NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

Riceviamo e pubblichiamo da Nicola Pisani: dissuasori e polemiche
Egregi Signori:
Vigili urbani, Amministratore condominio e Sindaco.
Da cittadino, informato sulla telenovela di via A. Manzoni di Sapri, sento il dovere civico d’indicare le ragioni che avevano indotto la prof. Maria Trotta a fare installare tre vasi dissuasori in prossimità dell’accesso alla scalinata che mena alla sua casa di abitazione, civico 3. L’iniziativa autofinanziata aveva lo scopo di dissuadere gli automobilisti senza scrupoli a parcheggiare le loro vetture in modo selvaggio, ostacolando il passaggio e creando problemi alla incolumità dei pedoni, specialmente bambini e portatori di disabilità con connotazioni di gravità, di cui all’art. 3, comma 3 della legge 104/92. In Paesi normali, i Comuni o fanno fronte a tale necessità o consentono a privati di farlo, in ossequio al principio costituzionale di sussidiarietà. Ne è prova la notizia di stampa allegata, riguardante analogo problema in via Roma, località San Rocco del Comune di San Felice, risolto pure da privato cittadino, con tanto di autorizzazione della Polizia Municipale. Se, come è, la Repubblica è una ed indivisibile, le regole dovrebbero riguardare l’intero territorio, pur in presenza della possibilità di deroghe, ma sorrette da motivazioni di legge, per scongiurare arbitrio e disparità di comportamenti. A nulla era valso uno stallo giallo fatto disporre in passato dal Municipio saprese in prossimità del sito indicato e ben visibile nella fotografia allegata. Esso, infatti, incompleto, poiché privo del divieto verticale, è senza apposita Ordinanza, non produceva effetti giuridici, veniva disatteso, senza possibilità di censura da parte delle forze pubbliche: vigili, polizia, carabinieri, ecc. Solo il giorno 10 luglio 2012, l’Ordinanza sindacale n. 64, dopo anni di attesa, ha sanato l’anomalia, rendendo più praticabile quell’area critica. I vasi, perduto il loro ruolo di difesa, ma sempre validi per decoro architettonico, sono rimasti, anche se appena spostati. L’accaduto, per la sua valenza pubblica, merita di essere veicolato, anche al fine di sensibilizzare i “politici paesani” ai problemi reali che angustiano i più deboli un poco ovunque.
Da qui la preghiera alla redazione di Golfonetwork di farlo conoscere agli internauti, così numerosi ed attenti.
Sentiti ringraziamenti e cordiali saluti.
prof. Nicola Pisani



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Inserito da Golfonetwork mercoledì 18 luglio 2012 alle 12:50


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.

Commento di: toni47 - Ip: 79.42.195xxx - da: Torraca. Scritto giovedì 19 luglio 2012 alle 13:08
Grazie a Nicola Pisani; ricordiamo che i politici si ricordano dei cittadini solo in occasione delle votazioni e per troneggiare sulle sedie del potere,auguro che un giorno possano saggiare come è triste essere disabili!!!



Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica