NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Notizie Flash (4/2/2023)

Vallo della Lucania- Incidente sul lavoro: dipendente trentottenne di un supermercato muore schiacciato da un cancello. La tragedia è accaduta ieri sera alle ore 22 circa mentre si trovava nel supermercato dove lavorava. Il malcapitato (F.T.) è stato liberato e trasportato d'urgenza all'ospedale San Luca ma inutilmente. L'uomo, originario di Casal Velino, viveva con la famiglia ad Ascea: lascia la moglie e due figli. Questa mattina l'esercizio è stato chiuso per lutto e per consentire ai Carabinieri di eseguire i rilievi sul luogo del sinistro.

Capaccio Scalo- Rapina a mano armata in una sala slot in viale della Repubblica: rubato denaro contante. Indagini dei Carabinieri in corso.

Salerno- Allerta meteo con temperature in calo e venti forti: il sindaco di Salerno da domani, domenica 5 febbraio, chiude cimitero, parchi e giardini pubblici.

Santa Cecilia di Eboli- Donna straniera aggredita mentre lavora alla CGIL di Eboli: identificato e denunciato un uomo.

Vallo della Lucania- Il Rettore dell'Università degli Studi di Salerno in visita nella sede del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni.

Eboli- Vandali in azione in via della Repubblica: danneggiata una delle fontanine in pietra.

Vallo di Diano- Guardia di Finanza sequestra in un esercizio commerciale articoli (n. 50.000) dedicati alla Festa di San Valentino non a norma.

Salerno- Guida pericolosa e uso del telefono cellulare al volante: controlli e sanzioni della Polizia di Stato.

Amalfi- Abusivismo e lavoro nero: undici denunce e un sequestro.

Palomonte- Uomo trentacinquenne indiano trovato cadavere in un bosco un anno fa: indagini in corso per omicidio.

Portici (Na)- Lite per la viabilità: accoltellato un diciottenne.

Sapri- Mareggiate del 20 e 21 gennaio creano ingenti danni: la Giunta Comunale chiede lo stato di calamità naturale.

Vibonati- Ventisettenne picchia  la madre: allontanato dalla casa familiare per maltrattamenti.

Benevento- Calcio: il presidente Oreste Vigorito ha esonerato Fabio Cannavaro e Pasquale Foggia, rispettivamente allenatore e direttore sportivo del Benevento.


Inserito da Golfonetwork sabato 4 febbraio 2023 alle 19:03 commenti(0) -

Sport, Jomi Salerno fuori dalla Coppa Italia

Jomi Salerno fuori dalla Coppa Italia. In semifinale Erice chiude avanti di uno.
Sconfitta di misura per la Jomi Salerno nella semifinale di Coppa Italia. Al termine di una gara decisa solo alla fine e in cui non sono mancate le emozioni, è l’AC Life Style Erice a conquistare la vittoria e, quindi, l’accesso alla Finale di domani, domenica 5 febbraio.
All’RDS Stadium di Rimini, è un avvio di gara di sostanziale equilibrio quello tra Jomi Salerno ed Erice. Sono prima le salernitane ad andare in gol, col doppio vantaggio firmato da Dalla Costa e Rossomando, mentre per la formazione allenata da Margarita Conte è la franco-camerunense Ekoh a mettere la prima palla in porta. Prima fase di gara di studio tra le due squadre in campo, come dimostrato dalle 2 reti per parte nei 7 minuti iniziali di gioco, per una gara che è apparsa immediatamente tirata. È Erice, però, a fare meglio in difesa, complice l’ottima prestazione di Masson tra i pali, e, quindi, a bloccare le incursioni delle atlete allenate da mister Francesco Ancona. Qualche palla di troppo sprecata, con una certa difficoltà ad andare alla conclusione complicano il secondo quarto di gara per la Jomi Salerno, con le siciliane pronte ad approfittarne e ad affondare il primo allungo. È l’ex capitano della Jomi, l’esperta Antonella Coppola, a realizzare la rete che porta Erice a +5, massimo vantaggio conquistato su cui si chiude un primo tempo in cui Masson da una parte e Pinto Pereira dall’altra (quest’ultima con ben 11 parate) hanno meritato la palma di migliori in campo. Partita mai scontata neppure nella seconda frazione di gioco. La Jomi sempre costretta ad inseguire le siciliane dà, però, la sensazione di voler e poter recuperare. È prima Lauretti Matos a portare le salernitane sul – 2, poi ancora Bajciova e di nuovo Manojlovic al 25esimo. In un finale di gara apertissimo, la Jomi trova la reazione d’orgoglio siglando la rete del – 1 al 26esimo e dopo pochi secondi quella del pareggio. Negli incandescenti minuti conclusivi del match Erice trova la rete del nuovo vantaggio a 20 secondi dalla fine, con Salerno che non ha il tempo di bissare il pari.
Con il risultato finale di 18-19, la Jomi Salerno, che in campionato aveva battuto Erice sia all’andata che al ritorno, esce dalla Coppa Italia fermandosi alla semifinale.
Al termine del match il portiere della Jomi Salerno Daniela Pinto Pereira, assieme a Karichma Ekoh per l’Erice, è stata premiata come MVP della semifinale di Coppa Italia.
(Pdo Salerno)

Jomi Salerno – Ac Life Style Erice 18 - 19 (7 - 12)

Jomi Salerno: Rizo Gomez 6, Stellato, Dalla Costa (VK) 2, Rossomando 2, Avagliano, Squizziato, Cirino, Di Giugno, Stettler 1, Bajciova 1, Manojlovic 2, Napoletano (K) 2, Ciociano, Pereira, Lauretti Matos 2.
All. Francesco Ancona

Ac Life Style Erice: Masson, Mrkikj 2, Coppola 3, Tarbuch 2, Losio, Basolu 1, Cozzi, Pugliara, Farisè, Benincasa, Iacovello, Landri, Storozhuk 4, Ekoh 7.
All. Margarida Conte

Arbitri: Passeri, Rinaldi

Commissari: Onnis, Aldea



Inserito da Golfonetwork sabato 4 febbraio 2023 alle 18:13 commenti(0) -

Salerno, Sicurezza stradale: la petizione al Rione Carmine

Sicurezza stradale: la petizione al Rione Carmine e le proposte del Partito Socialista Italiano
Dichiarazioni del Consigliere comunale Gennaro Avella:
A Salerno la sicurezza stradale è una esigenza che va soddisfatta attraverso concrete e puntuali azioni da parte dell’Amministrazione Comunale.
Rione Carmine - Il Comitato di quartiere del Rione Carmine mi ha affidato una petizione rivolta al sindaco, che in poche ore ha raccolto un centinaio di firme. Il documento segnala “la pericolosità per i pedoni a causa della alta velocità di auto e moto”, consigliando “l’attivazione di autovelox lungo le vie del quartiere e l’adozione, anche nel nostro rione delle strisce pedonali in risalto su fondo stradale di colore diverso”. La petizione è stata protocollata in data 3 febbraio.
PSI - In qualità di membro dell’esecutivo del Partito Socialista Italiano sono firmatario, il 2 febbraio, del documento sulla sicurezza stradale in città.
Tra i passaggi del documento, segnalo i seguenti: “Troppe le morti dovute ad incidenti stradali, causate sicuramente dallo scarso rispetto del Codice della Strada e all’alta velocità ma anche dall’evidente carenza dei dovuti controlli e dalla scarsa manutenzione del territorio per mancanza di personale.
Il coordinamento cittadino del Psi, in vista dell’imminente approvazione del bilancio di previsione, auspica che venga istituito un apposito capitolo sulla sicurezza stradale e che vengano stanziati fondi sulla manutenzione e sull’incremento della segnaletica stradale orizzontale, verticale e luminosa. Segnatamente, proponiamo la realizzazione di più strisce pedonali rialzate, semafori sempre funzionanti (evitando il giallo lampeggiante fisso durante le ore mattutine e notturne), l’installazione di autovelox in modalità ‘tutor’ lungo le arterie cittadine a scorrimento veloce che calcolino la velocità media delle autovetture e dei ciclomotori.
Quanto all’aumento dei controlli in città, riteniamo indispensabile avviare un riordino del corpo di polizia municipale considerato che, anche le ultime assunzioni non hanno soddisfatto l’esigenza di avere maggiori vigili in strada. Inoltre, visto che nel prossimo triennio circa l’85% dei vigili urbani attualmente in servizio andrà in pensione, auspichiamo che l’Amministrazione comunale si adoperi ad attivare sin da ora le procedure per il reclutamento di personale idoneo.
Nelle more, auspichiamo ancora che affronti l’emergenza della sicurezza stradale organizzando, con le autorità competenti, un gruppo interforze dedito al controllo e alla vigilanza stradale”.
(Rino Avella)


Inserito da Golfonetwork sabato 4 febbraio 2023 alle 18:02 commenti(0) -

Crisi porto di Salerno, comunicato di Antonio Iannone

Trasporti. Iannone (FdI): "Anni di distanza delle istituzioni dal porto di Salerno ne hanno determinato una crisi"
"Secondo i dati diffusi dalla stessa Autorità Portuale del Mar Tirreno centrale, il Porto di Salerno perde ad ottobre 2022 oltre 15% rispetto al 2021 del volume movimentato: le autostrade del Mare, che rappresentano il 58% del volume, perdono il 13,5% mentre i container, che rappresentano il 31%, perdono addirittura oltre il 20%. Le autostrade del mare giocano un ruolo cruciale per la permanenza di Salerno nella rete TEN-T ma il Comune di Salerno è stato completamente scollegato dalle esigenze dello scalo e la Regione è del tutto assente perché presa unicamente dal pensiero dei bus elettrici di Napoli. Il Porto di Salerno è ormai inaccessibile per viabilità inadeguata e assenza di spazi vitali ma nessuna politica delle Istituzioni rette dal PD ha cercato soluzioni. Ci sono mezzi che rimangono bloccati anche per otto ore ed è un autentico sequestro di persona. Bisogna cambiare paradigma se si vuole che il porto di Salerno resti un punto di riferimento forte per il Mezzogiorno; bisogna sentire la responsabilità del fatto che il nostro porto è la prima industria della provincia di Salerno; bisogna raccogliere la sfida del trasporto intermodale sostenibile. Occorre una visione lontana dalla miope gestione politica che il Pd per anni ha somministrato. Le grida del Governatore contro l'autonomia differenziata non coprono i ragli di suoi consiglieri delegati ai trasporti che hanno determinato la crisi del porto di Salerno." Lo dichiara il Senatore di Fratelli d'Italia Antonio Iannone, Parlamentare del Collegio di Salerno.
(Antonio Capozzolo)


Antonio Iannone


Inserito da Golfonetwork sabato 4 febbraio 2023 alle 18:01 commenti(0) -

Il dolore della Cisl per la scomparsa di Gerardo Ceres

Il dolore della Cisl per la scomparsa di Gerardo Ceres. Domani (5 febbraio) i funerali a Caposele
La Cisl Salerno annuncia con dolore e tristezza la scomparsa di Gerardo Ceres, segretario generale della confederazione provinciale dal 2017. Il suo cuore ha smesso di battere dopo mille battaglie sindacali, che non ha mai perso di vista nonostante i problemi di salute che per diverso tempo l'hanno attanagliato.
Il segretario generale Ceres, per gli amici e gli iscritti della Cisl semplicemente Gerardo, amava il sindacato per quello che rappresentava davvero: la difesa dei lavoratori. La sua carriera all'interno della Cisl l'ha dimostrato. Sempre a disposizione degli altri, sempre pronto ad ascoltare, a dialogare, a concertare. Lontano dalle logiche di potere e tessere, Gerardo credeva nel sindacato ancora come quel ragazzo di Caposele che si era avvicinato alle prime battaglie dei lavoratori con curiosità e passione.
Ci mancherà in tutto, specie nel quotidiano e nei riti mattutini tra caffè, incontri e riunioni. Ognuno in Cisl, a più livelli, è legato a Gerardo Ceres per via di un gesto o una parola. Il suo esempio vivrà per sempre in chi l'ha conosciuto e non solo.
I funerali si terranno domani, domenica 5 febbraio, a Caposele, nella Chiesa Madre di San Lorenzo alle 15.
La Cisl Salerno si stringe attorno al suo segretario generale. Per il resto ci sarà tempo. Questo, però, ora è il tempo del dolore, del silenzio e del ricordo. Ciao Gerardo.
(Cisl Salerno)


Gerardo Ceres



Inserito da Golfonetwork sabato 4 febbraio 2023 alle 17:48 commenti(0) -

Salerno: le volanti effettuano un arresto per spaccio di droga

In data 1 febbraio 2023, personale della Sezione Volanti di Salerno  ha tratto in arresto, nella flagranza di reato, una donna, L. V., per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in quanto a seguito di perquisizione personale e veicolare scaturita da un controllo alla circolazione stradale, è stato rinvenuto, nella borsa della predetta, un panetto di hashish di circa cento grammi.
(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork venerdì 3 febbraio 2023 alle 21:38 commenti(0) -

Battipaglia: intensificati i controlli della Polizia di Stato

Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal Questore di Salerno Giancarlo CONTICCHIO nel comune di Battipaglia (SA), finalizzati al contrasto dei fenomeni di illegalità collegati alla prostituzione, allo spaccio di sostanze stupefacenti, ai reati predatori e al contrasto dell’immigrazione clandestina.
In particolare, nel corso delle attività poste in essere nella giornata di ieri dagli agenti del Commissariato di P.S. di Battipaglia, con l’ausilio di nr. 2 nuclei del reparto Prevenzione Crimine Campania e nr. 1 unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza, sono stati registrati i seguenti risultati operativi:

Persone controllate: nr. 154, di cui 50 con precedenti a carico e nr. 18 cittadini stranieri;
Veicoli controllati: nr. 84
Posti di controllo effettuati: nr. 8;
Verbali per contestazioni al C.d.S: nr. 1;
Segnalazioni art. 75 D.P.R. 309/90 a carico di nr. 1 cittadino italiano per possesso di stupefacenti per uso personale;
Sequestri: nr. 1 (gr. 0,37 cocaina e gr. 0,48 hashish);
Perquisizioni effettuate: nr. 1 (art. 103 D.P.R. 309/90 – positiva);
Identificazione a carico di cittadina straniera regolare (nazionalità albanese) dedita alla prostituzione che sarà sottoposta a foglio di via obbligatorio;
Deferimento all’A.G. ed espulsione di nr. 1 cittadino straniero irregolare di nazionalità albanese accompagnato presso il C.P.R. di Bari (con già a carico di un provvedimento di espulsione):
Provvedimenti amministrativi: nr. 1 sospensione dalla circolazione per violazione al C.D.S..
(Polizia di Stato)



Inserito da Golfonetwork venerdì 3 febbraio 2023 alle 21:35 commenti(0) -

Gal Terra protetta: a Furore opportunità per gli imprenditori agricoli

Gli operatori del settore e le startup sono stati al centro della discussione della tappa di Furore di “Opportunità per il territorio” in vista della prossima programmazione dei fondi europei 2023/2027
Le opportunità per gli imprenditori agricoli contenute nei bandi del Gal sono state al centro della tappa di Furore del tour tra i Comuni che i vertici del Gruppo di Azione Locale stanno mettendo in campo. Presenti all’incontro presso l’aula consiliare del Municipio che si affaccia sulla costiera amalfitana moltissimi cittadini, tecnici ed operatori. A fare gli onori di casa il sindaco di Furore Giovanni Milo.
“Grazie innanzitutto ai vertici del Gal - ha detto Milo - per essere stati qui e per le misure messe in campo. Il dissesto idrogeologico è un problema molto grave per il nostro territorio. Furore è bellissima e famosa in tutto il mondo, ma il suo territorio è fragile. Le misure del Gal, in quest’ottica, danno sostegno ai territori agricoli. Questo tipo di terreni, purtroppo, è ultimamente soggetto ad abbandono poiché l’economia che ne deriva non consente di portare avanti una famiglia. Quale migliore notizia, allora, di bandi che possono finanziare nuove imprese o aziende già esistenti”.
“Negli anni passati abbiamo avuto da Furore molte adesioni ai nostri bandi. - ha spiegato il presidente del Gal Giuseppe Guida - Nonostante poi il periodo della pandemia, il Gal ha continuato a lavorare per offrire opportunità ai territori. Non dobbiamo mai dimenticare che eravamo un popolo di contadini, di boscaioli e di pescatori: è in questo modo che è stato plasmato il meraviglioso territorio in cui viviamo oggi. Abbiamo la necessità di preservare la nostra identità”.
“Abbiamo messo in campo e continueremo a farlo misure per gli operatori agricoli. - ha concluso Gennaro Fiume, coordinatore del Gal - Un’opportunità è rappresentata anche dai corsi di formazione riguardanti la filiera agroalimentare, già presenti sul nostro sito web e aperti alle adesioni. I nostri uffici di Agerola poi, sono sempre pronti ad aiutare Enti pubblici e cittadini nei percorsi per cogliere le opportunità rappresentate dai bandi pubblicati dal Gal come i contributi a fondo perduto per le startup extra agricole”.

Gal Terra Protetta
Il Gruppo di Azione Locale (Gal) Terra protetta è una società consortile a responsabilità limitata che opera dal 2016 e che si occupa della promozione dello sviluppo rurale e del turismo sostenibile nella zona della costiera amalfitana, della penisola sorrentina, dei monti Lattari e delle isole del Golfo di Napoli.
Il Gal Terra protetta incoraggia e sostiene i rappresentanti degli interessi socio-economici locali sia pubblici che privati a riflettere sulle potenzialità del territorio in una prospettiva di sostenibilità, attraverso l’elaborazione e l’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo che comprendono elementi innovativi per il contesto locale e attività di creazione di reti.
(Gal Terra protetta)


Inserito da Golfonetwork venerdì 3 febbraio 2023 alle 21:32 commenti(0) -

Banca 2021, risultati oltre le aspettative per l´anno appena concluso

Un utile netto di oltre 900mila euro e una gestione tesa al consolidamento delle masse amministrate e della Banca  anche attraverso una virtuosa politica di bilancio che ha portato, tra le altre cose, ad accantonamenti per rischio credito per circa 11 milioni di euro. Sono alcuni degli elementi che caratterizzano i dati contabili di chiusura dell'esercizio 2022 di Banca 2021 - Credito Cooperativo del Cilento, Vallo di Diano e Lucania, approvati lo scorso 30 gennaio dal CDA presieduto da Pasquale Lucibello.
Nel 2022 l'imprinting dato dal nuovo Direttore Generale Cosimo Puglia, fortemente voluto dal CDA, ha consentito di realizzare una profonda riorganizzazione aziendale e l'adozione di un nuovo modello distributivo, accompagnati da una costante azione di riduzione dei costi e un efficientamento di tutte le aree della Banca.
"Il 2022 -sottolinea il Presidente Pasquale Lucibello- è stato per la nostra Banca un anno di radicale cambiamento, verso una direzione caratterizzata da una gestione in totale sintonia con gli indirizzi che ci provengono dalla nostra Capogruppo Iccrea Banca. Ringrazio il Direttore Generale Cosimo Puglia per il grande lavoro svolto e per la elevata professionalità dimostrata, e tutti i dipendenti della nostra Banca, per l'impegno e l'entusiasmo con il quale hanno contribuito al nuovo corso fortemente voluto dal nostro CDA. Così come ringrazio Iccrea Banca per il quotidiano confronto e supporto: sia in termini di business che di coordinamento, la vicinanza della Capogruppo è garanzia per tutti i soci e clienti di elevati standard di qualità complessiva dei processi aziendali. "
La soddisfazione espressa del Presidente Lucibello è condivisa dal Direttore Generale Cosimo Puglia: "È stato un anno intenso -conferma- con un'attività corposa e significativa, che abbiamo condotto quotidianamente insieme al Presidente Lucibello e a tutto il CDA, al Collegio Sindacale e i colleghi oltre al supporto della Capogruppo Iccrea Banca. La collaborazione da parte di tutti ha consentito di raggiungere obiettivi importanti, partendo da una strutturale rivisitazione dell'organizzazione dei processi aziendali e da una redistribuzione delle risorse, maggiormente indirizzate verso l'area commerciale, con l'adozione di un modello distributivo più attuale. Abbiamo voluto incrementare la vicinanza ai territori, alle filiali e alle comunità con la creazione di tre Aree Territoriali guidate ognuna da un Responsabile di Area, con gestori e specialisti, tutti a supporto delle filiali che rappresentano il cuore della Banca oltre che il principale riferimento per il territorio.
La banca nel corso dell'anno ha conseguito un risparmio di costi amministrativi di oltre 700 mila euro, riuscendo allo stesso tempo a dedicare un plafond voluto dal CDA per le iniziative caratterizzate da importanti risvolti sociali nei vari territori. Grande attenzione è stata data al rafforzamento patrimoniale: oggi le coperture sui crediti della Banca 2021 raggiungono livelli in linea con gli standard di Gruppo, e l'ammontare complessivo degli NPL (non-performing loan) durante l'anno si è ridotto di quasi il 40%. Grazie al frutto di una sana e prudente gestione, attuata con il lavoro di tutti i colleghi, e in piena sintonia con le RSA con le quali si è sviluppato un confronto costruttivo, abbiamo realizzato una fondamentale opera di consolidamento aziendale, chiudendo il 2022 anche con un utile netto di oltre 900 mila euro, ponendo le basi per soddisfare al meglio la clientela e i Soci di riferimento della nostra banca nel presente e nel futuro".
Nell'insieme le nuove esperienze hanno posto basi ancora più solide per un futuro ricco di soddisfazioni. È un obiettivo ambizioso verso il quale il Consiglio di Amministrazione della Banca è da sempre proiettato, mettendo al centro della propria azione la continuità aziendale e cercando di perseguire obiettivi di sempre migliori performance economico-patrimoniali. Partendo da questo presupposto Banca 2021 ha avviato i lavori per la predisposizione di un piano di fusione con la consorella Bcc di Buccino e dei Comuni Cilentani.
Si tratta di una operazione per sua natura di carattere straordinario, della quale il Presidente Pasquale Lucibello evidenzia le potenzialità: "Il progetto di fusione con la BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani -spiega- prende spunto dalla volontà dei due Consigli di Amministrazione di mettere al centro il territorio, le famiglie, le imprese, i giovani, lasciando da parte personalismi che da sempre tutti additiamo come causa del ritardo del sud Italia rispetto alle altre zone d'Italia. Ovviamente ogni Socio potrà esprimere il suo parere nell'apposita Assemblea Straordinaria. In questa fase preliminare ritengo importante evidenziare che le logiche sottostanti all'operazione sono di tipo industriale e strategico, finalizzate alla nascita di una Banca solida e con un grande potenziale commerciale, che possa integrare i punti di forza delle due strutture, valorizzandone professionalità, risorse e potenzialità. All'interno del Consiglio di Amministrazione e all'interno della struttura aziendale c'è forte la consapevolezza che il 2023, dopo il periodo pandemico, sarà l'anno della svolta per la nostra Banca, l'anno che consentirà di costruire un futuro radioso e ricco di prosperità per tutti i territori di appartenenza. Il meglio deve ancora venire".
(Banca 2021)




Inserito da Golfonetwork venerdì 3 febbraio 2023 alle 21:28 commenti(0) -

Coppa Italia 2023. Jomi Salerno, sarà Erice l´avversaria

Coppa Italia 2023. Jomi Salerno, sarà Erice l'avversaria da battere in semifinale.
La Jomi Salerno è pronta a scendere nuovamente in campo per la Coppa Italia 2023. Dopo aver ottenuto il successo, con un'ottima prestazione corale, nei quarti di finale battendo, nel pomeriggio di ieri, la Securfox Ferrara con il risultato finale di 42 - 24, per le atlete allenate da coach Francesco Ancona è di nuovo tempo di gara. Archiviati, infatti, i quarti di finale di Coppa Italia, la Jomi Salerno ha conosciuto finalmente la squadra che affronterà in occasione della semifinale, in programma alle ore 14.00 di domani, sabato 4 febbraio, all'RDS Stadium di Rimini. Sarà Erice l'avversaria che le salernitane dovranno battere per centrare la finalissima di domenica. La Jomi Salerno, che ha già affrontato in campionato Erice battendo le siciliane 31 - 25 nella gara d'andata a Salerno e 20 - 27 in quella di ritorno, arriveranno al match di domani con il vantaggio di aver riposato un giorno in più rispetto alle avversarie. "Dopo la vittoria di giovedì con Ferrara siamo approdate in semifinale e giocheremo domani contro l'Erice. Siamo molto cariche e motivate per questa semifinale - ha dichiarato Giulia Rossomando -. Abbiamo già affrontato l'Erice in campionato ma questa è una partita secca, speriamo di fare il nostro meglio per portare a casa questa vittoria e quindi andare in finale".
(Pdo Salerno)



Inserito da Golfonetwork venerdì 3 febbraio 2023 alle 21:21 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2023 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica