NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news dal Golfo

La Comunità del Cibo Grano di Caselle al Salone del Gusto di Torino

L'esperienza della Comunità del Cibo Grano di Caselle al Salone del Gusto di Torino.
CASELLE IN PITTARI. L'etimo di saperi e sapori incrocia quello di coltura e cultura. I semi del grano come incubatori di sapere, piccoli tomi di libri che vanno a comporre i mattoni della Biblioteca del Grano. Ed è stato il racconto di com'è nata questa simbiosi, questo legame antropologico profondo tra agricoltura e sapere che ha portato alla creazione della Comunità del Cibo Grano, il cuore dell'esperienza della Pro Loco di Caselle in Pittari al "Salone del Gusto-Terra Madre", svoltosi pochi giorni fa a Torino.
"Essere lì a scambiare i nostri semi - ci dice Antonio Pellegrino, una delle colonne portanti della Comunità del Cibo Grano di Caselle - è stato il modo per incontrare il mondo del futuro e per essere in esso parte attiva. Ci siamo sentiti veramente parte di un tutto fatto di diversità, abbiamo raccontato ed ascoltato, abbiamo visto e fatto vedere e soprattutto abbiamo assaporato e fatto assaporare. Il nostro pane e i nostri semi sono diventati ambasciatori universali della nostra terra. Quando, ad esempio, una signora abruzzese ha pianto assaggiando un pezzo di pane ci siamo sentiti portatori di memoria del mondo contadino. Sì, la memoria; quella che il nostro pane contiene nella forma e nella materia".
Dal pianto ai sorrisi ed alla condivisione dei semi con ragazzi provenienti da Bacoli, Como, Aosta, Torino ma anche da Germania, Bretagna, Lituania e persino dall'Oregon (USA).
"L'agricoltura è per questo oggi più vicina al nostro futuro e dire 'va zappa' è un complimento più che un'offesa - afferma con serena fierezza Pellegrino - E' questa l'espressione più audace del 'Subbicasutta', ossia il 'rivoltamento' cilentano che si è materializzato negli anni a Caselle in Pittari. Protagonisti lo siamo tutti e, giacché la prospettiva è sotto i nostri occhi, non ci resta che continuare".
(Vito Sansone)


(Foto Pro Loco Caselle in Pittari)


(Foto Pro Loco Caselle in Pittari)


(Foto Pro Loco Caselle in Pittari)

Inserito da Golfonetwork venerdì 2 novembre 2012 alle 19:24


Eventuali commenti non visibili sono in fase di approvazione.



Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica