NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news_regionali

 







Manifestazioni pro Cospito. Il Coisp: siamo arrivati all´assurdo

Manifestazioni pro Cospito. Il Coisp: siamo arrivati all'assurdo. Rispettate le vittime e le loro famiglie.
Invocare lo stato di diritto per Cospito, manifestare senza autorizzazione, attaccare posti di polizia, creare disordine sociale, provocare le forze dell'ordine per arrivare allo scontro, sono questi tutti reati puniti dalla legge. Questo è ciò che sta accadendo a Napoli ed in altre città d'Italia ad opera di un ristretto numero di soggetti che parteggiano palesemente per l'illegalità, perché è solo questo il termine che si può usare per definire i comportamenti che hanno portato Alfredo Cospito al carcere ed al 41bis . "Assistiamo perfino - commenta il Segretario Generale Provinciale del sindacato di polizia Coisp Giuseppe Raimondi -  cosa gravissima, agli onorevoli che vanno in carcere a trovare Cospito ed altri detenuti al 41bis per sincerarsi sulle loro condizioni di salute. Non mi pare che questi "signori" abbiano avuto la stessa accortezza e premura nell'andare a far visita ai familiari di tutte le vittime di Cospito e di altri come lui condannati al carcere ostativo. A mio modesto parere, credo debbano essere innanzitutto ricordati la salvaguardia ed il rispetto dei diritti dei tanti cittadini innocenti colpiti e danneggiati dalle azioni terroristiche, anarco-insurrezionalistiche e mafiose. Questo dovrebbe essere il compito di un parlamentare: dare maggiori garanzie di punibilità nei confronti di chi si macchia di siffatti atroci delitti calpestando la legge, lo Stato e la vita stessa. I cittadini onesti chiedono certezza della pena senza "sconti" di alcun genere per chi delinque e non solidarietà e visite in carcere per costoro. Sono tantissimi i genitori, i fratelli, le sorelle, i figli che piangono i loro cari uccisi da atti terroristici e mafiosi ed è a loro che va la mia solidarietà e che dovrebbe andare quella dei parlamentari tutti.  Spero - conclude il sindacalista di polizia - che il Questore di Napoli, Alessandro Giuliano, abbia già avviato le procedure per identificare e punire questi delinquenti che, senza autorizzazione, hanno dato luogo a manifestazioni e disordini per le vie cittadine". 
(Bufano Antonella)


Giuseppe Raimondi

Inserito da Golfonetwork sabato 4 febbraio 2023 alle 18:10 -

Autonomia, Pellegrino (Iv):Fronte comune a difesa della scuola pubblica

Autonomia, Pellegrino (Iv): “Fronte comune a difesa della scuola pubblica, no a 20 modelli regionali diversi”
“Contro lo sgretolamento del sistema scolastico nazionale ci opporremo fermamente. Il rischio dell’autonomia differenziata è la regionalizzazione della scuola pubblica in 20 modelli diversi. Occorre fare fronte comune per difendere la visione unitaria del sistema scolastico ed evitare che alle forti diseguaglianze già esistenti si aggiunga un’ulteriore ingiusta differenziazione delle risorse educative. Insieme al Presidente De Luca saremo in prima linea in difesa della scuola pubblica statale e contro il dimensionamento dei plessi scolastici che penalizza fortemente la Campania e il Sud. L’irresponsabile norma, contenuta nella legge di bilancio, porterà al taglio del numero di scuole e dirigenti scolastici a partire dal prossimo anno. Piuttosto che realizzare un sistema scolastico differenziato sarebbe opportuno riconoscere autorevolezza al ruolo degli insegnanti anche attraverso una retribuzione adeguata agli standard europei. I docenti italiani sono i meno pagati d’Europa”. Così in una nota Tommaso Pellegrino, capogruppo di Italia Viva in Consiglio Regionale della Campania.
(Ufficio stampa Tommaso Pellegrino)


Tommaso Pellegrino

Inserito da Golfonetwork venerdì 3 febbraio 2023 alle 21:06 -

Rotary:Domani 28/1 a Napoli duecento delegati dei Club campani

Cultura e solidarietà del Rotary
Domani, sabato, a Napoli, presso l'Università Federico II, nell'aula magna della Facoltà di Architettura del Palazzo Gravina, in via Monteoliveto, è in calendario, a partire dalle ore 10, un importante seminario sulla vita dei Club Rotary della Campania soprattutto per quanto riguarda la realizzazione dei progetti legati alla cultura e alla solidarietà. Duecento i delegati che parteciperanno ai lavori. Interventi saranno tenuti dal Governatore del Distretto 2101 del Rotary Campania, professore Alessandro Castagnaro, dal docente universitario della Federico II, Michelangelo Russo, dal coordinatore del gruppo partenopeo del Rotary, Roberto De Laurentis, dalla responsabile Rotaract del Distretto 2101, Valeria Molli, dai Governatori del Rotary 2101 dei prossimi due anni, Ugo Oliviero e Antonio Brando, dal coordinatore regionale del Rotary degli anni 2022-2025, Massimo Ballotta, dal presidente della Commissione Effettivo del Rotary, il past governatore Costantino Astarita, dal presidente della Commissione Conservazione e Sviluppo dell'Effettivo del Rotary, Nicola Pasquino, dal responsabile dell'Affiliazione on line del Rotary, Michele Liccardi, dal docente universitario della Federico II, Paolo Canonico, dal Delegato Fellowship internazionale dello sci rotariano, Billi Cosentino.
Il Governatore del Distretto Rotary, professore Alessandro Castagnaro, nel sottolineare l'importanza dell'incontro di Napoli, ci tiene ad evidenziare il "progetto umanitario a favore dei bambini dello Zimbawe i quali avranno, grazie al lavoro e alla collaborazione dei rotariani della Campania e delle altre regione italiane, un pasto per ogni giorno di scuola per tutto l'anno". Molto significativa, è stata "la solidarietà nei confronti del popolo ucraino di numerosi Club rotariani" nonché "la raccolta dei fondi a favore del territorio ischitano fortemente tartassato dalla recente alluvione. Segnali particolari sono giunti da molti club rotariani, da Malta a Bolzano e da alcuni Distretti esteri, non solo in termini economici ma anche di disponibilità, a titolo non oneroso, di alte e specifiche professionalità". Castagnaro ha anche ribadito che "nell'ambito dei progetti sanitari del Rotary a livello distrettuale e internazionale, sono state numerose le attività sulla eradicazione della Polio. Siamo arrivati a debellare nel mondo il 99,9% dei casi". Ed ancora: quest'anno ricorre la celebrazione a Caserta dei 250 anni dalla  morte dell'architetto Luigi Vanvitelli (1773-2023). Il professore Castagnaro ha affermato: "E' una preziosa occasione per valorizzare l'eredità materiale e immateriale del grande architetto. Siamo già all'opera, insieme ai Club rotariani casertani,  per discutere, promuovere e realizzare iniziative sul territorio in vista delle Celebrazioni Vanvitelliane".
(Francesca Blasi)



Inserito da Golfonetwork venerdì 27 gennaio 2023 alle 19:51 -

Registro Tumori, Pellegrino (Iv): Inaccettabile il mancato aggiornamento

Registro Tumori, Pellegrino (Iv): “Inaccettabile il mancato aggiornamento, è tempo di risposte concrete”
“Il registro dei tumori in regione Campania è fermo ai dati del 2014 e del 2016 fatta eccezione per un unico registro aggiornato al 2018. Una condizione inaccettabile e squalificante per un territorio in cui la rete oncologica rappresenta un modello in termini di efficienza e di cura per i pazienti”. Lo ha detto Tommaso Pellegrino, capogruppo di Italia Viva in Consiglio regionale durante il suo intervento in occasione del Question Time.
“Avere dati aggiornati è indispensabile – ha precisato Pellegrino - ciò è particolarmente importante per orientare le politiche di programmazione sanitaria, oltre ad escludere quegli allarmismi che periodicamente si generano sui nostri territori che, inevitabilmente, dobbiamo rincorrere sottraendo le giuste attenzioni laddove si registrano reali anomalie e incidenze superiori alla media che richiedono interventi mirati e tempestivi. Già nel maggio del 2021 abbiamo approvato all’unanimità in Consiglio una mozione con la quale chiedevamo alla nostra direzione regionale sanitaria di attivarsi al più presto per avere un registro dei tumori aggiornato in tempo reale. Dispiace ritornare ancora una volta su un argomento che ritengo particolarmente importante per la collettività.  D’altra parte, in un’epoca in cui la tecnologia la fa da padrone, in cui con un semplice ‘clic’ possiamo ottenere qualsiasi informazione ritengo assurdo non utilizzarla per avere un registro dei tumori aggiornato. Basta addurre giustificazioni poco credibili, basta lungaggini inutili e inspiegabili. E’ tempo di sapere cosa si sta facendo concretamente per attivare il  registro dei tumori in tempi dignitosi, lo dobbiamo alle tante famiglie che hanno i propri cari affetti da patologie oncologiche”, ha concluso Pellegrino.
(Ufficio stampa Tommaso Pellegrino)


Tommaso Pellegrino


Inserito da Golfonetwork giovedì 26 gennaio 2023 alle 11:01 -

Eic, Salvatore Di Sarno entra nel Comitato Esecutivo

Il componente del Consiglio di Distretto Sarnese Vesuviano è stato eletto all’unanimità dall’assise guidata dal Coordinatore Raffaele Coppola. Sostituirà Franco Gioia
Salvatore Di Sarno entra nel Comitato Esecutivo dell’Ente Idrico Campano. Sindaco di Somma Vesuviana e componente del Consiglio di Distretto Sarnese Vesuviano, Di Sarno è stato eletto all’unanimità dall’assise guidata dal Coordinatore Raffaele Coppola riunitasi nel pomeriggio di martedì 24 gennaio. Il primo cittadino sostituirà Franco Gioia.
Legittima la soddisfazione dell’esponente della “Rete dei Sindaci dei Comuni per l’acqua pubblica”. «Sono felice - afferma Di Sarno - per il risultato e per aver meritato la fiducia di tutti i componenti del Distretto. In questi primi mesi di lavoro abbiamo dimostrato di saper lavorare tanto e bene affrontando e superando ostacoli e divisioni alla ricerca delle soluzioni migliori nell’interesse esclusivo dei nostri territori. Mi impegnerò con la stessa determinazione per rappresentare al meglio le istanze del Distretto all’interno del Comitato Esecutivo. Ringrazio il Coordinatore Raffaele Coppola, i rappresentanti dei sindaci per l’acqua pubblica in seno al Consiglio che hanno avanzato e sostenuto la mia candidatura e tutti i miei colleghi per la fiducia che hanno voluto accordarmi. Proverò in ogni modo a non deluderli».
«A Salvatore Di Sarno vanno le mie più sentite congratulazioni» aggiunge il Coordinatore Raffaele Coppola. «Conosco da anni Salvatore e ho sempre apprezzato capacità, determinazione e competenza. Qualità che ne fanno una risorsa preziosa per il Distretto e, adesso, anche per il Comitato Esecutivo che si arricchisce di un componente di valore. La sua elezione rafforza ulteriormente quella direzione unitaria che abbiamo inteso abbracciare e che ha caratterizzato l’azione amministrativa messa in campo dal Consiglio di Distretto Sarnese Vesuviano fin dal giorno del suo insediamento. Un metodo di lavoro che ci ha già consentito di raggiungere risultati importanti e che vogliamo osservare ancora per centrarne altri ancora più significativi. Per lo sviluppo dei nostri territori ed il bene dei cittadini».
Congratulazioni giungono anche dal Presidente Luca Mascolo: «Desidero rivolgere i miei migliori auguri a Salvatore di Sarno per questa nuova avventura facendomi interprete di un sentimento che accomuna anche gli altri componenti del Comitato Esecutivo. Abbiamo bisogno della sua energia e della sua determinazione per proseguire con ancora più convinzione sulla strada della risoluzione delle criticità ambientali e della modernizzazione del servizio idrico integrato della Campania. Sono convinto che l’apporto che il sindaco saprà fornire in termini di impegno, di proposta e di capacità di rappresentare le esigenze del Distretto Sarnese Vesuviano dove siamo impegnati in sfide molto rilevanti come quella, emblematica, del risanamento del bacino idrografico del Sarno, sarà decisivo per tagliare traguardi sempre più ambiziosi».
(Luigi Mannini - Ente Idrico Campano)


Luca Mascolo



Inserito da Golfonetwork giovedì 26 gennaio 2023 alle 10:52 -

Anas: per incidente chiusa temporaneamente la SS372 a Pietravairano (Ce)

CAMPANIA, ANAS: PER INCIDENTE CHIUSA TEMPORANEAMENTE LA SS 372, A PIETRAVAIRANO (CE)
Napoli, 21 gennaio 2023        
A causa di un mezzo pesante inframezzato all’altezza del km 4,700, è temporaneamente chiuso al traffico un tratto della strada statale 372 “Telesina” in entrambe le direzioni, a Pietravairano, in provincia di Caserta.
Il traffico è deviato sulla viabilità provinciale.
Sul posto sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione del traffico e per consentire la riapertura della strada nel più breve tempo possibile.
Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri.
(Anas)


Inserito da Golfonetwork sabato 21 gennaio 2023 alle 13:53 -

Commercialisti di Nola a Convegno

«Semplificare e sburocratizzate l’Italia per non perdere l’occasione del PNRR»
Il Presidente Vincenzo De Luca, intervenuto al Workshop organizzato dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Nola a Villa Minieri, ha raccolto l’invito alla collaborazione istituzionale del Presidente dell’Odcec Felice Rainone. «Solo così possiamo affrontare la sfida nella maniera più opportuna»
Si sono conclusi con una grande partecipazione di pubblico i lavori del workshop “I Commercialisti per il territorio - Recovery Plan e fondi europei: sfide e opportunità” organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Nola (Odcec) a Villa Minieri. Un appuntamento importante nel quale si è discusso del ruolo che l’Odcec vuole assumere per dare manforte ad enti pubblici ed imprese impegnate nella difficile sfida della gestione dei fondi PNRR.
750 i miliardi di euro destinati al programma Next Generation Eu. Più di 190 assegnati all’Italia con il Pnrr. Risorse dedicate al contrasto delle conseguenze sull’economia causate dalla pandemia da Covid-19. Un’opportunità che rischia di trasformarsi in una sfida troppo difficile per gli enti locali, alle prese con carenza di risorse umane e professionali, e per le imprese. L’obiettivo dei commercialisti di Nola è fornire un contributo decisivo in termini di assistenza per sfruttare al meglio questa opportunità irripetibile. Al convegno hanno partecipato esponenti di primo piano del mondo delle professioni, del credito, dell’impresa e della pubblica amministrazione. Tra i relatori, oltre al presidente dell’Odcec di Nola Felice Rainone e ad Elbano de Nuccio, presidente del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, anche il Sindaco di Nola Carlo Buonauro, il presidente della Camera di Commercio di Napoli Ciro Fiola, il rettore dell’Università Parthenope Antonio Garofalo, il giudice del Tribunale di Nola Rosa Napolitano, il commissario straordinario del Governo della Zes Campania e Calabria Giuseppe Romano, il direttore Area Impresa Napoli e Provincia Intesa San Paolo Eugenio Caniglia, il dottore commercialista Odcec Nola Marina Parente. Attesi gli interventi del sindaco della Città Metropolitana di Napoli Gaetano Manfredi e del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.
«L’Italia - ha detto il Presidente dell’Odcec Felice Rainone - è un Paese abituato ad alzare la testa nei momenti complicati. Sono certo che anche stavolta faremo la nostra parte. Ma è indubbio che le criticità ci sono, e sono legate anche alla capacità o meno da parte della Pubblica Amministrazione di riuscire a cogliere le opportunità che si presentano. Ma se da un lato evidenziamo le criticità, dall’altro bisogna offrire una soluzione. Lo spirito dev’essere quello di fare squadra per offrire le migliori competenze. L’obiettivo dei commercialisti per il territorio è fare la propria parte come presidio di legalità. Vogliamo continuare a svolgere il nostro ruolo professionale e sociale cercando di costruire ponti tra imprese, società civile ed istituzioni. Come Consiglio dell’Ordine dei Commercialisti auspichiamo l’interazione tra le varie amministrazioni coinvolte. Abbiamo già avviato iniziative importanti per le imprese, come uno sportello ed una commissione di studio sul Pnrr ed ho chiesto ai miei colleghi presidenti della Campania di fare altri eventi itineranti nella nostra regione».
«Abbiamo una grande opportunità dal punto di vista finanziario - ha aggiunto il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca - ma per coglierla dobbiamo semplificare l’Italia e “sburocratizzarla”. Dare fiducia al mondo professionale ed agli operatori economici, altrimenti rischiamo di perdere una grande occasione. Bisogna potenziare la Pubblica Amministrazione e avere rapporti diretti con gli Ordini professionali. La Pa da sola non ce la fa: veniamo da un ventennio di impoverimento degli Uffici Tecnici ed avremo bisogno, per realizzare piani economico-finanziari e progetti esecutivi, della collaborazione degli Ordini. A breve terremo un incontro operativo sia per definire le forme di collaborazione sia per sensibilizzarli a partecipare al concorso che la Regione intende bandire per assumere giovani. Anche noi abbiamo bisogno di ringiovanire la nostra Pa. Dobbiamo fare di tutto per non perdere questa occasione altrimenti per il Sud la situazione diventa complicata».
(Micromedia comunicazione)



Inserito da Golfonetwork venerdì 20 gennaio 2023 alle 19:06 -

San Martino Valle Caudina: grande successo per «Il Presepe nel Presepe»

Il presidente dell’Associazione Pan Mauro Caldarelli: “Moltissime persone sono accorse da tutta la Campania per divertirsi e per conoscere la cultura e le delizie locali"
“Moltissime persone sono accorse da tutta la Campania per divertirsi e per conoscere la cultura e le delizie locali: la rassegna è stata un successo”: a parlare è il presidente dell’Associazione Pan Mauro Caldarelli, che nel periodo natalizio ha animato il Comune di San Martino Valle Caudina, in provincia di Avellino, con la rassegna “Il Presepe nel Presepe”. La manifestazione, colma di spettacoli, appuntamenti enogastronomici e divertimento per i più piccoli, è stata cofinanziata dallo Stato e dalla Regione Campania, nell'ambito del Poc Campania 2014-2020 ed è rientrata nelle iniziative di promozione del territorio a fini turistici e di valorizzazione delle tradizioni artigianali presepiali.
Tra gli eventi che hanno riscosso maggior successo la cena spettacolo con il comico Peppe Iodice, andata sold out in brevissimo tempo, e la due giorni nei giardini del Palazzo Ducale intitolata “Buono, pulito e giusto, difendendo la biodiversità”, organizzata insieme alla condotta Slow Food Valle Caudina. Per entrambi gli appuntamenti gli ospiti hanno potuto degustare le delizie tipiche del territorio, come le orecchiette fatte a mano, la cipolla di Airola e la salsiccia rossa di Castelpoto, presidi Slow Food. Protagonisti anche i laboratori del gusto con la zuppa di cipolle e l’angolo del casaro con primo sale e ricotta di pecora artigianali.
Durante il periodo dell'intera manifestazione sono state organizzate visite guidate al Castello Pignatelli della Leonessa con la partecipazione di diversi gruppi che hanno potuto scoprire il magnifico Palazzo Ducale che si erge imponente al centro del borgo.
Successo anche per la Cantata dei Pastori cura di Valerio Ricciardelli e Tammurriarè, messa in scena nella splendida Chiesa di San Giovanni Battista, dove sono custodite le reliquie dei Santi Palerio ed Equizio, e dove si può ammirare una fonte battesimale e un confessionale del ‘700.
“Sono felice che tante persone - ha continuato Caldarelli - abbiamo potuto visitare le bellezze della Valle Caudina, un vero e proprio gioiello campano. Siamo già al lavoro per i prossimi eventi che coinvolgeranno il territorio”.

L’Associazione Pan
L’associazione Pan (Percorsi Accessibili Necessari), ente accreditato Invitalia, esercita in via esclusiva o principale una o più attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale volte a favorire gli associati e terzi. Negli ultimi tempi ha promosso progetti ed iniziative di informazione, consulenza gratuita ed assistenza per le iniziative “Resto al Sud” e “Educare insieme” per il contrasto della povertà educativa, delle disuguaglianze e i divari socio-economici sulle persone di minore età, nonché per “Creative Living Lab”, iniziativa nata per finanziare progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative.

San Martino Valle Caudina
Il territorio offre scorci meravigliosi tra terreni fertilissimi a valle e foltissima vegetazione a nord con castagneti e faggeti. Dal centro storico è possibile seguire il sentiero d’Italia per raggiungere la località montana Mafariello, meta di molti escursionisti grazie alla fonte di acqua oligominerale e alle cascatelle del torrente Caudino. Alle pendici dei monti del Partenio, invece, si trova il castello Pignatelli della Leonessa. Ai suoi piedi sorse il primo nucleo del paese con la Chiesa di San Giovanni Battista. San Martino Valle Caudina fa parte della zona di produzione della mela annurca campana Igt e dei vitigni di Aglianico Irpinia, di Taurasi Docg e del Coda di Volpe. Nel corso dell’anno numerosi eventi animano il paese: particolarmente attesi nel periodo natalizio il Palio dei Catuozzi, falò accesi durante la notte del 24 dicembre, e l’allestimento del famoso presepe.
(Ufficio stampa Lenus Media)




Inserito da Golfonetwork lunedì 16 gennaio 2023 alle 19:34 -

Napoli: turisti e cittadini lamentano scarsa sicurezza

Napoli: turisti e cittadini lamentano scarsa sicurezza. Il Coisp: "Nessuno sconta la pena in carcere"
Sono sempre più numerose le denunce di cittadini partenopei e turisti,  che ormai quotidianamente affollano la città di Napoli, i quali lamentano, soprattutto sui principali social network, la scarsa sicurezza che si percepisce girando per le vie cittadine. Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Provinciale partenopeo  del Sindacato di Polizia Coisp, intervenuto sulla vicenda ha dichiarato: "E' di oggi l'ennesimo articolo di stampa nel quale un cittadino romano, vittima di un borseggio sul principalissimo Corso Umberto I di Napoli, lamenta la mancanza di Divise in strada e di conseguenza la grossa percezione di insicurezza che pervade chi gira per le vie cittadine di una delle maggiori città italiane. Esprimo la massima solidarietà al povero turista romano, che invece di trascorrere ore piacevoli visitando il centro storico di Napoli, ha purtroppo dovuto fare i conti con uno dei reati più fastidiosi e di grave allarme sociale che è il borseggio; oggetto del reato come spessissimo accade lo smartphone contenente in pratica grosse fette di vita di ognuno di noi. Purtroppo lo sfogo social del malcapitato di turno accende i fari su un grosso problema che il sindacato di Polizia Coisp denuncia ormai da anni e che, a quanto pare, nessuno ha interesse a risolvere: la pena va scontata per intero in carcere affinché costituisca un reale deterrente a delinquere nuovamente. Poi, ad aggravare la già tragica situazione, è da sottolineare il taglio scellerato al settore Sicurezza con un turn over al 30%, iniziato nell'ormai lontano 2010 dall'allora Governo Monti si sta mostrando in tutta la sua gravità. Altra considerazione va fatta al decreto Cartabia che ha modificato codice penale e di procedura penale, che a parer nostro, rendendo perseguibile a querela della persona offesa alcuni reati, tra i quali il borseggio, aumenta ancor di più la difficoltà  operativa della polizia giudiziaria. Oggigiorno - prosegue Raimondi - ci ritroviamo con una Polizia di Stato ridimensionata nell'organico e con un'età media abbastanza elevata, e se tutto ciò lo estendiamo alle altre Forze dell'ordine, ci rendiamo conto di quanto sia stato minato l'intero Comparto Sicurezza. La città di Napoli purtroppo non fa eccezione a questa regola, e le ripercussioni sono sotto gli occhi di tutti. Le donne e gli uomini della Polizia di Stato, nonostante il grosso sforzo nella gestione da parte del Questore di Napoli e di tutti i dirigenti, non riescono più a garantire un livello di sicurezza adeguato, tralasciando un altro grande problema costituito dal forte stress lavorativo cui sono sottoposti. Auspichiamo - conclude il leader provinciale del Coisp - da parte del Governo,  una forte accelerata nel bandire i concorsi pubblici in modo da incrementare il numero di divise da poter schierare per le strade riportando quindi nei cittadini quella percezione di sicurezza conditio sine qua non per una vita serena."
Napoli 11.01.2023
(Coisp - L'addetto stampa Luigi Fusco)


Segretario Generale Regionale Coisp Raimondi Giuseppe

Inserito da Golfonetwork mercoledì 11 gennaio 2023 alle 18:36 -

Clochard, Gaeta (Demos): Patto tra Comune e associazioni, unica soluzione

Clochard, Roberta Gaeta (Democrazia Solidale - Demos): "Patto tra Comune e associazioni, unica soluzione a sostegno dei senza fissa dimora"
"Le Associazioni di volontariato, come la Comunità di Sant'Egidio, sono risorse preziose per il sostegno agli ultimi, ai senza fissa dimora, a tutti coloro che non hanno voce. Ritengo indispensabile che tra queste realtà e l'Amministrazione comunale di Napoli venga siglato un vero e proprio Patto, che coinvolga anche le Asl, per conoscere al meglio tutti i problemi dei singoli territori, così da coordinare gli interventi e individuando ogni possibile soluzione ai fenomeni derivanti da una povertà in continua e inesorabile crescita. Quella dei senza fissa dimora è una realtà che non deve essere taciuta o, peggio, nascosta, ma va affrontata concretamente con il contributo di tutti coloro che quotidianamente si fanno carico dei bisogni dei più fragili." Lo ha dichiarato Roberta Gaeta, consigliera regionale di Demos.
"Povertà non può essere sinonimo di degrado - ha aggiunto la consigliera Gaeta -. Quest'ultimo è una inevitabile conseguenza di quando società e  istituzioni non prendono atto delle condizioni di estremo bisogno in cui oggi versano tante persone rimaste ai margini di tutto, vittime incolpevoli di una società che li respinge, che li vorrebbe quasi invisibili, nascondendoli e negando la loro esistenza. Ai volontari che offrono un sostegno indispensabile ogni giorno, dalla distribuzione dei pasti, a un posto sicuro dove trascorrere la notte, fino all'ascolto dei problemi di chi non ha né famiglia né casa, va il mio sentito ringraziamento per l'instancabile attività che rende la nostra Città un posto migliore".
(Ufficio stampa Roberta Gaeta)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 11 gennaio 2023 alle 17:49 -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2009-2014

© 2023 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica