NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati2014

 






Fare Verde Campania: Botti di capodanno, cattiva e pericolosa consuetudine

Per gli uomini, la notte di passaggio tra il 31 dicembre e il 01 gennaio è una notte di festa; per tutti gli altri animali si trasforma in un vero e proprio incubo notturno infestato da tante luci scoppiettanti, da rumori improvvisi e ripetuti a intervalli irregolari, da colpi che improvvisamente esplodono nel buio e nel vuoto, sempre più ravvicinati e di intensità elevata: Ogni anno i  botti e fuochi artificiali causano la morte di almeno cinquemila animali.
E' importante ricordare infatti – evidenzia Giuseppe Solla Presidente Regionale di Fare Verde Campania Onlus - che gli animali hanno una diversa percezione dei rumori;  il loro udito, per esempio, è più fine del nostro, tanto che riescono a percepire suoni che noi non sentiamo. Non c'è da stupirsi, dunque, se noi troviamo divertente quel frastuono improvviso emesso da un botto, mentre il nostro cane, invece, fugge a gambe levate, per cercare immediatamente un riparo sicuro o, ancora se, un uccello si schianta contro un palazzo. Inoltre, una componente dei fuochi per noi marginale, quella olfattiva, è particolarmente rilevante per i cani che sono in grado di sentire odori a una concentrazione un milione di volte inferiore a quella percepita dall'uomo e a una distanza per noi inimmaginabile.
Per il 2014 il bilancio  feriti è stato, per fortuna,  poco più di 350 e non c’è stata nessuna vittima, non accadeva dal 2010. Ma oltre a danni causati da scoppi accidentali di botti il primo dell'anno, nelle città si supera il limite di legge di 50 microgrammi al metro cubo fissato per il PM10, con un valore, a seconda delle città, da doppio a triplo rispetto alla media del periodo. Quindi a causa dell'aumento delle polveri sottili in questo giorno, i soggetti maggiormente a rischio come gli asmatici, gli allergici o tutte quelle persone che soffrono di patologie respiratorie, corrono inconsapevolmente elevati rischi. Per festeggiare l'arrivo del nuovo anno, conclude Solla, basta un unico botto quello di una bottiglia di spumante.
(Fare Verde Salerno)


Inserito da Golfonetwork mercoledì 31 dicembre 2014 alle 16:29 commenti(0) -

Conferenza stampa di fine anno all´Ance Salerno

Conferenza stampa di fine anno all'Ance Salerno. Il presidente Antonio Lombardi: "Quadro recessivo ancora preoccupante. Le imprese salernitane sempre piu' attente ai mercati esteri"
Le previsioni per il 2015, nonostante l'attenuazione delle dinamiche recessive, restano in territorio ampiamente negativo per produzione, fatturato e occupazione. Ma il segnale forte che emerge dall'ultima Analisi Qualitativa su base semestrale delle dinamiche del settore edile in provincia di Salerno riferita al II semestre 2014 e al I semestre 2015, curata dal Centro Studi di ANCE Salerno, e presentata questa mattina nel corso della consueta conferenza stampa di fine d'anno, è rappresentato dalla forte crescita (oltre il 23%) della propensione a cogliere occasioni di lavoro anche al di fuori del territorio nazionale.
"Il quadro generale che emerge dalle nostre analisi - ha commentato il presidente di ANCE Salerno, Antonio Lombardi - è ancora una volta fortemente preoccupante: aumenta il tasso di disoccupazione, abbiamo perso in ambito provinciale altri 8.000 posti di lavoro in 18 mesi, il monte ore annuo della cassa integrazione passa da 4 a 9 milioni, le procedure fallimentari registrano un incremento del 56%. La situazione insomma resta allarmante. Eppure sul tavolo opportunità e risorse disponibili esistono: dai 2,5 miliardi di fondi europei da spendere entro un anno, alle risorse per l'efficientamente energetico (900 milioni utilizzati per appena il 5%), per l'adeguamento e la messa a norma statica e impiantistica delle scuole e degli edifici pubblici, per il dissesto idrogeologico (78 milioni disponibili) e per la riqualificazione urbana. Tante opportunità che si scontrano con il vero nemico di questo paese, la vera e più gravosa tassa occulta: quella virtuale della burocrazia. In un contesto politico fatto di annunci e di promesse cui sistematecamente non seguono fatti, non sorprende la forte crescita della propensione all'export. È un segnale che le imprese salernitane sono pronte ad investire altrove, laddove esistono concrete opportunità, e sono stufe di una politica tutta protesa agli annunci e al marketing, e poco ai fatti: nella sola provincia di Salerno si parla da oltre un trentennio di Aeroporto di Pontecagnano, di raccordo autostradale Salerno-Avellino, di Interporto, di viabilità di supporto alle infrastrutture. È tempo di fatti, di azioni concrete, di cantieri. Abbiamo già perso un anno della nuova programmazione comunitaria 2014-2020: l'auspicio è che si dia corso ad azioni incisive e concrete perché non si perdano ulteriori opportunità e risorse per il territorio".
Il professor Paolo Coccorese, docente di Economia politica all'Università degli Studi di Salerno, in merito all'Analisi Qualitativa su base semestrale delle dinamiche del settore edile in provincia di Salerno riferita al II semestre 2014 e al I semestre 2015, curata dal Centro Studi di ANCE Salerno, ha evidenziato che "tutti gli indicatori restano in territorio negativo: il 75% delle imprese prevede per il prossimo semestre peggioramenti o stazionarietà", nonostante un allentamento delle previsioni peggiorative (dal -42 al -16%). "Più che di segnale positivo o incoraggiante - ha commentato il professor Coccorese - bisognerebbe parlare di un minor pessimismo. La situazione rimane infatti allarmante ed è sintomatico che quasi un'impresa su quattro si sia già attivata per diversificare la produzione in termini territoriali, guardando all'export".
Alla conferenza stampa è intervenuto anche il professor Pasquale Persico. "Il Mezzogiorno - ha detto commentando i dati dell'Analisi - sconta un evidente gap politico e culturale. Manca una soggettività politica e rappresentativa forte che consenta di cogliere le opportunità pure esistenti. Basti pensare alle aree metropolitane che stanno nascendo: anche territori, come l'Agro nocerico-sarnese, che per contiguità territoriale potrebbero in qualche beneficiarne per tematiche e problematiche come quelle connesse alle infrastrutture ed alla viabilità, non riescono a maturare una propria posizione ed una propria soggettività politica ed istituzionale per portare avanti le proprie istanze e le proprie necessità".
(Ufficio stampa Ance Salerno)



Inserito da Golfonetwork mercoledì 31 dicembre 2014 alle 16:25 commenti(0) -

Notizie flash

Vallo Scalo- Yele S.pa.: società prorogata; nel Corisa 4 è stato revocato l'incarico al commissario Vitale.

Capaccio- Stufa elettrica prende fuoco nella camera da letto, casa avvolta dalle fiamme.

Sala Consilina- Incidente stradale sull'autostrada A3. Un Tir è uscito dalla carreggiata a causa del ghiaccio. Un camionista della Sicilia, a causa del sinistro, è sbalzato fuori dalla cabina del mezzo pesante ed è precipitato nella scarpata sottostante. L'uomo è ricoverato in un ospedale di Napoli in prognosi riservata, le sue condizioni sono molto gravi.

Meteo- Molte zone del Cilento e del Vallo di Diano sono sotto la neve. Imbiancate le montagne che circondano il Golfo di Policastro. Nevischio a Villammare e ghiaccio nei recipienti d'acqua lasciati all'esterno. Divieto di transito su alcune strade del comune di Buonabitacolo. Disagi a Salerno nei quartieri collinari e nella Valle dell'Irno. 

Salerno- La Protezione Civile di Salerno invita gli automobilisti a non usare le auto se non dotate di catene o pneumatici invernali. Infatti su molte strade della città, soprattutto quelle ubicate nelle zone collinari, è presente il ghiaccio.

Salerno- Tentano furto allo sportello bancomat dell'Unicredit di Parco Arbostella utilizzando il gas. Esplosione nella notte, paura tra i residenti e malviventi in fuga.


Inserito da Golfonetwork mercoledì 31 dicembre 2014 alle 13:54 commenti(0) -

Salerno: sequestrati 600 Kg di fuochi d'artificio illegali

Salerno- A seguito di specifiche indagini di Polizia Giudiziaria, in occasione dell’approssimarsi delle festività di fine anno, personale della Polizia di Stato appartenente ai Commissariati di Pubblica Sicurezza di Torrione e Battipaglia ha svolto specifici servizi di controllo e vigilanza per prevenire la detenzione e la vendita di materiale pirotecnico illegale. In particolare, nella giornata di ieri, i poliziotti del Commissariato di Torrione sono intervenuti nella frazione Giovi del Comune di Salerno ed hanno effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di un uomo, 24enne, trovando e sequestrando 7,360 kg di fuochi pirotecnici (peso lordo) classificati nella IV^ categoria, detenuti senza autorizzazione. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione illegale di materiale pirotecnico e segnalato alla locale Autorità Giudiziaria. Nella giornata odierna, personale del Commissariato di Torrione, insieme ai poliziotti del Commissariato di Battipaglia, ha effettuato un controllo amministrativo presso una rivendita di fuochi artificiali a Salerno, per la quantificazione della massa attiva contenuta nei singoli pezzi d’artificio, constatando che la massa attiva comparata alla licenza rilasciata dalla Prefettura di Salerno risultava di molto superiore rispetto al peso consentito. Al fine di riportare in sicurezza l’attività e ridurre la massa attiva in esubero, gli agenti hanno proceduto al sequestro del materiale pirotecnico appartenente alla IV e V categoria per complessivi Kg. 418,722 (peso lordo). Il titolare del negozio, 44enne incensurato, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente per il reato di detenzione illegale di materiale esplodente e giochi pirici in quantità superiore a quella consentita dalla licenza rilasciata dalla Prefettura di Salerno. A seguito di un'altra analoga operazione il personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia è intervenuto nel comune di Olevano sul Tusciano ed ha effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di una donna, 50enne, trovando e sequestrando 160 kg. (peso lordo) di articoli pirotecnici classificati nella IV^ e V^ categoria, detenuti senza autorizzazione. La donna è stata pertanto denunciata in stato di libertà per il reato di detenzione illegale di materiale pirotecnico e segnalata alla locale Autorità Giudiziaria. I sequestri effettuati dal personale della Polizia di Stato dei due Commissariati di Pubblica Sicurezza hanno consentito di prevenire eventuali lesioni personali, possibili conseguenze dello scoppio di questi petardi, detenuti illegalmente e, pertanto, altamente pericolosi per chi li detiene, li maneggia o ne fa uso.

(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork mercoledì 31 dicembre 2014 alle 13:18 commenti(0) -

Meteo: temperature rigide in tutto il salernitano
La Protezione civile della regione Campania segnala un’ulteriore abbassamento delle temperature, che scenderanno sotto lo zero, a partire da questa notte, con formazione di gelo anche a quote molto basse. Sono previste difficoltà nella circolazione veicolare e la raccomandazione per gli automobilisti è quella di mettersi in viaggio solo se muniti di pneumatici invernali o di catene. Freddo pungente anche nella provincia di Salerno.  In diversi comuni del salernitano temperature sotto lo zero già dal pomeriggio con picchi verso il basso che saranno registrati durante la notte. Nevica nella Valle dell’Irno e nei territori dell’entroterra salernitano. Previste nevicate a tutte le quote. In allerta anche a Salerno la protezione civile. Si teme per i clochard e senza fissa dimora.

Inserito da Golfonetwork martedì 30 dicembre 2014 alle 20:53 commenti(0) -

Antibracconaggio: maxi operazione contrasto caccia abusiva

Maxi operazione contrasto caccia abusiva nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni.
Sequestri e denunce a carico di sette persone.
Vallo della Lucania (SA), 29/12/2014- A seguito di una intensa attività  tesa a reprimere il fenomeno del bracconaggio all'interno del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, promossa dal Coordinamento Territoriale per l'Ambiente di Vallo della Lucania, gli uomini dei Comandi Stazione Forestali di Vallo della Lucania  e di Ottati, hanno denunciato all'A.G. di Vallo della Lucania e di Salerno, sette persone complessivamente, colte in flagrante durante battute di caccia al cinghiale, in agro dei comuni di Cicerale (SA), in località "Ponte Vallone Corbella" e in agro di Ottati (SA), alla località "Gaiardo".
Le operazioni sono scattate nelle giornate del 24/12/2014 a seguito di verifiche d'iniziativa poste in essere dagli uomini del Comando Stazione Forestale di Ottati e nella giornata del 27/12/2014, a seguito della sinergia tra il personale dell'ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) e degli uomini del Comando Stazione Forestale di Vallo della Lucania, grazie alla segnalazione da parte delle guardie dell'Ente, alla Centrale Operativa  1515 del CFS di Napoli.
Posti sotto sequestro la selvaggina illecitamente abbattuta, 8 fucili, circa 400 munizioni, oltre a 6 ricetrasmittenti e 2 richiami acustici elettromagnetici.
Dei sette fucili, due armi risultavano alterate, in quanto i caricatori potevano contenere più di tre colpi.
Le persone sottoposte al controllo erano tutti residenti nel Parco, fatta eccezione per uno proveniente da Battipaglia.
Il Corpo Forestale riserva particolare attenzione al fenomeno del bracconaggio, soprattutto durante questo particolare periodo dell'anno, in cui, spregidicatamente, nonostante l'apertura della caccia nelle aree consentite, tali bracconieri si introducono all'interno del perimetro del Parco, ove l'attività venatoria e l'introduzione di armi da fuoco sono vietate tutto l'anno, con l'obiettivo di tutelare la legalità sul territorio protetto, nonché la pubblica incolumità e la salute dei consumatori.-
Firmato
Coordinatore Territoriale V.Q.A. Fernando SILEO



Inserito da Golfonetwork martedì 30 dicembre 2014 alle 18:27 commenti(0) -

Anna Petrone (Pd): «Ampliamento tetti di spesa...non è mai troppo tardi»
"Finalmente, è il classico caso nel quale dire non è mai troppo tardi" è quanto afferma la Petrone in merito al Decreto n. 155 pubblicato sul Burc di ieri con il quale la Struttura Commissariale ha rivisto e aggiornato i tetti di spesa esercizio 2014 per la macroaree della salute mentale e socio sanitaria dell'Asl Salerno a cui vengono assegnati 14.900 ml€ e Asl Napoli 3 sud altri 12.708 ml€.
"Questo decreto rappresenta una tarda e limitata presa di coscienza ed è anche un riconoscimento all'incessante pressione politica che con discrezione mi sono sempre fatta carico. E' soprattutto una risposta, seppur parziale, alla disperazione e alle battaglie dei centri di riabilitazione accreditati che con caparbietà, insieme alle famiglie degli assistiti, non hanno mai smesso di denunciare l'inadeguatezza dei fondi per garantire dignità sociale e i dovuti livelli minimi di assistenza primaria".
Conclude Anna Petrone ribadendo quello che in questi anni è rimasto inascoltato: "E' pur vero che necessariamente si doveva ottemperare al piano di rientro dal deficit sanitario, ma fin dall'inizio ho denunciato che occorreva farlo non con tagli lineari ma qualificando la spesa in rapporto ai reali bisogni del territorio. Si è in presenza di una distorsione abnorme rispetto a una lunga e profonda crisi sociale ed economica che sarebbe gravata fin da subito sulle classi sociali più esposte, con un ovvio e conseguente incremento esponenziale del disagio sociale e, quindi, di richieste di assistenza essenziale. Dunque, soddisfatti di questo decreto anche se rappresenta un primo passo di ravvedimento, un tampone che è servito ad arginare una emorragia sociale che rischiava di diventare irreversibile".
Napoli 30\12\2014
(Emanuela Adinolfi - addetta stampa Consigliere Regionale Anna Petrone)

Inserito da Golfonetwork martedì 30 dicembre 2014 alle 18:22 commenti(0) -

Giffoni Valle Piana: tentanto furto al municipio, messi in fuga dai Carabinieri
Giffoni Valle Piana- Erano le 4,30 di questa notte quando una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Giffoni Valle Piana, durante un normale giro di perlustrazione ha notato qualcosa di strano vicino alla locale casa comunale. Insolita la presenza di quell’uomo, nonostante il freddo polare, fermo a fumare, poggiato ad una Fiat Punto parcheggiata in strada.  I Carabinieri decidono di controllare meglio ma l’uomo intuendo l’intenzione dei militari del Luogotenente VORIA, si è dato precipitosamente alla fuga inseguito dai militari dell’Arma. Purtroppo il malvivente è riuscito a far perdere le tracce forse raccolto da un’auto con dei complici che stazionava in zona. All’interno dell’autovettura, risultata rubata a Napoli, sorvegliata a vista dal fuggitivo, un vero e proprio arsenale dello scasso. Soprattutto una potentissima fiamma ossidrica che sarebbe sicuramente servita a scassinare la cassaforte all’interno della quale erano contenute decine di carte di identità. IL successivo sopralluogo condotto dai Carabinieri ha permesso di stabilire che i malviventi erano già riusciti, attraverso una finestra, a penetrare all’interno del comune ed avevano già posizionato la cassaforte per attaccarla con la fiamma ossidrica. Fortunatamente il provvidenziale intervento dei Carabinieri ha permesso di sventare per tempo il furto. Sono in corso le indagini dei Carabinieri per cercare di giungere all’identificazione degli autori del tentato furto. (Carabinieri)

Inserito da Golfonetwork martedì 30 dicembre 2014 alle 12:29 commenti(0) -

Sala Consilina: Mercato settimanale anticipato al 31 dicembre

Capodanno – Mercato settimanale anticipato al 31 dicembre.

COMUNICAZIONE-ISTITUZIONALE

AVVISO

Considerato che giovedì prossimo, 1° gennaio 2015, è giornata festiva e, inoltre, lo svolgimento del mercato settimanale coincide con lo svolgimento della festività del Capodanno, il tradizionale mercato verrà anticipato a mercoledì 31 dicembre. Come già avvenuto per Natale, si è ritenuto di concedere l’anticipazione della giornata di mercato settimanale per offrire un migliore servizio agli utenti, nonché per tutelare l’attività degli operatori commerciali. Pertanto, il prossimo mercato settimanale si terrà mercoledì prossimo nell’abituale area riservata, dalle ore 06.00 alle ore 14.00.

(Il Responsabile Settore P.M. Baratta Gian Mauro - Comune di Sala Consilina)


Inserito da Golfonetwork martedì 30 dicembre 2014 alle 11:35 commenti(0) -

Notizie flash

Giffoni Valle Piana- Malviventi durante la notte tentano di scassinare la cassaforte del municipio per rubare le carte di identità. Furto sventato dalla prontezza d'intervento dei Carabinieri. Ladri in fuga e recuperata auto rubata a Napoli. Avviate le ricerche dei delinquenti.

Battipaglia- A causa delle forti raffiche di vento caduti diversi alberi, danneggiate alcune auto.

Cicerale- Cacciatori impegnati nella caccia al cinghiale in area protetta, denunciati.

Agropoli- Capodanno in piazza con il cantante partenopeo Enzo Avitabile accompagnato dai Bottari.

Vallo di Diano- Esondato il calore, cacciatori intrappolati nell'auto, salvi.

Santa Maria di Castellabate- Furto al mattatoio, rubata carne macellata destinata ai pranzi e cenoni delle feste di fine anno; in azione quattro ladri.


Inserito da Golfonetwork martedì 30 dicembre 2014 alle 11:30 commenti(0) -


Archivio news
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011



© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica