NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » community » guestbook

 


Bacheca Golfonetwork
In questa sezione puoi leggere i messaggi dei nostri visitatori.
Se ne hai appena inserito uno e non lo visualizzi, fai un refresh della pagina (pulsante aggiorna).
Golfonetwork Forum
Entra nel forum

» Lascia un messaggio in questa bacheca
Finora abbiamo ricevuto 9081 messaggi

»Messaggio pubblicato sabato 3 aprile 2004 alle 11:32
Nome:
Gerardo
Città:
Timpone  
Nazione:
Italia  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Forza Sapri !
 
»Messaggio pubblicato venerdì 2 aprile 2004 alle 12:37
Nome:
Fabio  
Città:
Sapri  
Nazione:
Italia  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Non ti sei firmata e non so il perche’ , contattami via e-mail e’ saprai tutto di me ok ? Aspetto una tua gradita risposta .
 
»Messaggio pubblicato giovedì 1 aprile 2004 alle 19:57
Nome:
*
Città:
*  
Nazione:
*  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
X Fabio di Sapri.
Quanti anni hai?
 
»Messaggio pubblicato mercoledì 31 marzo 2004 alle 18:26
Nome:
Eleonora
Città:
Torre Orsaia (SALERNO)  
Nazione:
ITALIA  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Un saluto a tutto il Golfo da Torre Orsaia. Venite a visitare il nostro paese tra le colline.
 
»Messaggio pubblicato martedì 30 marzo 2004 alle 17:15
Nome:
Fabio  
Città:
Sapri  
Nazione:
Italia  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
C’e’ qualche ragazza che vuole fare nuove conoscenze? Se si contattami via e-mail . Sono di SAPRI. By Fabio
 
»Messaggio pubblicato lunedì 29 marzo 2004 alle 18:20
Nome:
Angelo
Città:
Rivello (PZ)  
Nazione:
ITALIA  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
caro X-trax, i problemi sono tutti dovuti a Tremonti. Senza di lui e senza sottomissione degli "alleati" di governo tutto migliorerà. Prima di Berlusconi si stava addirittura peggio di oggi. L’elettore ormai non sa più che fare...
 
»Messaggio pubblicato lunedì 29 marzo 2004 alle 17:56
Nome:
x-trax
Città:
sapri  
Nazione:
italy  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Meno tasse per Totti e meno ferie per tutti.

Dal sito di Repubblica del29/03/2004.

Una ricetta per vivere peggio
di LUCIANO GALLINO

CON LA proposta di sopprimere alcune festività al fine di rilanciare la produzione il presidente del Consiglio dimostra di essere un fine economista; ovvero di essere, in tema di economia, ben consigliato. Un ponte in meno, ha detto, produce un incremento sensibile sul prodotto nazionale. Non c’è dubbio che le cifre gli diano ragione. Il Pil viene prodotto con poco più di 200 giornate lavorative, corrispondenti a 1620 ore effettivamente lavorate in media per occupato.

Una media che combina gli orari più lunghi dell’industria e quelli un po’ più brevi del pubblico impiego, gli impieghi a tempo pieno e quelli a tempo parziale. In una giornata di lavoro si produce dunque un mezzo punto percentuale di Pil. Basterebbe allora sopprimere, per dire, sei giornate festive l’anno per incrementare di colpo la crescita del Pil del 3 per cento annuo.

Ci avessimo soltanto pensato prima, l’economia del paese non si troverebbe nella situazione critica che molti lamentano. O forse no. Perché nel ragionamento che suggerisce di lavorare di più per arricchirsi tutti c’è una piccola crepa. Esso implica infatti che l’intera produzione addizionale di beni e servizi eventualmente ottenuta con alcune giornate lavorative in più sia interamente venduta. Il che non sembra davvero realistico.

Moltissime imprese faticano oggi a vendere le quantità di beni che producono con le giornate di lavoro attualmente effettuate. È la radice della crisi che le minaccia. In molti settori industriali esiste un eccesso di capacità produttiva: le aziende potrebbero produrre cento, ma dato che riescono sì e no a vendere settanta, quello producono. È proprio per questo motivo che hanno chiesto, e prontamente ottenuto dal governo con la legge 30 e il relativo decreto attuativo dell’ottobre scorso, nuovi tipi di contratto che permettono di occupare forza lavoro in maniera discontinua, come il lavoro in affitto (detto anche, pudicamente, "in somministrazione") e il lavoro intermittente. In modo da adattare l’occupazione in azienda all’andamento del proprio mercato.
- Pubblicità -


A fronte di queste situazioni, l’aggiunta di alcuni giorni lavorativi al calendario annuo genererebbe presumibilmente più disoccupazione, e più precarietà.
D’altra parte la discussione sulla necessità di provare ad accrescere l’occupazione non già aumentando, bensì diminuendo gli orari di lavoro, va avanti da decenni in tutti i Paesi europei, dal Portogallo alla Finlandia, dall’Irlanda alla Grecia.

Da essa sono scaturiti contratti collettivi e interventi legislativi che hanno portato a ridurre le ore annue effettivamente lavorate pro capite dalle 1800-2000 del 1970 alle 1330-1700 di inizio del XXI secolo, con un parallelo e sostanziale incremento di produttività. Il limite inferiore, nel cennato rango delle ore lavorate pro capite nel 2001, è segnato dall’Olanda, a causa della grande diffusione in tale paese del tempo parziale; mentre quello superiore tocca al Regno Unito. Con le sue 1620 ore l’anno l’Italia supera di circa 50 ore la Francia - nonostante le riduzioni d’orario realizzate in essa con la legge sulle 35 ore, che ha avuto indubbi effetti positivi sull’occupazione - di 100 ore il Belgio, di 170 ore la Germania. Non siamo insomma i più pigri tra gli europei.

Ancora, è la riduzione degli orari di lavoro, non già il loro aumento, che ha permesso di superare crisi aziendali gravissime, come quella della Volkswagen alcuni anni fa. Per tacere di altri dati che possono lasciare indifferenti i fini economisti, ma ai quali i milioni di persone che svolgono altri ordinari mestieri attribuiscono una certa importanza.

Nel 1970, quando in Italia si lavorava 1900 ore l’anno, si viveva quasi 10 anni di meno. Più precisamente, la età mediana dei morti era inferiore a quella odierna di circa 10 anni. Altri fattori hanno sicuramente contribuito a questo straordinario risultato, in primo luogo il sistema sanitario nazionale.

Ma un fattore determinante sono stati l’aumento delle giornate di vacanza, degli svaghi, del riposo, delle cure per la persona, delle attività culturali, delle relazioni sociali, del tempo dedicato ai figli, reso possibile dalla riduzione di oltre 250 ore dell’orario annuo di lavoro.

Proporre oggi di ricominciare a lavorare di più, significa quindi prospettare la possibilità - quali che siano le buone intenzioni del proponente - di ricominciare a vivere peggio, e forse anche meno a lungo. È possibile che il presidente del Consiglio, buttando lì l’idea di lavorare qualche giorno in più l’anno, avesse in mente il caso di qualche altro paese.

Ad esempio il caso della Corea del Sud, dove si lavora tuttora 2.500 ore l’anno.

Che ne pensate?
 
»Messaggio pubblicato lunedì 29 marzo 2004 alle 12:00
Nome:
Biagio  
Città:
MOGGIO UDINESE  
Nazione:
ITALIA  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
VORREI RISENTIRE MIA SORELLA CHE ABITA A POLICASTRO .NELLA MIA VITA L’HO VISTA SOLO UNA VOLTA PENSO SI CHIAMI ELISA MA NON NE SONO SICURO.SIAMO DELLO STESSO PADRE MA NON MADRE.SE TI RICONOSCI CONTATTAMI A SILVANUCCIAòCHEAPNET.IT CIAO A TUTTI I POLICASTRESI
 
»Messaggio pubblicato domenica 28 marzo 2004 alle 10:58
Nome:
Gennaro
Città:
Angri (Sa)  
Nazione:
ITALIA  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Oggi un solo grido: FORZA ANGRI!
In 400 e più saremo a Sapri per il nostro "contributo". Sapri trema!
 
»Messaggio pubblicato giovedì 25 marzo 2004 alle 19:41
Nome:
x-trax
Città:
sapri   
Nazione:
italy  
Sito web: non disponibile Indirizzo Ip: xxxxxx
Alice hai colto nel segno!
E comunque, secondo me, questo è oramai un sistema che nella sua globalità si sta distruggendo: oggi il calcio, domani la scuola, dopodomani la sanità e così via.
Si salvi chi può!
 





Naviga tra le pagine della Bacheca di Golfonetwork:
(Sei nella pagina 787 di 909)
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 636 637 638 639 640 641 642 643 644 645 646 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 675 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 697 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 726 727 728 729 730 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 741 742 743 744 745 746 747 748 749 750 751 752 753 754 755 756 757 758 759 760 761 762 763 764 765 766 767 768 769 770 771 772 773 774 775 776 777 778 779 780 781 782 783 784 785 786 787 788 789 790 791 792 793 794 795 796 797 798 799 800 801 802 803 804 805 806 807 808 809 810 811 812 813 814 815 816 817 818 819 820 821 822 823 824 825 826 827 828 829 830 831 832 833 834 835 836 837 838 839 840 841 842 843 844 845 846 847 848 849 850 851 852 853 854 855 856 857 858 859 860 861 862 863 864 865 866 867 868 869 870 871 872 873 874 875 876 877 878 879 880 881 882 883 884 885 886 887 888 889 890 891 892 893 894 895 896 897 898 899 900 901 902 903 904 905 906 907 908 909


Messaggi più recenti

Home page Golfonetwork



© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica