NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 



Torna alle news dal Cilento


Vallo della Lucania: momento conviviale del FSI-USAE al San Luca
La Federazione Sindacati Indipendenti FSI-USAE, nell’incontrare per gli auguri di Natale i propri iscritti, li omaggia di una copia del CCNL Sanità 2018 e illustra loro le iniziative che intendono portare avanti con la prossima Contrattazione Nazionale.

Vallo della Lucania- In occasione delle Festività Natalizie, la Segreteria Territoriale di Salerno del Sindacato Autonomo FSI-USAE, presieduta da Maria Teresa Esposito e coadiuvata dal delegato Aziendale Roberto Ronca (il “più votato” dei candidati alle ultime votazioni per il rinnovo della RSU dell’ASL Salerno), giovedì 20 dicembre, nell’aula magna del Presidio Ospedaliero “San Luca” di Vallo della Lucania, ha tenuto un momento conviviale per il tradizionale scambio di auguri natalizi, impreziosendo l’appuntamento con un approfondimento degli istituti del vigente CCNL Sanità in scadenza il 31 dicembre, che ha incontrato il plauso degli iscritti a cui è stata consegnata una copia del Contratto. Dopo aver illustrato quelli che sono i punti cardine del vigente CCNL, sono state illustrate le iniziative che il Sindacato intende portare avanti nel 2019 in sede di Contrattazione Nazionale ed in sede di Contrattazione Decentrata. Erano presenti, oltre al Segretario Provinciale Maria Teresa Esposito e al delegato RSU Roberto Ronca, i delegati territoriali: Carmen Castaldo, Loredana Moscatiello, Mimmo Brunetti, Giuseppe Mazzali, il componente della Segreteria Regionale FSI-USAE della Campania e Segretario Provinciale di Caserta, Franco Di Lucia accompagnato dal componente della Segreteria Provinciale di Caserta Antonio Caliento, il formatore Gaetano Piccininno in rappresentanza del blasonato polo Universitario e Campus “Seneca” di Napoli, specializzato nella Formazione e innovazione a distanza, che a breve aprirà una succursale a Vallo della Lucania dove sarà possibile conseguire on-line lauree triennali e magistrali in: giurisprudenza, ingegneria, filosofia, scienza dello sport, ecc. Segretario Di Lucia a cosa si deve la sua presenza oggi qui a Vallo? “Rientra nella logica dei “buoni rapporti” tra Segreterie Territoriali della Campania, così da garantire il massimo contributo alla riuscita delle varie manifestazioni e creare una perfetta “sinergia” d’intenti nel Sindacato”. In cosa è consistito il suo contributo alla giornata? “Ho fornito chiarimenti sul Contratto 2016-2018 che, approvato a giugno, scade il 31 dicembre” (ndr. oggi). Gli fa eco Roberto Ronca che dice: “Le rivendicazioni che porteremo avanti in sede di contrattazione decentrata sono essenzialmente due: la prima, di natura economica! Infatti nel Contratto vigente, il “quantum” per i lavoratori della Sanità è stato veramente esiguo! La seconda riguarda la reintroduzione dell’istituto della “progressione verticale” essendo un qualcosa, che non rientra nella Contrattazione Centrale”. Di Lucia, ci parlare del CCNL in vigore? “E’ un contratto “ponte”, figlio di un blocco decennale della Contrattazione: in futuro dovremo stabilire nuove relazioni sindacali col Governo, per stipulare il nuovo Contratto. Se necessario, faremo sentire la nostra voce e quella dei nostri iscritti fino in seno alla Commissione Nazionale. Essendo il nostro campo di azione il S.S.N., la nostra prima preoccupazione è quella di trovare gli strumenti giusti, per qualificare ulteriormente il S.S.N.”- Quali sono i mali che affliggono la Sanità italiana? “Mah! Secondo me sono i problemi inerenti la “ricerca scientifica” e la “professionalità” in ambito sanitario”. A rendere più vivace e interessante il dibattito, è stato l’intervento dell'operatore sanitario di area critica, l’infermiere professionale Antonio Ottati (ex strumentista di sala operatoria, attualmente presta servizio presso la postazione PSAUT di Ascea) il quale denuncia: “Nonostante lavori in un’area critica, sono ormai diversi anni che sono bloccato nella posizione funzionale D6, che non mi consente alcuna progressione economica verticale! Non mi sembra giusto! Come me, ci sono tanti altri lavoratori del Comparto Sanità. Ecco perché oggi, qui con l'occasione, vi chiedo di farvi carico di una giusta e legittima rivendicazione, nelle sedi opportune, affinché anche i D6 possano “progredire” …magari in E!” Di Lucia: “Allo stato attuale, per la fascia D6, non è prevista la progressione economica “verticale” in “E”. Né può passare a Ds, trattandosi di una fascia “orizzontale”! Ad onor del vero, va però detto, che la progressione verticale-orizzontale non è un istituto di oggi, ma era già vigente nei “vecchi” Contratti di lavoro! Tocca a noi, oggi, farci carico di questa legittima esigenza di una parte dei lavoratori e fare in modo che sia “riattivata” attraverso l’istituto della Contrattazione Decentrata nel più breve tempo possibile! Non l’abbiamo fatto prima, a causa del blocco!”
(Pino Di Donato)



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork lunedì 31 dicembre 2018 alle 19:25






Vuoi riservare il tuo nick?
Registrati su Golfonetwork:


Se sei un utente registrato:





Se non sei un utente registrato:




Già eseguito il login?




© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica