NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news_regionali

 



Torna alle news dalla Campania


Ci sono 1099 News in 110 pagine e voi siete nella pagina numero 2

Melito, Imma Vietri (FdI-An): Verità e giustizia per Alessandra Madonna
“L’ennesima tragedia. Una nuova vittima di un amore malato. Alessandra Madonna, 24 anni compiuti da qualche giorno, uccisa dopo essere stata trascinata dall’auto dell’ex fidanzato a Mugnano, ora agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio volontario. Un dramma sulla cui dinamica occorrerà fare chiarezza. La giustizia dovrà fare il suo corso, la verità dovrà venire fuori. Non è possibile che un chiarimento tra due ex finisca così, in maniera così terribilmente violenta”. È quanto afferma Imma Vietri, coordinatore regionale del Dipartimento Tutela delle Vittime di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.
“La tragedia consumatasi a Mugnano richiama, purtroppo, la nostra attenzione su un fenomeno allarmante e di proporzioni enormi che necessita sempre più di una risposta culturale ed educativa, oltre che di natura giudiziaria. Negli ultimi 5 anni si sono registrati nel nostro Paese 774 casi di omicidio di donne, una media di circa 150 all'anno. Numeri che devono farci riflettere e soprattutto agire”.
“Non ci stancheremo mai di ripetere che occorrono pene esemplari e certe– conclude Imma Vietri -. Basta con gli sconti, basta con i permessi premio, no ai giudici buonisti. Le vittime e i loro familiari meritano giustizia e rispetto. Quello che chiediamo anche per Alessandra e la sua famiglia, a cui va il nostro pensiero e il nostro cordoglio”. 
(FdI Vittime - Campania)
Inserito da Golfonetwork sabato 9 settembre 2017 alle 13:05 -

Campania, Statale 268 “del Vesuvio”: proseguono lavori

Campania, Statale 268 “del Vesuvio”: proseguiranno fino al 30 ottobre 2017 i lavori principali nel tratto tra Somma Vesuviana-Cupa di Nola ed Ottaviano Zona Industriale, in provincia di Napoli
Restano valide le attuali deviazioni per il traffico
Anas comunica che, lungo la strada statale 268 “del Vesuvio”, in provincia di Napoli, proseguiranno fino al 30 ottobre 2017 i lavori principali nel tratto tra Somma Vesuviana-Cupa di Nola ed Ottaviano Zona Industriale, nell’ambito del più ampio intervento di raddoppio e completamento della statale.
Durante l’esecuzione dei lavori, avviati lo scorso 5 giugno, si sono verificati alcuni rallentamenti nelle attività di cantiere, dovuti a difficoltà tecniche esecutive impreviste emerse in corso d’opera.
Per l’avanzamento delle attività si rende, quindi, necessario prorogare – fino alle ore 18.00 di lunedì 30 ottobre – l’attuale interdizione al traffico, in entrambi i sensi di marcia, del tratto stradale compreso tra il km 8,100 ed il km 12,350; conclusa questa fase delle attività verrà ripristinata la circolazione, in entrambi i sensi di marcia, grazie alla riapertura di una carreggiata ammodernata.
Permangono le attuali deviazioni per il traffico lungo gli attuali percorsi alternativi – opportunamente predisposti e condivisi da Anas durante precedenti riunioni svoltesi presso la Prefettura di Napoli con gli Enti Locali – ovvero:
- uscita obbligatoria dei veicoli che da Napoli viaggiano sulla SS268, in direzione Angri, allo svincolo di Somma Vesuviana e rientro in corrispondenza dello svincolo di Ottaviano-Zona Industriale; per i soli veicoli leggeri in direzione di Angri verrà indicato un ulteriore percorso alternativo per l’immissione sulla statale allo svincolo di Ottaviano-San Giuseppe Nord (km 13,800).
- uscita obbligatoria dei veicoli che da Angri viaggiano sulla SS268, in direzione Napoli, allo svincolo di Ottaviano-Zona Industriale e rientro in corrispondenza dello svincolo di Somma Vesuviana; i soli mezzi pesanti, in direzione Napoli, verranno indirizzati lungo specifico percorso alternativo, opportunamente segnalato in loco, per l’immissione sulla statale allo svincolo di Sant’Anastasia (km 3,200).
I lavori proseguiranno, poi, per l’ammodernamento e la messa in esercizio dell'altra carreggiata, posta in adiacenza.
(Biggi Chiara)

Inserito da Golfonetwork venerdì 8 settembre 2017 alle 19:22 -

#EsodoEstivo2017, Bilancio Anas: aumenta il transito, senza disagi

Armani: “La strategia aziendale di valorizzare e potenziare gli asset stradali    esistenti ha permesso di assorbire gli intensi flussi di traffico sulla nostra rete”
Positivo il bilancio dell’esodo estivo 2017 sulla rete stradale e autostradale Anas. Il traffico legato a un incremento degli spostamenti verso le mete di vacanza è stato sostenuto, ma senza disagi. L’unica reale criticità si è registrata il 12 agosto per gli imbarchi verso la Sicilia a Villa San Giovanni con attese fino a tre ore. I transiti sono aumentati, ma nel complesso sono stati più fluidi e scaglionati su più giornate, anche nei giorni prefestivi. L’Indice di Mobilità Rilevata di Anas (IMR) evidenzia infatti un aumento dell’1,56% rispetto allo stesso periodo del 2016. I maggiori incrementi sono al Sud con un +2,8% ed al Centro con un +2,7%. L’indice medio giornaliero dei veicoli è passato infatti dalle 22.783 unità alle 23.140. Si conferma il trend degli ultimi due anni di costante aumento: nel 2016 l’aumento rispetto al 2015 è stato del 2,64%.
Intervenendo oggi al Viminale alla conferenza stampa di bilancio di fine esodo, realizzata in collaborazione con il ministero delle Infrastrutture, insieme a Viabilità Italia, al Ministero degli Interni, all’Aiscat, alla Protezione Civile, alla Polizia Stradale, alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani, ricordando il forte impegno di tutta l’azienda nella gestione della viabilità estiva, ha dichiarato: “La strategia aziendale di valorizzare e potenziare gli asset stradali esistenti ha permesso di assorbire con fluidità l’aumento del traffico sulla nostra rete in occasione dell’esodo estivo offrendo un servizio di qualità ai nostri clienti. Sono al riguardo importanti i risultati ottenuti sulla A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’, dove abbiamo rilevato un incremento medio dei transiti, rispetto allo scorso anno, del 4,7%, con picchi del 9% a giugno e del 6% a luglio. Sabato 12 agosto è stato il giorno più trafficato con oltre 106.000 veicoli a Salerno, che ha portato ad una crescita media rispetto alla stessa giornata del 2016 di circa il 10%. Un risultato importante – ha commentato il Armani - attribuibile non solo al completamento dei grandi lavori dell’autostrada, avvenuto lo scorso 22 dicembre, ma anche alla campagna di comunicazione istituzionale per la valorizzazione turistica con un piano che promuove l’offerta culturale, spirituale, artistica ed enogastronomica del territorio attraversato (Campania, Basilicata e Calabria), realizzata da Anas e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali”.
Rispetto all’esodo 2016, altre importanti arterie Anas, in particolare quelle che portano al mare o in montagna, hanno registrato significativi aumenti di traffico. Al Nord, in Friuli Venezia Giulia, sul raccordo autostradale 13 “A4- Padriciano” a Trieste, sulla strada statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga” nel brianzolo, in Emilia Romagna sulla strada statale 16 “Adriatica” a Rimini. Al Centro, in Toscana sulla strada statale 1 “Aurelia” nel livornese e nel Lazio sul Grande Raccordo Anulare di Roma. Al Sud, in Campania, la strada statale 7bis “di Terra di Lavoro” nel casertano, la strada statale 7 Quater “Via Domitiana” nell’area metropolitana di Napoli. In Sicilia sulla A29 nel trapanese, in Sardegna sulla strada statale 131 “Carlo Felice” nella provincia del Sud della Sardegna e in provincia di Sassari.
Roma, 7 settembre 2017
(Chiara Biggi)


Inserito da Golfonetwork giovedì 7 settembre 2017 alle 19:31 -

Meteo: in arrivo piogge e temporali nel fine settimana
Napoli- La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato l’avviso di criticità meteo di colore Giallo per l’intera giornata di domani. In particolare, si prevedono,  “piogge sparse, anche a carattere di moderato rovescio o temporale”. Le zone principalmente interessate sono: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Tusciano e Alto Sele; Piana del Sele e Alto Cilento, Basso Cilento. Tale situazione darà luogo ad un rischio idrogeologico localizzato che potrebbe causare fenomeni come ruscellamenti superficiali e possibile trasporto di materiale solido, allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori. Particolare attenzione va posta alle aree e ai versanti che presentano particolare fragilità aggravata anche dai recenti incendi. E’ possibile, infatti, che si verifichi il trasporto a valle dei materiali prodotti dalla combustione. La Protezione Civile regionale invita anche a prestare attenzione alle zone depresse del territorio e con condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, anche per la ridotta capacità di assorbimento e smaltimento degli afflussi meteorici, a causa degli effetti indotti dai numerosi incendi boschivi che hanno interessato il territorio e a seguito del perdurare della criticità idrogeologica già in essere per effetto della perturbazione odierna. La Sala Operativa invita gli enti competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e costrastare i fenomeni attesi e di prestare attenzione alle strutture esposte alle oscillazioni dei venti e al moto ondoso.
Inserito da Golfonetwork giovedì 7 settembre 2017 alle 19:22 -

Comunicato Anas: per lavori, limitazioni al traffico

Campania, Anas: per lavori, limitazioni al traffico lungo le strade statali 7 “Appia”, 7/bis “di Terra di Lavoro”, 372 “Telesina” e 6 “Casilina” tra le province di Avellino, Napoli, Benevento e Caserta.
Anas comunica che prenderanno il via a partire da lunedì 11 settembre 2017 i lavori di manutenzione straordinaria sul viadotto ‘Macchia de Meruli”, situato lungo la strada statale 7 “Appia”, nel territorio comunale di Salza Irpina, in provincia di Avellino.
Per l’esecuzione dell’intervento, fino al 31 gennaio 2018, sarà attivo un restringimento della carreggiata tra il km 316,650 ed il km 317,800; il personale tecnico di Anas e dell’impresa esecutrice dei lavori ha infatti scelto di adottare modalità d’intervento finalizzate a garantire il minore impatto possibile del cantiere sulla circolazione veicolare.
All’approssimarsi delle aree di lavoro vigerà il limite di velocità di 30 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.
Inoltre, a seguito della interruzione nel periodo estivo, riprenderanno a partire da lunedì 11 settembre – nell’ambito dell’Accordo Quadro #bastabuche – i lavori di nuova pavimentazione lungo tratte della strada statale 7/bis “di Terra di Lavoro”, tra le province di Napoli e Caserta.
Nel dettaglio, per lo svolgimento delle attività sarà in vigore fino al 18 ottobre, ad esclusione dei giorni festivi, il restringimento, alternativamente della carreggiata est oppure ovest, in tratti saltuari compresi tra il km 0,000 ed il km 45,850.
Per lo svolgimento delle attività il restringimento delle carreggiate interesserà anche le rampe degli svincoli interconnessi alla statale 7/bis, in entrambe le direzioni.
All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 40 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.
Lungo la strada statale 372 “Telesina”, per l’esecuzione di attività di manutenzione ordinaria, tra lunedì 11 e giovedì 21 settembre sarà in vigore il senso unico alternato in tratti saltuari della lunghezza massima di 200 metri tra il km 26,700 ed il km 26,800 e tra il km 54,200 ed il km 54,900, tra le province di Caserta e Benevento.
La limitazione al traffico sarà attiva nella fascia oraria compresa tra le 7.30 e le 18.30, dal lunedì al sabato.
Nella medesima fascia oraria, anche in questo caso per attività di manutenzione ordinaria, lungo la strada statale 6 “Casilina”, in provincia di Caserta, a partire da domani, giovedì 7 settembre, sarà attivo il senso unico alternato tra il km 171,340 ed il km 171,700 fino al 13 settembre ed in tratti saltuari compresi tra il km 155,000 ed il km 183,500 fino al 21 settembre. All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 30 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli. Anas raccomanda prudenza nella guida.
(Biggi Chiara)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 6 settembre 2017 alle 19:17 -

Meteo: in arrivo piogge sparse sul territorio regionale

Napoli- La Protezione Civile della Regione Campania ha diffuso un avviso di criticità meteo di colore Giallo su tutta la Campania per la giornata di domani. Nello specifico, dalle ore 9 del mattino e per le 24 ore successive, si prevedono, “piogge sparse, anche a carattere di moderato rovescio o temporale”. Tale situazione darà luogo ad un rischio idrogeologico localizzato che potrebbe causare fenomeni come ruscellamenti superficiali e possibile trasporto  di materiale, allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua. Attenzione va posta alle aree e ai versanti che presentano particolare fragilità aggravata anche dai recenti incendi. E’ possibile, infatti, che si verifichi il trasporto a valle dei materiali prodotti dalla combustione. La protezione civile regionale invita anche a prestare attenzione alle zone depresse del territorio e con condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, anche per la ridotta capacità di assorbimento e smaltimento degli afflussi meteorici, a causa degli effetti indotti dai numerosi incendi boschivi che hanno interessato il territorio. Si prevedono anche venti sud-occidentali con possibili forti rinforzi e raffiche nei temporali. La Protezione civile regionale invita gli enti competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e costrastare i fenomeni attesi.

(Protezione Civile Campania)

Inserito da Golfonetwork venerdì 1 settembre 2017 alle 20:44 -

Anas: limitazioni al transito lungo la Tangenziale di Salerno e SS90 e 7

Campania, Anas: per lavori, da lunedì 4 settembre 2017, limitazioni al transito lungo la Tangenziale di Salerno e le strade statali 90 “delle Puglie” e 7 “Appia”, in provincia di Avellino
Anas comunica che, lungo la Tangenziale di Salerno (SS18), per attività di verifica e manutenzione sugli impianti tecnologici situati lungo la carreggiata sud (direzione Pontecagnano), tra il 4 ed il 6 settembre – nella fascia oraria compresa tra le 9.00 e le 17.00 – sarà attivo il restringimento della carreggiata tra il km 61,500 ed il km 64,000.
Inoltre, per l’esecuzione di interventi di ripristino della pavimentazione lungo la strada statale 90 “delle Puglie” – a seguito di lavori di posa in opera di cavi da parte di una Società Elettrica – sarà in vigore il senso unico alternato tra il km 27,060 ed il km 32,750, nella fascia oraria compresa tra le 7.00 e le 18.00, dal 4 al 7 settembre 2017.
L’intervento interesserà il territorio comunale di Ariano Irpino, in provincia di Avellino.
All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 40 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.
Infine, sempre in provincia di Avellino, lungo la strada statale 7 “Via Appia”, per l’installazione di impianti radio-base da parte di una Società di telecomunicazione, si rende necessaria l’istituzione del senso unico alternato – esclusivamente in orario notturno compreso tra le 22.00 e le 6.00 del giorno successivo – nel territorio comunale di Salza Irpina.
Nel dettaglio, la limitazione al transito sarà attiva tra l’11 ed il 15 settembre dal km 317,500 ed il km 318,500, in corrispondenza della galleria ‘Malepasso’ e tra il 18 ed il 22 settembre dal km 315,300 al km 316,150, in corrispondenza della galleria ‘Salza Irpina’. 
All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 30 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.
Anas raccomanda prudenza nella guida
(Biggi Chiara)

Inserito da Golfonetwork venerdì 1 settembre 2017 alle 20:23 -

Napoli: oggi in Piazza Garibaldi la Festa del Sacrificio

Musulmani oggi in piazza a Napoli, Milano e Roma.

Napoli- Oggi primo settembre 2017la Festa del Sacrificio. I musulmani si riuniscono in preghiera nelle piazze in Italia (a Napoli in Piazza Garibaldi), perché la 'sunna' (la consuetudine del profeta) consiglia di tenerla in luoghi aperti e nelle moschee. Per diverse scuole giuridiche islamiche è obbligatorio per i fedeli partecipare alla cerimonia, mentre secondo altre è solo raccomandabile. La preghiera, per la quale non c'è alcun richiamo, inizia quando il sole raggiunge l'altezza di una lancia all'orizzonte e finisce quando il sole raggiunge lo zenit. Durante la preghiera viene recitato per sette volte il 'takbir' (Allah è grande) e si continua poi con la lettura di alcune sure del Corano. Dopo la preghiera è il momento del sermone. Con l'Eid al-Adha si celebra il sacrificio di Ismaele, figlio di Abramo, che - secondo il Corano - doveva essere sacrificato dal padre e invece venne graziato da Allah, che diede la possibilità ad Abramo di uccidere al suo posto un agnello. Per questo nei Paesi islamici si usa sacrificare un animale per poi offrirne la carne ai bisognosi.

Inserito da Golfonetwork venerdì 1 settembre 2017 alle 13:45 -

Street Food Time fa tappa a Napoli

Dal 7 al 10 settembre in piazza Garibaldi proposte gastronomiche provenienti da tutta Italia
Napoli, 1 settembre 2017 - "Street Food Time" 2017, il tour itinerante della gastronomia che ha girato in lungo e in largo tutta la penisola incassando strepitosi successi di pubblico, si conclude a Napoli dal 7 al 10 settembre. La splendida città partenopea ospiterà in piazza Garibaldi l'ultima tappa del festival di cibo da strada che con i suoi stilosi food truck provenienti da ogni regione d'Italia darà la possibilità di gustare numerose proposte culinarie.
Il tutto condito da decine di birre artigianali, vini pregiati, cocktail e tanto intrattenimento.
I fuochi si accenderanno alle ore 11:00 del mattino, e resteranno accesi fino a notte fonda. L'ingresso all'evento, organizzato dalla Blunel con il patrocinio del Comune di Napoli e Municipalità 4, è assolutamente gratuito.
"Questo è il nostro primo evento a Napoli - dicono gli organizzatori Barbara Lunelli e Manolo Demenego- e siamo felicissimi di concludere il nostro tour in una delle città più belle e affascinanti d'Italia".
L'area del festival sarà la patria del cibo di qualità, in cui la tradizione e la varietà degli alimenti di strada italiani incontreranno la creatività e la personalità di giovani appassionati che alle cucine superaccessoriate dei ristoranti hanno preferito camioncini e spazi all'aperto come regno dove dare sfogo alla loro arte culinaria.
Lo street food è una realtà gastronomica viva e creativa fatta di gente accomunata dall'orgoglio di conservare una tradizione dal sapore familiare.
"Street Food Time", che quest'anno ha interessato le maggiori città di Abruzzo, Liguria, Toscana, Marche, Puglia e Campania, è un mondo tutto da scoprire e da preservare, in cui viaggiare per conoscere. I produttori di cibo di strada sono artigiani che esprimono appieno i valori dell'Italia più vera e autentica. I concetti di fast, cheap, gourmet, design e spirito on the road si incontrano nelle vere e proprie cucine itineranti, offrendo al pubblico un'esperienza gastronomica unica, assolutamente innovativa e in linea con uno stile di vita giovanile e al passo coi tempi. Ricerca della qualità, piacere di avere un contatto umano e schietto con i clienti, voglia di mantenere vivi i rapporti con il proprio territorio e la sua storia, utilizzo di prodotti agricoli genuini, uso di ricette tramandate di generazione in generazione, questi gli elementi che caratterizzano i cultori del cibo di strada, consapevoli che esistono nelle nostre città, "paesaggi culturali" da difendere e conoscere.
Il tour enogastronomico è a tutti gli effetti uno degli eventi nazionali più riconosciuti del settore e ha come nobile scopo la valorizzazione dei territori e la promozione dei prodotti tipici regionali.
(Ufficio stampa  "Street Food Time" 2017 Barbara Del Fallo)



Inserito da Golfonetwork venerdì 1 settembre 2017 alle 13:23 -

Settembre 2017: la scuola italiana pronta a nuove sfide ?

Primo settembre, un nuovo inizio e un impegno che continua per la scuola, i suoi lavoratori, il Paese

Primo settembre, un nuovo inizio. Ricominciare, riprendere il ritmo post-feriale degli impegni di lavoro. Aprire l'Agenda (una nuova) con i primi compiti, le scadenze, le responsabilità. E gli incontri: le relazioni, le riconferme e i cambiamenti, le attese. Cominciare significa inaugurare qualcosa di nuovo, qualcosa di vivo, un percorso, un affidamento, una nascita. Cominciare è sporgersi sul futuro ed essere chiamati ad agire.
Allora, per inaugurare l'avvio dell'anno scolastico 2017 – 2018 credo possiamo partire con le osservazioni e l'augurio che ci vengono da queste parole di Primo Levi: "Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l'amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra".
Forse noi più di altri, noi gente di scuola, possiamo essere tra quei fortunati in grado di avere amore per il proprio lavoro. Insegnanti o personale amministrativo, presidi o ausiliari o tecnici, tutti possiamo dare un senso alto e forte alla nostra fatica e al nostro impegno. Tutti possiamo e dobbiamo essere orgogliosi per ciò che facciamo.
La scuola è comunità educativa e fondamentale servizio pubblico sociale; noi abbiamo il privilegio e la responsabilità di essere accanto, a guida e a sostegno della vita che cresce, che irrompe nella vitalità e nella curiosità dei bambini, nell'energia, nelle ansie nell'esplorazione avventurosa dei ragazzi e dei giovani. È una consapevolezza che ci accompagna e di cui si nutrono anche le motivazioni del nostro fare sindacato.
Si avvia un nuovo anno, ma non si è mai interrotta nei mesi scorsi l'attività delle nostre scuole: se sono riuscite a far fronte a una mole straordinaria di incombenze lo si deve alla serietà, alla professionalità, all'etica del lavoro di cui il personale ha dato ancora una volta prova, contribuendo in modo decisivo alla corretta funzionalità del servizio che tutti giustamente esigono ma che troppo spesso trova nell'impegno e nel senso di responsabilità degli operatori scolastici l'unica risorsa su cui poter fare davvero affidamento.
Anche l'azione sindacale non ha conosciuto soste, rivelandosi anch'essa fattore determinante perché non si ripetessero, nelle operazioni di mobilità, anomalie e disagi che nell'anno precedente avevano penalizzato fortemente i lavoratori e l'attività delle scuole. Se ciò è avvenuto, lo si deve anche al clima più positivo che si riscontra sul versante delle relazioni sindacali, con un riconoscimento di valore al dialogo sociale che ci auguriamo trovi conferma anche nell'imminente negoziato per il nuovo contratto.
Ottenere un più giusto riconoscimento delle tante professionalità che insieme rendono viva e presente la nostra scuola in ogni parte d'Italia è l'obiettivo che ci poniamo con determinazione e per il quale spenderemo il massimo del nostro impegno: lo consideriamo una sfida della quale vogliamo essere all'altezza.
Il contesto in cui ci muoviamo non è dei più semplici: le difficoltà del presente si sommano a quelle accumulate in tanti anni nei quali su istruzione e formazione sono mancate la capacità e la volontà di realizzare politiche di significativo investimento.
Per affrontare e vincere le sfide che ci attendono, a partire da quella del nuovo contratto, servono almeno tre condizioni: una forte coesione fra le diverse componenti professionali, ciascuna indispensabile all'altra, che agiscono il mondo della scuola; un'azione sindacale intelligente, onesta e seria, che senza demagogia e velleitarismi confermi la capacità di ottenere risultati positivi anche in condizioni in apparenza proibitive, come dimostrato con l'ultimo contratto sulla mobilità; un forte sostegno, in termini di consenso sociale, per obiettivi che non appartengono unicamente a un settore lavorativo, ma all'intera comunità.
Noi sappiamo il valore che la scuola genera e sappiamo anche quanto sono importanti i valori che nella scuola si custodiscono, si trasmettono, si fanno garanzia di futuro. Per questo l'attenzione e il riconoscimento che pretendiamo risponde a un più ampio interesse del Paese. Insieme, forti di questa convinzione e impegnati a darne testimonianza coerente nel lavoro di ogni giorno possiamo scambiarci l'augurio di buon lavoro per il nuovo anno scolastico.

1/9/02017

(Maddalena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola)

Inserito da Golfonetwork venerdì 1 settembre 2017 alle 13:13 -

© Riproduzione riservata

Pagina:   << Precedente   1  2  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   Successiva >>



© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica