NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Covid-19, Ordinanza n. 86: Scuola dell´Infanzia,da lunedì sospese attività
30/10/2020 - Il Presidente Vincenzo De Luca ha appena firmato l’Ordinanza n. 86, che contiene, oltre la riconferma di alcune disposizioni già in atto, ulteriori misure di contenimento e prevenzione per contrastare l'epidemia da Covid-19.
Da lunedì prossimo, stop alle attività nelle scuole dell'infanzia.

Ecco i contenuti dell'ordinanza:

1) Con decorrenza dalla data del presente provvedimento e fino al 14 novembre 2020, su tutto il territorio regionale è confermata la sospensione delle attività didattiche in presenza per le scuole primaria e secondaria, fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza è consentito previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto; è altresì confermata la sospensione delle attività didattiche e di verifica in presenza (esami di profitto e verifiche intercorso) nelle Università, fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno, ove già programmate in presenza dal competente Ateneo;
2) Con decorrenza dal 2 novembre 2020 e fino al 14 novembre 2020, su tutto il territorio regionale, fatta eccezione per l’attività amministrativa e fermo restando l’obbligo di effettuare le riunioni da remoto, è sospesa l’attività in presenza nelle scuole dell’infanzia;
3) Con decorrenza immediata e fino al 14 novembre 2020, è confermato l’obbligo a tutte le aziende di trasporto pubblico locale di modulare l’erogazione dei servizi minimi essenziali in modo da evitare il sovraffollamento dei mezzi di trasporto nelle fasce orarie della giornata in cui si registra la maggiore presenza di utenti, comunicando i servizi così modulati alla Direzione Generale Mobilità della Regione Campania, nonché all’Ente titolare del contratto di servizio. Dalla data di comunicazione il servizio è erogato secondo la nuova rimodulazione, salvo il potere della D.G. Mobilità della Regione Campania e degli Enti titolari del contratto di servizio di disporre modifiche, sulla base di eventuali esigenze di interesse pubblico. È fatto obbligo alle Aziende di trasporto di dare la massima diffusione alla nuova programmazione dei servizi essenziali a tutti gli utenti sui propri siti aziendali, alle fermate, alle stazioni e su ogni altro mezzo di comunicazione alle stesse in uso. È demandato alla Direzione Generale per la Mobilità di monitorare i programmi e gli orari del servizio assicurato sul territorio e di proporre ogni eventuale determinazione necessaria al fine del perseguimento delle finalità di contenimento e prevenzione dei rischi di ulteriori contagi;
4) COMUNE DI ARZANO: con decorrenza dalla data del presente provvedimento e fino al 4 novembre 2020, con riferimento al centro urbano di Arzano (NA), sono confermate le seguenti misure:
a) divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutte le persone ivi residenti;
b) divieto di accesso nel territorio comunale;
c) sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità;
d) sospensione delle attività commerciali, ivi comprese le attività di ristorazione (bar, ristoranti, pasticcerie, pub, e simili), salvo che in modalità di consegna a domicilio, fatta eccezione per soli i servizi alla persona ed attività connesse all’approvvigionamento di beni e servizi di prima necessità come a suo tempo individuate dagli allegati 1 e 2 del DPCM 10 aprile 2020.
- Sono pertanto sospese ad Arzano le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nel citato allegato 1. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Sono esclusi dai divieti i servizi bancari, assicurativi, finanziari, nonché le attività finalizzate ad assicurare la continuità della filiera produttiva e le attività delle libere professioni. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati. È fatto divieto di allontanamento dalle proprie abitazioni se non per esigenze di approvvigionamento di beni e servizi di prima necessità, come sopra individuati, per motivi di salute nonché per lo svolgimento delle attività - anche lavorative - non sospese, per il cui espletamento è consentito l’allontanamento dal territorio comunale, nei limiti strettamente necessari;
e) è fatta salva la possibilità di transito in ingresso ed in uscita dal centro urbano per comprovati motivi di salute o di necessità urgenti ed indifferibili; è in ogni caso consentito il transito da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività relative all’emergenza, nonché degli esercenti le attività consentite ai sensi della lettera d) del precedente punto 1.4, e quelle strettamente strumentali alle stesse, limitatamente alle presenze che risultino strettamente indispensabili allo svolgimento di dette attività e a quelle di pulizia e sanificazione dei relativi locali e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale.
(Regione Campania)



Ordinanza n.86 - Fare clic sull'immagine per scaricare (formato .pdf)

Inserito da Golfonetwork venerdì 30 ottobre 2020 alle 18:20 commenti(0) -

Notizie Flash (30/10/2020)

Agropoli- Positivi al Covid-19 allo stato attuale 29 persone.

Vallo della Lucania- Postivi al Covid-19 attualmente 13 persone.

Sapri- Positivi al Covid-19 attualmente 36 persone.

Torraca- Positivi al Covid-19 attualmente 10 persone.

Ceraso- Positiva al Covid-19 la madre del Sindaco Gennaro Maione. La notizia è stata comunicata dal primo cittadino.

Eboli- Il Tribunale del Riesame conferma gli arresti domiciliari per il Sindaco di Eboli, Massimo Cariello. I legali del primo cittadino avevano chiesto la sua scarcerazione.

Nuove norme restrittive Covid-19: questa sera proteste a Firenze e Bologna. Accesi fumogeni, alta la tensione.


Inserito da Golfonetwork venerdì 30 ottobre 2020 alle 18:13 commenti(0) -

Vertenza Whirlpool di Napoli: da Salerno solidarietà ai lavoratori

Vertenza Whirlpool di Napoli: da Salerno solidarietà ai lavoratori dalle segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil.
Le segreterie unitarie di Cgil, Cisl e Uil di Salerno esprimono totale solidarietà ai lavoratori della Whirlpool di Napoli impegnati in una difficile battaglia per la difesa del sito produttivo di Via Argine, vertenza per la quale il sindacato confederale di Napoli ha proclamato lo sciopero generale di 4 ore per il prossimo 5 novembre.
Questa vertenza è il simbolo di un'emergenza occupazionale in un territorio che registra tassi di disoccupazione non sopportabili sul piano sociale.
La particolare fase economica, complicata dagli effetti dell'emergenza sanitaria da covid19, deve essere affrontata attraverso uno straordinario piano di investimento e rilancio, ma anche attraverso la difesa delle realtà produttive esistenti.
Per queste ragioni le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil di Salerno aderiscono alla manifestazione di piazza Dante, a difesa della Whirlpool e dell’intero sistema produttivo ed occupazionale della Campania.
I segretari generali
(Arturo Sessa - Gerardo Ceres - Gerardo Pirone)

(Ufficio Comunicazione Cisl Salerno)



Inserito da Golfonetwork venerdì 30 ottobre 2020 alle 17:52 commenti(0) -

Commemorazione dei defunti, il cimitero di Castel San Giorgio resta aperto

Commemorazione dei defunti, il cimitero di Castel San Giorgio resta aperto: obbligatori mascherina e distanziamento, previsti controlli per evitare assembramenti
Indossando le mascherine e rispettando il distanziamento sociale, i cittadini di Castel San Giorgio potranno recarsi al cimitero comunale nelle giornate del 31 ottobre, del 1 e del 2 novembre per visitare i propri cari defunti. In occasione delle giornate di Ognissanti e della Commemorazione dei defunti, il sindaco di Castel San Giorgio, valutando la situazione dei contagi sul territorio comunale, ha deciso che il cimitero resterà aperto nella giornata che precederà la giornata di Ognissanti e in quelle di Ognissanti e della Commemorazione dei defunti. Con l’ordinanza numero 167 del 29 ottobre, il primo cittadino di Castel San Giorgio, l’avvocato Paola Lanzara, ha predisposto l’apertura del cimitero emanando anche normative che dovranno essere rigorosamente rispettate dai cittadini. Il cimitero sarà aperto dalle 7:30 alle 13:00 e dalle ore 14:30 alle 17:30. Grazie alla presenza del personale della Polizia Locale, della Protezione Civile Comunale, delle associazioni Croce Rossa e Misericordia sarà garantita l’apertura del cimitero e un controllo continuo al fine di evitare assembramenti e di garantire il rispetto scrupoloso di tutte le normative anti-Covid. Il cimitero sarà oggetto di sanificazione, nei tre giorni, dalle ore 13 alle 14:30. Varate anche dal primo cittadino di Castel San Giorgio, inoltre, delle disposizioni per permettere ai familiari di poter far visita ai propri cari defunti nelle festività. Per evitare assembramenti si potrà entrare nel cimitero solo attraverso il varco principale, ossia il consueto ingresso, e il varco a sinistra, invece, il cancello centrale sarà l’unica uscita obbligatoria. Ad ogni persona i volontari della Protezione Civile, della Misericordia e della Croce Rossa misureranno la temperatura prima di entrare nel cimitero e coordineranno l’afflusso dei presenti per evitare la formazione di assembramenti. Ogni visitatore non potrà sostare nel cimitero per più di 30 minuti e dovrà indossare la mascherina. Non si potrà sostare nei pressi delle tombe, delle cappelle cimiteriali, delle edicole e dei loculi. Si dovrà mantenere il distanziamento sociale con persone che non facciano parte del proprio nucleo familiare. Le macchine non dovranno sostare per oltre un’ora. Infine, previste anche sanzioni per chi non rispetterà le suddette regole con multe dai 400 euro ai 3mila euro. Infine, oggi verrà effettuata una sanificazione nelle strade antistante il cimitero per rendere l'area più sicura per tutti.
(Comune di Castel San Giorgio)


Inserito da Golfonetwork venerdì 30 ottobre 2020 alle 17:50 commenti(0) -

Strianese scrive a Conte insieme a Sindaci provincia

Emergenza Covid. Il Presidente Strianese scrive a Conte insieme a Sindaci provincia
Il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, ha sottoscritto insieme a molti Sindaci una lettera a tutela delle realtà economiche produttive del territorio.
“Insieme a tanti Sindaci della provincia di Salerno - dichiara Michele Strianese - in quanto Sindaco di San Valentino Torio, ma anche in quanto Presidente dell’Ente Provincia, che mi onoro di guidare dal 2018, ho sottoscritto una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, nella quale abbiamo ribadito la necessità di rivedere le linee inserite nell'ultimo DPCM.
Urge tendere una mano a commercianti, a ristoratori, al mondo della cultura e dello sport, da mesi impegnati a rispettare, tra mille sacrifici, tutte le misure previste per il contenimento del contagio e ora costretti a chiudere le proprie attività economiche.
Chiediamo un giusto equilibrio tra misure di contenimento e sostegno economico per chi ha dovuto fermare di nuovo il proprio lavoro.
Ovviamente la salute pubblica è prioritaria su tutto, ma dobbiamo anche cercare tutti insieme di difendere il nostro tessuto economico e produttivo. I nostri territori sono ricchi di piccole attività commerciali, artigianali, di ristorazione, di circoli sportivi e realtà culturali che stanno soffrendo e noi non li lasceremo soli.”
(Maria Rosaria Greco)


Inserito da Golfonetwork venerdì 30 ottobre 2020 alle 13:24 commenti(0) -

Notizie Flash (29/10/2020)

Sacco- Covid-19: altre due persone positive al virus.

Vallo della Lucania- Positiva al Covid-19 una bambina: chiuso l'istituto Pinto per eseguire la sanificazione dei locali della scuola materna.

Sassano- Maria Ricciardone, nonna di Sassano, compie 100 anni. Il territorio a sud di Salerno si conferma terra di centenari.

Pattano di Vallo della Lucania- Covid-19: positivo il titolare di una armeria. E' asintomatico.

Vallo della Lucania- Due operatori sanitari in servizio presso l'ospedale San Luca positivi al Covid-19.

Vallo della Lucania- Ospedale San Luca: chiuso il reparto di Medicina d'urgenza per allestire l'area Covid.

Calcio- Serie D, girone I: potenziato l'organico con l'arrivo in squadra di Giovanni Romano, 24 anni, attaccante. Il calciatore ha militato in serie C con l'Aversa Normana e successivamente in serie D con Albanova, Casalnuovo e Savoia.

Sapri- Covid-19: uomo anziano, con patologie pregresse e positivo al virus,, proveniente dalla RSA di Torraca, ricoverato in isolamento all'ospedale Immacolata di Sapri. Al momento non può essere trasferito in altre strutture (Agropoli, Salerno, Scafati) per mancanza di posti letto.

Palomonte- Smaltimento illecito di rifiuti in località Bivio: uomini dei Carabinieri Forestale della Stazione di Buccino sequestrano l'area e denunciano i responsabili.

Castellabate- Duro colpo al clan camorristico Fabbrocino: sequestrati dalla Guardia di Finanza di Salerno beni per un valore complessivo di 13 milioni di euro. Sequestrate aziende e ville anche nel Cilento. A Castellabate sono stato sequestrati 53 appartamenti e 4 villini.

Napoli- Nuove norme restrittive Covid-19: i commercianti di via Toledo spengono le luci in segno di protesta, manifestazione anche per le strade di Bagnoli.

Napoli- Emergenza Covid-19: Ponte dei morti, la Regione Campania raccomanda la chiusura dei cimiteri.


Inserito da Golfonetwork giovedì 29 ottobre 2020 alle 20:16 commenti(0) -

Cava de´ Tirreni: denunciati tre giovani per spaccio di droga

Cava de' Tirreni- La Polizia di Stato nella giornata di ieri, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria tre giovani, una donna e due fratelli, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, Sezione Anticrimine, nel corso dei consueti controlli disposti per la prevenzione e repressione dei reati sul territorio cittadino, hanno notato nei pressi di un bar, due ragazzi ed una ragazza che si muovevano in modo circospetto. Dei tre, la donna aveva in mano un piccolo borsello, mentre i due uomini agivano come se stessero facendo da vedetta. Dopo che la donna si era avvicinata ad una autovettura, ivi parcheggiata e ripartita velocemente, gli agenti sono intervenuti a bloccare i tre per sottoporli a controllo. Dalla perquisizione personale effettuata e dal successivo controllo all’autovettura di uno dei ragazzi, gli operatori hanno rinvenuto alcune dosi di sostanze stupefacenti, in confezioni di cellophane termosaldato, rivelatisi alle analisi della Polizia Scientifica del Commissariato del tipo eroina e cocaina, per un peso complessivo di circa 1,5 grammi. I tre fermati sono stati condotti presso gli uffici di polizia per gli accertamenti di rito ed identificati, la donna per L.A. di anni 25, ed i fratelli per S.A. di anni 22 e S.M. di anni 18, tutti salernitani e con alcuni precedenti specifici. Al termine delle formalità di rito i tre sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il possesso finalizzato allo spaccio di stupefacenti, mentre sono state  sequestrate le quantità di sostanze stupefacenti nonchè una piccola somma di denaro, provento dell’illecito.
(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork giovedì 29 ottobre 2020 alle 20:12 commenti(0) -

Scafati: truffa ai danni di un´anziana, individuato l´autore

Scafati- Nell’ambito dell’azione di contrasto alle truffe agli anziani, il Questore della provincia di Salerno, ha emesso la misura di prevenzione  del divieto di ritorno nel comune di Scafati, per anni tre, nei confronti di G.F, trentottenne pregiudicato di Napoli, responsabile del reato di truffa aggravata in danno di una donna ultrasettantenne da cui, con il pretesto di dover recapitare un pacco contenente merce ordinata da un nipote, aveva tentato di farsi consegnare, come corrispettivo dell’acquisto, oggetti preziosi ed una considerevole somma di denaro contante. Con la predetta misura, elaborata dalla Divisione Anticrimine della Questura di Salerno, è stato vietato l’accesso al comune di Scafati per il G.F., autore della truffa all’anziana.
(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork giovedì 29 ottobre 2020 alle 19:17 commenti(0) -

Salerno: Agenti aggrediti, arrestata una persona

Salerno- Gli Agenti della Polizia di Stato nel pomeriggio di ieri hanno arrestato un ventisettenne, salernitano. In particolare, una donna ha telefonata al numero d’emergenza 112 per segnalare urla provenienti da un’abitazione di Ogliara, come se in quella casa si stessero compiendo violenze domestiche. Un equipaggio della  Volante della Questura è intervenuta pochi minuti dopo sul posto ed agli Agenti della Polizia si è presentata una situazione familiare complessa: una giovane coppia, ventisette anni lui, trentuno lei, entrambi salernitani, con un figlio di pochi mesi; l’uomo, nonostante la presenza della Volante, ha continuato ad inveire contro la compagna, che presentava anche segni di lesioni. Gli Agenti hanno cercato di calmare il giovane ma questi ha rifiutato ogni dialogo fino a ingaggiare con gli uomini in uniforme un “corpo a corpo” durante il quale uno dei poliziotti ha riportato leggere contusioni. Il giovane, con precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti, è stato arrestato in flagranza di reato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma è evidente che si sia reso responsabile anche di violenze in ambito domestico e di maltrattamenti in danno della compagna, anche se non è stata ancora sporta denuncia in merito. M. D. M., queste le iniziali del ventisettenne arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.  Sul suo conto comunque proseguono le indagini finalizzate ad accertare le sue responsabilità per il reato di maltrattamenti in famiglia.  La compagna del giovane intanto è al sicuro, essendosi convinta a trasferirsi volontariamente, insieme al figlio neonato, in un luogo protetto.

Battipaglia-Nello stesso ambito di reati, gli Agenti della Polizia di Stato hanno dato seguito ad un’ordinanza di misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. In particolare, gli Agenti del Commissariato di P.S. di Battipaglia, hanno eseguito l’ordinanza del Gip del tribunale di Salerno nei confronti di R.V., battipagliese del 1959, ivi residente. La misura è avvenuta all’esito delle indagine svolte dalla squadra Anticrimine del Commissariato di Battipaglia, con cui sono state provate le vessazioni psicologiche ed i maltrattamenti subiti, nel corso degli anni, dalla moglie  del soggetto violento. Il provvedimento emesso dal Giudice ha previsto che il soggetto sia allontanato dalla casa familiare dagli agenti della Polizia di Stato e che non possa avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa.
(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork giovedì 29 ottobre 2020 alle 19:15 commenti(0) -

Emergenza Covid a Scafati, l´appello di Scafati Arancione

Emergenza Covid a Scafati, l'appello di Scafati Arancione ai rappresentanti dell'amministrazione comunale: "Destinare indennità e gettoni di presenza per un anno a chi è attanagliato dalla crisi".
"Un anno di stipendio da destinare all'emergenza Covid. Chiediamo a sindaco, assessori e consiglieri comunali un gesto che l'intera comunità di Scafati potrà apprezzare". Così il gruppo di "Scafati Arancione" chiede alla classe politica locale di fare la propria parte in termini concreti sull'emergenza sanitaria. "Da qui a un anno tanti scafatesi avranno il problema di arrivare a fine mese. Non ci sono tante manovre da fare con i conti comunali perennemente in rosso. L'unica opzione è rinunciare alla propria indennità. I nostri amministratori dicono di volere il bene di Scafati. Così, per un anno, potrebbero dimostrarlo. In attesa del vaccino, sarebbe un bellissimo gesto". Per "Scafati Arancione" non si tratterebbe di una scelta populista, ma anzi di un grande passo in avanti. "In assise ci sono molti dipendenti pubblici e professionisti con redditi importanti. Rinunciare all'indennità o al gettone di presenza non toglierebbe nulla a loro. Al contrario, sarebbe un grande segnale a chi con il Covid ha perso la serenità economica oltre a quella della salute".
(Scafati Arancione)


Inserito da Golfonetwork giovedì 29 ottobre 2020 alle 18:05 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2020 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica