NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news

 





Entra nella chat del Golfo www.villammare.it


Comune di Caselle in Pittari:Patto di amicizia con il Comune di San Miniato (Pi)
MANIFESTAZIONE “49^ EDIZIONE MOSTRA MERCATO NAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO DI SAN MINIATO”
Caselle in Pittari- Una delegazione ufficiale del nostro Comune, con a capo il Sindaco dott. Giampiero Nuzzo, è stata ospite in questo fine settimana del Comune di San Miniato (Pisa) in occasione della tradizionale nota manifestazione locale della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco, rinnovando così il Patto di Amicizia tra i due Comuni sottoscritto nel 2015. Il Sindaco Nuzzo ha ringraziato per l’ospitalita’ ricevuta e alla presenza del Vice Sindaco di San Miniato ha confermato l’invito ad una delegazione del Comune toscano per il prossimo anno a Caselle in Pittari. Con la delegazione ufficiale dell’Amministrazione Comunale (composta dal Sindaco, dal Vice Sindaco Gallo Gerardo e dal Cons. Comunale Torre Domenico) era presente anche il nostro Reverendo Parroco don Marco Nardozza.
Alla cerimonia ufficiale nel Salone del Comune di San Miniato, oltre al Vice Sindaco Elisa Montanelli erano presenti tra gli altri due cari amici della nostra comunità: l’ex assessore comunale Giacomo Gozzini e l’attuale Capogruppo di Maggioranza Marco Greco.
Caselle in Pittari e San Miniato Sempre più COMUNI AMICI.
(Comune di Caselle in Pittari)



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork domenica 17 novembre 2019 alle 15:38 commenti(0)  

Sapri: campagna per Camera iperbarica e l´emodinamica nell´UTIC Cardiologia
Avviata una campagna di sensibilizzazione per dotare l'Ospedale di Sapri di una Camera iperbarica e cercare di portare l'emodinamica nell'UTIC Cardiologia.

SAPRI - Avviata campagna di sensibilizzazione, per dotare il Presidio Ospedaliero dell'Immacolata di Sapri di una Camera iperbarica. I promotori sono il segretario della Camera di Lavoro Gianfranco Federico di Sapri Domenico Vrenna, il segretario dello SPI-CGIL di Sapri Gerardo Triani e il titolare della Sub Service Diving Center di Sapri l'istruttore subacqueo Pierino Giannetti che hanno organizzato e promosso una raccolta di firme per sensibilizzare: ASL Salerno, Regione Campania, e il variegato mondo della politica per dotare il Presidio dell'Immacolata di Sapri di una Camera iperbarica e cercare di portare l'emodinamica nell'UTIC Cardiologia. "Ad oggi siamo vicini a raggiungere la quota di 5.000 firme! - afferma il segretario della Camera di Lavoro "Gianfranco Federico" di Sapri Domenico Vrenna, il quale continua "…la nostra petizione è appoggiata e condivisa da diversi politici locali, tra questi il sindaco di Centola Carmelo Stanziola, che riveste anche la carica di vice Presidente della Provincia di Salerno e il deputato regionale Franco Picarone, che si è impegnato pubblicamente!" Dove verrebbe collocata? "Una volta ottenuto il semaforo verde sara' posizionata in un'area consona all'interno del nostro Presidio! Oltre che nel caso specifico dei sommozzatori (embolia gassosa), trova applicazione nella cura di una molteplicità di patologie; è particolarmente indicata nel trattamento di ferite "difficili" come le "ulcere" (alcune delle quali stentano a chiudersi), bruciature e nella vascolarizzazione di un determinato tipo di lesione cutanea, ecc. Si può addirittura evitare l'amputazione di un arto, laddove possibile. Dunque l'embolia polmonare è marginale rispetto alla variegata casistica in cui può essere impiegata". Di quanti posti dispone? "Dipende dal modello che si andrà a comprare sulla scorta del suo impiego cui verrà destinata e del numero di richieste". Gli fa eco Pierino Giannetti, titolare del Sub Service Diving Center di Sapri, nonché leader e fondatore del Corpo dei Volontari del Soccorso in mare che afferma "L'ossigenoterapia iperbarica (OTI), è l'utilizzo terapeutico di ossigeno puro al 100% a pressione superiore a quella atmosferica. La terapia avviene in particolari costruzioni, dette Camere iperbariche, che oltre nel caso specifico dell'embolia gassosa che rappresenta la principale causa di morte tra i sub (si verifica quando una o più bolle di aria bloccano il flusso di sangue all'interno di un vaso sanguigno), trova largo impiego in molteplici casi: malattie da decompressione, embolia gassosa arteriosa, intossicazione da monossido di carbonio, gangrena, ferite cutanee (nei diabetici e non solo), infezioni "acute e croniche" dei tessuti molli, lesioni da schiacciamento, fratture a rischio, innesti cutanei e lembi a rischio, osteomielite, osteonecrosi, retinopatia pigmentosa, parodontopatie, sordità improvvisa, sindrome di Meniere, sindrome algodistrofica, ecc. Ce ne sono di vari tipi a 2, 4, 8, 12 posti.
Va sottolineato - precisa il maestro istruttore sub - che da Salerno scendendo a Palmi (RC) non c'è alcuna Camera iperbarica, pur essendoci in questa lingua di terra la bellezza di circa 300 sub che ogni anno devono fare la visita iperbarica (obbligatoria! …per Legge), che si può fare a Salerno e/o a Napoli". Successivamente Giannetti ci svela e regala due chicche. "Pensate quanto è importante una Camera iperbarica: perfino la squadra del Milan ne ha una a Milanello che utilizza per i suoi calciatori e ne aveva una perfino il compianto cantante Michael Jackson che utilizzava per diventare "bianco"! Infine, oltre a rilanciare l'Ospedale e implementare i Servizi che offre all'utenza, farebbe da volano all'economia locale, perché intorno ad una Camera iperbarica c'è un giro di utenza non da poco! Inoltre, darebbe un taglio "specialistico" all'Ospedale di Sapri, che così potrebbe crescere. In estate si registra la presenza di numerosi subacquei che hanno bisogno della Camera iperbarica, vedi Marina di Camerota, Palinuro, Maratea, ecc. La Camera iperbarica di Palmi, dista da Sapri 306 Km per coprire i quali si impiegano 3 ore e 12 minuti!". Sulla stessa linea, anche il segretario dello SPI-CGIL il "vulcanico" Gerardo Triani che ribadisce: "A Sapri c'è bisogno sia della Camera iperbarica che dell'Emodinamica! E' per questo, che abbiamo promosso una raccolta di firme (ne mancano 200 per raggiungere l'ambita quota delle 5.000) e l'invio di 2.000 cartoline per esortare sia la Regione Campania che l'ASL a dotare il Presidio di Sapri di questi due importanti Servizi. Abbiamo interessato e coinvolto nell'iniziativa finanche i 18 Comuni che afferiscono al Presidio di Sapri. Per cui, mentre l'articolo va in stampa, 500 cartoline sono state affrancate e spedite al Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca; altrettante, saranno spedite nei prossimi giorni al Direttore Sanitario dell'Ospedale di Sapri dott. Rocco Calabrese, al Direttore Generale dell'ASL Salerno dott. Mario Iervolino e infine al neo Ministro della Salute on. Roberto Speranza (originario di Potenza). Il papà di Roberto, Michele è stato per diversi lustri, prima sindaco del Comune di Rivello (Potenza), poi consigliere regionale, quindi Presidente dello IACP (Istituto Autonomo Case Popolari) di Potenza, alla famiglia Speranza sono legato da vincoli di sincero affetto e amicizia". L'ulteriore passo della triade, sarà quello di scrivere e inviare una lettera aperta al Presidente della Repubblica Italiana on. Sergio Mattarella e al Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro monsignor Antonio De Luca e successivamente, organizzare un Convegno sul tema, dove saranno presenti i primari del Ruggi d'Aragona e del Cardarelli: sarà spiegata alla popolazione l'importanza di tali significative "rivendicazioni" per l'Ospedale dell'Immacolata di di Sapri.
(Pino Di Donato)



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Gerardo Triani e Domenico Vrenna
(Fare clic sull'immagine per ingrandire)




Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork domenica 17 novembre 2019 alle 13:03 commenti(0)  

Raccolta rifiuti, manifesto «Voci Libere» Vibonati-Villammare



Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork domenica 17 novembre 2019 alle 13:01 commenti(0)  

Comune di Vibonati: nuovo calendario temporaneo raccolta rifiuti



Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork domenica 17 novembre 2019 alle 09:38 commenti(1)  

Villammare: emergenza erosione costiera, urge una soluzione del problema
Villammare- Le mareggiate degli ultimi giorni hanno causato preoccupanti danni soprattutto in località Santa Maria Li Piani. Le grosse onde sono giunte a ridosso delle abitazioni e delle attività turistiche, hanno distrutto porzioni di spiaggia danneggiando edifici e, scavando senza pietà, hanno portato addirittura alla luce del sole, le condutture delle fognature (costruite oltre 30 anni fa) completando la loro opera devastatrice. E' necessario intervenire al più presto possibile evitando l'aggravarsi della situazione perchè l'erosione costiera non perdona. Si ipotizzano soluzioni tampone (sacchi di tipo ecologico a difesa della battigia e del litorale): c'è chi è favorevole e chi dice che sono inutili (perchè finirebbero travolti dal mare) preferendo blocchi di cemento come negli anni settanta. Spetta ai tecnici, su disposizione dei politici, trovare la soluzione migliore ma bisogna fare presto: la distruzione della spiaggia significa la distruzione del turismo e, inevitabilmente, la morte economica di Villammare e Vibonati.

Villammare: danni mareggiata del 13-14 Novembre 2019
www.telearcobaleno1.it




Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork sabato 16 novembre 2019 alle 20:52 commenti(2)  

Paolo Abbate: presenza discarica sepolta loc. Li Piani a Villammare
Villammare- Nel marzo dell'anno scorso una forte mareggiata portò allo scoperto in località Li Piani di Villammare una discarica interrata di rifiuti, tra cui anche cemento-amianto. Fu subito denunciata e la Capitaneria di Porto vi pose i sigilli. Passata la stagione balneare la discarica fu bonificata del tutto, scongiurando così l'inquinamento marino.
Ma lungo un terrapieno sempre in località Li Piani (comune di Vibonati) esiste altra discarica interrata di rifiuti (di varia tipologia quali plastica, vetro, metalli, cocci di risulta e probabilmente il solito amianto) venuti allo scoperto dopo la recente mareggiata del 12-13 novembre scorso.
La discarica fu sottoposta a sequestro l'anno passato - ma mai bonificata per ragioni a noi sconosciute - sebbene segnalata insieme alla discarica sepolta più consistente di Li Piani, venuta allo scoperto dopo la mareggiata del marzo 2018, e sequestrata e fatta bonificare con urgenza dalla Capitaneria di Porto di Sapri. Causa la nuova mareggiata del 12-13 novembre scorso questa discarica ha sollevato di nuovo il grave problema inquinamento del fragile ecosistema marino: pertanto è stato inviato urgentemente un esposto al Prefetto di Salerno, al Sindaco di Vibonati, alla Capitaneria di Porto e, per conoscenza, alla Procura della Repubblica di Lagonegro (Pz).
(Paolo Abbate - Attivista Ambiente)



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork sabato 16 novembre 2019 alle 19:42 commenti(0)  

Caselle in Pittari: incidente stradale, morto un uomo di 79 anni

Caselle in Pittari- Grave incidente stradale ieri sera a Caselle in Pittari in prossimità del centro abitato. Un uomo di 79 anni, Vito Soria, mentre faceva ritorno a casa a piedi, è stato investito da un'auto Passat Volkswagen condotta da un quarantenne, un infermiere del posto. Nell'impatto il settantanovenne è purtroppo deceduto. A causare il sinistro fatale probabilmente il buio che non ha consentito all'automobilista di accorgersi della presenza dell'uomo lungo la carreggiata. Sul luogo sono prontamente intervenuti gli uomini del servizio 118 per prestare i primi soccorsi, purtroppo risultati vani ed i Carabinieri della Stazione di Sanza coordinati dal Maresciallo Antonio Ferdinando Russo per appurare l'esatta dinamica dell'incidente.

Inserito da Golfonetwork sabato 16 novembre 2019 alle 18:48 commenti(0)  

Policastro Bussentino: Capitano Ultimo - Tour della Legalità (video integrale)

Intervista di Vito Sansone al Capitano Ultimo (Col. Sergio De Caprio)
www.telearcobaleno1.it


Capitano Ultimo - Tour della Legalità, Policastro Bussentino (video integrale)
(Premio Internazionale Nassiriya per la Pace VI Edizione)

www.telearcobaleno1.it




Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire
Inserito da Golfonetwork venerdì 15 novembre 2019 alle 20:01 commenti(0)  

Comune di Vibonati: interrogazioni Gruppo Consiliare Voci Libere



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork venerdì 15 novembre 2019 alle 18:37 commenti(0)  

Vibonati:Centro raccolta comunale di rifiuti,comunicato Carabinieri NOE
Vibonati- Al termine di mirati accertamenti condotti presso il Centro di raccolta comunale di rifiuti solidi urbani a Vibonati, i Carabinieri del N.O.E. di Salerno hanno denunciato in stato di libertà una persona in qualità di affidatario del sito. Le indagini, avviate a seguito di numerose segnalazioni giunte da parte di cittadini dell’area interessata, hanno consentito di documentare la gestione illecita di circa 2.000 tonnellate di rifiuti urbani costituiti prevalentemente da RAEE, ingombranti, plastica, umido, vetro e imballaggi metallici prodotti nel territorio del comune del Golfo di Policastro. I rifiuti, stoccati all’interno di un’area di circa 1.500 mq, erano infatti privi delle necessarie coperture e completamente esposti agli agenti atmosferici, cosicché i reflui non trattati da idonei sistemi di depurazione e contaminati dalle sostanze inquinanti, si riversavano direttamente nel sottostante vallone. Al termine degli accertamenti l’intera area è stata posta sotto sequestro.
(Carabinieri NOE)



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Fare clic sull'immagine per ingrandire
Inserito da Golfonetwork venerdì 15 novembre 2019 alle 18:36 commenti(0)  

© Riproduzione riservata

Vedi le altre news
Archivio news 2013-2014
Archivio news 2011-2012
Archivio news 2008-2011
Archivio news 2002-2008


© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica