NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news

 





Entra nella chat del Golfo www.villammare.it


Questa sera Seconda Rassegna di Cori Città di Sapri
Sapri- In occasione del TERZO COMPLEANNO DEI JOYFULL SINGERS, Sabato 21 Settembre, ore 21.00, 4 CORI si esibiranno in un unico grande concerto nella splendida cornice del Cineteatro Ferrari a Sapri (SA).
Siete pronti a tutto???
Vogliamo sia una festa indimenticabile!!!

Canteranno per Voi:
- il Peter's Gospel Choir di Napoli, diretto dal Maestro Fausta Molfini
- i Mia Foné di Vallo della Lucania, diretti dal Maestro Rosamaria De Magistris
- il Coro Polifonico POLIMNIA Città di Padula, diretto dal Maestro Annamaria Torresi

E Naturalmente noi Joyfull Singers - SAPRI, diretti dal Maestro Elena Spano!!!
Tutti i colori della Musica esploderanno anche quest'anno e ci regaleranno emozioni uniche!!!
Noi non vediamo l'oraaaaaaa!!!
NON POTETE PROPRIO MANCAREEEEEEE!!!
VI ASPETTIAMO!!!
"enJOY!!! - Tutti i colori della Musica" - Seconda Edizione
INGRESSO GRATUITO
(Joyfull Singers)



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork sabato 21 settembre 2019 alle 13:20 commenti(0)  

Sapri: 24 e 25 Settembre limitazioni al traffico
Per i giorni 24 e 25 settembre a causa delle riprese del nuovo 007 ci saranno a Sapri delle limitazioni di traffico nella zona della Stazione Ferroviaria.
Queste le disposizioni:

- Autobus sosta carico e scarico alunni e viaggiatori via san Francesco-Padre Pio.
- Percorso protetto pedonale da e per Stazione lato Bar Dopolavoro.
- Blocco a step circolazione da via Pisacane-via Vittorio Veneto-piazza San Giovanni, con apertura per tempi non coperti da riprese.
- Transito garantito via degli Edili altezza rotonda San Giovanni, con presegnalazioni via San Francesco di Paola e presegnalazione piazza Marconi e possibilità transito via Falcone.
(Pro Loco Sapri)



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork sabato 21 settembre 2019 alle 13:15 commenti(0)  

Sapri: 5 e 6 Ottobre «Pic Day Sapri 2019»



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork sabato 21 settembre 2019 alle 13:08 commenti(0)  

S.Marina:26/9 presentazione corso di prevenzione e prima difesa urbana femminile



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork sabato 21 settembre 2019 alle 13:04 commenti(0)  

Torraca: corso di formazione gratuito «Start-Up»



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork sabato 21 settembre 2019 alle 12:57 commenti(0)  

Sanza: truffa del telefono, arrestati due napoletani

Sanza- All’alba di questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Sapri, hanno dato esecuzione a 2 misure cautelari, nei confronti di due soggetti residenti nel napoletano. I due devono rispondere di truffa aggravata per degli episodi avvenuti nel territorio di Sanza (SA) a luglio 2019. La presente indagine muove da una serie di segnalazioni raccolte dalla Stazione CC di Sanza, la cui attività ha permesso di far luce sugli autori di una serie di truffe telefoniche avvenute nella zona. Il modus operandi prevedeva un contatto telefonico su soggetti ben studiati, per lo più anziane donne, in cui l’interlocutore si fingeva essere l’avvocato del figlio il quale si era reso protagonista di un grave incidente mortale in cui era rimasta senza vita un’altra persona. La situazione veniva resa veritiera ponendo sullo sfondo della conversazione un uomo che si disperava e chiedeva giustizia. Per porre rimedio all’accaduto e poter scarcerare il figlio arrestato, alle donne veniva chiesto di pagare in contanti la somma di 8000,00 euro e nel caso in cui non avessero subito tutta la disponibilità, era sufficiente racimolare il più possibile, compresi anche monili in oro e gioielli.  Il tutto veniva poi consegnato a un sedicente collaboratore dell’avvocato che passava direttamente a casa a ritirala. L’attività della Stazione ha portato all’individuazione dei soggetti coinvolti a partire dall’analisi di telecamere di sicurezza pubbliche e private e tabulati telefonici. Di fondamentale importanza è stato poi il riconoscimento da parte delle vittime, che ha permesso di avere la conferma dei dati raccolti. I due uomini F.V. classe ’98 residente a Portici (NA) e D.L.G. classe ’86 residente a Napoli, ora sono ristretti ai domiciliari con divieto di comunicare con persone diverse dai loro stretti familiari.
(Carabinieri)

Inserito da Golfonetwork venerdì 20 settembre 2019 alle 20:41 commenti(0)  

Policastro B.no: dal 3 al 6 Ottobre «Cilento Beer Fest»
Dal 3 al 6 Ottobre, Policastro B.no (Sa) profumerà dei sapori della Germania
La prima settimana di Ottobre, da giovedì a domenica, a movimentare la frazione marittima di Santa Marina sarà, infatti, il Cilento Beer Fest, un omaggio cilentano al famoso festival tedesco dedicato alla birra, l’Oktoberfest.
Tante le specialità culinarie della Germania, su tutte i famosi würstel, serviti in tutte le salse.
E, inoltre, tanta musica live, selezionata con un solo intento: far ballare i presenti.
Apre le danze, giovedì 3 ottobre, uno dei trio più sfrontati del Cilento, la The Bordello Rock ‘n’ Roll Band, un concentrato di energia rock ‘n’ roll suonato con attitudine punk, per rivivere il mito degli anni ‘50/’60, fra Elvis Presley e i Beatles, fra Chuck Berry e i Doors.
Venerdì 4 ottobre tocca al roots rock degli Stick Shag far ballare il pubblico del Cilento Beer Fest, mentre sabato 5 sarà il pop energico degli Infelici a calcare il palco, fra cover e brani inediti fra cui ricordiamo “Peppe Capacchio’”. Chiude le danze, domenica 6, la diretta di RCS Network Radio. Da non dimenticare il DJ resident, BB Castagna, che sarà addetto al proseguimento delle danze dopo i concerti, tutte le sere.
Il Cilento Beer Fest si svolgerà in una tendostruttura montata sul porto di Policastro, con parcheggio gratuito; apertura degli stand alle ore 19:00; inizio concerti alle ore 22:00 (eccetto venerdì 4, alle ore 00:10, per onorare la festa patronale di San Francesco).
(Giuseppe Galato)



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork venerdì 20 settembre 2019 alle 20:28 commenti(1)  

Caselle in Pittari: il 21 Settembre «note» di archeologia
Manifestazione Caselle in Pittari: "note" di archeologia
21 Settembre 2019 presso il Parco Archeologico di Caselle in Pittari.
Le Giornate Europee del Patrimonio sono nate con l'intento di offrire al pubblico l'opportunità di accedere a siti (alcuni dei quali in genere non visitabili) di particolare interesse, partecipare a eventi unici, nonché effettuare visite gratuite, conoscere il proprio patrimonio culturale e partecipare attivamente alla sua salvaguardia. Nell'ambito di tale iniziativa la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, il Comune di Caselle in Pittari e l'Università degli Studi di Salerno hanno, in perfetta sinergia, voluto rendere nota all'attenzione del grande pubblico l'area archeologica di Caselle in Pittari, dove sorge un importante centro di età lucana. In tale area infatti le indagini effettuate dalla Soprintendenza Archeologica dal 1990 al 2007, riprese dall'Università degli Studi di Salerno nel 2014 e tutt'ora in corso, hanno portato alla luce un insediamento databile fra la metà del IV e la fine del III sec. a.C. Sono state portate alla luce cinque case di grandi dimensioni, ampie fra i quattrocento e i settecento metri quadri, inserite in un tessuto viario regolare. Il 21 settembre l'area archeologica di Caselle in Pittari, sita in loc. Laurelli, sarà visitabile con la guida degli archeologi che stanno realizzando gli scavi. La manifestazione "note" di archeologia, prevede anche momenti di degustazioni di prodotti tipici e intrattenimento musicale, che consentiranno di godere appieno di un sito posto in uno scenario naturalistico e paesaggistico di notevole fascino.
(Comune di Caselle in Pittari)



Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork giovedì 19 settembre 2019 alle 20:11 commenti(0)  

Lo stupore di Vittorio Brumotti sul Cervati e davanti ai «Capelli di Venere»
Il noto campione di bike trial, inviato di "Striscia la notizia" , testimonial del Fondo Ambiente Italiano ed ora anche dell'Ente Parco nazionale del Cilento-Vallo di Diano-Alburni con uno spot realizzato in questi giorni, è rimasto letteralmente affascinato dalle bellezze paesaggistiche del nostro meraviglioso Cilento: la regione nella regione, come giustamente la definì, anni or sono, l'ex Presidente della regione Campania Antonio Bassolino!
Sulla sua pagina Facebook, ha postato foto meravigliose, che abbiamo condiviso, e commenti, attraverso i quali, ha esternato tutto il suo stupore davanti alle meraviglie che ha visto.
Ha scritto: "Una sensazione indescrivibile...aver accarezzato con le mie ruote il monte Cervati"! E ancora:"Aiutatemi nel trovare la mia utopia!". Brumotti, ha anche definito "meraviglia della natura" la splendida cascata di Casaletto Spartano "Capelli di Venere.
"Un signor personaggio, dunque, il simpatico Vittorio, che, nei luoghi che ha visitato, si è "concesso" con piacere, con foto di gruppo e selfies, ai suoi numerosi estimatori! (Tonino Luppino)



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire

Inserito da Golfonetwork giovedì 19 settembre 2019 alle 19:51 commenti(0)  

Sapri: sempre vivo il ricordo della dott.ssa Maria Ruocco
Sempre vivo il ricordo della dott.ssa Maria Ruocco, direttore sanitario del P.O. di Sapri

Sapri- Sempre vivo il ricordo della dott.ssa Maria Ruocco, direttore sanitario del P.O. di Sapri, per quasi un ventennio. L’Istituto Superiore di Sanità (Roma), le dedica l’articolo sulla formazione blended di contrasto alla violenza di genere sulla donna pubblicato in inglese sulla nota Rivista “Epidemiologia & prevenzione”.

SAPRI - Sempre “vivo” il ricordo della dottoressa Maria Ruocco, “infaticabile” direttore sanitario del Presidio Ospedaliero dell’Immacolata di Sapri, per un ventennio. A un anno dalla sua dipartita (14 agosto 2018), l’Istituto Superiore di Sanità, la ricorda con un articolo sul Progetto sulla violenza di genere, pubblicato in lingua inglese sulla prestigiosa Rivista Epidemiologia & Prevenzione dal titolo “A blended training programme for healthcare professionals aimed at strengthening territorial networks for the prevention and contrast of gender-based violence” (Un programma di formazione “misto” per operatori sanitari, volto a rafforzare le reti territoriali per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere). A ricordarla, con tanto affetto, stima e amicizia, è l’intero Working Group (Gruppo di Lavoro) dell’Istituto Superiore di Sanità, di cui faceva parte anche Lei, così composto: Anna Colucci, Anna Maria Luzi e Emanuele Fanales Belasio Unità Operativa ricerca psico-socio comportamentale Comunicazione e Formazione; Donatella Barbina Presidenza Servizio Formazione; Sara Farchi Rete Ospedaliera e Specialistica c/o Direzione Regionale Salute e Integrazione socio-sanitaria Regione Lazio; Serena Battilomo, Tutela Salute donna, soggetti vulnerabili e contrasto alle diseguaglianze (Ufficio 9), Direzione Generale Prevenzione Sanitaria c/o Ministero della Salute. “Obiettivo” del Progetto “Violenza di genere/Programma blended” è quello di sviluppare e/o sperimentare un programma di formazione “blended” (incontri de visu e formazione a distanza su FAD) finalizzato alla prevenzione e contrasto della violenza di genere. Metodologia di formazione blended che è stata proposta agli operatori socio sanitari di 28 Unità di Pronto Soccorso (PS), in 4 Regioni Italiane (Lombardia, Lazio, Campania, Sicilia), in collaborazione con esperti della Regione Toscana (Task Force di Grosseto). In queste quattro Regioni, sono state selezionate 28 unità di PS sulla base del loro coinvolgimento nella violenza di genere. Per ogni Regione, un professionista ha coordinato il reclutamento di personale socio sanitario da coinvolgere nella Formazione e in ciascun Pronto Soccorso sono stati identificati due tutor (un medico e un infermiere). Misure di out-come, sono: la rilevazione dell’incremento di conoscenze riguardo al tema della violenza di genere nei professionisti che hanno concluso il percorso. Un confronto sistematico degli accessi di donne di età >14 anni nel periodo: 1° luglio-31 dicembre 2014 (pre-formazione) e 1° luglio-31 dicembre 2016 (post-formazione). Il Progetto ha permesso di definire una strategia di formazione per gli operatori socio-sanitari dei PS. Il miglioramento, osservato nell’attribuzione dei codici di diagnosi e nella gestione dei casi di violenza è dovuto ad una maggiore consapevolezza e competenza da parte dei professionisti del PS, la cui parola “chiave”, è: Pronto Soccorso, formazione blended, prevenzione, Rete, violenza di genere. A darne notizia, sono il primario di Anestesia e Rianimazione, Peppino Di Vita, suo vice (in pensione dallo scorso lunedì 16 settembre) e il caposala Gianfranco Gallo, coordinatore della Direzione Infermieristica, suoi stretti e fidati collaboratori. La Ruocco, in vita si spese senza riserve, affinché l’Ospedale dell’Immacolata di Sapri, che sentiva come una sua creatura, entrasse a far parte del Circuito ONDA (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna) venendo insignito per ben due volte, del caratteristico bollino “rosa”. Unico Ospedale dedicato alla Salute della donna nell’Asl Salerno e il 2° in Provincia di Salerno, tante le iniziative che l’hanno contraddistinta in questo campo! Solo per citarne alcune, l’Open Week, l’istituzione del Percorso o Codice Rosa contro la violenza di genere sulla donna, fino a siglare (maggio 2017) un protocollo d’intesa per l’attuazione delle linee di indirizzo, con il Procuratore Capo della Repubblica di allora presso il Tribunale di Lagonegro, dott. Vittorio Russo. Nel ricordarla oggi come ieri, con immutato affetto e nostalgia, gli operatori sanitari tutti, di ogni ordine e grado dell’Immacolata di Sapri, cercano di far tesoro nella pratica quotidiana dei suoi preziosi insegnamenti e del suo certosino impegno. “Lavoro”, oggi ereditato e portato avanti, con eguale slancio, impegno e professionalità dal neo direttore medico della struttura, dott. Rocco Mario Calabrese. Tra i tanti, ecco come la ricorda Simone Valiante: "… Un pezzo di storia della Sanità del nostro territorio è andato via insieme a Maria. Con mio padre e tanti altri, si è sempre battuta per difendere la Sanità Pubblica ormai martoriata in questa Terra. Per lei sempre un pensiero commosso ed un ricordo affettuoso".
(Pino Di Donato)



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork mercoledì 18 settembre 2019 alle 20:00 commenti(0)  

© Riproduzione riservata

Vedi le altre news
Archivio news 2013-2014
Archivio news 2011-2012
Archivio news 2008-2011
Archivio news 2002-2008


© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica