NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 



Torna alle news dal Cilento

Ci sono 8286 News in 829 pagine e voi siete nella pagina numero 2

Sassano: denunciata guardia medica

Sassano- I militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, nel corso di mirati controlli in ambito sanitario, hanno denunciato a piede libero un medico per interruzione di pubblico servizio. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri della stazione di Sassano alla guida della propria autovettura per recarsi presso l’ambulatorio dove avrebbe dovuto fare il turno notturno come guardia medica. Dai controlli è emerso che la patente di guida era stata sospesa dal gennaio 2018, pertanto non era in grado garantire le visite mediche domiciliari.
(Carabinieri)

Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 19:32 commenti( 0 ) -

Notizie flash

Valva- Ladri in azione durante la notte al Municipio e nella Scuola dell'Infanzia: rubati computer, tablet e lavagne multimediali. Sul furto indagano i Carabinieri.

Santa Cecilia di Eboli- Incidente stradale sulla S.S. 18: auto si ribalta, feriti una donna e due bambini.

Gioi- Donna di 80 anni rimane gravemente ustionata. L'ottantenne si trovava dinanzi al camino quando, per cause in corso di accertamento, una fiammata l'ha investita. Prontamente soccorsa dal 118 è stata trasportata all'ospedale San Luca di Vallo della Lucania dove i medici stanno valutando un eventuale trasferimento al Centro grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli per cure specifiche.  

Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 19:13 commenti( 0 ) -

Il Generale Pomponi in visita ai reparti di Sala Consilina e Vallo della Lucania

Nella mattinata di ieri, mercoledi 17 ottobre, il Generale di Divisione Virgilio Pomponi, da pochi giorni nuovo Comandante Regionale delle Fiamme Gialle in Campania, si è recato in visita presso i reparti della Guardia di Finanza di Sala Consilina e Vallo della Lucania.
La scelta del Vallo di Diano e del Cilento, per la sua prima uscita da Napoli, non è casuale. L’Alto Ufficiale ha voluto così testimoniare la propria vicinanza ai Finanzieri che, considerata anche la distanza dai comandi di riferimento a Salerno e Napoli, si trovano ad operare spesso in condizioni di disagio. Il Generale Pomponi ha espresso parole di elogio per quanti si adoperano per affermare i valori della legalità economica e finanziaria pure in contesti territoriali “di frontiera”, nei quali a maggior ragione bisogna assicurare una costante azione di controllo del territorio, soprattutto per prevenire infiltrazioni della criminalità comune e organizzata. Nell’occasione, ha incontrato il Procuratore Capo di Vallo della Lucania, Dott. Antonio Ricci, per informarsi sulle principali forme di illegalità presenti in quei territori e verificare la possibilità di elevare il livello della collaborazione prestata all’Autorità Giudiziaria dalla Guardia di Finanza del Circondario.
(Guardia di Finanza)

Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 19:03 commenti( 0 ) -

Roma: l´ambasciatore Raycov trasferito a Londra,Marotta ospite al commiato
L'ambasciatore Raycov trasferito a Londra, al commiato elogi per il sindaco Gino Marotta

CELLE DI BULGHERIA. Il sindaco di Celle di Bulgheria, Gino Marotta, ospite d’onore alla cerimonia di commiato dell’ambasciatore di Bulgaria in Italia Marin Raycov. L’alto diplomatico, dopo cinque anni di permanenza a Roma, ha lasciato l’Italia per guidare l’ambasciata di Bulgaria a Londra. Raycov, dinanzi ad una folta platea di diplomatici e di rappresentati del Governo Italiano, ha ringraziato il sindaco Marotta per per aver favorito negli ultimi anni importanti scambi culturali e commerciali tra il Comune cilentano e la Bulgaria. “Sono soddisfatto – ha spiegato l’ambasciatore - per aver stabilito rapporti molto amichevoli con il Comune di Celle di Bulgheria dove, insieme al sindaco Marotta, abbiamo avviato tante iniziative per valorizzare l’eredità che gli antichi bulgari lasciarono in questa parte d’Italia”. Non a caso lo scorso mese di giugno il sindaco Marotta volle conferire all’ambasciatore la cittadinanza onoraria di Celle di Bulgheria. “E’ stato un onore per me – ha dichiarato Marotta – poter contribuire, insieme all’ambasciatore Raycov, ad incrementare il legame tra il Comune di Celle e la comunità bulgara. Ringrazio di cuore l’ambasciatore per aver sempre posto in questi anni al centro dei suoi altissimi impegni istituzionali l’amore per il nostro territorio, contribuendo alla valorizzazione delle bellezze artistiche, storiche e ambientali del nostro Comune”.
(Comune di Celle di Bulgheria)



Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 18:32 commenti( 0 ) -

Fials: Odissea per i malati di diabete a Mercato San Severino

Odissea per i malati di diabete a Mercato San Severino, l’appello della Fials Medici all’azienda “Ruggi”. Il sindacalista Mario Polichetti: “Si interagisca con l’Asl per dare dei locali in comodato d’uso gratuito all’interno del “Fucito” e trasferire gli sportelli ticket all’interno dell’ospedale. Subito risposte concrete per limitare i disagi dei pazienti”.
Individuare locali adeguati per il pagamento del ticket all’interno dell’ospedale “Fucito” di Mercato San Severino e limitare i disagi dei pazienti diabetici della Valle dell’Irno. La richiesta arriva da Mario Polichetti, sindacalista della Fials provinciale, che chiede alla direzione generale del “Ruggi d’Aragona” di interagire con l’Asl Salerno e rendere più efficiente il servizio per le tante persone in cura e residenti in zona. “La buona sanità significa risolvere i problemi legati alla burocrazia nel più breve tempo possibile. Sicuramente si tratta di una questione legata a dinamiche dell’Asl, ma è anche vero che l’Azienda ospedaliera di Salerno, in quanto titolare della gestione dell’ospedale di Mercato San Severino, può trovare dei locali idonei per ospitare le sale ticket attualmente dislocate in piazza XX settembre e limitare così gli spostamenti di chi già soffre per patologie mediche”. L’appello è rivolto al direttore generale del “Ruggi”, Giuseppe Longo, affinché si possano date risposte concrete alla comunità irnina. “Mi auguro che a vincere possa essere il buon senso, portando così a far cessare il malumore dei pazienti che hanno difficoltà a raggiungere l’ospedale “Fucito” dopo aver pagato il ticket. Si concentri tutto nella zona ospedaliera, magari offrendo locali in comodato d’uso a costo zero all’Asl. L’Azienda sanitaria di Salerno, ovviamente, dovrà garantire il trasferimento di dipendenti e terminali elettronici nella nuova sede. Non credo che sia un’idea visionaria. La soluzione è sotto gli occhi di tutti da anni, basta solo attuarla”.
(Fials Salerno)


Mario Polichetti

Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 13:34 commenti( 0 ) -

Sanità: lavoratori precari,comunicato unitario Cgil Fp-Cisl Fp-Uil Fpl

Lavoratori precari e con contratto a tempo determinato nel comparto sanità, Pasquale Addesso, Pietro Antonacchio e Lorenzo Conte di Cgil Fp Salerno, Cisl Fp Salerno, e Uil Fpl Salerno incalzano i segretari campani per la “vertenza Salerno”: “La misura è colma, si sensibilizzi il Governatore Vincenzo De Luca”.
I vertici salernitani di Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fpl chiedono chiarezza sul futuro dei lavoratori precari e con contratto a tempo determinato nel comparto sanità.
“E’ necessario attivare un immediato confronto su tutta la problematica del precariato e dei lavoratori con contratto a tempo determinato poiché si rileva in tutte le aziende sanitarie della Campania, nonostante i vari proclami sulla necessità, rilanciata ad ampio spettro e pubblicizzazione mediatica, di dare una forte sferzata per la risoluzione del problema, si assiste ad un convulso, confuso ed approssimato avvio di procedure di reclutamento, spesso anche contrastati tra loro e,  cosa ancora più grave, attivate in difformità a norme e dettami legislativi”, hanno scritto in una lettera i segretari Pasquale Addesso della Cgil Fp, Pietro Antonacchio della Cisl Fp e Lorenzo Conte della Uil Fpl ai responsabili regionali delle rispettive sigle di categoria.
“Non volendo oltremodo stigmatizzare i gravi ritardi sull’applicazione delle norme riguardo alla stabilizzazione dei precari, allo stato è grave la mancanza di attenzione da parte della Regione sulle modalità con le quali le stesse stanno attivando ed avviando procedure di reclutamento per lo stesso personale, ognuna per proprio conto e senza alcun apparente monitoraggio da parte della Direzione generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema sanitario regionale”, hanno continuato. “Paradossalmente sono sempre gli stessi figli del nostro territorio che si muovono a migliaia per poter partecipare ai vari concorsi, nel mentre qualsiasi logica e buon senso ci aiuterebbero ad ipotizzare un unico concorso regionale e con una unica graduatoria che con ogni probabilità, alla fine, porterebbe a dare maggiori certezze oltre che agli interessati, soprattutto ad un settore complesso che attualmente vede basare le sue attività e prestazioni  su dequalificazione e demansionamento degli addetti del settore in cui sono già operativi”.
Per Addesso, Antonacchio e Conte è altrettanto scellerata la ipotesi di ricreare forme di selezione per quanti le hanno già superate e che attualmente operano con contratti a termine, le cui scadenze prossime favoriscono, a loro dire, inquietudine e sconcerto, poiché alla luce del “Decreto dignità” e delle ripercussioni che lo stesso potrebbe produrre nelle varie aziende sanitarie, ovviamente per le errate interpretazioni elaborate da dirigenti mediocri, darebbero, risultati sconcertanti per i lavoratori interessati.
“Appare strano che il Governatore della Campania non si interessi a tali processi poiché è risaputa la sua attenzione alle problematiche dei giovani e della necessità di dare loro garanzie a tutela del suo territorio, in una visione prospettica tendente a migliorare i livelli essenziali di assistenza, presupposto che obbligatoriamente passa attraverso la cancellazione della precarietà del lavoro, unico strumento per dare dignità agli individui”, hanno concluso i tre. “Ecco perché invitiamo segreterie regionali ad ipotizzare un immediato confronto interno e con le istituzioni regionali, non tralasciando la ipotesi di indire lo stato di agitazione di tutto il comparto sanitario pubblico e privato, poiché la misura è colma e mai come ora è necessario mostrare e dimostrare massima attenzione alle dinamiche di quanti, in un contesto confuso e non governato, sono e restano, senza le opportune tutele, i più deboli e indifesi”.  
(Cisl Salerno)


Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 13:32 commenti( 0 ) -

Riceviamo e pubblichiamo: il valore del dubbio, da Bossetti al Crescent

Il valore del dubbio, da Bossetti al Crescent … visto da Giovanni Falci.

"Il dubbio, anzi, l'al di là di ogni ragionevole dubbio, è assolutamente indispensabile per capire in che modo muoverci nella valutazione delle prove nel processo penale.
Il principio di non consapevolezza è, infatti, un principio processuale non sostanziale.
Il che significa che la Costituzione ci impone di dover ragionare nel processo come se l'imputato fosse innocente.
La legge non ci dice se e quando credere a un teste o a una intercettazione o a una chiamata in correità o a un consulente.
Ci dice solo per prendere una certa decisione il peso delle prove deve raggiungere un certo grado (cioè una certa probabilità logica).
Anche qui si dà libertà al giudice.
Ma fino a un certo punto!
Il giudice non è libero di decidere quando ci sono abbastanza prove per condannare.
E' la legge che fissa l'asticella.
Quello del "Al di là di ogni ragionevole dubbio" è uno standard probatorio.
Il principio di consapevolezza fissa lo statuto epistemologico dell'ipotesi dell'innocenza e dice: al momento in cui inizia la fase decisoria, l'ipotesi dell'innocenza e l'ipotesi della consapevolezza non sono sullo stesso piano, perché l'ipotesi dell'innocenza possiede uno status privilegiato. 
Infatti, mentre l'ipotesi dell'accusa è, all'inizio del giudizio, un'ipotesi gratuita, cioè semplicemente verosimile, l'ipotesi dell'innocenza è l'ipotesi probabile, l'ipotesi da confutare: l'ipotesi da battere.
Essa non ha bisogno di prove per sorreggersi.
La sorregge la legge: la plausibilità iniziale dell'ipotesi dell'innocenza è una plausibilità legale.
In questa situazione trova giustificazione la regola decisoria dell' in dubbio pro reo.
Esso non significa: essendo dubbio se lì imputato è innocente o colpevole, questi va assolto.
Tale ragionamento dovrebbe portare all'assoluzione per insufficienza di prove e quindi l'art. 530 comma 2 c.p.p. sarebbe un misfatto logico perpetrato dalla legge.
Invece la formula si spiega se si rovescia il ragionamento: dove è dubbia l'accusa, è certa l'innocenza.
Bisogna allora confrontarsi con il principio del "al di là di ogni ragionevole dubbio", condizione prevista dall'art. 533 c.p.p. che disciplina la condanna dell'imputato.
In effetti, l'art. 530 comma 2, c.p.p. fissa lo standard   al di sotto del quale si assolve, mentre l'art. 533 c.p.p. fissa lo standard al di sopra del quale si condanna.
E' opportuno allora capire cos'è un dubbio ragionevole.
Innanzitutto, è ragionevole quel dubbio per il quale il Giudice può indicare le ragioni.
E' ragionevole, inoltre, il dubbio quando le prove consentono un'interpretazione e una ricostruzione alternativa del fatto.
In buona sostanza la logica del ragionevole dubbio ha delineato un ragionamento attraversa le prove che il giudice deve fare per giungere alla colpevolezza.
La formula del "ragionevole dubbio" ci indica lo strumento del metodo legale di valutazione delle prove: il dubbio.
La dialettica del dubbio come strumento di valutazione delle prove e delle ipotesi sul fatto. Il criterio del ragionevole dubbio si salda così alla presunzione di innocenza: le prove dell'accusa vanno valutate come se l'imputato fosse innocente.
Il metodo è quello di dubitare delle prove dell'accusa cercando di falsificarle.
In altri termini, di fronte alle prove e alle spiegazioni dell'accusa dobbiamo chiederci: se partiamo dall'dea che l'imputato sia innocente, come si spiegano queste prove ?. Una epistemologia verificazionista si limita a cercare la coerenza logica dell'ipotesi accusatoria e la sua compatibilità con i fatti.
Una epistemologia falsificazionista sottopone l'ipotesi accusatoria a sistematici tentativi di confutazione: e lo strumento della confutazione è, appunto, il dubbio.
Questo dubbio può essere di due tipi: interno o esterno all'ipotesi accusatoria.
Il dubbio interno è quello che rileva l'autocontraddittorietà dell'ipotesi (l'ipotesi è incoerente) o la sua incapacità esplicativa (l'ipotesi dell'accusa spiega solo alcuni fatti, non tutti i fatti necessari per un giudizio di colpevolezza).
Il dubbio esterno è quello che contrappone all'ipotesi dell'accusa, un'ipotesi alternativa, che abbia non il carattere delle mera possibilità logica (la congetturalità dell'ipotesi), ma il carattere della razionalità pratica (la plausibilità empirica: "è possibile che le cose siano andate così").
NEL PROCESSO PENALE NON C'È IL DIRITTO AL DUBBIO; C'È DI PIÙ: C'È IL DOVERE DEL DUBBIO !
Questi semplici principi conducono ad un giusto processo."
Ecco perché sono stati assolti tutti gli imputati del c.d. processo Crescent ed è stato condannato Bossetti.
(Giovanni Falci)


Avv. Giovanni Falci

Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 12:40 commenti( 0 ) -

Salerno: Autotrasporto, in nome della sicurezza la Fai fa un passo indietro

Autotrasporto, in nome della sicurezza la Fai fa un passo indietro. Punzi: Niente sciopero, ma si pensi concretamente all'apertura nel doppio senso di via Croce.
Gli autotrasportatori aderenti alla Fai rinunciano alla manifestazione di protesta, indetta nella giornata di venerdì. La decisione è scaturita dopo una nuova riunione, al termine della quale all'unanimità si è deciso di far prevalere il bene della collettività tutta e della città di Salerno. "Tale scelta, condivisa anche con il cluster portuale di Salerno, nasce dalla voglia di rafforzare, sotto un’unica regia, tutte le realtà del Porto di Salerno, per affrontare insieme i problemi legati sia alla viabilità e sia allo sviluppo del Porto stesso", ha detto il segretario regionale del coordinamento Fai Angelo Punzi. "Con senso di responsabilità la Fai sceglie di mettere in primo piano la sicurezza e l’interesse comune rispetto all’interesse dei singoli; pertanto gli autotrasportatori hanno deciso di ritirare lo stato di agitazione, relativamente al divieto temporaneo sull’autostrada A3. Gli autotrasportatori confidano che i divieti imposti non superino il periodo di 90 giorni annunciato, e non cedono sulla richiesta di apertura in entrambi i sensi di marcia di Via Benedetto Croce, perché, come più e più volte indicato, tale apertura consentirebbe al traffico automobilistico di utilizzare l’arteria cittadina al posto del Viadotto Gatto, evitando che gli automobilisti salernitani, inutilmente, passino per il Porto di Salerno, subendo soltanto traffico, inquinamento e chilometri in più da percorrere, insieme a moto e veicoli industriali rischiando importanti incidenti stradali a causa di una mobilità promiscua". La Fai con questa decisione sottolinea che la sicurezza dei cittadini è, da sempre, stata al centro dell’interesse dell’autotrasporto salernitano e campano. "Ben vengano i controlli alle infrastrutture che quotidianamente vedono circolare centinaia e centinaia di veicoli, privati e commerciali. Che tragedie come quella di Genova non si vedano mai più", ha concluso il segretario regionale.
(Ufficio Stampa Coordinamento FAI)

Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 12:36 commenti( 0 ) -

Sport: comunicato stampa Handball Lanzara

Archiviata con rammarico la sconfitta di misura contro la "Scuola Pallamano Valentino Ferrara", la Amolaterra Handball Lanzara si prepara alla seconda trasferta stagionale consecutiva. I salernitani saranno impegnati in terra pugliese ed affronteranno la compagine del Putignano, squadra che nella passata stagione ha conquistato l'accesso alla Final Eight per la promozione nella massima serie.
Compito arduo, insomma, per capitan Roberto Giorgio e compagni i quali giungeranno in quel di Putignano per riscattarsi dall' opaca prestazione della scorsa giornata e dare il proprio massimo per mettere in difficoltà i più quotati padroni di casa.
La formazione allenata da Perrini è reduce dalla sconfitta in casa della capolista Lions Teramo, squadra accreditata alla vittoria finale del girone, ma può vantare due punti in classifica grazie al successo casalingo, all' esordio, contro la compagine siciliana dell' Orlando Haenna.
Senza alcun dubbio Montalto e compagni vorranno riscattarsi dalla debacle in terra abruzzese, lo stesso vale anche per la Amolaterra Handball Lanzara di mister Carmando che, seppur da matricola e seppur con ancora tanti infortuni alle spalle, cercherà di vendere cara la pelle e ricaricare poi le batterie per affrontare il proseguo della stagione:
" Ci presentiamo in quel di Putignano con tanta voglia di fare bene - dichiara Piero Attanasio della Amolaterra Handball Lanzara - abbiamo il dovere di riscattarci dalla sfortunata trasferta contro il "Valentino Ferrara", al di là del risultato cercheremo di dare il meglio di noi stessi senza sfigurare in terra pugliese. Probabilmente il pronostico non è dalla nostra parte, ma il campo darà il responso finale, dunque la squadra dovrà essere determinata nel cercare di ottenere l' intera posta in palio.
Dopo la trasferta in quel di Putignano, fortunatamente, avremo venti giorni per rifiatare, riorganizzare le idee e prepararci alla sfida casalinga contro Alcamo del 10 Novembre che potrebbe già significare un "dentro o fuori" per noi e per capire le nostre reali potenzialità. E' vero anche che, purtroppo, dobbiamo fare i conti con un' infermeria abbastanza piena, al contempo i nostri giovani stanno acquisendo minutaggio importante, alcuni anche da titolari, e questo è fondamentale per il futuro della società che punterà notevolmente sui prodotti del vivaio.
Questo è e sarà l' obiettivo principale di questa stagione, insieme al raggiungimento della salvezza per la quale dovremo far punti nelle gare alla nostra portata, in particolar modo tra le mura amiche. Consideriamo la trasferta disputata nella scorsa giornata come una sconfitta immeritata - conclude il secondo allenatore della squadra -  un successo avrebbe dato senza dubbio morale alla squadra e due punti sarebbero stati già significativi, non ci disperiamo e cercheremo, soprattutto una volta al completo, di strappare qualche risultato inaspettato ".
(Handball Lanzara)


Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 10:38 commenti( 0 ) -

Elezioni provinciali. Fratelli d´Italia a sostegno di Roberto Monaco

Si terrà domenica prossima, 21 ottobre alle 10.30, presso l’Holiday Inn di Cava de’ Tirreni (adiacente all’uscita dell’autostrada A3 SA-NA) l’incontro dei dirigenti e degli amministratori di Fratelli d’Italia a sostegno del sindaco di Campagna, Roberto Monaco, candidato alla presidenza della Provincia di Salerno, per le elezioni del 31 ottobre p.v.
Un incontro con i vertici provinciali, il Sen. Antonio Iannone, componente della VII commissione permanente del Senato e l'On. Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati, per pianificare e coordinare le azioni a sostegno di Monaco coinvolgendo tutti gli amministratori di partito e quelli civici vicino a FdI.
La stampa è invitata a partecipare.
(Fratelli d'Italia Salerno)

Inserito da Golfonetwork giovedì 18 ottobre 2018 alle 10:26 commenti( 0 ) -

© Riproduzione riservata

Pagina:   << Precedente   1  2  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   275   276   277   278   279   280   281   282   283   284   285   286   287   288   289   290   291   292   293   294   295   296   297   298   299   300   301   302   303   304   305   306   307   308   309   310   311   312   313   314   315   316   317   318   319   320   321   322   323   324   325   326   327   328   329   330   331   332   333   334   335   336   337   338   339   340   341   342   343   344   345   346   347   348   349   350   351   352   353   354   355   356   357   358   359   360   361   362   363   364   365   366   367   368   369   370   371   372   373   374   375   376   377   378   379   380   381   382   383   384   385   386   387   388   389   390   391   392   393   394   395   396   397   398   399   400   401   402   403   404   405   406   407   408   409   410   411   412   413   414   415   416   417   418   419   420   421   422   423   424   425   426   427   428   429   430   431   432   433   434   435   436   437   438   439   440   441   442   443   444   445   446   447   448   449   450   451   452   453   454   455   456   457   458   459   460   461   462   463   464   465   466   467   468   469   470   471   472   473   474   475   476   477   478   479   480   481   482   483   484   485   486   487   488   489   490   491   492   493   494   495   496   497   498   499   500   501   502   503   504   505   506   507   508   509   510   511   512   513   514   515   516   517   518   519   520   521   522   523   524   525   526   527   528   529   530   531   532   533   534   535   536   537   538   539   540   541   542   543   544   545   546   547   548   549   550   551   552   553   554   555   556   557   558   559   560   561   562   563   564   565   566   567   568   569   570   571   572   573   574   575   576   577   578   579   580   581   582   583   584   585   586   587   588   589   590   591   592   593   594   595   596   597   598   599   600   601   602   603   604   605   606   607   608   609   610   611   612   613   614   615   616   617   618   619   620   621   622   623   624   625   626   627   628   629   630   631   632   633   634   635   636   637   638   639   640   641   642   643   644   645   646   647   648   649   650   651   652   653   654   655   656   657   658   659   660   661   662   663   664   665   666   667   668   669   670   671   672   673   674   675   676   677   678   679   680   681   682   683   684   685   686   687   688   689   690   691   692   693   694   695   696   697   698   699   700   701   702   703   704   705   706   707   708   709   710   711   712   713   714   715   716   717   718   719   720   721   722   723   724   725   726   727   728   729   730   731   732   733   734   735   736   737   738   739   740   741   742   743   744   745   746   747   748   749   750   751   752   753   754   755   756   757   758   759   760   761   762   763   764   765   766   767   768   769   770   771   772   773   774   775   776   777   778   779   780   781   782   783   784   785   786   787   788   789   790   791   792   793   794   795   796   797   798   799   800   801   802   803   804   805   806   807   808   809   810   811   812   813   814   815   816   817   818   819   820   821   822   823   824   825   826   827   828   829   Successiva >>


© 2018 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica