NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » newsarchivio20112012

 



Torna alle news

Ci sono 2123 News in 213 pagine e voi siete nella pagina numero 122

Diamante (Cs): il sindaco denuncia lo stato di deterioramento della SS 18
Diamante (Cs)- Il Sindaco di Diamante, nonché Consigliere Provinciale, Avv. Ernesto Magorno, ha scritto una lettera al Capo Dipartimento del Settore ANAS di Catanzaro e, per conoscenza, a S.E. il Prefetto di Cosenza ed al Ministro delle Infrastrutture e trasporti una lettera nella quale si legge: "Intendo denunciare il gravissimo stato di deterioramento in cui versa il manto stradale della S.S. 18 che attraversa l'Alto Tirreno Cosentino, acuitosi a seguito del persistere delle avverse condizioni climatiche verificatesi in questi giorni. Uno stato di degrado che comporta seri rischi agli automobilisti ed ai conducenti di veicoli commerciali la cui incolumità è messa seriamente a rischio dalla presenza di numerose buche che in alcuni casi si presentano particolarmente profonde e pericolose, con situazioni che si configurano di eccezionale gravità, come quella del tratto viario corrispondente al Comune di Belvedere Marittimo, particolarmente colpito. Questa situazione di particolare disagio e di pericolo è oltremodo aggravata dal fatto che a motivo delle condizioni metereologiche sfavorevoli il traffico dei mezzi pesanti dall'Autostrada A3, da Lagonegro a Falerna, è deviato sul corrispondente tratto della S.S. 18. Una condizione che, a motivo del passaggio dei TIR, accresce il deterioramento del manto stradale e nel contempo crea ulteriori disagi e pericoli per i tanti utenti che percorrono in queste ore la sopracitata strada. Per quanto detto sopra, si chiede che l'ANAS intervenga con la massima urgenza per ovviare all'eccezionale stato di deterioramento del manto stradale della S.S. 18, valutando la necessità di prevedere la chiusura del tratto in questione, al fine prioritario di garantire la pubblica incolumità e ripristinare le necessarie condizioni di sicurezza per i cittadini". (Comune di Diamante)
Inserito da Golfonetwork venerdì 17 febbraio 2012 alle 18:16 commenti( 0 ) -

Sapri,sarà intitolata a Radio Sapri l'Area Spettacoli del lungomare

Nel corso del Convegno sul tema: "Libertà e (è) Comunicazione", svoltosi nell'Aula Consiliare del Comune di Sapri, i professori Cesare Pifano e Corrado Limongi, nell'ordine direttore e componente del direttivo del Centro studi "Carlo Pisacane", hanno illustrato al Commissario Prefettizio, dottor Vincenzo Amendola, la proposta di intitolazione alla mitica Radio Sapri (1976-1982) d'una targa da apporre in luogo pubblico. Molto probabilmente, sarà l'area spettacoli dello splendido lungomare ad essere intitolata alla storica emittente radiofonica saprese, onore e vanto della città della Spigolatrice, per essere stata inserita a Bologna, nel 2006, in occasione del Trentennale, nella storia delle radio in Fm (unica radio della regione Campania!). La cerimonia di intitolazione si svolgerà nel prossimo mese di marzo, alla presenza del noto cantautore Pino Mango, che, nel periodo di maggiore visibilità di radio Sapri, attraverso i suoi magici microfoni, in lunghe trasmissioni, alle quali intervenivano gli ascoltatori telefonicamente, promosse il suo primo 45 giri ed il suo primo LP. Per la cronaca, va aggiunto che al Convegno hanno partecipato i seguenti esponenti di radio Sapri: chi scrive, Raimondo Chiacchio, Pino Muscatello, Pino Tedesco, Pino Nicoletti, Angelo Balbi, che, grazie a radio Sapri, coronò il suo sogno d'amore con Annalisa Abbamonte, sua moglie e madre di ben cinque figli, e Vincenzo Folgieri. L'incontro  s'è concluso con la proiezione di un dvd su radio Sapri, realizzato dai fratelli Alessandro e Francesco Polito, titolari del cliccatissimo portale "Golfonetwork" (www.golfonetwork.it). Va, infine, sottolineato che, in occasione della cerimonia di intitolazione, sarà distribuito alle famiglie sapresi e agli studenti un opuscolo sulla storia di radio Sapri, curato dal sottoscritto e da Francesco Polito.
(Tonino Luppino)


Scarica Flash Player per vedere questo video.
Intervista al prof. Corrado Limongi
www.telearcobaleno1.it




Inserito da Golfonetwork venerdì 17 febbraio 2012 alle 12:21 commenti( 4 ) -

Comune di Vibonati: comunicato gruppo di maggioranza


Fare clic sull'immagine per ingrandire


Inserito da Golfonetwork mercoledì 15 febbraio 2012 alle 20:28 commenti( 5 ) -

Riceviamo dal Centro studi "Carlo Pisacane" di Sapri e pubblichiamo

Giovedì 16 febbraio, alle ore 17,00, nell' Aula consiliare del Comune di Sapri, si svolgerà un incontro-dibattito sul tema: "Libertà e (è) comunicazione- Nel ricordo di Radio Sapri ( 1976-1982)". Radio Sapri, battagliera emittente degli anni Settanta, nel 2006 a Bologna, in occasione del Trentennale, è stata inserita ( unica radio campana!) nella storia delle radio in Fm, per il suo impegno nel sociale e per le sue battaglie civili.
Interverranno:  il Commissario Prefettizio, dottor Vincenzo Amendola, i dottori Tonino Luppino e Raimondo Chiacchio, fondatori di radio Sapri, ed il professor Cesare Pifano, direttore del Centro studi "Carlo Pisacane". Nel corso dell'incontro, al quale parteciperanno tutti i collaboratori della mitica radio, il professor Corrado Limongi, componente del direttivo del Centro studi, illustrerà la proposta per l'intitolazione d'una targa in luogo pubblico alla storica radio Sapri. Secondo alcune indiscrezioni, la targa sarà apposta nell'area spettacoli dello splendido lungomare.

Inserito da Golfonetwork mercoledì 15 febbraio 2012 alle 20:18 commenti( 0 ) -

Comunicato On. Giovanni Fortunato

IL POPOLO GRIDA E SI RIBELLA
La Soprintendenza vuole l’estinzione delle Comunità del Cilento, degli Alburni e del Vallo di Diano.
Noi non lo permetteremo!

Caro Sindaco,
Cari Cittadini del Cilento, degli Alburni e del Vallo di Diano,
negli ultimi anni in particolare, l’attività di controllo esercitata dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesistici, si è trasformata in uno strumento di blocco totale dell’attività edilizia, sia per quella legata alle nuove costruzioni legittimamente previste dagli strumenti urbanistici comunali, sia per quella destinata al recupero e all’adeguamento del patrimonio edilizio esistente. Tale attività di diniego di ogni intervento di edilizia pubblica e privata, proposto ed approvato dagli uffici e dalle competenti commissioni comunali per il paesaggio, viene svolta in modo “scientifico” soprattutto da alcuni funzionari responsabili delle aree di tutela della Provincia di Salerno, con gravissime ripercussioni sulle economie locali. I cittadini, le attività imprenditoriali locali e le comunità tutte vedono ogni giorno calpestato il proprio diritto di realizzazione di una casa o ancora più semplicemente l’adeguamento delle strutture delle proprie attività turistiche, artigianali e commerciali. Tutto questo in nome, si badi bene, di una finta attività di tutela che non tiene conto in alcun modo delle attività di controllo e di pianificazione urbanistica svolta quotidianamente dalle amministrazioni locali. A questa situazione di mancanza assoluta di dialogo tra le istituzioni e a questo disegno di soffocamento di ogni diritto dei cittadini che in tali aree tutelate vivono e lavorano, è arrivato il momento di dire BASTA!!!!

BASTA a questi piccoli funzionari che si ergono a paladini della tutela di un patrimonio paesaggistico (con quali titoli? Con quali curricula?) che neanche conoscono e che con il loro atteggiamento persecutorio raggiungono il solo obiettivo di calpestare i diritti dei cittadini allontanando gli stessi dalle istituzioni ed istigandoli di fatto all’abusivismo edilizio!!!

BASTA ad una Soprintendenza dei due pesi e delle due misure che da un lato boccia la semplice realizzazione di una finestra su un manufatto esistente e dall’altro permette la realizzazione di mostri di cemento (vedi il Crescent di Salerno);

BASTA all’umiliazione cui i tecnici comunali ed i liberi professionisti sono sottoposti dalle ripetute bocciature dei progetti presentati da parte di colleghi(??) che magari non hanno mai progettato in vita loro;

BASTA ad una Soprintendenza che da organo istituzionale umilia le amministrazioni locali non presentandosi in sede di conferenze dei servizi.  Tale situazione è diventata insostenibile ed è necessario che insieme reagiamo per la tutela vera del nostro territorio, per la difesa della nostra economia, dei diritti delle nostre comunità.

Per tutto questo Ti invito insieme alla tua cittadinanza che Ti prego di coinvolgere, alla grande manifestazione che si terrà presso l’hotel Torre Oliva - Via Nazionale - Policastro Bussentino - sabato 31 marzo 2012 alle ore 17.00, dove insieme dovremmo decidere delle azioni forti da intraprendere presso la direzione regionale e presso il Ministero per i Beni Culturali anche attraverso azioni di consorzio di tutela legale per la difesa dei diritti dei privati cittadini e delle amministrazioni locali oggi sempre più costrette a ricorrere continuamente ai competenti tribunali amministrativi regionali per vedere riconosciuti in sede legale i propri sacrosanti diritti. Sono sicuro che insieme vinceremo questa grande battaglia di legalità, di civiltà e di rispetto della dignità dei cittadini della Provincia di Salerno.
Con amicizia
Il Consigliere Regionale On. Giovanni. Fortunato

Inserito da Golfonetwork mercoledì 15 febbraio 2012 alle 20:18 commenti( 12 ) -

Sapri: sette denunce per gestione abusiva di rifiuti pericolosi
Sapri- I Carabinieri della Compagnia di Sapri, in collaborazione con i Vigili Urbani della città della spigolatrice, hanno denunciato 7 persone in quanto responsabili del reato di gestione non autorizzata di rifiuti pericolosi. Gli uomini della Benemerita e i Vigili Urbani, durante un controllo destinato alla salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica, hanno scoperto uno stoccaggio abusivo di rifiuti speciali pericolosi sull’arenile della cittadina, in località “Pali” in prossimità del ponte sul torrente Brizzi. Sono stati scoperti sulla spiaggia alcuni grossi contenitori metallici  al cui interno erano allocate ben 268 batterie al piombo esauste, per un peso complessivo di circa quaranta quintali. All’arrivo delle forze dell’ordine, 4 cittadini rumeni sono stati sorpresi a cedere i predetti rifiuti speciali pericolosi a tre italiani, ponendo così in essere, in concorso fra loro, l’attività di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento di rifiuti speciali pericolosi, in completa mancanza di autorizzazione, iscrizione o comunicazione prescritta dalla normativa vigente. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato, inoltre è stato depositato in custodia giudiziale ad una ditta specializzata ed autorizzata alla detenzione. Le indagini non sono terminate ma proseguono per verificare la provenienza, e soprattutto la destinazione, dei rifiuti.
Inserito da Golfonetwork mercoledì 15 febbraio 2012 alle 13:13 commenti( 0 ) -

Appello di solidarietà - sostegno progetto campimetro

Sostegno al progetto "Dacci una mano per migliorare il servizio di consulenza oculistica a favore dei soggetti ipovedenti".
Gent.mo Amica/o,
questa Associazione-Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Onlus Sezione Provinciale "Luigi Lamberti" di Salerno, tra le altre attività promozionali e sociali, gestisce dal 1973  presso la propria Sede un "Centro di Consulenza Oculistica" che ogni anno effettua gratuitamente centinaia di controlli visivi a favore non solo dei soggetti con gravi problemi alla vista, ma anche a favore dei loro familiari.
Nel mese di Ottobre scorso questa Associazione  ha presentato alla Fondazione della Comunità Salernitana- per  il 1°  Bando 2011- il  progetto su indicato, con il quale è stato chiesto un contributo per l'acquisto del "CAMPIMETRO COMPUTERIZZATO" che ha un costo totale di euro 8.500,00 + IVA. Sul preventivo di spesa, la Fondazione ha potuto stanziare un contributo massimo di euro 4.000,00.
Pertanto occorre un fondo integrativo di oltre 6000,00 euro per realizzare un sogno che potrebbe avverarsi se ci sarà anche il Tuo sostegno.

La donazione deve essere versata sul seguente conto corrente:
IBAN  IT 35 O 01010 15211 100000 300007-BANCO DI NAPOLI AG. 8 DI SALERNO
INTESTATO A UNIONE ITALIANA CIECHI SEDE PROVINCIALE DI SALERNO.
con la seguente causale: Dacci una mano per migliorare il servizio di consulenza oculistica a favore dei soggetti ipovedenti-
Inoltre, l'Associazione si permette sottolineare che l'acquisto dell' attrezzatura medico- oculistica va a potenziare ed aggiornare le strumentazioni già in uso presso il suddetto Centro di Consulenza, il quale svolge annualmente anche visite di prevenzione della cecità.
Questa Presidenza, sicura che la presente istanza trovi benevolo accoglimento,mentre porge sentiti ringraziamenti per tutto quello che potrete deliberare, invia distinti ossequi.
Il Presidente  UICI Onlus Salerno
Dottor Vincenzo Massa

Inserito da Golfonetwork martedì 14 febbraio 2012 alle 13:16 commenti( 0 ) -

Soppressione Tribunale di Sala Consilina e Lagonegro

Le condizioni meteo costringono ad un ennesimo rinvio l'incontro previsto per questa mattina a Potenza.
La copiosa nevicata che durante la notte ha interessato la città di Lagonegro e l'attuale peggioramento delle condizioni meteo, con nevicate in corso nel potentino, a Potenza città, nonché nel Vallo di Diano, hanno costretto il Presidente della regione Bas8ilicata, Vito De Filippo, a rinviare l'incontro tra la delegazione del Tribunale di Sala Consilina, la delegazione del Tribunale di Lagonegro, il Consigliere regionale salernitano, Donato Pica, ed i sindaci di Sala Consilina e Lagonegro. L'incontro era previsto per questa mattina alle 10,00 presso la presidenza della Regione Basilicata. Lo stesso incontro sarà fissato al più presto, appena le condizioni meteo volgeranno al meglio e sarà garantita la viabilità e gli spostamenti. Lo stesso governatore De Filippo, in una lunga telefonata con il Consigliere regionale Donato Pica, ha auspicato che lo stesso incontro avvenga al più presto per definire nel dettaglio i termini di una accordo che per sommi capi ha già incontrato il favore dei soggetti interessati.
(Lorenzo Peluso)

Inserito da Golfonetwork martedì 14 febbraio 2012 alle 13:15 commenti( 0 ) -

Riceviamo e pubblichiamo da Antonio Pompeo Abbadessa

In data 10 febbraio 2012 il G.I.P. del Tribunale di Sala Consilina, su richiesta del P.M., ha disposto il rinvio a giudizio di Daniele FILIZOLA, già Sindaco di TORRACA e difeso dall'Avv.to Rocco COLICIGNO, per abuso di potere disciplinato e punito dall'art. 323 del Codice Penale.
La vicenda del rinvio a giudizio trae origine dall'adozione in data 17.11.2009 di atto di Revoca delle funzioni di Responsabile dell'Area di Vigilanza e Servizi Demografici, nonché Affari Generali, Finanziaria, Tributi ed Economato al dipendente Antonio Pompeo ABBADESSA, rappresentato dall'Avv.to Linda DONATO e che si è costituito Parte Offesa nel procedimento.
La prima udienza è stata fissata ad Aprile 2012.

Inserito da Golfonetwork martedì 14 febbraio 2012 alle 13:13 commenti( 6 ) -

Verbicaro (Cs): sei famiglie bloccate da una frana
Verbicaro (Cs)- Sei famiglie sono bloccate a Verbicaro, sull'alto Tirreno cosentino ai confini con il Golfo di Policastro, da una frana con un fronte di 400 metri circa che blocca la strada della valle dell'Abatemarco che porta all'omonimo acquedotto. "La zona è completamente isolata da sabato - ha detto all'Adnkronos il sindaco Felice Spingola - e se si rompesse oggi l'acquedotto rimarrebbero a secco oltre 120mila persone perchè non è possibile in alcun altro modo raggiungere le pompe di sollevamento. E' una strada senza uscita". L'acquedotto serve un bacino d'utenza molto elevato, fino al capoluogo. Nell'area è nevicato molto negli ultimi giorni e nelle abitazioni manca l'energia elettrica. Vi sono alcune case occupate stabilmente da famiglie e altre usate come ricovero per gli animali. I pastori in questi giorni non riescono a raggiungerli per accudirli. "Abbiamo chiesto l'intervento della Protezione civile con l'elicottero ma non abbiamo avuto risposta", lamenta il sindaco che ricorda come "le frane ci sono da almeno un paio d'anni perchè la zona è soggetta a caduta massi. Era stato sottoscritto un accordo con la Regione Calabria, al momento però è rimasto disatteso". (La Repubblica)
Inserito da Golfonetwork lunedì 13 febbraio 2012 alle 17:55 commenti( 0 ) -


Pagina:   << Precedente   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121  122  123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   Successiva >>


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica