NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news_regionali

 







Imma Vietri (FdI): Sul concorso della Regione solo propaganda

Imma Vietri (FdI): "Sul concorso della Regione solo propaganda, nessuna assunzione prima di un anno"
"Il presidente della Regione usa le legittime aspettative di centinaia di giovani per fare campagna elettorale". Lo afferma la dirigente di Fratelli d'Italia Imma Vietri. Il riferimento è al concorso per le assunzioni negli enti locali che la Regione ha avviato nel settembre dello scorso anno. "Fin dall'inizio FdI, con l'onorevole Edmondo Cirielli, ha denunciato che si trattava di una operazione-propaganda in vista delle elezioni. Ora nel suo monologo del venerdì, De Luca è tornato a parlare del concorso a cui hanno partecipato decine di migliaia di persone e che è ancora in corso. Anche stavolta, il governatore ha annunciato per la prossima settimana l'assunzione di 2.500 persone. Sono settimane che va ripetendo questa filastrocca. Per rispetto dei tanti giovani che aspettano di poter davvero essere assunti e per rispetto dei  cittadini che ascoltano De Luca, occorre mettere in chiaro alcune cose: le assunzioni non ci saranno né la prossima settimana e neppure nei prossimi mesi. Il concorso non si è ancora concluso e i partecipanti dovranno affrontare prima dieci mesi di formazione "sul campo", poi una prova conclusiva di fine tirocinio e, infine, la prova orale. È lecito ritenere che, se non sorgeranno altri intoppi, occorrerà un altro anno per arrivare alle assunzioni. Insomma, le parole di De Luca sono solo spiacevole propaganda sulla pelle di quanti vivono la difficoltà di trovare un lavoro e hanno profuso impegno, in questi mesi, per prepararsi per superare le prove fin qui sostenute".
De Luca ha anche annunciato la ripresa di un altro concorso pre elettorale, quello per le assunzioni nei Centri per l'Impiego, che si terrà con modalità diverse da quelle previste inizialmente. "In questo caso - osserva la dirigente di FdI - si è tenuto conto delle difficoltà sopraggiunte con la pandemia. Non altrettanto è stato fatto nel caso del concorso per le assunzioni negli enti locali. La situazione di emergenza avrebbe imposto una revisione della fase di formazione per renderla più snella, magari limitandola alla sola parte "a distanza". Insistere sulla formazione "in presenza" presso enti i cui dipendenti saranno quasi tutti in smart working fino a dicembre rende tutto più complesso. Si è persa una buona occasione per accelerare l'iter e dare alle amministrazioni quello che hanno chiesto aderendo a questo concorso, cioè avere il personale che manca".
"Occorrerà - conclude Imma Vietri, candidata al Consiglio Regionale - tutto l'impegno di Fratelli d'Italia, dell'intera coalizione di Centrodestra e del suo candidato presidente Stefano Caldoro per restituire alla Campania una politica del fare, della concretezza, dopo cinque anni di racconti che, come nel caso del concorso, travisano la realtà per farne mezzo di propaganda".
Salerno, 11 luglio 2020
(Imma Vietri - dirigente Fratelli d'Italia)



Imma Vietri

Inserito da Golfonetwork sabato 11 luglio 2020 alle 12:19 -

Imma Vietri (FdI): «Fondi Ue, un progetto su cinque non è ancora partito»

"I fondi europei rischiano di essere, in Campania, un'occasione sprecata. Lo dicono con chiarezza i monitoraggi effettuati da Open Coesione sull'utilizzo delle risorse Ue". Lo afferma Imma Vietri, dirigente di Fratelli d'Italia, che evidenzia quanto siano pochi i progetti fin qui portati a termine nell'ambito della programmazione 2014-2020. "Sul nostro territorio soltanto il 3% dei progetti è stato avviato e portato a conclusione, mentre l'83% è in corso e il 14%, benché finanziato, non è ancora partito. Su questi dati incide in maniera evidente il ritardo della Campania intesa come istituzione regionale. Quando si passa, infatti, all'analisi dei progetti per i quali la Regione è soggetto programmatore la percentuale dei lavori in corso scende al 73% e sale al 21% quella dei progetti mai partiti. In pratica, alla fine del ciclo di sei anni di programmazione dei fondi europei, un intervento su 5 non è stato ancora avviato. E le cose non vanno meglio se si focalizza l'attenzione solo sul territorio salernitano".
La dirigente di FdI punta il dito contro i troppi ritardi che stanno caratterizzando l'utilizzo delle risorse europee in ambito locale. "La Regione Campania - spiega Imma Vietri - è il soggetto programmatore di circa 11.000 progetti, per complessivi 8 miliardi e mezzo di risorse. Gran parte degli interventi finanziati riguarda le infrastrutture, nel tentativo di recuperare il gap con altre aree d'Italia. Ma se ci si impiega tanto tempo solo per avviare le opere, come avviene nel caso della Campania, si ha una ricaduta negativa duplice: la carenza di infrastrutture non viene colmata e nel circuito economico locale non vengono immesse le risorse che pure sono disponibili".
Negli ultimi mesi, l'emergenza Coronavirus ha spinto la Regione ad utilizzare parte delle risorse europee per fronteggiare le crisi economica scaturita dalla pandemia. "Di sicuro avremo una percentuale di utilizzo dei fondi Ue più alta per quanto riguarda le misure di sostegno all'area del bisogno, ma le politiche adottate dalla Campania hanno mostrato parecchi limiti. Emergenza a parte, occorrerà mettere mano ad una più efficiente gestione di una così imponente mole di risorse. È una sfida che la coalizione di Centrodestra guidata da Stefano Caldoro sarà sicuramente in grado di raccogliere".
Salerno, 8 luglio 2020
(Imma Vietri - dirigente Fratelli d'Italia)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 8 luglio 2020 alle 19:53 -

Bando affitti: il grande bluff della Regione Campania

Bando affitti: il grande bluff della Regione Campania.  Si intervenga immediatamente.
SINISTRA ITALIANA  fa propria la denuncia  di Federinquilini sul Bando Affitti  della Regione Campania 

Lo avevamo già ampiamente segnalato che il Bando Affitti  legge  431 / 98 annualità 2019 presentava una serie di storture e di difficoltà per i cittadini  a partire  dalla presentazione delle istanze  on line, ben prima dell' Emergenza  Covid, con procedure non semplici.  Una procedura  tutta accentrata in capo alla Regione  con procedure tortuose.  Dopo le numerose  difficoltà  che hanno incontrato i cittadini  , la Regione Campania  ha poi scaricato  tutto sui Comuni per la verifica dei documenti  e l'erogazione materiale delle delle risorse economiche duplicando le procedure. Molti Comuni  , su cui la Regione  ha poi scaricato  tutte le procedure  per le misure  per l'emergenza Covid nonostante  tutti gli enti locali siano in affanno, si troveranno ad affrontare  anche dei contenziosi  per l'errata presentazione  dei documenti  e molti aventi diritto potrebbero  trovarsi tra gli esclusi rischiando di creare forti tensioni sociali  tra l'ente  di prossimità  ed i cittadini.
Avrebbe fatto cosa assai intelligente  la Regione  a questo punto se avesse fatto terminare la procedura  del Bando affitti  in capo alla Regione, avendo esautorato  i Comuni, delegando  ad esempio  Acer Campania. 
Le risorse economiche  sono totalmente insufficienti, nonostante i proclami della Regione sia esso annualità  2019 che Emergenza Covid.
Le somme  ripartite  e distribuite  ai Comuni  sono totalmente insufficienti per dare risposte  reali al fabbisogno  degli aventi diritto presenti in graduatoria. A questo  si  aggiunge  che i Comuni  non hanno rimodulato  gli importi  in misura sufficiente   da poter allargare in modo significativo  la platea dei beneficiari. Mentre qualcuno ancora ride delle battute  del Presidente  c'è  chi piange  giacché  pur essendo  legittimamente  in graduatoria  sa che quel contributo  non lo riceverà mai e a causa di un periodo  drammatico  come l'Emergenza  Covid  rischierà anche lo sfratto.  Il Presidente  farebbe  bene a scendere  dal suo pulpito da cui lancia proclami  toccando con mano i problemi reali  della parte più  fragile degli abitanti di questa Regione.
Restando invariato lo stato di cose senza che la Regione intervenga, a causa della profonda  scarsità  delle risorse assegnate  tante famiglie  nei prossimi mesi  rischieranno degli sfratti per morosità incolpevole.
Nonostante  i Sindacati  degli inquilini  e noi come organizzazione politica  abbiamo  più volte richiesto  la sostanziale  modifica  degli attuali criteri  di distribuzione  delle risorse  e dei criteri  di accesso  sia al fondo per l'affitto  sia al fondo per la morosità incolpevole  nessun intervento  è stato operato dalla Regione Campania.

Come dover intervenire:
-Aumentare il fondo per l' affitto con un cofinanziamento da parte della Regione.
Riteniamo assurdo che le uniche risorse distribuite  agli inquilini della Campania siano quelle dello stato centrale  senza che la Regione  a differenza  di altre Regioni in Italia  abbia messo un euro ed è  per questo  che il Bando Affitti  era rimasto  fermo al 2015. La Regione  in questi 5 anni non ha mai stanziato  risorse  per il sostegno all'affitto.
- Far distribuire  direttamente ai Comuni  i fondi a partire dalle procedure  iniziali  essendo  le istituzioni più vicine ai cittadini
- Promuovere  accordi  con i Comuni  e le parti sociali, come già  effettuato in altre regioni, per bloccare a monte l'insorgenza  di sfratti  per morosità  incolpevole  e non come accade ora che si prova ad intervenire quando al cittadino è stata notificata  la citazione di sfratto.
Interventi che nella maggior  parte dei casi, basterebbe  interrogare il segretario  sociale  di ogni Comune, non si è  riusciti a concretizzare  a causa delle  linee  guida  approvate  dalla Regione per il fondo morosità incolpevole  che rendono quasi  inaccessibili  l'accesso al fondo e lo dimostrano le risorse inutilizzate  che sono state impiegate per finanziare  il bando affitti.
Davvero il più  grande  dei Bluff  quello sul bando affitti.  La Regione intervenga immediatamente per arginare le grandi tensioni sociali che ricadranno  sui territori della Campania.
(Circolo Sinistra Italiana Pontecagnano Faiano)

Inserito da Golfonetwork martedì 7 luglio 2020 alle 13:37 -

Napoli: blitz contro un potente clan di camorra

Napoli:  blitz contro un potente clan di camorra
Il Coisp: "noi ci siamo sempre! "
Stamane al termine di una lunga attività investigativa le forze dell'ordine partenopee coordinate dalla DDA hanno eseguito numerose ordinanze di custodia cautelare contro affiliati ad uno dei clan storici dell'area a nord di Napoli, ponendo così probabilmente fine al gruppo della Vannella Grassi di Secondigliano.
Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Provinciale partenopeo  del Sindacato Indipendente di Polizia Coisp, intervenuto sulla vicenda ha dichiarato: " Notizie del genere rinfrancano lo spirito dai tantissimi sacrifici che quotidianamente donne ed uomini al servizio dello Stato fanno; anni di duro lavoro, pedinamenti, intercettazioni, ore , giornate intere sottratte alla vita privata, agli affetti vengono dimenticati con la soddisfazione di stringere le manette ai polsi di coloro i quali decidono di delinquere. Voglio ringraziare pubblicamente tutti quelli che hanno partecipato alle indagini, in particolar modo i colleghi del Commissariato Scampia che mi pregio di conoscere personalmente, che con il loro spirito di appartenenza, senso di abnegazione hanno reso possibile chiudere in cella moltissimi camorristi, facendo sì che questa città sia un poco più libera.  Ora però ci aspettiamo che ci siano tempi rapidi per i processi ma soprattutto ci sia certezza della pena perché chi decide di vivere al di fuori delle regole, quindi accettando coscientemente i rischi, è giusto che poi paghi le conseguenze; non possiamo più tollerare che gente che si macchia di reati anche gravissimi quali quelli associativi poi non sconti la propria pena in galera, ma possa fruire dei tanti benefici previsti dal nostro ordinamento giuridico."
" Il plauso ai colleghi va fatto - prosegue il leader provinciale del Coisp - anche perché negli ultimi tempi con la grave pandemia in atto, i rischi e le problematiche investigative sono aumentati in modo esponenziale, mettendo ancor più in risalto la grande professionalità."
" Esortiamo il Questore di Napoli - conclude Raimondi - a riconoscere i giusti meriti alle donne ed agli uomini della Polizia di Stato che con la loro professionalità hanno portato tanto lustro alla nostra grande famiglia."
Napoli 07.07.2020
(Luigi Fusco)

Inserito da Golfonetwork martedì 7 luglio 2020 alle 13:33 -

Nota Stampa Distretti Turistici della Regione Campania



Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork sabato 4 luglio 2020 alle 19:00 -

Nel week end la Lega in 80 piazze della Campania

Il segretario regionale della Lega in Campania, on Nicola Molteni - "Tesseramento 2020: nel week end la Lega in 80 piazze della Campania per dire stop ai vitalizi, No allo smantellamento dei Decreti Sicurezza e  No alla sanatoria immigrati".

Napoli 02 luglio 2020 - La Lega sarà in 80 piazze della Campania il 4 e 5 luglio per il Tesseramento 2020 e per dire basta ai governi centrale e regionale, incapaci di guidare i cittadini oltre la crisi sanitaria del Covid-19.
"Questo fine settimana saremo presenti con 80 gazebo nelle piazze della Campania insieme ai nostri parlamentari, gli amministratori e tanti militanti per raccogliere nuove e vecchie adesioni in vista del Tesseramento 2020. Presso i nostri presidi saranno illustrati i nostri programmi e le nostre priorità. Sarà possibile firmare contro l'immigrazione incontrollata, contro lo smaltimento dei Decreti Sicurezza e per dire Stop ai vitalizi. A Napoli come Avellino, a Salerno come a Caserta e Benevento, l'obiettivo è unico: mandare a casa il governo e dire basta alle bugie di De Luca. Cinque anni di confusione, di false promesse, di soldi spesi male e nessuna soluzione ai problemi dei cittadini. Niente lavoro, servizi essenziali di bassa qualità o inesistenti, trasporti a singhiozzo e turismo bloccato. Chiediamo invece, in vista del voto regionale, di ripercorrere insieme le tappe di un fallimento nascosto con dirette social e offese gratuite. Insieme faremo rinascere l'orgoglio di una regione che merita serietà, competenza, idee nuove e la camorra fuori dai palazzi. Basta rifiuti, basta violenza, la Lega si propone come esempio di buon governo per una regione a misura di persone perbene".
Così il segretario regionale della Lega in Campania on. Nicola Molteni e il responsabile organizzativo Raoul Filoni.
(Giancarlo Borriello - Lega Campania Il Portavoce)

Inserito da Golfonetwork venerdì 3 luglio 2020 alle 13:28 -

Lavori di nuova pavimentazione lungo la SS700 della Reggia di Caserta

CAMPANIA, ANAS: INTERDIZIONI AL TRANSITO – IN ORARIO NOTTURNO – PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI DI NUOVA PAVIMENTAZIONE LUNGO LA SS700 “DELLA REGGIA DI CASERTA”
- percorsi alternativi concordati con gli Enti Locali presso la Prefettura durante la riunione di giugno;
- le chiusure, prevalentemente in orario notturno, permetteranno di comprimere i tempi di realizzazione dell’intervento

A seguito della riunione tenutasi lo scorso 25 giugno presso la Prefettura di Caserta e nel rispetto di quanto definito da Anas con gli Enti Locali, a partire da lunedì 6 luglio si renderanno necessarie interdizioni alla circolazione, in esclusivo orario notturno compreso tra le 21.30 e le 7.00 del giorno successivo, atte a comprimere i tempi di realizzazione dei lavori di nuova pavimentazione lungo la strada statale 700 “della Reggia di Caserta”.
Nel dettaglio, da lunedì 6 e fino a venerdì 10 luglio, tra le 21.30 e le 7.00 del giorno successivo, sarà in vigore la chiusura al traffico – in entrambe le direzioni – tra lo svincolo di Caserta Ospedale (km 8,700) e lo svincolo di Caserta Ovest (km 11,000).
Inoltre, sia tra il 6 ed il 10 luglio che tra il 13 ed il 17 luglio, sempre in esclusivo orario notturno compreso tra le 21.30 e le 7.00 del giorno successivo, vigerà il divieto di transito per i veicoli con massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate, non adibiti al trasporto di persone tra gli svincoli di San Nicola la Strada-Zona Industriale (km 2,900) e quello di Casagiove (km 12,100).
Il traffico veicolare verrà deviato sulla viabilità locale adiacente, in corrispondenza degli svincoli di Caserta Ospedale e di Caserta Ovest, mentre i veicoli di massa a pieno carico superiore alle 7,50 tonnellate, non adibiti al trasporto di persone, verranno deviati sulla viabilità locale, attraverso gli svincoli di San Nicola la Strada-Zona Industriale e di Casagiove.
Inoltre dal 13 al 17 luglio 2020, sempre tra le 21.30 e le 7.00 del giorno successivo, sarà attiva la chiusura della SS700, in entrambe le direzioni, tra lo svincolo di Caserta Ospedale (km 8,700) e lo svincolo di Casagiove (km 12,100), compresa la chiusura dello svincolo intermedio di Caserta Ovest (km 11,000).
Il traffico veicolare sarà deviato sulla viabilità locale adiacente, in corrispondenza degli svincoli di Caserta Ospedale e di Casagiove.
All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il divieto di sorpasso ed il limite di velocità di 40 km/h per tutti gli autoveicoli.
L’interdizione al transito ed i percorsi alternativi verranno segnalati anche dalla Società Autostrade per l’Italia attraverso i propri Pannelli a Messaggio Variabile.
Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri.
(Biggi Chiara)

Inserito da Golfonetwork giovedì 2 luglio 2020 alle 20:26 -

Covid, Cirielli (FdI): Collasso economico della Campania è colpa di De Luca

“La Campania è in pieno collasso economico. Commercianti e imprenditori sono stati completamente abbandonati da De Luca”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e parlamentare campano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli a seguito della pubblicazione dello studio elaborato dalla Confesercenti Campania relativo all’andamento dell’economia nel primo semestre del 2020. “I dati sono allarmanti. Sono quasi 28 i miliardi di euro di perdite per le imprese campane nei primi sei mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2019. Di questo passo oltre 47 mila imprese chiuderanno i battenti a settembre, lasciando a casa più di 140 mila lavoratori. Senza dimenticare che, tuttora, oltre 20mila aziende non hanno ancora riaperto dopo il lockdown. Ma De Luca finora, al di là delle chiacchiere e delle pagliacciate sui social, non ha messo in campo nulla di concreto per affrontare l’emergenza sociale ed economica post Covid-19. Si è solo preoccupato della doverosa gestione assistenziale, ma non ha varato alcun Piano straordinario del Lavoro e delle Imprese per favorire il rilancio strutturale dell’economia regionale”. “Prima di tutto - aggiunge Cirielli - occorre abbassare la pressione fiscale per dare respiro alle attività commerciali ed imprenditoriali. Poi è necessario predisporre incentivi concreti per agevolare l’assunzione di nuovo personale e consentire anche ai gruppi imprenditoriali di venire ad investire nei territori. Inoltre, vanno supportati con risorse straordinarie, come i fondi europei, alcuni settori nevralgici come l’agricoltura, l’artigianato, la pesca, le infrastrutture e il turismo. Bisogna agire subito. Non c’è più tempo da perdere. De Luca sta dimostrando di non essere all’altezza di condurre la Campania fuori dalla crisi. Per questo sono convinto che i campani premieranno la serietà e la competenza amministrativa e politica di Stefano Caldoro. Noi di Fratelli d’Italia - conclude Cirielli - siamo pronti a dargli una mano mettendo in campo candidati credibili e un programma di governo chiaro e coerente con le nostre idee e i nostri valori”.
Giovedì, 2 luglio 2020 
(Ufficio stampa On. Edmondo Cirielli)

Inserito da Golfonetwork giovedì 2 luglio 2020 alle 20:23 -

Droga Isis. Iannone (FdI): sequestro è duro colpo al terrorismo

Droga Isis. Iannone (FdI): sequestro è duro colpo al  terrorismo. Dimostra livello nostre FF.OO.
"Il maxi sequestro di oggi nel porto di Salerno di 84 milioni di pasticche con il logo dell'Isis, per oltre un valore di un 1 miliardo di euro, conferma l'alto livello di preparazione delle nostre Forze dell'Ordine nell'azione di contrasto al terrorismo internazionale, a cui va il nostro profondo ringraziamento. In questo modo è stato assestato un duro colpo ai traffici dell'Isis, che proprio attraverso la vendita di droga finanziano la loro attività terrorista. Io stesso mesi fa avevo denunciato attraverso un'interrogazione parlamentare, a cui non ho mai avuto alcuna risposta, i traffici illeciti di cocaina che si consumano nei porti italiani e in particolare in quello di Salerno, che in più di un'occasione è stato teatro di questi episodi e che insieme ai porti di Genova e Gioia Tauro risulta tra i più esposti. Questo ultimo episodio dimostra che l'attenzione va mantenuta molto alta e che bisogna continuare lungo la strada dei controlli e della tolleranza zero". Lo dichiara il senatore di Fratelli d'Italia, Antonio Iannone, Commissario regionale di FdI in Campania.
(Ufficio stampa Fratelli d'Italia)


Inserito da Golfonetwork mercoledì 1 luglio 2020 alle 21:36 -

Droga Isis, Meloni: complimenti a Gdf e DDA Napoli

DROGA ISIS, MELONI: COMPLIMENTI A GDF E DDA NAPOLI,LOTTA A CRIMINALITÀ ORGANIZZATA E TERRORISMO ISLAMICO DEVE CONTINUARE SENZA SOSTA
«Complimenti alla Guardia di Finanza di Napoli e agli inquirenti della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea per la maxi operazione anti-droga nel Porto di Salerno, che ha portato al più importante sequestro di anfetamine a livello mondiale. Parliamo di un carico di 84 milioni di pasticche con il logo “Captagon” per un valore complessivo di oltre 1 miliardo di euro: una droga prodotta in Siria dall’Isis per finanziare la Jihad, utilizzata dai terroristi per inibire paura e dolore e che è stata usata anche nel terribile attentato del Bataclan a Parigi. La lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo islamico deve continuare senza sosta. Non abbassiamo la guardia».
Lo dichiara il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.
(Ufficio stampa FdI)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 1 luglio 2020 alle 21:30 -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2009-2014

© 2020 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica