NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

Scario: 53 ville abusive, 112 persone denunciate dai Carabinieri
Scario- 53 ville sequestrate e 112 persone deferite all’Autorità Giudiziaria. E’ questo l’epilogo dell’imponente operazione che dalle prime luci dell’alba di oggi sta vedendo impegnati i Carabinieri della Compagnia di Sapri. L’indagine coordinata dalla Procura di Vallo della Lucania diretta dal Procuratore Grippo Giancarlo è stata condotta dai militari della Stazione di San Giovanni a Piro, agli ordini del Maresciallo Roberto Ricotta. Il tutto nasce agli inizi del novembre del 2011 a seguito di un importante intervento edilizio, localizzato in località “Valle di Natale“ della frazione Scario del comune di San Giovanni a Piro, costituito da 53 unità immobiliari (abitazioni e lussuose ville per vacanze) per una superficie complessiva di circa 4.500 mq. ed un valore stimato di circa dodici milioni di Euro. 112 avvisi di garanzia a firma del Dott. Alfredo Greco che ha materialmente diretto l’indagine ,per il reato di lottizzazione abusiva stanno per essere notificati ai relativi proprietari, progettisti, direttore dei lavori e responsabili delle ditte esecutrici delle opere. In sostanza gli indagati, in un territorio privo di strumenti urbanistici, a seguito del frazionamento in più lotti di un’originaria particella, in difformità dal vincolo agricolo dei fabbricati imposto, al fine di aumentare le volumetrie degli stessi su terreni privi delle caratteristiche necessarie della coltivazione del fondo, nonché operando la modifica di destinazione d’uso degli immobili, hanno realizzato le 53 ville, concretizzando quindi una lottizzazione abusiva. Gli indagati sono quasi tutti residenti nella provincia di Salerno e nel napoletano, mentre gli immobili dovevano essere le dimore per le vacanze estive, anche se qualcuno aveva già deciso di trasferirsi per tutto l’anno. (Carabinieri)
Inserito da Golfonetwork venerdì 6 luglio 2012 alle 11:12


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.19.27.xxx - da: Ispani. Scritto lunedì 9 luglio 2012 alle 09:52
Per costruire tanto fabbricati ci sono voluti solo trent'anni. La domanda dovrebbe essere un'altra: perchè solo oggi tanta attenzione su una realtà consolidata da decenni?????

Commento di: Utente non registrato - Ip: 81.13.17xxx - da: San Giovanni a Piro. Scritto sabato 7 luglio 2012 alle 13:46
il paese e tanto bello se si tiene sotto controlo. Bravo alle forze del ordine. adesso bisogna vedere se si va in fondo al problema, o tra qualche tempo sara solo un ricordo

Commento di: Utente non registrato - Ip: 2.196.13.1xxx - da: Sapri. Scritto venerdì 6 luglio 2012 alle 13:07
Grande encomio al lavoro svolto dagli inquirenti. Peccato che poi sarà quasi del tutto vanificato: tra dieci, o più anni, finirà sostanzialmente a "tarallucci e vino", le case saranno ancora lì (forse nel frattempo anche aumentate di volumetria), qualche condono qua, qualche condono là... et voilà... tutti vissero felici e contenti.
Se non altro, quando finiremo, ad esempio, come Scalea, avremo un altro motivo in più di cui lamentarci; lo sport nazionale d'eccellenza, in questo modo, potrà essere praticato con più slancio!

PS: per costriure tanti fabbricati ci sono voluti, credo, alcuni mesi. Chi doveva controllare - non so chi, ma sicuramente ci sarà qualcuno pagato (da tutti noi) per farlo - si è forse distratto!?



Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica