NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Festa dell´Asparago selvatico e della Selvaggina 2024.Parla Domenico Cavallo

Manca davvero poco alla 13^ edizione della Festa dell'Asparago Selvatico e della Selvaggina in programma nel suggestivo scenario di Roscigno Vecchia il 25, 27, 28 aprile ed il 1°maggio prossimi e l'attesa sale vertiginosa per un evento che coniuga gusto, tradizione locale, musica, spettacolo e divertimento per tutti.
Abbiamo incontrato il componente del direttivo di Terra Cilento aps, una delle associazioni che collabora con il Comune di Roscigno per la piena riuscita della kermesse, Domenico Cavallo.
«Queste iniziative sono molto valide - esordisce Cavallo - In territori dove spesso si è ai margini, tutto è positivo. Poi se si lavora per qualcosa legato all'asparago, chiaramente l'evento in questione ha una valenza maggiore poiché stiamo parlando di un prodotto di non facile reperibilità. Auspico che per l'anno prossimo il Comune di Roscigno, Terra Cilento ed altre associazioni ed aziende del territorio possano collaborare assieme ed unirsi affinché si faccia un'etichetta di questo prodotto. Anche la novità dell'inserimento della selvaggina è importante ma l'asparago, simbolo di qualità, merita una vetrina più ampia».
(Comune di Roscigno)


Domenico Cavallo


Inserito da Golfonetwork martedì 16 aprile 2024 alle 19:25 commenti(0) -

Il campione salese Giuseppe De Rosa alla Highland Ultra Marathon Scotland

Highland Ultra Marathon Scotland: la nuova impresa del campione salese Giuseppe De Rosa

"Non vedo l'ora di prendere parte alla nuova avventura che mi attende in Scozia. L'emozione di essere l'unico italiano a partecipare mi riempie di orgoglio e mi carica per ottenere un buon risultato da condividere con chi ha sempre creduto in me".
Queste le parole di Giuseppe De Rosa alla vigilia della partenza per la HIGHLAND ULTRA MARATHON SCOTLAND del circuito Beyond the Ultimate Race Series, che lo vede unico protagonista azzurro su 34 partecipanti. L'atleta di Sala Consilina, già campione mondiale per due volte consecutive nel Rodsign Continental Challeng,  dal 18 aprile prossimo sarà impegnato in una ultramaratona di 125 km in 3 tappe, organizzate nella penisola di Knoydart in Scozia, gioiello selvaggio e remoto delle Highlands occidentali, raggiungibile solo via mare o a piedi. La distanza del percorso di gara copre circa 85 miglia quadrate nei loch nebbiosi, delimitate a Nord e a Sud dai vasti laghi marini, Loch Nevis e Loch Hourn (Paradiso e Inferno), tra sentieri di montagna, valli, scalinate e paludi.
"Mi attende una competizione epica- continua Giuseppe- in una delle zone costiere più straordinarie al mondo, ricca di fauna selvatica, tra aquile reali e cervi rossi, inaccessibile per molti turisti e per questo ancor più attraente". Durante l'evento scozzese ogni corridore trasporta in spalla, nel proprio zaino, l'equipaggiamento necessario e un kit di sopravvivenza. Prevista la fornitura di acqua potabile sul percorso e di acqua calda per preparare il cibo in tutti i campi allestiti ogni 10 km e presidiati con personale medico e di supporto. Una logistica che non spaventa l'atleta salese, "Leggenda" dell'ultramaratona, disciplina che lo ha visto sempre tra i primi posti nelle 40 gare organizzate nei  5 continenti dal circuito francese Canal Aventure e due volte titolo mondiale.
 "Mi auguro - conclude De Rosa - di ricevere anche questa volta l'incoraggiamento della comunità valdianese, che con il suo affetto, da sempre, alimenta il mio sogno. Per la sfida che mi attente sento di dover ringraziare ancora una volta i miei sponsor, sostenitori e, soprattutto, fidati consiglieri con i quali condivido i miei progetti e l'idea di promozione del nostro bellissimo territorio ricco di siti naturalistici e borghi storici".
(Maria Grazia Petrizzo)




Inserito da Golfonetwork martedì 16 aprile 2024 alle 19:13 commenti(0) -

Sub Ambito «Tanagro, Alto e Medio Sele, Alburni»,Roscigno non partecipa

Il Comune di Roscigno non partecipa all'assemblea del Sub Ambito Distrettuale "Tanagro, Alto e Medio Sele, Alburni"
Il sindaco Palmieri: «C'è una violazione palese della Convenzione  disciplinante i rapporti di collaborazione tra i Comuni del SAD. Chiediamo l'annullamento della convocazione dell'Assemblea»

Con una PEC inviata al presidente del Sub Ambito Distrettuale "Tanagro, Alto e Medio Sele, Alburni", Michele Di Geronimo, il sindaco di Roscigno Pino Palmieri comunica che non parteciperà all'assemblea del SAD prevista in seconda convocazione per le 19 di martedì 16 aprile al Castello Normanno di Postiglione. I motivi risiedono nella "violazione palese della Convenzione disciplinante i rapporti tra i Comuni del SAD".
«Nello specifico - si legge nel documento - la sede del SAD coincide con la sede legale del Comune capofila e pertanto non si comprende, in assenza di provvedimenti abilitativi, la convocazione dell'Assemblea a Postiglione presso il Castello Normanno. Non esiste nella Convenzione siglata una sede assembleare circolante; tuttavia, il presidente convoca arbitrariamente la seduta dove capita, presso la sede di una Comunità Montana, presso un Castello medievale e così via. Ci chiediamo con estrema curiosità dove sarà la prossima».
Quindi continua: «Il sindaco di Roscigno ha ricevuto la convocazione dell'Assemblea, prevista in prima convocazione il 15 aprile alle 9, tramite la pec istituzionale dell'Ente alle 17 di venerdì 12 aprile, con gli uffici comunali chiusi. Non a caso la dipendente addetta al protocollo ha acquisito la convocazione soltanto lunedì mattina. Tali convocazioni del fine settimana presso uffici comunali chiusi rappresentano una notevole lesione del favor partecipationis, ossia dell'interesse pubblico».
Il sindaco Palmieri prosegue: «Non si comprende in base a quale disposizione regolamentare, se non al mero arbitrio, si possa dichiarare una seduta deserta quando si vuole: nelle precedenti sedute dopo un'ora, ieri dopo 35 minuti».
«Tra i punti all'ordine del giorno- prosegue il primo cittadino roscignolo - v'è l'ennesima ed irrituale manifestazione di estro creativo contra legem, ovverosia la proposta di istituzione di un gruppo di lavoro per lo svolgimento di funzioni consultive e preparatorie degli atti e dei provvedimenti dell'Assemblea e di assistenza agli organi di direzione e di gestione. Di tali gruppi di lavoro, ovviamente, non v'è traccia nella Convenzione. A ciò va aggiunto che Aprile 2024 doveva essere il termine ultimo per l'affidamento del servizio di gestione dei rifiuti ed invece ancora si costituiscono carrozzoni nei carrozzoni, con indubitabili ripercussioni negative sui Comuni e di riflesso sui cittadini».
Palmieri invita il presidente del SAD "Tanagro, Alto e Medio Sele, Alburni" «a rispettare le regole poste dalla Convocazione e ad annullare la convocazione dell'Assemblea».
«Manifestiamo, inoltre, - conclude il sindaco di Roscigno - una grande preoccupazione poiché il SAD dovrà gestire procedure ad evidenza pubblica milionarie e che avranno ripercussioni forti sul territorio e sui cittadini.  Pertanto, l'arbitrio manifestato sin dalle prime sedute e le regole modificate unilateralmente ed illegittimamente non fa ben sperare per il futuro».
(Comune di Roscigno)


Pino Palmieri


Inserito da Golfonetwork martedì 16 aprile 2024 alle 18:58 commenti(0) -

A Campora il 25 aprile il concerto di «Propaganda Moio social blues club»
A Campora il 25 aprile il concerto di “Propaganda Moio social blues club”. Il sindaco - “le eccellenze locali valorizzate attraverso itinerari e musica”.
Campora (Sa). “Raccontiamo le eccellenze del territorio, valorizzandone storia e cultura, attraverso la musica, gli eventi di tutela delle tipicità e gli itinerari”. Così, il sindaco del Comune di Campora, Antonio Morrone, annuncia il programma degli eventi di valorizzazione delle eccellenze territoriali e degli itinerari che si terranno nello splendido borgo medioevale di Campora che il 25 aprile alle ore 21 presso gli ex giardini comunali ospiterà il gruppo musicale “Propaganda Moio social blues club”,il gruppo di artisti cilentani che, attraverso la musica, promuovono l’esaltazione per corde, microfoni e tamburi delle canzoni suonate in chiave blues. Un gruppo musicale di rilievo nel panorama del blues campano che, tra i tanti concerti e le tante ospitate, conta anche l’apertura del concerto nel 2016, nel Cilento, del gruppo Sud Sound System. Alla musica però, non mancheranno gli eventi culturali e di valorizzazione delle tipicità gastronomiche con due appuntamenti martedì 22 e sabato 26 aprile con la storica festa dello “Sparo al Prosciutto”, una delle più antiche tradizioni conservate a Campora, e l’antica “Festa della carosa” nata dal rituale della tosatura degli animali che si svolge il 15 maggio. Gli eventi della cittadina di Campora, rientrano nell’ampio programma che ha avuto inizio la scorsa estate ed ha visto concerti musicali e percorsi di intrattenimento ed enogastronomici, affidati alla direzione artistica del maestro Lillo De Marco, nell’ambito del progetto “Equinozio d’autunno incontra la Fiera della Croce di Stio” cofinanziato dal Programma Operativo Complementare POC della Regione Campania 2014-2020- linea strategica “Rigenerazione Urbana, Politiche per il Turismo e la Cultura”, che vede coinvolti sei territori del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, il comune di San Giovanni a Piro (Ente capofila), il comune di Ascea, il comune di Campora, il comune di Gioi, il comune di Orria e il comune di Stio. Un lungo calendario di eventi che ha collegato il Cilento, dalla montagna alla costa marina, diventando il protagonista della cultura del Mezzogiorno nel mondo con arte, musica, ambiente, storia, cultura, enogastronomia locale e antiche tradizioni, offrendo ai cittadini e ai visitatori un pacchetto turistico per tutto l’anno, attraverso viaggi tematici con eventi identitari nei luoghi simbolo che da millenni uniscono i vari borghi del Cilento all’antica Fiera della Croce di Stio. Due gli appuntamenti che vedono la cittadina di Campora prima tra i comuni salernitani nella riscoperta e valorizzazione delle antiche tradizioni cilentane, la secolare festa dello “Sparo al prosciutto” nata nella seconda metà del 1800 durante il periodo del brigantaggio, e la “festa della carosa” che rievoca l’antica arte dei pastori nel tosare i greggi, e che ancora oggi, a Campora, è tra le principali fonti di reddito. Arte, musica e storia ma anche enogastronomia con lo “Sparo al prosciutto” che risale ad una sfida tra un gruppo di briganti avvenuta proprio nel borgo medioevale cilentano dove la gara di tiro a segno del prosciutto è la rievocazione di quando i briganti, raggiungendo il loro rifugio nelle grotte site sul fiume Torno di Campora, si sfidarono sulle loro abilità di tiratori con una gara indetta dal capo brigante Ciccio Verrico che sfidò i colleghi, a centrare un grosso prosciutto che era bottino di guerra, posto sulla sponda di un dirupo, con l’obiettivo di nominare il miglior tiratore che avrebbe anche vinto il prosciutto. Una competizione che si è ripetuta nel corso dei secoli con le stesse regole, assumendo il valore di rituale e che gli abitanti di Campora hanno contribuito a salvaguardare, trasformandola in una manifestazione storico-culturale che si ripete ogni anno nel giorno della Festa della Madonna del Rosario che si festeggia nel primo martedì dopo Pasqua e ad inizio agosto e cioè prima della festa della Madonna della Neve, con giornate di festa inaugurate dal gruppo di briganti che, dopo aver percorso l’antico sentiero, giungono sul luogo della competizione tra urla e spari di incitamento dando il via alla gara. Al termine della competizione di sparo tutta la popolazione si ritrova nel centro del paese dove verrà offerto “pane e presutto” accompagnato dal vino locale.
(Mariateresa Conte)



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork martedì 16 aprile 2024 alle 18:43 commenti(0) -

Sport: la Genea Lanzara cede tra le mura amiche al Molteno

La Genea Lanzara cede tra le mura amiche al Molteno nella penultima giornata di regular season.
Sfuma di poco la possibilità per la Genea Lanzara di centrare un bel successo casalingo contro Molteno. La compagine salernitana guidata da Pasquale Maione ha ceduto l’ intera posta in palio agli avversari dopo una gara vibrante ed appassionante per il pubblico accorso alla Palestra Caporale Palumbo.
In sintesi: Genea Lanzara inizialmente in vantaggio, poi l’aggancio ed il sorpasso della compagine lombarda, infine l’importante rimonta dei padroni di casa , tuttavia non completata.
I padroni di casa partono forte con le segnature di Schipani e Florio, restando in vantaggio sino al 13’ di gioco (6-5 il parziale), la gara resta in equilibrio sino al 20’ di gioco quando, sul 10-10, il Molteno piazza un minibreak in proprio favore portandosi negli spogliatoi sul 13-16.
Nella ripresa, gli avversari si presentano in campo con un piglio ancor più forte, realizzando quattro reti consecutive che vale il massimo vantaggio sul 13-20. I padroni di casa non mollano la presa e, con costanza e determinazione, riaprono il match toccando il -1 al 55’ con la segnatura di Lettera (24-25 il parziale), fallendo poi la possibilità di impattare con l’errore del capitano Antonio Milano dai sette metri. Sul 25-26, con in mano la palla del nuovo possibile pareggio, il tentativo dei rossoblu dopo il timeout chiamato da Maione non va a buon fine, favorendo il contropiede degli avversari che guadagnano, a tempo scaduto, un tiro di rigore realizzato da De Angelis che vale il 25-27 finale.
Nel prossimo weekend, i salernitani faranno visita al CUS Palermo nell’ ultimo match di Regular Season. Testa, poi, ai PlayOff Promozione per la massima serie al via Sabato 27 Aprile.
“Eravamo consapevoli della difficoltà del match e siamo rammaricati per aver sfumato nel finale la possibilità di agganciare i nostri avversari – ha dichiarato a fine gara Ivano Rossi, pivot della Genea Lanzara – nel corso dei sessanta minuti di gioco abbiamo commesso diversi errori, avremmo potuto centrare un bel risultato ma continueremo a lavorare in settimana in vista del finale di stagione.
La Regular Season si chiuderà con la trasferta a Palermo, affronteremo un lungo viaggio e giocheremo su un campo ostico contro una squadra che lotta per non retrocedere ed il cui destino dipenderà anche dal risultato di questo incontro. Noi cercheremo di impegnarci al 100% e di fare bene, dovendo anche fare i conti con delle assenze. Ci vorrà carattere e motivazione da parte di tutti, anche dagli atleti che hanno avuto sinora minor minutaggio”.
(Genea Lanzara)

GENEA LANZARA – MOLTENO 25 : 27

GENEA LANZARA: Milano A. 1, Senatore, Lettera 3, Milano C., Florio 4, Fragnito 3, Russo, De Luca 5, Rella, Caporaso, Avallone 3, Schipani 5, Rossi 1, Munda, Cappellari, Coviello. All: Maione

I RISULTATI DELLA 10^ GIORNATA DI RITORNO: Cologne – Verdeazzurro 37 : 29; Campus Italia – Haenna 43 : 31; Romagna – CUS Palermo 34 : 28; Camerano – Chiaravalle 20 : 17; Lions Teramo – San Lazzaro 31 : 26; Genea Lanzara – Molteno 25: 27.

CLASSIFICA: Camerano 37, San Lazzaro 29, Romagna 28, Chiaravalle 28, Molteno 26, Cologne 24,  Genea Lanzara 20, Haenna 20, Verdeazzurro 15, Campus Italia 10, CUS Palermo 8, Lions Teramo 7.




Inserito da Golfonetwork lunedì 15 aprile 2024 alle 20:14 commenti(0) -

Operatore sanitario aggredito al Pronto soccorso dell´ospedale di Battipaglia

Operatore sanitario aggredito al Pronto soccorso dell'ospedale di Battipaglia. Lo sdegno dei sindacalisti del Nursind Salerno: "Subito un summit con i vertici dell'Asl".
Il Nursind esprime profondo sdegno e indignazione per l'aggressione subita da un operatore sanitario presso il Pronto soccorso di Battipaglia, nella notte tra venerdì e sabato scorsi. “Il vile attacco perpetrato nei confronti del nostro collega suscita non solo solidarietà e vicinanza da parte nostra, ma anche un netto e chiaro segnale di disapprovazione nei confronti di un'azienda sanitaria locale, l'Asl Salerno, che continua ad ignorare le reali necessità e preoccupazioni dei suoi dipendenti”, ha detto Biagio Tomasco, segretario generale del Nursind provinciale. “La mancanza di fiducia nei confronti dell'Asl Salerno è alimentata dalla sua persistente inerzia nel prendere in considerazione le direttive disconnesse dalla realtà lavorativa e nel non analizzare adeguatamente i fenomeni che conducono alle ripetute aggressioni ai danni degli operatori sanitari. Nonostante la nostra chiara richiesta di incontro con i vertici del nosocomio, datata lo scorso 6 aprile, nessuna risposta è stata ricevuta, trascurando così il grido d'allarme lanciato in occasione di eventi precedenti che, purtroppo, si sono materializzati nella tragica aggressione subita dal nostro collega”.
La Nursind è delusa dall'assenza di sostegno e solidarietà da parte delle istituzioni competenti, eccezion fatta per il presidente dell'Ordine Professionale di Salerno, Cosimo Cicia, al quale va il sentito ringraziamento per la sua costante sensibilità verso i colleghi. “La decisione dell'Ordine di costituirsi parte civile è apprezzata e sostenuta dal Nursind, invitando altresì l'Asl Salerno a seguire questo esempio, affinché possa redimersi nei confronti dei lavoratori che legittimamente si aspettano tutela e rappresentanza da parte del loro datore di Lavoro - ha continuato Tomasco -. Chiediamo nuovamente di essere ascoltati riguardo alle problematiche del Pronto soccorso dell’ospedale di Battipaglia. Rivolgiamo un appello al prefetto di Salerno affinché vigili sull'effettiva attuazione di tali richieste e affinché l'Asl non continui a ignorare le legittime preoccupazioni del personale sanitario”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche Santina Polisciano, delegata Rsa del Nursind a Battipaglia: "La Nursind esprime profonda indignazione per l'aggressione subita dal nostro collega a Battipaglia. È inaccettabile che l'Asl Salerno continui a ignorare le nostre richieste e a trascurare la sicurezza dei lavoratori sanitari. Chiediamo un'immediata azione da parte dell'azienda per garantire un ambiente di lavoro sicuro e proteggere il benessere dei dipendenti", ha affermato. "Come rappresentante dei lavoratori, sono sconcertata dall'indifferenza mostrata dall'Asl Salerno di fronte a queste gravi problematiche. Chiediamo un maggiore sostegno istituzionale e un dialogo costruttivo per affrontare le sfide legate alla sicurezza nei luoghi di lavoro sanitari".
(Nursind Salerno)


Biagio Tomasco


Inserito da Golfonetwork lunedì 15 aprile 2024 alle 20:09 commenti(0) -

Roscigno Vecchia: Festa dell´Asparago selvatico,parla Katia Stasio

Festa dell'Asparago selvatico e della Selvaggina. Parla Katia Stasio
La presidente dell'associazione Terra Mia: «Sarà un evento a misura di famiglia»
Cresce l'attesa per la 13^ edizione della Festa dell'Asparago selvatico e della Selvaggina, in programma a Roscigno Vecchia il 25,27 e 28 aprile ed il 1°maggio prossimi.
Abbiamo incontrato la presidente dell'associazione Terra Mia, Katia Stasio.
«Insieme al Comune ed alle altre associazioni del territorio organizziamo nuovamente questo evento che nelle precedenti edizioni ha sempre ricevuto grande consenso da parte del pubblico venuto a trovarci. L'auspicio è quello di ripeterci, soprattutto perché quest'anno c'è la nuova accoppiata con la selvaggina, che speriamo porti ancor più visitatori nel borgo di Roscigno Vecchia».
Il menu è semplice ma molto gustoso, a base di asparagi raccolti nel territorio di Roscigno ed in quelli vicini.
«L'obiettivo della Festa - prosegue la Stasio - è di attirare coloro che amano la cucina tradizionale, dal momento che oltre all'asparago selvatico locale utilizziamo olio d'oliva locale, come anche tanti altri prodotti locali. Puntiamo, dunque, sulla genuinità. E poi sarà un evento a misura di famiglia, perché oltre al gusto ed allo spettacolo quest'anno si è pensato anche all'intrattenimento per i più piccoli grazie alla presenza dei divertentissimi gonfiabili».
(Comune di Roscigno)


Katia Stasio


Inserito da Golfonetwork domenica 14 aprile 2024 alle 19:07 commenti(0) -

Notizie Flash (14/4/2024)

Santa Marina- Violenza domestica, quarantaduenne del posto aggredisce la compagna quarantatreenne e la sorella: arrestato dai Carabinieri. E' accaduto ieri pomeriggio.

Battipaglia- Paziente ventiduenne rifiuta le cure e aggredisce un infermiere del Pronto Soccorso del locale ospedale.

Campora- Il Comune di Campora aderisce all'Uncem.

Praiano- Salvati dai Vigili del Fuoco sul Sentiero degli Dei (zona Monte Lattari) due turisti tedeschi.

Maiori- Incidente stradale: veicolo colpisce auto in sosta e si ribalta. E' accaduto la notte scorsa.

Scafati- Uomo anziano molesta una bambina all'interno del parco giochi della villa comunale: indagini in corso da parte dei Carabinieri.

Calcio- Serie A: Napoli-Frosinone 2-2

Calcio- Serie D (Girone H): Gelbison-Nardò 0-3

Calcio- Serie D (Girone H): Pol. Santa Maria Cilento-Martina Calcio 0-3


Inserito da Golfonetwork domenica 14 aprile 2024 alle 18:43 commenti(0) -

Battipaglia: servizio straordinario di controllo del territorio

Intensificazione dei controlli nelle zone più a rischio
Nella giornata di ieri si è svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, nel Comune di Battipaglia, in risposta alle sempre crescenti istanze di sicurezza espresse dalla cittadinanza.
Il Questore di Salerno ha disposto l’intensificazione dei controlli – aventi finalità preventiva –  che sono stati diretti in molteplici direzioni, secondo le direttive strategiche emerse in sede di Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, al fine di attuare una efficace attività di prevenzione per tutte le forme di criminalità che destano maggiore allarme sociale.
L’attività di servizio si è concentrata nella aree particolarmente degradate o esposte al rischio di fenomeni di illegalità diffusa, che hanno toccato tutti gli aspetti maggiormente critici di quella zona costiera: dalle occupazioni abusive, al traffico di stupefacenti, al commercio abusivo, immigrazione clandestina e prostituzione.
Il  servizio è stato svolto dal personale di Polizia del Commissariato di P.S. di Battipaglia e da 4 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania.
Durante l’attività sono stati conseguiti i seguenti risultati:

persone controllate: 120
veicoli controllati: 90
persone segnalate ai sensi dell’art.75 DPR 309/90: 1
stupefacente sequestrato: gr.5 Hashish
verbali di allontanamento ex art. 9 e 10 Dl 14/2017: 3
persone denunciate per violazione Daspo aree urbane: 1
I servizi continueranno nei prossimi periodi, intensificandosi soprattutto nella fascia costiera che si accinge – avvicinandosi la stagione estiva – a diventare meta sempre più frequentata da parte di cittadini locali e turisti: al fine di garantire sicurezza e tranquillità ai cittadini, la prevenzione resta lo strumento fondamentale che acquista vigore ed efficacia con la costante interazione tra la professionalità dei poliziotti e la collaborazione dei cittadini.
(Polizia di Stato)




Inserito da Golfonetwork sabato 13 aprile 2024 alle 19:24 commenti(0) -

Roscigno Vecchia: Festa dell´Asparago, parla Franco Palmieri

Festa dell´Asparago selvatico e della Selvaggina. Parla Franco Palmieri

Il presidente della Pro Loco di Roscigno Vecchia: «Grazie a questo evento e collaborando tutti insieme, renderemo il borgo fruibile nel migliore dei modi»
Prosegue la marcia di avvicinamento alla 13^ edizione della Festa dell'Asparago Selvatico e della Selvaggina in programma nella suggestiva Roscigno Vecchia il 25,27 e 28 aprile ed il 1°maggio prossimi. Una festa all'insegna del gusto, della tradizione, della musica, dello spettacolo e della valorizzazione del territorio in chiave turistica.
Ne abbiamo parlato con lo storico presidente della Pro Loco di Roscigno Vecchia, Franco Palmieri
«Questa festa rappresenta un'occasione importante per Roscigno Vecchia - dichiara Palmieri - ma se non puntiamo anche sull'ospitalità, l'accoglienza e la fruibilità culturale facciamo davvero poco. Quindi l'auspicio è di curare bene questi aspetti in modo che il prodotto asparago e la selvaggina servano a rendere piacevole la presenza nel borgo. Ne approfitto per chiedere una mano alla comunità locale affinché ci aiuti a gustare quelle che sono le peculiarità del borgo stesso, collaborando con noi per garantire ai visitatori la sicurezza di vivere Roscigno Vecchia nel migliore dei modi. Bisogna utilizzare l'occasione della Festa dell'Asparago per sperimentare questa vivibilità di Roscigno Vecchia affinché sia più accattivante per i visitatori ed a noi serva da stimolo per migliorarci».
Per info: 0828/963043.
(Comune di Roscigno)


Franco Palmieri


Inserito da Golfonetwork sabato 13 aprile 2024 alle 19:09 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2024 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica