NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Salerno: evasione fiscale, sequestrati beni per un valore di 600.000 euro

Salerno- Nella giornata del 20 febbraio scorso, i finanzieri del Comando Provinciale di Salerno hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso nei confronti di alcune società operanti nel settore della grande distribuzione alimentare, facenti capo ad una nota famiglia di imprenditori salernitani che gestiscono una serie di supermercati dislocati in vari punti del capoluogo, indagati, in concorso tra loro, per il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Il provvedimento – eseguito a conclusione di una complessa indagine condotta dal gruppo della guardia di finanza di Salerno e diretta da questa Procura della Repubblica – è stato emesso dal GIP del Tribunale di Salerno. Le indagini eseguite dalle fiamme gialle hanno permesso di accertare che, per evitare il pagamento delle maggiori imposte sui redditi ed IVA accertate nel corso di una precedente attività di verifica dell’Agenzia delle Entrate di Salerno, nei confronti di una delle società coinvolte, gli imprenditori indagati avevano posto in essere una serie di operazioni fraudolente e simulate da cessione di rami d’azienda, rendendo così inefficace — o quantomeno difficoltosa – la procedura di riscossione coattiva avviata dall’amministrazione finanziaria per il recupero delle somme dovute a titolo di imposte e sanzioni. Nel corso delle attività investigative è emerso che, secondo uno schema ben consolidato, D.L., dominus di fatto delle aziende facenti capo al gruppo imprenditoriale, con la collaborazione dei congiunti, aveva formalmente provveduto a “smembrare” la società, attraverso la cessione di quattro rami d’azienda ad altrettante società, sulla carta autonome, ciascuna chiamata a gestire un supermercato, tutte riconducibili al medesimo nucleo familiare. La complessa attività svolta ha permesso di ricostruire l’organigramma societario, i cui responsabili e soci sono tutti collegati da vincoli di parentela; ad essi sono stati notificati i quattro avvisi di garanzia. Oltre al sequestro dei beni e delle attrezzature rinvenuti nei punti vendita, per un valore di oltre 600.000 euro, nel corso delle attività sono stati pure individuati 6 lavoratori “in nero”. Per salvaguardare la continuità lavorativa e i livelli occupazionali esistenti, oltre al provvedimento di sequestro, il GIP ha provveduto alla nomina di due amministratori giudiziari, ai quali sono stati affidati gli stessi punti vendita, per garantire la prosecuzione delle attività commerciali. L’operazione di servizio, svolta in sinergia con questa Autorità Giudiziaria, testimonia ancora una volta l’importante ruolo della guardia di finanza quale Forza di Polizia economico — finanziaria, nel contrasto agli illeciti in danno dell’Erario ed a tutela del tessuto economico del Paese.

(Guardia di Finanza)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 febbraio 2019 alle 13:42 commenti(0) -

Notizie flash (22/2/2019)

Salerno- Imprenditori gestiscono rete di supermercati ed evadono il fisco: Guardia di Finanza sequestra beni per un valore di 600.000 euro.

Meteo- A partire da mezzanotte previsto un brusco calo delle temperature e forti venti.


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 febbraio 2019 alle 13:38 commenti(0) -

Cava de' Tirreni: arrestato spacciatore di banconote false

Cava de' Tirreni- Un’articolata attività per il contrasto ai reati contro il patrimonio è stata effettuata nella mattinata di ieri dalla Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, in attuazione delle direttive impartite dal Questore di Salerno, in seguito ad alcune segnalazioni pervenute in merito alla spendita di banconote false presso gli esercizi commerciali della città, nonché alla cosiddetta “truffa del resto” che consiste nell’acquistare un prodotto, con un prezzo contenuto, generalmente entro i 5 euro, e pagare con una banconota di taglio elevato, sostituendola poi con artifizi in danno del cassiere con una falsa. In particolare, gli agenti della Volante del Commissariato, intorno alle ore 13.30 di ieri 20 febbraio, nel transitare in via Guerritore notavano un uomo fuggire a piedi inseguito da un giovane in divisa da cameriere. Gli operatori bloccavano il fuggitivo che veniva successivamente  identificato per S.A., 40enne residente a Napoli, con numerosi precedenti penali a carico per i reati di truffa, ricettazione e spendita di banconote di euro 100 false, e proprio per quest’ultimo reato nell’ultimo quinquennio risultava denunciato varie volte e arrestato in due occasioni. Dalla successiva perquisizione personale l’uomo veniva trovato in possesso di una banconota da euro 100, nr. 3 banconote da euro 5.00, oltre ad una chiave codificata di un veicolo di marca Fiat. Dalla perquisizione veicolare venivano rinvenute, celate da una copertura/modanatura in plastica assicurata da una vite in ferro, una busta in cellophane contenente nr. 3 banconote da euro 100 risultate false, e la somma di euro 360 in banconote di vario taglio originali. Pertanto, dopo le formalità di rito l’uomo veniva tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 febbraio 2019 alle 13:28 commenti(0) -

Abusi sui minori. FdI presenta DDL per la responsabilità dei genitori
Alla luce del terribile caso di violenza ai danni di un minore – verificatosi qualche settimana fa a Salerno e portato alla luce dai Carabinieri della locale Tenenza – il Coordinatore Nazionale del Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli d’Italia, Cinzia Pellegrino e il Coordinatore del Dipartimento per la Campania, Imma Vietri hanno reso noto che il Senatore Antonio Iannone ha presentato un disegno di legge sulla responsabilità dei genitori (A.S.1081). Il caso di violenza a Salerno, infatti, è reso più grave dalle circostanze che avrebbero riguardato la partecipazione al compimento degli atti sessuali non solo dei genitori della vittima, ma anche del fratellastro e della coniuge di quest’ultimo.
«Questo – dichiarano Cinzia Pellegrino e Imma Vietri – è solo un episodio ulteriore che dimostra come la piaga della violenza e degli abusi sui bambini in famiglia siano purtroppo in costante aumento e che essi si sviluppano troppo spesso con il silenzio se non con la partecipazione dei consanguinei. Per la Vittima, non è meno grave del subire direttamente la violenza, anche il vedersi negato l’aiuto da parte di un soggetto sul quale contava (di solito, la madre). Riteniamo, pertanto, siano necessarie misure urgenti per fronteggiare il dilagare di un fenomeno di una portata così preoccupante».
A tal fine, anche per fare chiarezza e ordine nella materia, Fratelli d’Italia nella persona del Senatore Antonio Iannone ha depositato una proposta di legge che vede l’introduzione nel codice penale di una fattispecie di responsabilità penale per omesso impedimento dell’evento, apportando una modifica dell’articolo 609-quater in materia di atti sessuali con minorenni.
«Si continuerà comunque a tenere conto se il coniuge non abbia potuto evitare nulla perché minacciato o Vittima ella stessa di violenza – precisano Cinzia Pellegrino e Imma Vietri – ma in tutti gli altri casi verrà sostenuto maggiormente il dovere giuridico del genitore e che tutto sia stato fatto ai fini di impedire che il bambino subisca l’abuso, come è anche stato decretato da alcune recenti sentenze della Cassazione».
(Cinzia Pellegrino, Coordinatore Nazionale Dipartimento Tutela Vittime FdI; Imma Vietri, Coordinatore del Dipartimento per la Campania)

Inserito da Golfonetwork venerdì 22 febbraio 2019 alle 13:22 commenti(0) -

Comunicato stampa Comune di Cava de´ Tirreni

Manifestazione d'interesse per la partecipazione al progetto: "Promozione, salute e benessere a Cava de' Tirreni"
Manifestazione di interesse per acquisire proposte da medici di medicina generale, centri medici privati e/o convenzionati, attività commerciali nel campo sanitario (negozi di ottica, ortopedia, sanitari, parafarmacie), centri diagnostici, di terapia riabilitativa e motoria, centri odontoiatrici e fitosanitari, associazioni di volontariato, società ed enti operanti nel settore sanitario e di tutela della salute.
Si tratta di una partecipazione attiva ad uno o più dei sei incontri di salute e prevenzione distribuiti sul territorio comunale previsti nell'ambito della manifestazione "PROMOZIONE, SALUTE E BENESSERE A CAVA DE' TIRRENI " APRILE / MAGGIO 2019.
Il progetto vuole intervenire sui fattori indiretti di rischio per la salute della popolazione cittadina, quali la povertà, la mancata coesione sociale, le condizioni di vita e di lavoro, la cultura, la disabilità, con uno screening rivolto alla qualità della vita dei cittadini del territorio comunale. 
Le richieste di partecipazione dovranno pervenire alla PEC amministrazione@pec.comune.cavadetirreni.sa.it oppure inviate, su carta semplice, a mano, al protocollo generale dell'Ente (URP) alla Piazza Abbro, in tempo utile per partecipare all'evento, ovvero non oltre le ore 12.00 di lunedì 11 marzo 2019.
(Comune di Cava de´ Tirreni)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 febbraio 2019 alle 13:19 commenti(0) -

Sport: la Jomi ospita il Leno, Napoletano: «Avversario da non sottovalutare»

Impegno casalingo per la Jomi Salerno che domani (sabato 23 febbraio) con inizio alle ore 16 sarà di scena alla Palestra Caporale Maggiore Palumbo contro il Leno. La formazione allenata da Dragan Rajic è chiamata a portare a casa l’intera posta in palio per continuare la marcia in vetta alla classifica e respingere delle dirette concorrenti. Oderzo e Brixen si sfideranno, infatti, nello scontro diretto, le salernitane potrebbero quindi approfittarne per aumentare il proprio vantaggio. Non bisogna dimenticare, inoltre, che è in programma anche il match tra la Venplast Dossobuono e la Casalgrande Padana, entrambe le compagini sono in piena corsa per il 4° posto in classifica. In merito al prossimo impegno di campionato Pina Napoletano non esita ad affermare: “Sabato (domani ndr) affronteremo il Leno, una gara che non dobbiamo assolutamente sottovalutare. In questa settimana ci siamo allenate al massimo delle nostre possibilità anche perché il Leno è una formazione in grande crescita, nello scorso turno di campionato ha superato tra le mura amiche l'Ariosto Ferrara. Non bisogna dimenticare, inoltre, che la giornata di campionato propone diversi scontri diretti: il Brixen, attualmente al 3° posto con 23 punti, farà visita all'Oderzo, che occupa la seconda posizione in classifica con 25 punti, la Venplast Dossobuono ospiterà invece la Casalgrande Padana, entrambe le formazioni sono in piena lotta per il 4° posto in classifica. Dal canto nostro dobbiamo essere concentrate al massimo e non ci possiamo permettere passi falsi”.
(Pdo Salerno)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 febbraio 2019 alle 12:14 commenti(0) -

Cava de´ Tirreni:il prof.Armando Lamberti nominato vice sindaco e assessore

Nella giornata di oggi, giovedì 21 febbraio 2019, il Sindaco Vincenzo Servalli ha proceduto alla nomina del nuovo assessore, nella persona del Prof. Avv. Armando Lamberti, conferendogli le deleghe alla Cultura, all'Istruzione e ai Rapporti con l'Università, alle Politiche per la Tutela della Salute e agli Affari Legali.
Al Prof. Lamberti, Ordinario di Diritto Costituzionale presso l'Univesrità degli Studi di Salerno e Capogruppo Consiliare del Movimento Civico "Cava Ci Appartiene", è stata, altresì, conferita la carica di Vice Sindaco.
Domenica 24 febbraio 2019, alle ore 11.00, presso l'hotel Victoria Maiorino, in un incontro pubblico, saranno illustrati i contenuti dell'accordo politico-amministrativo raggiunto.
(Comune di Cava de´ Tirreni)


Armando Lamberti


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 febbraio 2019 alle 18:54 commenti(0) -

Fisciano: arrestato spacciatore trovato in possesso di 10 Kg di droga

Fisciano- Nell’ambito di mirati servizi organizzati e ripetuti nel tempo per contrastare il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti nella provincia salernitana, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile - Sezione Antidroga, nella serata di ieri 20 febbraio, effettuavano un servizio di prevenzione e osservazione nella zona dell’Università degli Studi di Salerno a Fisciano (SA). Verso le ore 18,30 gli investigatori intercettavano all’uscita autostradale di Fisciano (SA) un’autovettura con targa spagnola e con alla guida un soggetto, già noto agli investigatori come spacciatore di sostanze stupefacenti, il quale, non avvedutosi di essere pedinato dalla polizia, procedeva la marcia fino alla città di Fisciano (SA), dove si fermava in una strada della zona residenziale, in prossimità di uno stabile per poi accedere a piedi nella zona sottostante l’edificio, all’interno di un garage di box condominiali. Gli operatori, allora, intervenivano nella suddetta area e trovavano il soggetto all’interno di un box, intento a frugare in un borsone in cordura di colore nero, dove erano celati nr. 10 bustoni di cellophane trasparente contenenti quella che poi è risultata essere sostanza stupefacente di tipo marijuana, di diversa ed elevata qualità, per un peso complessivo di kg. 10,584. Dopo le formalità di rito, l’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Salerno – Fuorni, in attesa del giudizio di convalida, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 febbraio 2019 alle 18:39 commenti(0) -

Ceraso oggi - Cicerale ieri: «Paesi ribelli»

È notizia di questi giorni che a Ceraso, piccolo comune nel Cilento, dodici bimbi figli di immigrati, già presenti sul territorio grazie ad un sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (S.P.R.A.R.), sono stati "adottati" concedendo loro la cittadinanza onoraria.
Anche se si è trattato di un semplice gesto simbolico: "È il nostro modo per dire no al decreto Salvini" ha detto il sindaco Gennaro Maione. Alla cerimonia era anche presente il noto sacerdote don Luigi Ciotti.
Questa notizia mi ha dato lo spunto per segnalare ai lettori, poiché sono in atto delle celebrazioni, che in epoca quarantottesca, Cicerale, altro paese cilentano, si macchiò di alta ribellione proprio mentre il Cilento era infuocato dalla rivolta.
L'eroe più noto di quell'anno è certamente Costabile Carducci. Non solo per la triste sorte che subì, ma anche perché, in qualità di comandante dei rivoltosi, fece il disarmo in tutti i comuni del Cilento, ma non fu il solo. Al suo fianco vi fu anche Stefano Passaro, medico di Vallo, personaggio che si ripropose durante il passaggio delle camicie rosse di Garibaldi al fianco del salese Giovanni Matina.
Nel 1848, primo e unico comune, nel piccolo Cicerale si ebbe l'ardire di esautorare il governo locale.
Fu istituito un governo provvisorio che, sostituendo amministratori ed impiegati, durò appena quindici giorni: dal 29 giugno al 12 luglio 1848.
L'arciprete don Andrea de Conciliis ne fu il presidente; don Giuseppe Vecchio, altro sacerdote, con Carmine d'Avenia, Angelo Aloisio e Raffaele Primicele Carafa ne furono membri; i primi tre del villaggio Monte, gli altri due di Cicerale.
Sedata la rivolta e ripristinato l'"ordine", principale accusatore di quel Governo provvisorio presso Pasquale Ventolino, ispettore di polizia in Vallo, fu il notaio Antonio Serluca, costretto ad armarsi e a marciare con i rivoltosi che, dopo essere giunti a Ogliastro, riuscì a fuggire.
Una pagina di storia locale, questa, che andrebbe meglio scavata, analizzata e portata alla luce.
(Ferruccio Policicchio)


Ceraso e Cicerale


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 febbraio 2019 alle 16:35 commenti(0) -

Salerno: 23 febbraio manifestazione in difesa degli animali

Sabato 23 febbraio dalle 15:30 alle 19:30 in via Salvador Allende, il Meetup “Amici di Beppe Grillo di Salerno” parteciperà alla manifestazione organizzata da alcune associazioni in difesa degli animali, fra le quali Veg in Campania, DPA Onlus, Animalisti Italiani Onlus Salerno, ENPA Salerno, Salerno Animal Save, SOS Natura. Il motivo della protesta è l’arrivo in città dell’ennesimo circo che utilizza animali nei suoi spettacoli.
Dal 1968 la legge italiana consente ai circhi di esibire animali e di ricevere sussidi statali. Ciò nonostante, le amministrazioni comunali possono scoraggiare la richiesta di attendamento da parte dei circhi emettendo delle ordinanze particolarmente restrittive. A Salerno le promesse fatte in campagna elettorale, dal sindaco Vincenzo Napoli e dal suo predecessore Vincenzo De Luca, si sono tradotte nella modifica del regolamento comunale di tutela degli animali approvata dal consiglio comunale il 31 marzo 2017, con cui l’amministrazione si impegna ad adoperarsi affinché alcune specie di animali, individuate nelle linee guida dell’autorità scientifica CITES come incompatibili con le strutture circensi (primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci), non siano più impiegate negli spettacoli. Inoltre questa modifica al regolamento pone il divieto assoluto sul territorio comunale, pubblico e privato, di esporre in spettacoli tali animali.
Le declamate buone intenzioni sono però venute meno di fronte al timore di possibili ricorsi al TAR da parte dei circensi. Quest’anno, come lo scorso, un nuovo circo ha l’autorizzazione ad attendare sul suolo comunale.
Questo gruppo, insieme alle altre associazioni animaliste, intende sensibilizzare la cittadinanza al rispetto verso gli animali e alla bellezza di un circo fatto solo della abilità e della capacità degli artisti circensi; invita quindi l’amministrazione comunale ad impegnarsi fattivamente per impedire che a Salerno si svolgano ancora una volta esibizioni con animali.
(Meetup Amici di Beppe Grillo Salerno)


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 febbraio 2019 alle 16:26 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica