramente più idoneo ad uno sbarco di uomini, non arrivati lì per villeggiare, era la spiaggia di Vibonati. Il luogo geografico comunque non fa differenza se non per stupidi campanilismi di zona, più importante sarebbe che la popolazione cilentana conoscesse più affondo la figura di Pisacane...

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.17.155.xxx - da: Italia. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 21:12
Certo Signor Caiafa, se un aereo diretto a Roma viene dirottato a Milano è atterrato a.-..........Fiumicino.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 79.47.34.xxx - da: Casaletto Spartano. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 14:06
Mi permetto di ricordare al signor Caiafa, fuori da ogni polemica, che Pisacane non era diretto a Sapri, ma aveva ben altre mete. Riguardo inoltre il fatto che nessuno conosceva Vibonati è giusto sottolineare che nel 1857 il comune di Sapri ricadeva all'interno del circondario di Vibonati, così come gli altri comuni limitrofi. Quindi, se non conoscevano Vibonati...
Quella del prof. Abramo è una semplice puntualizzazione (magari venata da un pizzico di campanilismo), storicamente indiscutibile (con tanto di prove documentali). Negare ciò significa negare l'evidenza.
Che poi Sapri sia ormai indissolubilmente legata alla poetica immagine della spigolatrice non vuol dire che dobbiamo, per questo motivo, negare la Storia (che poi mi son sempre chiesto, fin da piccolo: "ma dove lo coltivavano il grano a Sapri?".
Nicola

Commento di: Utente non registrato - Ip: 79.22.10.xxx - da: Italia. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 13:07
La storia dei borboni forti e magnanimi è l'ignoranza travestita da cultura!

Commento di: Utente non registrato - Ip: 77.43.89.xxx - da: Torraca. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 11:55
La Storia è costituita da dati di fatto, se Pisacane è sbarcato all'Oliveto perchè sindacare se dovesse andare a Sapri o a Canicattì? Penso, e sono grato,al prof. Abramo di aver arricchito la conoscenza storica di tutti coloro che amano questo territorio e la sua storia, che non è quella di un campanile solo, ma di tutti i campanili del circondario.
Grazie professore!

Commento di: Utente non registrato - Ip: 95.231.102.xxx - da: Villammare. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 10:32
La Spigolatrice di Villammare

Commento di: Utente non registrato - Ip: 109.113.8xxx - da: Italia. Scritto martedì 29 maggio 2012 alle 09:41
Egregio prof. Abramo, mi meraviglio di lei... Pisacane era diretto a Sapri, poco importa, se è sbarcato nel comune di Vibonati... mica poteva misurare i confini, la sua meta era Sapri, dove subito dopo lo sbarco, si è recato... non Vibonati, che nessuno conosceva. siate seri su! Vito Caiafa

Commento di: Utente non registrato - Ip: 2.232.156.xxx - da: Torraca. Scritto lunedì 28 maggio 2012 alle 22:08
Vogliamo cambiare anche i libri di storia? lo immagino che sarebbe un marchio da vendere il pisacane a villammare, ma il mondo sa diversamente... lasciamoglielo credere... così come si crede che con l'unità d'italia il sud ci ha guadagnato, mentre invece siamo stati rapinati di tutto il tesoro dai savoia...



Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica