NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

Sapri: case popolari occupate abusivamente, avviate pratiche di sgombero
Sapri- Nei giorni scorsi sono stati occupati sei alloggi, dei sette, della palazzina in località San Carlo realizzata con i fondi regionali destinati alla eliminazione dell’emergenza abitativa collegata “all’ex campo containers”. La polizia municipale ha provveduto immediatamente a notiziare la Procura della Repubblica di Sala Consilina dell’avvenuta occupazione denunciando le persone identificate per occupazione abusiva ai sensi dell’art. 633/639bis del Codice Penale. Contestualmente il Sindaco ha provveduto ad emettere ordinanza di rilascio dell’immobile occupato senza titolo, già notificata agli occupanti e trasmessa alla Prefettura di Salerno, alla Locale Stazione dei Carabinieri e stante la presenza di minori anche ai servizi sociali del Comune di Sapri. Considerato che gli alloggi sono privi delle forniture di energia elettrica, di allaccio alla rete idrica e di allaccio alla rete fognaria comunale si è proceduto a diffidare i soggetti erogatori dei servizi Enel e Consac di attivare nuove utenze nella palazzina oggetto di occupazione. Il Sindaco nella giornata di lunedì provvederà ha richiedere un incontro urgente al Sig. Prefetto di Salerno per definire le modalità per attuare quanto disposto dalle ordinanze, di concerto con l’autorità giudiziaria. Metteremo il massimo impegno per convincere gli occupanti a rivedere un gesto gravissimo, che rischia di pregiudicare anche le loro possibilità di una eventuale legittima assegnazione. “Pur comprendo la grave situazione di disagio che ha spinto i cittadini ad un gesto così grave, l’amministrazione comunale deve agire, e intende farlo, con fermezza e determinazione per ristabilire la legalità. Non è tollerabile che beni pubblici possano essere occupati senza alcun titolo, in alcuni casi da soggetti che non hanno neanche i requisiti minimi per l’assegnazione di un alloggio di edilizia pubblica. Il problema casa nella nostra città è una vera emergenza che colpisce tantissime famiglie che aspettano da anni di poter partecipare ad un bando pubblico per l’assegnazione di un alloggio, che devono essere tutelate dalla pubblica amministrazione”. (Arch. Giuseppe Del Medico-Sindaco di Sapri)
Inserito da Golfonetwork domenica 21 ottobre 2012 alle 19:51


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.

Commento di: Utente non registrato - Ip: 87.17.156.xxx - da: Sapri. Scritto lunedì 22 ottobre 2012 alle 11:39
Figli e figliastri.
Dalle esternazioni del Sindaco
Del Medico, si evince chiaramnte la disparità di trattamento che viene fatta ai "beni pubblici" comunali.
Egli, che a ragione, obietta che non
è tollerabile l'occupazione di immobili senza alcun titolo, ha dimenticato "scippi" di suoli del
demanio comunale, perpretati in
passato da altri privati, per farli poi diventare cortili delle loro abitazioni.
Sarebbe il caso, allora, che a S.E.
il Prefetto di Salerno, per l'occasione, il primo cittadino saprese chiedesse anche
le modalità per far rispettare analoghe Ordinanze, cadute nel "dimenticatoio" da oltre un ventennio, nonostante le decisioni del
TAR di Salerno.
Per le occupazioni, come del resto per
il furto, il reato non è funzione della
natura dell'oggetto sottratto indebitamente.
Per l'annoso problema, che implica la
cultura, bisognava mostrare i muscoli
fin dall'inizio dei tempi.
La gente, spesso, è portata ad agire
sull'esempio degli altri.
Per ipotizzare tempi migliori, allora,
si faccia uso di buon senso, sempre e
comunque.
A presto.
prof. Nicola Pisani




Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica