NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » news_regionali

 



Torna alle news dalla Campania


Ci sono 1257 News in 126 pagine e voi siete nella pagina numero 2

Contratto istruzione e ricerca, il confronto continua

CONTRATTO ISTRUZIONE E RICERCA, IL CONFRONTO CONTINUA. TRATTATIVA AGGIORNATA A LUNEDÌ 15 GENNAIO
L’incontro che si è da poco concluso all’ARAN sui temi attinenti il settore scuola nell’ambito della trattativa per il rinnovo contrattuale del comparto istruzione ricerca è rimasto sostanzialmente circoscritto a pur importanti questioni di metodo, avendo a riferimento la proposta del Presidente dell’Agenzia, Sergio Gasparrini, di incentrare il confronto sulla parte normativa non su un testo complessivo redatto ex novo, ma sulle sole clausole contrattuali integrate o modificate rispetto al CCNL vigente. Su questa impostazione si è convenuto di continuare la trattativa in modo che, partendo dai
testi dell’attuale contratto, si possa giungere quanto prima alla firma del contratto.
Sulla parte economica, invece, l’ARAN si è dichiarata non ancora in grado di formulare una sua proposta, dovendo ancora prendere visione delle annunciate integrazioni all’Atto di Indirizzo, riguardanti gli stanziamenti aggiuntivi contenuti nella legge di bilancio per il 2018 ma anche la possibilità di riportare all’ambito negoziale parte delle risorse destinate al personale per effetto della legge 107/2015.
La posizione dell’ARAN appare ancora segnata, in generale, da un atteggiamento di rigida e inaccettabile chiusura rispetto alla richiesta di ricondurre pienamente alla disciplina contrattuale le materie attinenti la gestione del rapporto di lavoro fatte oggetto negli anni scorsi di interventi legislativi; un atteggiamento che mal si concilia con gli impegni esplicitamente assunti e sottoscritti dalle parti nell’accordo quadro di Palazzo Vidoni. Ampliare e valorizzare gli spazi di confronto e negoziato resta uno degli obiettivi da perseguire, insieme a quello di un più adeguato riconoscimento del lavoro e delle professionalità operanti nel settore.
Per quanto riguarda in particolare le relazioni sindacali è stato consegnato all’ARAN un testo, redatto da Flc Cgil, Cisl FSUR e Uil Scuola RUA ma sul quale hanno espresso condivisione anche tutte le altre sigle presenti al tavolo negoziale, contenente integrazioni e modifiche rispetto una bozza precedentemente elaborata dall’Agenzia. Al termine dell’incontro si è convenuto di riprendere la trattativa nella giornata di lunedì 15 gennaio; la convocazione all’ARAN è per le ore 15.
Roma, 11 gennaio 2018

FLC CGIL
Francesco Sinopoli
CISL SCUOLA
Maddalena Gissi
UIL SCUOLA
Giuseppe Turi

Inserito da Golfonetwork giovedì 11 gennaio 2018 alle 21:08 -

Comunicato Cisl Scuola Nazionale

Gissi: sul contratto i tempi dipendono dai contenuti, difficile chiudere in poche ore

Riprenderà domani, 11 gennaio, alle ore 14, il tavolo di trattativa all'ARAN per il rinnovo del contratto affrontando i temi specifici del settore scuola. Nei giorni precedenti hanno avuto luogo gli incontri degli altri tre settori compresi nel comparto Istruzione e Ricerca (Università, Ricerca e Afam). "Siamo anche noi interessati ad una conclusione in tempi brevi del confronto, ma è chiaro che ciò è possibile solo se vengono sciolti positivamente i nodi su cui si sta sviluppando la discussione. Una discussione che non può essere affrettata, ci prenderemo i tempi necessari per approfondire come è giusto e normale che sia tutte le questioni, economiche e normative, ancora sul tappeto". Così Maddalena Gissi, nella sua veste di segretaria generale della Federazione Scuola, Università e Ricerca della Cisl, che risponde in questo modo alle voci circolanti su una possibile firma del contratto entro la fine di questa settimana. "Mi sembra un'ipotesi poco realistica – conclude – anche se per quanto ci riguarda la questione dei tempi è direttamente legata ai contenuti di un possibile accordo. Su quelli valuteremo e decideremo, come è nostro costume da sempre".

(Cisl Scuola)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 10 gennaio 2018 alle 20:49 -

Forza Nuova e Fiamma Tricolore insieme alle elezioni

Abbiamo atteso il primo gennaio per mostrarvi il simbolo con cui saremo presenti alle elezioni del 4 marzo 2018. È un simbolo forte e inequivocabile; non un semplice logo, ma una prospettiva programmatica futura.
Il SIMBOLO DI FORZA NUOVA dimostra che chi da tempo regge la barra della Rivoluzione Italiana e da un anno ormai ha messo in fibrillazione non solo regime e sinistre - ma anche le segreterie di quei partiti moderati che “moderatamente” hanno tradito l’Italia e gli italiani negli ultimi 25 anni - vuole confermare il proprio impegno tenace, portandolo dalle piazze e dai quartieri alle urne. E, dalle piazze al Parlamento, ci impegneremo affinché ci sia FORZA NUOVA, con le battaglie per la sovranità, monetaria e politica, per il diritto alla vita, con la solidarietà concreta alle famiglie italiane in difficoltà, la lotta dura per il diritto alla casa e contro lo scempio dello Ius Soli che abbiamo contribuito a bloccare.
Il SIMBOLO DELLA FIAMMA TRICOLORE è lì a dimostrare il valore importante della tradizione e della storia di un mondo che ha creduto e non ha tradito. Questo mondo riconosce il nostro valore, noi riconosciamo l’esigenza attuale di rappresentarlo e di unirci a ciò che esso ancora significa per tantissimi italiani.
“ITALIA AGLI ITALIANI” è la eco di innumerevoli manifestazioni - che hanno visto centinaia di migliaia di italiani scendere in piazza con rabbia e amore, con forza e dolore, con straordinario spirito di sacrificio e di fedeltà alla Patria – e insieme un programma irrinunciabile, una nobile guerra ideale da combattere, un traguardo da raggiungere.
Questo simbolo è lo scudo degli italiani che amano l’Italia e che l’Italia, la nostra Italia - non un “Paese” abitato da popolazioni provenienti da ogni parte del mondo in cui i minareti sostituiscano i campanili delle nostre chiese - vogliono consegnare ai propri figli e nipoti. Questo simbolo è la nostra promessa, perché quello che comincia oggi sia il primo anno di libertà.
Contattateci, firmate le nostre liste, offriteci le vostre candidature, unitevi agli italiani di buona volontà che questo simbolo intende raccogliere attorno a sé e rappresentare degnamente. Lavorate con noi per l’Italia agli Italiani!
(Roberto Fiore - Forza Nuova)

Inserito da Golfonetwork domenica 7 gennaio 2018 alle 15:18 -

Comunicato Sippic Funicolare di Capri

Capri- A partire da lunedì 8 Gennaio andrà a riposo fino a Marzo 2018 il vagoncino rosso che da oltre un secolo unisce il centro di Capri e la Piazzetta con Marina Grande e il Porto. L'Amministratore Avv. Anna La Rana ha scelto di chiudere di lunedì con un orario comodo e non con l'ultima corsa della domenica per dar modo ai turisti di godere di un'altra giornata di vacanza e contemporaneamente portare benefici all'economia isolana, obiettivo sempre portato avanti dall'Amministratore. Dopo il tran tran della stagione turistica che anche quest'anno ha visto salire a bordo del particolare mezzo di trasporto migliaia di passeggeri, turisti e isolani, permettendo di raggiungere le due stazioni in pochi minuti, la storica Funicolare di Capri si godrà il suo meritato riposo. A darne l'annuncio è stato il direttore di esercizio Ing. Pasquale Santoro, che ha comunicato che il periodo previsto di interruzione dell'esercizio sarà di circa 60/70 giorni per consentire i lavori che quest'anno saranno particolarmente impegnativi ed ha informato anche che in concomitanza con la chiusura dell'impianto, andrà in vigore il servizio sostitutivo a mezzo autobus con partenze da Marina Grande dal piazzale antistante la stazione inferiore e dallo stazionamento dei bus di Piazza Ungheria. "Dopo l'abbattimento delle barriere architettoniche - dichiara l'avvocato Anna La Rana - per agevolare i disagi ai passeggeri con disabilità motorie, ultimate all'inizio della riapertura della Funicolare del 2017 ed il restyling delle due stazioni, quella inferiore di Marina Grande e superiore della Piazzetta, inizierà quest'anno 2018 il progetto per una mobilità sostenibile che la Società realizzerà come prima fase progettuale attraverso la sostituzione dei vecchi motori con altri di ultima generazione predisposti ad alimentare energia rinnovabile con risparmio energetico. La fase successiva del progetto che potrà aver inizio solo dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni dagli Enti preposti, prevede l'utilizzo effettivo delle nuove tecnologie mirate all'attuazione del risparmio energetico, attraverso una serie di soluzioni che consentiranno all'equipaggiamento elettrico della funicolare di essere interconnesso con un impianto fotovoltaico dimensionato opportunamente per alimentare in modo autonomo il modulo batteria per l'energy storage.Il progetto da realizzare prevede l'alimentazione ad energia pulita e rinnovabile attraverso un notevole impegno finanziario dell'Azienda. Gli investimenti saranno notevolmente superiori a quelli che sarebbero stati necessari per la semplice sostituzione dei due motori, interventi utili radicali - continua la l'Avv. La Rana - che andranno a vantaggio della mobilità dei passeggeri e aumenteranno la sicurezza e la continuità del servizio. Ovviamente ribabisco, che la successiva fase del progetto, in conformità delle direttive europee tese alla maggiore utilizzazione dell'energia rinnovabile, potrà essere realizzata solo dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni". All'inizio della primavera prossima dunque la ringiovanita funicolare riprenderà il suo tran tran quotidiano attraversando quel percorso nel verde che unisce il mare con le bellezze naturali dell'isola.

(Sippic Funicolare di Capri)

Inserito da Golfonetwork sabato 6 gennaio 2018 alle 19:15 -

Dal 9 gennaio lavori sul Raccordo Autostradale 9 di Benevento

Anas: per lavori di nuova pavimentazione sul Raccordo Autostradale 9 "di Bevenento", a partire da martedì 9 gennaio 2018, limitazioni alla circolazione veicolare. Inoltre, per attività di una società telefonica, senso unico alternato in corrispondenza della galleria 'Salza Irpina', in provincia di Avellino.

Anas comunica che – per l'esecuzione di lavori di nuova pavimentazione lungo il Raccordo Autostradale 9 "di Bevenento", nell'ambito dell'Accordo Quadro #bastabuche – a partire da martedì 9 gennaio 2018 saranno in vigore limitazioni al traffico.
Nel dettaglio, fino al 31 gennaio, ad esclusione dei giorni festivi e prefestivi, sarà in vigore il restringimento della carreggiata nord o sud, in tratti saltuari compresi tra il km 0,000 ed il km 7,730, nella provincia di Benevento. Inoltre lungo la strada statale 7 "Appia", in provincia di Avellino – per lavori di una società telefonica - nei giorni giovedì 11 e venerdì 12 gennaio, nella fascia oraria compresa tra le 7.00 e le 17.30, sarà attivo il senso unico alternato tra il km 315,300 ed il km 316,150, in corrispondenza della galleria 'Salza Irpina', nell'omonimo territorio comunale, in provincia di Avellino. Anas raccomanda prudenza nella guida.

(Chiara Biggi)

Inserito da Golfonetwork venerdì 5 gennaio 2018 alle 18:06 -

Comunicato unitario sindacati della Scuola

FLC CGIL   CISL SCUOLA   UIL SCUOLA RUA   SNALS CONFSAL   GILDA UNAMS

Diplomati magistrali, dopo l'incontro MIUR - Sindacati Una soluzione politica che ricomponga i diritti di tutti.

Si è aperto ieri, 4 gennaio, in seguito alla richiesta dei sindacati, il confronto con il Ministero della Pubblica Istruzione in merito alle conseguenze della decisione dell'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato che nega il diritto ai diplomati magistrali prima del 2001-2002 ad essere inseriti nelle graduatorie ad esaurimento.
Unitariamente FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA Unams hanno posto sul tavolo le loro richieste, considerando come priorità:

1) salvaguardare l'anno in corso, tutelando la continuità didattica e la serenità del lavoro dei tanti docenti che in forza delle sentenze cautelari stanno operando con serietà nelle scuole
2) riaprire le graduatorie d'istituto per permettere l'inserimento dei docenti che, collocati in GAE e quindi in prima fascia d'istituto, erano stati esclusi dalla seconda fascia
3) salvaguardare i punteggi acquisiti mediante il servizio svolto in questi anni in forza delle sentenze cautelari
4) A regime prevedere una norma ad hoc al fine di ricomporre i diritti dei docenti a vario titolo interessati al contenzioso in questione.

Il Ministero, ritenendo necessario acquisire un preventivo parere dell'Avvocatura dello Stato sulle modalità con cui gestire una vicenda con aspetti di rilevante complessità giuridica, si è detto pronto a riconvocare i sindacati non appena conclusa tale fase di approfondimento. Ha inoltre convenuto sulla necessità di una riflessione generale sui meccanismi di reclutamento da utilizzare per la scuola dell'infanzia e primaria, anche alla luce delle soluzioni già adottate dal Governo per i precari della secondaria di primo e secondo grado.
"Occorre pensare ad una soluzione politica del problema" sostengono i segretari generali Francesco Sinopoli, Maddalena Gissi, Giuseppe Turi, Elvira Serafini e Rino Di Meglio. "Ci troviamo di fronte ad un quadro complesso ma bisogna tutelare gli interessi di tutti. Non si può pensare di cancellare un'intera categoria di lavoratori e lavoratrici che in molti casi operano già da anni nella scuola. L'Amministrazione dovrà trovare una soluzione che riconosca i diritti di tutti e non lasci a casa nessuno".

(FLC CGIL Francesco Sinopoli)
(CISL SCUOLA Maddalena Gissi)
(UIL SCUOLA RUA Giuseppe Turi)
(SNALS CONFSAL Elvira Serafini)
(GILDA UNAMS Rino Di Meglio)

Inserito da Golfonetwork venerdì 5 gennaio 2018 alle 18:01 -

Ischia Film Festival 2018: aperte le iscrizioni

Fissate le date della 16ma edizione che si terrà dal 30 giugno al 7 luglio al Castello Aragonese
[Ischia, 3 gennaio 2018] Inizia il conto alla rovescia per la sedicesima edizione dell'Ischia Film Festival, dopo il grande successo del 2017 che ha visto passare al Castello Aragonese grandi ospiti e splendidi film, con grande soddisfazione dei direttori artistici Michelangelo Messina e Boris Sollazzo, ma soprattutto del pubblico, facendo segnare un record di presenze storico per l'evento cinematografico dell'isola dell'arcipelago campano.
La direzione artistica ha annunciato le date del 2018. La sedicesima edizione dell'Ischia Film Festival si terrà dal 30 giugno al 7 luglio 2018, sempre ospitata nella straordinaria location del Castello Aragonese.
Già aperte anche le iscrizioni per i concorsi internazionali, con una importante novità. Si aggiunge infatti un ulteriore competizione a quelle già esistenti. I concorsi saliranno quindi a cinque e saranno i seguenti: lungometraggi, documentari, cortometraggi, Location Negata, Scenari Campani. È proprio quest'ultima sezione, dedicata al cinema del territorio della regione Campania, a essere stata promossa come competitiva, visto il grande riscontro ottenuto l'anno scorso. Le iscrizioni sono già attive sulla piattaforma specializzata FilmFreeway (https://filmfreeway.com/IschiaFilmFestival) e sarà possibile presentare le opere fino al 15 marzo, con una proroga al 31 marzo per casi che verranno considerati singolarmente dal comitato di selezione.
Obiettivo dell'edizione 2018 sarà quello di allargare ulteriormente il respiro internazionale del festival, il cui tema sarà come sempre quello dell'importanza delle location, in tutte le sue declinazioni, nell'opera cinematografica. La direzione artistica anche quest'anno porterà a Ischia film di assoluto valore proveniente dai cinque continenti, affiancando alle competizioni anche il meglio del cinema della stagione in corso, per celebrare i grandi successi e riscoprire opere che non sempre riescono ad arrivare al grande pubblico per mancanza di spazi nel corso della loro naturale vita distributiva.
L'appuntamento è quindi a Ischia dal 30 giugno al 7 luglio 2018, Castello Aragonese. Nel frattempo, buon anno e, naturalmente, buon cinema a tutti.
(Ufficio stampa Ischia Film Festival Alessandro De Simone)



Inserito da Golfonetwork giovedì 4 gennaio 2018 alle 10:39 -

Napoli: Una befana speciale per i piccoli nati prematuri

Venerdì 5 gennaio alle 12.00 presso la AOU VANVITELLI
Venerdì 5 gennaio alle ore 12.00, Rocio Morales, attrice e modella spagnola, e Biagio Izzo, comico napoletano, faranno visita ai neonati del reparto della terapia intensiva neonatale alla AOU Vanvitelli, in Largo Madonna delle Grazie a Napoli (primo policlinico), donando dolci e regali ai piccoli assistiti ed ai loro genitori e parenti.
Il duo artistico, che ha accettato con grande entusiasmo l’invito, sarà impegnato fino al 7 gennaio al Teatro Diana con “Dì che ti manda Picone...Antonio Picone fu Pasquale”, ispirato al celebre film di Nanni Loy.
Saranno presenti all'evento Giuseppe Paolisso, Rettore dell'Università Vanvitelli, Maurizio Di Mauro, Direttore Generale dell'AOU Vanvitelli, Mariangela Marseglia, direttrice della Scuola Scarlatti, particolarmente sensibile alle problematiche legate alle nascite premature, che metterà a disposizione dell’evento animatori, mascotte ed alcune scenografie a tema per bambini e Gigio Rosa, conduttore radio-tv, che si collegherà durante l'evento in diretta su Radio Marte. L’associazione “Il Bruco – Genitori bambini prematuri Onlus” donerà ai piccoli assistiti dolcetti e calze della Befana.
(Gigio Rosa Promotions)

Inserito da Golfonetwork giovedì 4 gennaio 2018 alle 10:02 -

Allerta meteo Protezione Civile: vento forte e mare agitato

Napoli- La Protezione civile della Regione Campania ha diffuso un avviso di criticità meteo per vento e mare. Nello specifico, a partire dalle ore 20 di questa sera e fino alle ore 8 di giovedì 4 gennaio 2018, sull’intero territorio regionale insisteranno venti forti nord-occidentali con locali rinforzi. Il mare sarà agitato, soprattutto lungo le coste esposte ai venti come quella salernitana. Si raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure previste dai rispettivi piani comunali di protezione civile.

(Protezione Civile Campania)

Inserito da Golfonetwork mercoledì 3 gennaio 2018 alle 20:37 -

Estesa alle 24 ore apertura al traffico del tratto della SS 145 “Sorrentina”

Campania, Anas: a partire da questa sera, estesa alle 24 ore l’apertura al traffico del tratto della strada statale 145 “Sorrentina” in provincia di Napoli, comprese le gallerie ‘Varano’ e ‘Privati’. La transitabilità resta comunque legata alle condizioni meteo
A seguito degli ulteriori interventi provvisori – svolti dal Comune di Castellammare di Stabia con il supporto di Anas – l’Azienda risponde positivamente alle richieste del territorio ed è pronta ad avviare gli interventi definitivi
Anas comunica che – già a partire da questa sera – viene estesa alle 24 ore la transitabilità del tratto di strada statale 145 “Sorrentina” dallo svincolo di Castellammare Ospedale (km 3,600) allo svincolo di Castellammare Villa Cimmino (km 9,700), comprese le gallerie ‘Varano’ e ‘Privati’, in provincia di Napoli.
L’apertura dei tunnel in orario notturno è possibile anche in relazione alla esecuzione di un intervento da parte del Comune di Castellammare di Stabia, consistito in una prima sistemazione delle aree finalizzata ad assicurare il miglioramento della continuità idraulica del torrente ‘Rivo Calcarella’ e nella installazione di un sistema d’illuminazione della zona dell’alveo, attigua alla tratta di statale (eseguiti durante il periodo Natalizio con il supporto di Anas), oltre che grazie al continuo lavoro delle pompe idrovore allocate in zona dall’Azienda.
L’esecuzione di tali attività era stata concordata tra tutti gli Enti territorialmente interessati durante una riunione del 18 dicembre scorso.
La transitabilità della tratta di statale 145 resta comunque connessa alle favorevoli condizioni meteorologiche – per motivi di sicurezza – in quanto il deflusso delle acque del torrente ‘Rivo Calcarella’ risulta ancora parziale, rendendo tuttora necessario il lavoro delle pompe idrovore ed il monitoraggio dei livelli di allerta del bacino a monte della tubazione (del diametro di 5 metri) sulla quale si è creata una strozzatura, in conseguenza del crollo della ripa a valle del torrente, a seguito delle eccezionali precipitazioni dello scorso 6 novembre.
Durante l’interdizione al transito, che sarà necessaria in caso di eventi meteorologici particolarmente intensi, la circolazione può utilizzare i percorsi alternativi precedentemente indicati, ovvero viabilità locale ed ex strade statali 366 “Agerolina” e 145.
Anas – dopo aver redatto lo specifico progetto esecutivo ed espletato la gara d’appalto – è pronta ad avviare i lavori (per una durata di 60 giorni) di ripristino definitivo della continuità idraulica della tubazione non appena l’area nella quale è previsto l’intervento verrà resa disponibile poiché – dalla ricostruzione presentata dai rappresentanti del Comune di Castellammare durante una riunione in Prefettura tenutasi lo scorso 14 dicembre – la zona sembra ricadere in un’area sulla quale insisterebbe una discarica abusiva.
(Biggi Chiara)

Inserito da Golfonetwork venerdì 29 dicembre 2017 alle 18:46 -

© Riproduzione riservata

Pagina:   << Precedente   1  2  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   Successiva >>



© 2018 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica